Vittoria thriller per Miami, vani i 44 di Rondo

I Boston Celtics sfiorano il colpaccio esterno con un supe Rondo ma anche stavolta James, Wade e Chalmers riescono a portare a casa la pelle

 

 

 


Miami Heat – Boston Celtics 115-111 OT

(18-24; 53-46; 81-75; 99-99)
MIA 2-0

Heat: Battier 9, James 34 (10 rimb), Turiaf 2, Wade 23, Chalmers 22, Anthony 2, Miller 7, Jones 3, Cole, Haslem 13 (11 rimb).
All.Spoelstra

Celtics: Pierce 21, Bass 8 (10 rimb), Garnett 18, Allen 13, Rondo 44 (10 ass), Stiemsma 2, Pietrus 3, Dooling 2, Hollins, Daniels, Pavlovic, Moore.
All.Rivers

Top performance:
Rimbalzi: Haslem 11 (4 off, MIA) / Bass 10 (3 off, BOS)
Assist: James 7 (MIA) / Rondo 10 (BOS)
Recuperi: Chalmers 2 (MIA) / Rondo 3 (BOS)
Palle perse: Chalmers 3 (MIA) / Rondo 3 (BOS)
Stoppate: Wade 2 (MIA) / Pierce 1 (BOS)

MVP: LeBron James (MIA) 34 punti (5/14, 2/6, 18/24), 10 rimb (4 off), 7 ass, 1 rec, 1 persa, 1 stop

Recap

Grande partita all’American Airlines Arena di Miami dove gli Heat hanno dato l’ennesima prova di forza contro dei Celtics in palla guidati da Rajon Rondo (career-high 44 punti e 1° nella storia dei Playoffs a registrare 44+10 assist), rimonta e successo all’overtime; a differenza di gara1 i verdi entrano in campo determinati e in ritmo tanto che i padroni di casa si ritrovano pure sotto di 15 (21-36) dopo 4′ del 2° quarto, il primo tempo vedrà Boston avanti 46-53 con Rondo immarcabile a quota 22 punti.
Nella ripresa tempre Celtics davanti ma a 2’55” dalla fine della partita James & Co. piazzano un 10-2 che spinge sul +3 (99-96) a 47″ dal termine, a pareggiar ei conti ci pensa il peggiore in campo di Gara1, Ray Allen, che assistito da Dooling spara la bomba del 99-99 a 34″. Ultimo possesso nella mani di LeBron che sbaglia due volte e manda la partita all’overtime.
Al supplementare regna l’equilibrio fino a 2’16” dal termine, James segna il pareggio e poi assite Haslem per la schiacciata del +2 (107-105) a 1’28”. Sul capovolgimento KG perde una sanguinosa palla e D-Wade ammazza la partita con un gioco da 3 punti che vake il +5 (110-105) a 59″. Rondo prova a rimontare ma James e Wade dalla lunetta (5/6) congeleranno il match per il 2-0 nella serie

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Illmatic

    Peccato per Boston che ha sparato il jolly.
    Rondo cmq dimostra di esser pronto a portarei la squadra sulle spalle se dall’anno prossimo mancherà qualcuno dei vecchietti.
    Oggi come oggi, se ho bisogno di un canestro che sia il primo quarto o l’ultimo secondo vado da Durant, miglior attaccante della lega.
    In alternativa andrei da Anthony.
    Se devo dominare una partita vado da Lebron.
    Se ho delle stelle e devoetterle in ritmo vado da Rondo.
    Se ho delle stelle innamorate della palla cerco un allenatore che
    gli spieghi che il basket non è uno contro cinque ma serve un sistema.
    Gli unici faccio tutto io che han vinto negli ultimi vent’anni sono kobe e mj, merito loro di certo ma senza il triangolo non hanno vinto.

  • Michael Philips

    Michele

    Non è solo lebron a prendere le botte, è risaputo che quando giochi in trasferta(non parlo di boston in particolare) se vai a canestro e prendi legnate avrai molte meno possibilità di andare ai liberi. Questo vale per tutti. Lebron come altre stelle l’ho già detto, riceve un trattamento di favore, ma se hai visto le gare lui di legnate ne prende comunque tante che non vengono notate, sarà per la velocità, sarà perché le incassa come nessuno, ma quando va a canestro è difficile che non subisca contatti forti. Nessun problema.

    La storia della balia lasciala stare, davvero, non puoi inalberarti OGNI VOLTA che qualcuno commenta una gara dei celtics.

  • alert70
  • Mr Big Shot

    “kobe e mj, merito loro di certo ma senza il triangolo non hanno vinto.”

    Vale pure il contrario, Jackson senza Kobe, Jordan e Shaq non ha vinto niente.

  • mad-mel

    Credevo serie più equilibrate almeno ad ovest e invece sono stato smentito.
    C’è poco da girarci torno nel dire che si possono riaprire, per me sono già belle che chiuse.
    C’è quel dato statistico pietoso di quante squadre nella storia hanno rimontato un 2-0. Non mi ricordo il numero preciso ma mi sembrano pochette.

  • Steven John 13

    Ho visto la partita in diretta stanotte..beh devo dire che seppure non è stato preciso Lebron ha fatto una gran partita a livello difensivo..a mio parere..quando era fuori Chalmers ha marcato Rondo ed è stato l’unico in grado di limitarlo..lo ha costretto a delle palle perse..era presente a rimbalzo (anche in attacco) e l’ho visto difendere alla grande anche se è finito su Garnett..poi menzione d’onore la darei ad Haslem che ha fatto canestri importantissimi..Chalmers un fattore in attacco ma male in difesa..ha fatto tirare Rondo sempre con metri liberi davanti..e non lo teneva nemmeno nelle penetrazioni..Comunque gli Heat devono migliorare ai liberi..Boston li ha messi quasi tutti..loro per poco non pagavano l’imprecisione dalla lunetta!

  • in your wais

    Vista la partita in diretta, qui erano le 9, neanche bisogno di fare la nottata…

    Che dire, 2-0 Miami, serie che di sicuro vira verso la Florida…partita secondo me abbastanza brutta, al di la del punteggio, Miami deve ringraziare le seconde linee ed il finale di Wade, Boston aveva preparato la partita in modo perfetto, in attacco ed in difesa, e si trova senza nulla in mano

    Non scendo al livello di Michele e delle sue paranoie adolescenziali per cui ci dovrebbe essere sempre qualcosa o qualcuno che trama contro i Verdi, ma secondo me sulla partita pesa molto l arbitraggio

    Non si tratta neanche del numero di tiri liberi, naturale che Miami abbia due trattori che penetrano il triplo di tutti i Celtics messi assieme, e questo significa ricevere chiamate a favore…diciamo anche che i Verdi in questi PO stanno tirando molto da fuori il pitturato…

    Ma mi vengono in mente almeno 3-4 episodi in cui i verdi sono stati sfavoriti, episodi che magari singolarmente ci stanno pure ( il fallo non fischiato a Rondo posso anche pensare che magari non lo veda un arbitro, era un angolo coperto), ma se a questo ci unisci il fallo di KG su Wade che poteva benissimo essere di segno opposto, un fallo a Rondo su una palla vagante contro LBJ, ed un altro paio di episodi, la partita gira

    Ainge e Rivers si sono lamentati a fine partita, hanno fatto bene, credo che a Boston i fischi andranno in ben altro modo…

    Direi che in un paio di minuti LeBron ha dato bel materiale ai suoi detrattori…prima il raddoppio suicida su Dooling che lascia Allen libero da 3, poi errore in appoggio su assist di Wade, poi ancora errore sul buzzer beater…dato che lui sugli ultimi possessi non penetra mai, conosce solo il tiro da fuori, possibilmente cadendo indietro…poi subito uno 0-2 ai liberi in overtime…

    Ragazzo strano, davvero inesplicabili a volte le sue scelte nei finali punto a punto…ma stanotte ha vinto, quindi va tutto bene…

  • alert70

    IYW

    Lebron non si sente a suo agio nei finali, memore delle recenti sventure.

    Quindi fino a quando non si sbloccherà con un jumper e/o un canestro di quelli decisivi sarà sempre sospetto. La testa conticchia.

    Anche Wade non ha brillato però essendo penetratore in certi frangenti, specie dopo il blocco può cavare il classico ragno dal buco.

    Capitolo liberi
    Tra i due non so chi è peggio. Percentuali pessime quando il cronometro segna 2/3 minuti dal termine. Lì le percentuali vanno decisamente a sud. La maledetta testa.

  • lilin

    credo proprio che sia anche una questione di costruzione di tiro per lebron…va sempre a cercarsi l ultimo tiro nei modi piu complicati possibili, cadendo all’indietro, da 10 metri ecc.

    cmq come vi sembrano i prodotti del draft di quest anno?

  • salviamo trigari

    secondo me nei finali sbaglia principalmente per 2 motivi: 1 emotivo ma questo già lo avete detto; 2 tecnico, essendo così bravo a fare praticamente tutto quello che c’è da fare su un campo da basket negli anni non si è creato un suo tiro in cui si senta praticamente invincibile es: il tiro su una gamba di dirk o lo step back di Kobe, questo lo porta ad avere palla mano senza avere un idea esatta di cosa sta per fare e di conseguenza, sommando il fattore 1, a sbagliare

  • Michael Philips

    Scusate, partendo dal fatto che kobe ha messo più game winners ecc… Lebron di canestri pesanti ne ha messi in carriera, non facciamolo passare per il giocatore meno decisivo della lega nei finali. E ricorderei che in regular season di game winners mi pare ne abbia messo 2 o 3, ma se guardiamo i playoffs quanti hanno fatto meglio contando che ogni suo errore fa notizia mentre gli altri possono anche sbagliare? I due canestri decisivi contro i wizards? Quelli contro i pistons nel 2007? Quello contro i magic? I canestri decisivi contro i celtics e i bulls della passata stagione? Non game winners, ma canestri decisivi e tutti nei playoffs.

    Se guardate in giro scoprirete che non ci sono poi tutti questi giocatori a cui sarebbe da preferire lasciare l’ultimo tiro. Kobe ne ha messi di più di james, e non pochi, ma le % sono orrende. Quanti giocatori hanno messo più canestri decisivi rispetto a james?

    Shaq quanti buzzer beater ha messo a segno? Duncan? Garnett? Dirk è l’unico ad averne messi, ma quanti? Quanti ne ha sbagliato senza che nessuno abbia fiatato?

  • Hanzo

    Ma ovvio che il suo sbagliare faccia notizia e questo, come in una catena ciclicamente infinita, gli toglie fiducia. L’anno scorso i tiri decisivi sono entrati tutti, almeno fino alle finali dove ha perso fiducia e non ha attaccato proprio più. Tutta questione mentale, ma spesso anche a livello di costruzione. Ieri notte per esempio il primo tiro è stato costruito benissimo e lo ha sbagliato. Sul secondo avrebbe dovuto fare di più (specialmente contro Rondo, che in detta situazione non è certo il difensore impossibile che ti aspetti). Ottima invece la costruzione dei Buzzer di Wade con il 6 a portare il blocco e a tenere la doppia minaccia. L’anno scorso questa soluzione non era vagliata ed era sempre un isolamento per uno o per l’altro; nella partita di ieri usato entrambe le volte, tutte e due ben costruite.
    Detto ciò, Miami sembra averne di più per ora. Forse riescono a spuntarla anche quest’anno per la Finale. Ma dall’altra parte ho il timore che ci siano due squadre (specialmente una) troppo forti per loro. A meno che non torni un buon/ottimo Bosh (ma li terrei sempre dietro).
    Let’s see.

  • ginlmomn

    questo coglione di michael philips deve sempre difendere il suo ragazzo james.
    ma quanti pompini gli fai al giorno?

  • Michael Philips

    La pressione mentale è dovuta al fatto che oggi un giocatore non può sbagliare nulla. Ogni singolo secondo sul campo viene registrato e in questo modo ogni errore viene amplificato(se si vuole). Prima o vedevi le gare allo stadio, perdendo i dettagli, o in tv solo alcune gare.

    Bird e magic non sbagliavano gare? Segnavano tutti i canestri decisivi? Il loro comportamento era sempre corretto? Non avevano uscite pessime? Non hanno fallito delle finals?

    Prima non si amplificavano gli errori come oggi che un minuto dopo che hai fatto qualcosa, il mondo(non chi segue la gara in campo) ha visto cosa hai fatto e invece di avere 20.000 persone che ti criticano ne hai 20 milioni.

    Cambia o no?

    Non ricordo nella storia un giocatore che viene criticato perché non mette(ANCHE) i buzzer. E’ un giocatore dominante? Sì, però non mette i game winners. Ma quale altro giocatore ha ricevuto pressioni simili? Questo ogni sera è obbligato ad essere il migliore realizzatore, a passarla ad annullare la stella avversaria e se capita a mettere anche il game winners. Cose da fare nella stessa gara, roba impensabile per qualsiasi altro giocatore nella lega. Beh, dio non voglia che questo manchi uno di questi “semplici” obbiettivi.

    Ridicolo.

  • col

    andrea bargnani da roma il prossimo anno sarà l’mvp della lega.
    segnatevelo :)))))))

  • Michael Philips

    Se volete strasformare questo blog in play.it, allora lasciate pure i commenti di gente come ginlmomn o zen, siete sulla buona strada.

  • alert70

    michael

    Non dare retta.

    I post li cancelleranno.

  • michele

    iyw dubito che a boston daranno fischi a favore di boston, magari sul + 20 pr miami daranno qualche contentino. i fischi sono arrivati chiurgicamente nella partita più difficile per gli heat.