Draft 2012, Top 10: Michael Kidd-Gilchrist (#3)!

La guardia di coach Calipari è stata tra gli elementi decisicivi nella corsa al titolo e le sue quotazioni al Draft sono molto alte.

Oltre ad Anthony Davis uno tra gli uomini chiave è stato l’esuberante freshman Kidd-Gilchrist, usato spesso come 6° uomo da coach John Calipari; il giovane ha già la mentalità e gli attributi da PRO, basti vedere le sue prestazioni nel momento caldo della match-madnees, qualche problema potrebbe essere il suo fisico in quanto a centimetri potrebbe pagare in NBA.

Michael Kidd-Gilchrist

Età: 18
Altezza: 2,04
Peso: 105 Kg
Ruolo: Guardia/Ala
College: Kentucky
Anno: Freshman

Punti di Forza

Una delle matricole d’oro di Kentucky, ha chiuso la sua unica stagione al college con 12 punti e 7,5 rimbalzi di media e ha dimostrato nelle Sweet 16 e alle Elite 8 contro Indiana e Baylor di saper reggere la pressione delle sfide importanti. Può attaccare il canestro come pochi altri giocatori in questo draft e sa anche muoversi bene senza palla ed è in grado ricoprire bene anche i ruoli di guardie e se necessario play.Come il resto dei compagni alla corte di coach K,ha messo da parte l’istinto di diventare un fenomeno a favore di un gioco di squadre da fare invidia.

Punti di Debolezza

Qualche centimetro undersize per giocare da ala piccola a livello NBA, non ha una vera e propria arma caratteristica del suo gioco e questo potrebbe limitarlo nei primi periodi, non è un buon tiratore e il fatto che il gioco negli ultimi anni sia diventato molto più perimetrale lo vedrà costretto a migliorare il suo gioco dalla lunga distanza se vorrà lasciare il sengo tra i Pro.

Prospettive

Nell’immediato potrebbe fare un po’ di panchina extra, ma nessuna squadra nella top5 vuole farsi scappare un giocatore con questo potenziale. Non diventerà immediatamente un All Star ma con tanto allenamento sul tiro potrebbe diventare uno dei migliori giocatori usciti da questo Draft, lo si paragona ad Andre Iguodala.

Highlights
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=bOzb2-WghjY]

Top 10
1) ?
2) ?
3) Michael Kidd-Gilchrist (UK)
4) Andre Drummond (UCONN)
5) Jarred Sullinger (OSU)
6) Harrison Barnes (UNC)
7) John Henson (UNC)
8) Jeremy Lamb (UCONN)
9) Bradley Beal (FLO)
10) Tyler Zeller (UNC)

S.Bei

S.Bei

Sono di Rieti e ho una passione viscerale per il college basketball. Il mio giocatore preferito è Doug McDermott, non seguo particolarmente le vicende dei top team ma mi piace scovare giocatori promettenti nelle cosidette Mid-Major perchè a trovare il fenomeno a Kentucky, Duke o Louisville sono capaci tutti…il bello è trovarli dove non guarda nessuno! Nickname: Ste

  • redbull

    scusa però un 2.04 guardia-ala non mi sembra undersized..perdipiù che non è neanche così magro

  • Danilo

    se nella migliore delle ipotesi divenisse un Igoudala allora non varrebbe la 4° assoluta… tanto vale scommettere allora su Barnes o Beal…. eppoi concordo che con i suoi quasi 2.05 non sarebbe affatto male come ala piccola…. in ultimo : ma siamo sicuri che abbia mai giocato guardia???!!!!

  • Magic

    Sta di fatto che non ha uno straccio di tiro…e non è James che vi sopperisce con un talento globale pazzesco, quindi rispetto all’elité di ali piccole nba Melo, Durant, Gay…siamo piuttosto lontani.
    Secondo me, date le buone qulità difensive e una discreta tecnica palla in mano unite ad un fisico per nulla undersized, può essere un ottimo giocatore da 18 più 7 al’apice della carriera, niente di clamoroso.

  • davide85

    Kidd-Gilchrist undersize???…andate a vedere Lebron e Melo quanto sono alti..sono ale piccole eccome e non sono proprio scarsi…comunque 2.03…..

  • rdonnie

    non è assolutamente una guardia, quando l’ho visto giocare io l’ha sempre fatto da 3, e per il ruolo direi che come kg e cm è perfetto! secondo me pagherà molto di più come ha già detto qualcuno il fatto di avere un tiro davvero rivedibile!

  • SBei

    Sul fatto che sia undersize potrei anche aver sbagliato, ma nei siti che ho visto si va da 2,01 a 2,05 di altezza e da 97 ai 105 kg di peso, migliorare il tiro da 3 gli sarà fondamentale.

  • salviamo trigari

    Da quello che ho visto mi sembra il perfetto secondo violino per una squadra con ambizioni, non ha numeri da stella assoluta ma potrà diventare un giocatore molto importante, il tiro è rivedibile ma palleggio, difesa, conoscenza del gioco mi sembrano tutte di primissimo piano,senza contar che a differenza di altri prospetti più quotati ha alzato il livello nei momenti cruciali della stagione.
    a sprecar paragoni piuttosto che iguadala direi una specie di Pippen, lo vedrei benissimo vicino a irving

  • Danilo

    direi piuttosto il nuovo Marvin Williams degli Hawks..

  • Reignman

    Il nuovo Gerald Wallace…