Il mea-culpa di coach Brooks su Ibaka

L’allenatore dei Thunder si prende le sue responsabilità per l’utilizzo azzardato del suo miglior difensore in Gara1.

Stanotte gli Oklahoma City Thunder proveranno a strappare il fattore campo ai San Antonio Spurs nella Gara2 delle finali della Western Conference ma, a coach Scott Brooks, è rimasto ancora l’amaro in bocca per il K.O in Gara1.

infatti nel primo episodio della serie OKC poteva regalare il colpaccio essendo che entrava nell’ultimo periodo avanti di 9 punti, poi il coach ha deciso a sorpresa di far sedere il suo stoppatore Serge Ibaka (22 anni) col seguente risultato: San Antonio ha realizzato 39 punti (erano solo 16 nel 3°, ndr ) tirando 12/16 dal campo, rimonta e vittoria texana: “Penso sempre ad ogni decisione da prendere, se vedi che non funziona…lo sai” sono state le parole del coach dopo l’ultimo l’allenamento e alla domanda sul perché di quella sciagurata scelta: “Sono con voi, avete ragione, avrei dovuto far giocare Serge la scorsa notte”.

L’idea di Brooks, in quel momento della partita, era di andare col quintetto piccolo che tante soddisfazioni gli ha dato contro i Dallas Mavericks e i Los Angeles Lakers, a telecamere spente Brooks ha anche aggiunto che si sarebbe fustigato sulla schiena da solo negli spogliatoi dopo Gara1.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • fefe

    occhio all’ortografia. Un saluto.

  • Thanks!