Pazzesco Durant! I Thunder ci credono, 2-2!

San Antonio stavolta c’è ma non può fare nulla contro il talento di Durant, 18 dei suoi 36 nell’ultimo quarto di cui 16 consecutivi, serie in parità!

 

 

 

Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs 109-103
(26-26; 55-43; )
TIED 2-2

Thunder: Durant 36, Ibaka 26, Perkins 15, Sefolosha 6, Westbrook 7, Collison 8, Harden 11, Fisher, Cook ne, Aldrich ne, Hayward ne, Ivey ne, Mohammed ne
All.Brooks

Spurs: Leonard 17, Duncan 21, Diaw 12, Green 7, Parker 12, Ginobili 12, Jackson 11, Bonner, Splitter, Neal 8, Blair 2, Mills, Anderson ne.
All.Popovich

Top performance:
Rimbalzi: Perkins 9 (3 off, OKC) / Leonard 9 (1 off, SAS)
Assist: Durant 8 (OKC) / Ginobili 4 (SAS)
Recuperi: Collison 2 (OKC) / Ginobili 1 (SAS)
Palle perse: Westbrook 3 (OKC) / Ginobili 6 (SAS)
Stoppate: Ibaka 3 (OKC) / Duncan 1 (SAS)

MVP: Kevin Durant (OKC) 36 punti (12/18, 1/2, 9/9), 6 rimb, 8 ass, 1 persa, 1 stop

Recap

Scott Brooks utilizza 8 uomini contati, Westbrook non brilla ma Kevin Durant e Serge Ibaka mettono insieme 62 punti e regalano il pareggio ai Thunder, battuti dei coriacei Spurs; il primo break significativo del match arriva nel 2° quarto, chiuso il 1° in parità, i Thunder tirano col 72% (contro il 31% degli Spurs) e il parziale della frazione dice 29-17 per i padroni di casa, +12 all’intervallo con un Perkins e un Ibaka da 13 e 14 punti.
San Antonio stavolta non mette i remi in barca e, dopo aver toccato anche il -15 (68-53), inizia la sua rimonta: a 4’11” dalla sirena della 3^ frazione Parker da via ad un parziale di 14-5 (triple di Jackson e Manu) che consentirà ai texani di entrare nell’ultimo quarto sotto solo di 4 punti (75-71).
L’inerzia sembra essere passata per quelli in maglia nero-argento ma non avevano ancora fatto i conti con Kevin Durant, “Durantula” entrà nell’ultimo quarto con 18 punti a referto e a 6’33” dalla conclusione, sempre sul +4 (86-82), il #35 infilerà 16 punti consecutivi! Infatti a 1’32” i Thunder toccano il +9 (102-93), Leonard segna da 3 ma subito verrà replicato da James Harden, 105-96 a 64″ dal termine e 2-2 OKC.
Spurd dominati nelle loro specialità, 41-31 nei rimbalzi con 7 concessi in attacco e 27 a 17 negli assist.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    KD e’ un subnormale, quello che ha fatto nel finale di partita e’ folle, una delle migliori performance viste negli ultimi anni. Sono tutti i PO che questo ragazzo gioca con una costanza superba, segna tanto, con ottime percentuali, e nei finali sale ulteriormente di livello

    Spurs che mai hanno dato l’impressione di poter vincere, hanno scommesso sui lunghi avversari ed hanno perso, Collison e Perkins hanno infilato 25 punti i 2, Ibaka stanotte sembrava Ewing coi suoi jumpers da 5 metri

    Si puo’ dire che nn sempre andra’ cosi’ (anzi, sicuro, 11/11 e’ record per le finali di conference), ma i Thunders sono sembrati molto piu’ in palla, riuscendo anche a limitare bene TP e Manu

    Duncan meglio che nelle prime partite, ma continua a sbagliare a volte canestri facilissimi, ed i tiri liberi stanno diventando un problema. Se poi perdi il confronto diretto contro sostanzialmente tutti i lunghi avversari (che dovrebbero essere il punto debole nell’attacco OKC), si fa dura

    Tutte le 4 rimaste hanno record in casa eccellenti, S.A. 6-0, le altre ne hanno persa al massimo 1. Ieri leggevo credo su Playitusa un commento interessante, in cui sostanzialmente si diceva che i migliori record non servono tanto a conquistare il fattore campo in se, quanto a garantirsi un arbitraggio casalingo in 4 partite su 7

    Non sono d’accordo piu’ di tanto, ma nella sostanza non lo trovo un commento campato per aria. Nella serie ad Est in modo evidente, vedi gara 2, ad Ovest meno, ma comunque con un metro arbitrale abbastanza casalingo (mi vengono in mente un paio di episodi di gara 2, ed un paio stanotte, tipo un goaltending di Ibaka su TP, o un paio di falli fischiati a KD)

    Gli arbitri sono umani e ci puo’ stare, certo pero’ che se ti capita una partita tirata come gara 2 a Miami, e’ difficile da digerire che una W ed una L possano dipendere da un fischio dato o non dato

  • shaq4ever

    ho visto solo l’ultimo quarto e ho assistito alla fantastica prestazione di durant versione “la vinco io”
    farei notare come si dica sempre che i titoli li vinca la difesa: beh san antonio vs okc ha subito 108 punti di media (contro i 103 che segna di media oklahoma in stagione)
    avranno anche un attacco scintillante ma subire così tanti punti ai PO non è un buon segno
    a est le difese sono di un’altra pasta

  • w okc

    Ma gli spurs non erano la squadra più forte del pianeta che aveva già vinto l’anello?Ahahahahah…..hanno perso a posta anche questa? ahahaha

  • fefe

    subnormale vuol dire sotto la normalità, e lui è ben oltre la normalità.

  • max

    probabile che arrivino alla settima a questo punto con SA favorita visto che il fattore campo,sia per una che per l’altra,è decisivo.ripeto che secondo me chi esce vincitrice da questa sfida vince l’anello.

  • t mac

    Durant è inarrestabile in certe situazioni. La pulizia di tiro, la tecnica, la sua altezza e la lunghezza delle braccie rendono il suo tiro pressochè incontestabile. Comunque gravi errori difensivi su di lui degli Spurs nel 4/4 perchè non puoi cambiare sui pick&roll e mandare Parker o Ginobili a marcarlo. Posto che anche Captain Jack non ha potuto far niente col suo stato di grazia. La miglior partita in carriera di KD anche perchè va dato atto a lui e Westbrook nei primi 2 quarti e mezzo di aver avuto molta calma e pazienza nel trovare l’Ibaka o il Perkins di turno che non hanno sbagliato niente. Per gli Spurs Parker poco aggressivo, poco utilizzato il pick&roll e dire che Sefolosha negli 15minuti di partita non ha più visto il campo, troppe perse di Manu che ha tirato bene. Parker deve tornare a essere aggressivo in gara 5 perchè in questa è stato troppo attendista e si è andati troppo da Duncan che nel 2 tempo ha trovato un pò più di ritmo, ma questa è la squadra del francese e da lui deve prendere il comando delle operazioni.

  • Ammiraglio

    Sinceramente la cosa che mi ha stupito di più, sono stati gli 8 assist di Durant.

  • maximtsigalko

    C’è chi segna 16 punti nel primo quarto e chi ne segna 18 (di cui 16 consecutivi) nell’ultimo. La differenza è nei dettagli ma è sostanziale!

    Sugli assist di KD nessuno dovrebbe sorprendersi. Sta assolutamente migliorando sotto questo aspetto giorno dopo giorno. Certo, se portasse palla per tutta la partita come qualcun altro, a questo punto sarebbe +performante anche in quella statistica!

    I commenti di 2 giorni fa: “partita perso appositamente per vincere gara 4” li ho trovati stucchevoli ed ho aspettato questo momento. Quella era gara 3 di una finale di Conference ma di che cosa stiamo parlando?

    I Thunder ci sono. E se riuscissero a strappare il fattore campo come l’hanno sfiorato in gara 1, andiamo dritti verso l’anello! THUNDER UP!

  • alert70

    Ho rivisto Michael Jordan. In quei minuti ho rivisto il 23. Ho rivisto quel giocatore che in barba alla marcature poteva fare quello che voleva. Onnipotente.

    Non oso immaginare come diventerà tra due/tre anni quando la comprensione del gioco migliorerà ulteriormente. Se associerà punti ad assist e rimbalzi, oltre ad una difesa competente questo sarà il numero uno a mani basse per un bel pò, James o non James.

    Segna con percentuali spaventose, siamo ai PO e notoriamente queste si abbassano, inizia a darla con i tempi giusti, a rimbalzo è più presente mentre in difesa siamo ancora indietro ma nettamente migliore degli anni passati.

    Ibaka 11/11, Perkins 5/7 (se non sbaglio) hanno vinto la battaglia sotto canestro, non solo per i punti ma su i due lati del campo. Menzione d’onore per Westbrook: ha difeso come non mai. Non è stato un fattore offensivo ma in difesa ha veramente usato il suo corpo alla grande. Prova di maturità che una, per aver lasciato agli altri il ruolo di goleador. Ha fatto il lavoro sporco utile alla causa. L’anno scorso non l’avrebbe fatto.

    Gli Spurs sono “forse” nei guai. Duncan non salta, sotto canestro non riesce a chiudere con continuità, tanto che ricordo solo un canestro contestato nel pitturato contro Perkins appoggiando al tabellone, tira bene dalla media anche se da lui servirebbero punti proprio lì al ferro. Ora è diventato territorio Thunder. Se la mettono sulla fisicità non ne usciranno bene, quello che devono fare è eseguire in attacco girando la palla come sanno. Il problema è che nelle ultime due gare i Thunder riescono a spezzare la trama offensiva. Quando accade ci mettono una pezza con Ginobili, Jackson, Parker ma alla lunga lo pagono.

    Gara 5 è decisiva. Secondo Shaq chi la vnce porterà a casa la serie. Forse sarà così.

  • otello

    Questa è la prima partita buona che ha fatto Durant in questa serie, non esageriamo…

  • t mac

    Secondo me gli Spurs hanno esagerato in certe occasioni a buttare tutti contro Durant, West e Harden e soprattutto KD con i suoi 8 assist è riuscito a trovare i lunghi sulla linea di fondo per schiacciate. Va bene i tiri concessi ai lunghi (se poi Ibaka segna con questa continuità non puoi fare niente) ma le schiacciate sono state troppe.

    Finalmente un pò di Blair in rotazione, potrebbe essere decisivo in gara 5 dove probabilmente Pop lo impiegherà come primo cambio dalla panca perchè Splitter e Bonner non hanno dato molto. Gli Spurs devono tornare a giocare la loro pallacanestro tutto qui, non dar la palla a Duncan come prima opzione perchè non è efficace in particolare poi con la fisicità dei lunghi Thunder fa ancora più fatica TD. Devono tornare a giocare il pick&roll con Parker che deve essere più aggressivo e Manu perdere meno palloni.

  • otello

    A me hanno insegnato che i punti valgono anche se fatti all’inziio.Sta storia eh “c’è chi li fa nel primo quarto e chi nell’ultimo “è ridicola.Tra l’altro è la prima partita di questa serie in cui Durant gioca bene l’ultimo quarto.

  • maximtsigalko

    Otello, prima partita buona in questa serie?
    Probabilmente ti piacciono vedere le statistiche perché se avessi visto le partite non avresti mai potuto parlare cosi. Ma andiamo a vedere anche le stat.

    Gara1 27 punti 8-19 4 As 10 Rim
    Gara2 31 punti 10-17 5 As 5 Rim
    Gara3 22 punti 8-17 5 As 6 Rim

    ieri è stata un’autentica prova d’onnipotenza ma se giocasse sempre cosi a 23 anni, andiamo a casa guys e buttiamo la pasta

  • otello

    In gara 1 è sparito nell’ultimo quarto decisivo.In gara 2 pure.Gara 3 è stata dominata e ieri sera effettivamente ha fatto una gara da fenomeno.

  • maximtsigalko

    Io non posso negare che sia stato il primo ultimo quarto vero nella serie come ci ha abituati durante tutta la stagione ma tu vuoi negare la mia frase c’è chi li fa all’inizio e chi alla fine? Non puoi negarla è un dato di fatto. Ma io voglio godermi la mia serie non voglio parlare di queste cose

    THUNDER UPP

  • maximtsigalko

    Gara1 non è sparito, è westbrook che ha iniziato a forzare come un pazzo senza dargli mai palla. E’ logico che non puoi pensare che dal sesto minu in poi possa risolverti fuori ritmo tutte le p. Gara2 non mi sembra sia sparito anzi, siamo noi che ci siamo svegliti troppo tardi. Tutto il resto è da bar

  • t mac

    Maxim: Eh però se il 6 di Miami non faceva i primi 3 quarti, il 4/4 i suoi erano sotto di 30 almeno. Soliti paragoni insensati fra due giocatori non paragonabili per caratteristiche tecniche.

    E comunque Durant ha compagni di squadra nettamente più forti di James perlopiù senza Bosh.

  • alert70

    Otello

    Ci sono gli avversari. Non è sufficiente dire, “ok d’ora in poi la metto solo io”. Non funziona così. A questi livelli ogni canestro è sudato, perchè nessuno ti regala niente. Ti buttano a terra, ti menano letteralmente pur di non darti un vantaggio che uno.

    Ieri questo ragazzo ha fatto il fenomeno (concordi anche tu). Marcato a rotazione da Jack, Ginobili, Parker e Leonard non ha fatto una piega. Spazzati via.

    Le gare precedenti non è stato granchè? Non ha fatto i bambini con i baffi? Pazienza. Però se dobbiamo giustificare tizio e caio per alcune prestazioni sotto tono, poi abbiamo il coraggio di dire che uno che sta tirando 39/73 dal campo, 34/35 ai liberi, quasi 8 rimbalzi a gara, 4.5 assist 6 stoppate e solo 9 palle perse non ha giocato delle buone gare eccetto l’ultima?

    Che doveva fare?

    Però non puoi dire che non è stato decisivo in altre gare. In gara 3 ha fatto la differenza con Harden nel secondo quarto che è risultato decisivo (+18 all’intervallo che di fatto ha chiuso i conti).

  • t mac

    Da bar sono anche i tuoi paragoni Maxim. Durant è molto forte, sta facendo una grande post season, segna sotto pressione anche perchè la sua meccanica di tiro è perfetta e l’altezza da cui parte è immarcabile. Però a 23 anni il 23 di Cleveland vinceva una serie giocando da solo contro Detroit.

  • salviamo trigari

    Durant è qualcosa di magnifico, un 4/4 così merita assolutamente l’accostamento a MJ, oltre ad una freddezza spaventosa si è fatto scivolare addosso la partita senza una forzatura coinvolgendo alla grande i compagni quando era la partita stessa a chiederlo e finendo il tutto con classe infinita.

    voglio essere ottimista, dubito (spero) che ibaka rifaccia 11/11 a San antonio e sono quasi certo che Perkins non ripeterà il 7/9… un plauso speciale a Scott Brooks comunque,aveva tutto da perdere in questa serie invece si sta dimostrando un bravo allenatore

    se San antonio non comincia a difendere un pò meglio la vedo buia

  • t mac

    Se Westbrook giocasse più spesso come in gara 4 farebbe fare ai Thunder il definitivo salto di qualità. Non ho mai visto giocare OKC cosi di squadra come ha fatto stanotte, molto bene. Gara 5 mi aspetto degli Spurs più nasty in particolare Tonino, gran bella serie.

  • maximtsigalko

    TMac ok ma non puoi affermare nemmeno che un Durant messo in quel contesto non avrebbe potuto fare la stessa cosa. Non può farlo semplicemente perché non ne ha bisogno, compagni di squadra più forti di quei Cavs. Fortuna sua ma magari si ritroverà a 27anni con qualcosa di + importante di 3titoli mvp, uno di questi senza senso. Certo la storia degli Heat molto più deboli dei Thunder non si può senitre. A questo punto a miami diamo anche Howard e rose per vincere. Vuoi dire che se vinceranno sarà merito di James? Se finale sarà per noi Thunder magari con Miami e vittoria finale annessa sarà merito di 1 squadra sicuramente costruita meglio (colpa degli heat) e dei Big3 di OKC che adesso come adesso non hanno nulla da invidiear a quelli + sponsorizzati di south beach

  • alert70

    Da tifoso di basket spero in una finale Thunder-Heat. Ci sarebbe tanta di quella carne al fuoco da ingozzarci per un bel pò. La stessa NBA lo auspicherebbe perchè ci sarebbe tanto di quel appeal con una concentrazione di fenomeni o presunti tali non sempre presente nelle Finals. James, Wade, Westbrook, Durant………

    La finale Spurs-Celtics sarebbe speciale, ma con un sapore diverso. Mi ricorderebbe quella tra Pistons e Spurs. Roba sopraffina. Purtroppo il tifoso medio non la gradirebbe molto, perchè non si assisterebbe alla saga di giocate verticali. Tanto è vero che le finali tra Spurs-Pistons furono tra le meno seguite della storia. Il tifoso medio non apprezzò quel basket, mentre tecnicamente fu uno dei migliori di sempre.

  • salviamo trigari

    Si ma quelli erano gli spurs brutti e cattivi xD questi ahimè hanno fin troppo hype, mettici anche che qualsiasi sia la finalista a est avremmo sempre un grande mercato di riferimento, Stern si sta già fregando le mani

    ps quella finale del 2005 è stata bellissima, una delle più belle che abbia mai visto

  • Gail

    Imho la serie svolta se Sefolosha continua a difendere in modo così efficace su Parker. I destini di San Antonio passano tutti da lui, è col pick and roll giocato da Parker che nelle prime due gare OKC è stata distrutta ma da quando Sefolosha è stato messo sulle sue piste è cambiato tutto, Thabo gli sporca tutte le linee di passaggio, difficilmente si fa battere dal palleggio e ha i cm per contestargli il jumper dalla media. Se poi Westbrook gioca inteliggentemente come fatto in queste ultime due gare OKC può ribaltare davvero la serie. E Durant finalmente viene messo nelle condizioni di fare la differenza nel quarto periodo perchè nelle prime due gare inspiegabilmente si era preso meno tiri di Harden e Westbrook, follia.

  • lilin

    qualche giorno fa dissi di aspettarmi in questa serie una gara da dominatore di durant che mi aveva un pelo deluso e finalmente è arrivata.

    grande prestazione sua e grande prestazione dei lunghi di okl.
    dopo questa gara la serie potrebbe prendere un inerzia differente, gli spurs sotto iniziano a soffrire e ora per forza di cose anche dunacan inizia ad accusare un po di stanchezza lottando con i due animali sotto canestro.

    un appunto sul discorso west fortissimi e est seghe, a livelklo offensiuvo può darsi ma come difese non c’ è paragone all’opposto.

  • in your wais

    ” ma tu vuoi negare la mia frase c’è chi li fa all’inizio e chi alla fine? Non puoi negarla è un dato di fatto”

    Beh certo se cominci un intervento cosi’ e’ difficile poi prenderti sul serio, non credi?

  • jamikitt

    Ma perchè qualsiasi cosa succede si finisce sempre a parlare di confronti personali tra giocatori?

    Ho rivisto ora la partita e devo dire che per me non è stata una partita cosi facile per Okc, hanno tirato con percentuali mostruose e preso molti più rimbalzi ma gli Spurs riescono come gara1 a imporre dei parziali pazzeschi a loro favore quando iniziano a difendere forte, serie che sarà combattutissima.

    Max nessuno ha detto che gara3 i Spurs abbiano deciso di non giocare, ma che una volta sotto di 15 e più non si sono sbattuti più di tanto per recuperare; basta analizzare il minutaggio di quella gara con quello di questa notte.

    Lilin però non mi sembra che i playoff di Durant fino a ieri sera fossero deludenti, dire una cosa del genere è equiparabile a chi critica Lebron anche se ne fa 36 perchè sbaglia gli ultimi minuti.Non mi sembra il massimo della coerenza.

  • lilin

    no non hai capito.
    io avevo detto sul 2 a 0 per san antonio che mi aspettavo una partita in cui durant con o senza squadra se la sarebbe portata a casa con una grande pretazione, tutto qui!

    durant sta giocando alla grande i play off, ci mancherebbe!
    mi riferivo al fatto che mi aspettassi una sua partita super nelle successive!

  • jamikitt

    ah ok! Capito; sottolineavo perchè da te non mi aspettavo un discorso di quel genere, e si vede che non è cosi!

  • lilin

    ah ah ok!
    anche se amo come giocatore lebron mi sforzo di essere il piu obbiettivo possibile e per come l avevi inteso tu il discorso avrebbe fatto incavolare anche me!

  • brian

    bryant sei anni in più di james aveva fatto in tempo a prendersi questa lega prima che per una questione anagrafica se la prendesse l’ex cavaliere.
    ricordiamolo,bryant due titoli nel 2009 e nel 2010.
    ma ora la domanda che nasce spontanea è se james quattro anni in più di durant riuscirà a prendersi almeno un titolo prima di venire oscurato fra qualche anno dalla sensazionale crescita del giocatore dei thunder.
    da buon profeta dico che james ha due anni da cogliere al volo,questo ancora in ballo e quello dello scorso dove ahinoi ha già fallito e non può più tornare indietro.
    ma a partire dalla prossima stagione rischia di essere sovrastato dalla forza di durant e della sua squadra.

  • alert70

    Brian

    Noto che c’è molta prevenzione nei confronti di James. Non sono un estimatore di LBJ ma ne riconosco i pregi. Mi piace Durant, mi esalta quando fa delle giocate assurde senza dimenticare che oggi, il giocatore migliore al mondo è il numero 6 degli Heat.

    La differenza tra i due, al momento, è che Durant ha una propensione naturale a segnare nei finali, buzzer inclusi, mentre James fa una fatica bestiale enfatizzata dagli insuccessi recenti.

    Questo accade perchè lui non è uno scorer naturale alla Jordan, alla Nowiztski, alla Durant, alla Bryant, alla Pierce….etc………….

    Quello che lo frega è che nei momenti finali non ha un tiro affidabile. Lo so io, lo sanno i tifosi, lo sa lui. Se dovessi cercare un movimento in cui è sostanzialmente immarcabile non saprei da dove iniziare. Se penso a Durant, Kobe, Michael, Paul, Dirk me ne vengono in mente.

    La grande sfiga di Lebron è proprio questo.

    Però se guardiamo al giocatore a 360°, non c’è Durant che tenga. Oggi no, domani è possibile. James fa tutto. Difende chiunque, cazzarola anche Garnett, passa la palla divinamente, sta giocando in post basso (dovrebbe osare di più), ha un range di tiro notevole, senza avere delle eccellenze. Nel tiro da tre e ai liberi non è mandrake.

    Durant sta migliorando a vista d’occhio, si vedono miglioramenti nelle letture del gioco, nell’uso del corpo in difesa e nella leadership. La sua fortuna/bravura sta nella capacità di segnare nei finali perchè si affida ai jumper da un’altezza siderale con un movimento quasi puro per esecuzione. Se poi sei alto 2.09 con quelle braccia e quel rilascio, la palla se entra o esce dipende solo da lui.

  • Michael Philips

    Brooks ha detto, ehi kevin, vincila, devi vincerla tu. Ok, no problem, non ha rispoto così durant, ha semplicemente agito.

    Mi son perso la gara ma ho visto quello che ha fatto nel 4/4, mostruoso. Giocatore che rimane un enigma per i difensori, una guardia/ala di 208 veloce come un dannato, che se per caso trova uno veloce più di lui(improbabile) lo può sempre distruggere dai 6 metri in su.

    Se diventerà anche almeno un buon difensore( cone quelle caratteristiche fisiche potrebbe diventare il n.1 anche in difesa) allora sarà il n.1 della lega, e anche adesso siamo lì con james.

    Vista la gara 3 heat-celtics. Non c’è stato niente da fare, rondo e kg non hanno fatto capire nulla alla difesa degli heat. Kg davvero dominante, fa pesare ogni cm in più rispetto a james, haslem, anthony e turiaf. Anche pierce era in quelle serate in cui lo marchi male. Allen che molti consideravano alla pari di bosh(ovvero nullo) non può essere lasciato libero perché ti punisce.

    L’arbitraggio è stato casalingo(come era capitato a miami) ma non ha influito in alcun modo sul risultato.

    Negli heat, bene james, anche se nonostante le ottime% dal campo, ha preso alcune decisioni pessime in alcuni casi e sta continuando a far schifo dalla lunetta.

    Con Wade in pausa di riflessione non la puoi vincere. Mi aspetto una vittoria(più sofferta) di boston in gara 4.

  • He got game

    Per ora massacro heat