Magic al lavoro, Shaq e Rivers per il futuro?

I Magic alla caccia di GM e cosche  escono già i primi nomi, due che con l’ambiente Magic hanno già avuto a che fare.

È tempo di rifondazione agli Orlando Magic ma prima di andare a costruire la squadra, la dirigenza dovrà trovare il prima possibile i successori del GM Otis Smith e di coach Stan Van Gundy, negli ultimi giorni si son fatti diversi nomi per la panchina con Scott Skiles e Jerry Sloan abili e arruolabili in caso di chiamata, ma oggi vi riportiamo due nuovi nomi…ma non per i Magic!

Andiamo con ordine, il ruolo di GM è essenziale per poter mettere nero su bianco il piano della franchigia e il nome più caldo di queste ore è quello di Shquielle O’Neal, già, l’anlista della TNT che ad Orlando ha cominciato al sua super carriera da giocatore (dal 1992 al 1996, ndr); “The Big Diesel” incontrerà i piani alti di Orlando settimana prossima, l’intento di questi è che l’eventuale presnez adì Shaq possa servire per convincere Dwight Howard (26 anni) a non lasciare la Florida. L’altra opzione è il nome dell’ex New York Knicks Donnie Walsh.

Invece per il ruolo dell’allenatore i Magic stavano pensando al ritorno di Doc Rivers, attualmente head coach dei Boston Celtics; Rivers, come Shaq, cominciò la sua avventura da allenatore proprio in Florida nel 1993, conclusa poi nel 2003 (record di 171 vittorie e 168 sconfitte) per approdare ai verdi del Massachusetts. Il problema però è il contrattine che coach Rivers ha coni Celtics, questa è solo la prima annata del contratto quinquennale da $35 milioni ma i Magic sono ottimisti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B