I Thunder stendono gli Spurs ed accorciano!

I Thunder infliggono la prima sconfitta nei Playoffs agli Spurs grazie al solito trio e alla grande difesa di Sefolosha, male gli esterni di Popovich

 

 

 

Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs 102-82
(22-24; 54-41;78-60)
SAS 2-1

Thunder: Durant 22, Ibaka 14, Perkins 4, Sefolosha 19, Westbrook 10, Harden 15, Collison 6, Fisher 5, Cook 2, Ivey 2, Aldrich 1, Hayward 2, Mohammed ne.
All.Brooks

Spurs: Leonard 2, Duncan 11, Diaw 1, Green 3, Parker 16, Ginobili 8, Jackson 16, Bonner, Splitter 1, Neal 7, Anderson 4, Mills 3, Blair 10
All.Popovich

Top performance:
Rimbalzi: Perkins 8 (3 off, OKC) / Ginobili 6 (1 off, SAS)
Assist: Westbrook 9 (OKC) / Parker 4 (SAS)
Recuperi: Sefolosha 6 (OKC) / Jackson 1 (SAS)
Palle perse: Durant 3 (OKC) / Parker 5 (SAS)
Stoppate: Ibaka 3 (OKC) / Duncan 5 (SAS)

MVP: Thabo Sefolosha (OKC) 19 punti (3/6, 4/10, 1/1), 6 rimb (2 off), 1 ass, 6 rec, 1 stop.

Recap

Dopo 50 giorni di imbattibilità e 20 vittorie consecutive, i San Antonio Spurs crollano alla Chesapeake Energy Arena di Oklahoma City contro degli scatenati Thunder; nei primi 3′ di partita i padroni di casa impongono il loro ritmo sia in attacco che in difesa costringendo dli speroni subito a 4 perse (su 21 totali), il parziale dice 8-0 ma i texani con calma entrano in partita e chiudono avanti alla prima sirena 22-24. Sembra il copione delle scorse gare ma “Il Barba” non ci sta, segna 7 punti consecutivi nel parziale di 15-4 che spinge i Thunder avanti 46-32 a 4’15” dall’intervallo lungo dove gli uomini di Brooks ci andaranno sul 54-41.
Il colpo di grazia agli Spurs sarà inflitto a 5’16” quando Durant, Ibaka e Sefolosha confezioneranno un 5-0 per il +20 (68-48) che di fatto manderà anticipatamente i titoli di coda e darà la prima vittoria nella serie ad Oklahoma City.
Per gli Spurs, oltre alle 21 perse non ci sono stati i contributi degli esterni come Manu Ginobili (8 punti 1/5 dal campo), Leonard (1/3) e Green (1/3) frutto dell’ottima difesa che l’ex Biella Sefolosha ha applicato su di loro ma anche di una precauzione (minutaggio) da parte di coach Pop.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B