Orlando ci prova, ma Jackson è inamovibile

La compagine della Florida continua l’inseguimento al coach Zen ma lui non cambia la sua idea e il suo agente smentisce tutto.

Negli ultimi giorni gli Orlando Magic hanno iniziato un forcing su Phil Jackson per averlo in panchina nella prossima stagione, c’é stato una specie di tira e molla tra le due parti ma alla fine l’ex coach dei Lakers non ha ceduto continuandosi a godere la pensione.

A dare la mazzata ai Magic è stato proprio l’agente di Jackson, Todd Musburger, il quale ha smentito tutti i rumors che davano il suo cliente trattare con la franchigia: “Primo, Phil non ha mai parlato o relazionatosi con i Magic per un possibile ingaggio, non ha avuto nessun contatto con nessuna franchigia NBA, continua a rimanere sulle sue” aggiungendo: “E secondo, Orlando non ha mai chiamato!”, i Magic si erano fatti ingolosire da un’affermazione del coach Zen di qualche tempo fa dove diceva: “Mi piacerebbe allenare Dwight Howard!” ma oggi è arrivata la doccia fredda e la caccia all’llenatore ricomincia.

Non solo al coach, ma i Magic devono darsi da fare anche son la ricerca di un nuovo GM; a differneza del primo, qui la lista è molto lunga e troviamo: Kevin Pritchard (ex direttore ai Portland Trail Blazers), Troy Weaver e Rob Hennigan (assistenti GM ad Oklahoma City),  Dennis Lindsey  (assistente GM a San Antonio), Donnie Walsh (ex GM New York) e Jeff Bower (ex GM e coach dei New Orleans Hornets), proprio quest’ultimo è in cima alla lista dei candidati.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B