Suicidio Spurs, Oklahoma City va alle Finals!!!

I texani buttano via 18 punti di vantaggio e nell’ultimo quarto Fisher e Harden li castigano, i Thunder volano alle Finals per la prima volta!
 

 

 

Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs 107-99
(20-34; 48-63; 80-81)
W OKC 4-2

Thunder: Durant 34 (14 rimb), Ibaka 10, Perkins 4, Sefolosha 9, Westbrook 25, Harden 16, Collison, Fisher 9, Aldrich ne, Hayward ne, Ivey ne, Mohammed ne
All.Brooks

Spurs: Leonard 5, Duncan 25 (14 rimb), Diaw, Ginobili 10, Parker 29 (12 ass), Jackson 23, Splitter, Neal 7, Gree, Blair, Anderson, Bonner, Mills ne
All.Popovich

Top performance:
Rimbalzi: Durant 14 (OKC) / Duncan 14 (3 off, SAS)
Assist: Westbrook 5 (OKC) / Parker 12 (SAS)
Recuperi: Sefolosha 2 (OKC) / Ginobili 2 (SAS)
Palle perse: Westbrook 5 (OKC) / Ginobili 3 (SAS)
Stoppate: Ibaka 2 (OKC) / Duncan 2 (SAS)

MVP: Kevin Durant (OKC) 34 punti (5/9, 4/8, 12/15), 14 rimb, 5 ass, 1 rec, 2 perse, 2 stop

Recap

Incredibile alla Chesapeake Arena di Oklahoma City dove i Thunder staccano il biglietto per le NBA Finals dopo aver compiuto una pazzesca rimonta in Gara6 con i suoi assi; il primo tempo è stato un vero e proprio dominio Spurs (come nelle prime due gare), a 3’21” dalla prima sirena un break di 9-0 (due triple di Leonard e Jackson) spingeva i texani avanti di ben 18 lunghezze (16-34) con i padroni di casa in pieno blackout. La musica non cambia neanche nel 2° dove il +18 viene confermato ancora dai nero-argento dopo due fiammate di Duncan (42-60) a 1’37” dal riposo lungo, dove le squadre ci andranno sul 48-63 San Antonio.
Alla ripresa però cambia qualcosa, San Antonio inizia a tirare (31% nel periodo) male e Oklahoma City a prendere fiducia con le sue stelle e il parziale dei 12′ recita 32-18 Thunder e match riaperto sul 80-81!Il calvario degli ospiti continua, non trovano più ritmo in attacco e si affidano all’estro dei “Tri Amigos” che comunque tengono a galla la squadra, poi però i fantasmi dal passato ritornano col nome di Derek Fisher: l’ex Lakers, a 4’35” dalla conclusione, spara la tripla del +5 (96-91) e l’azione successiva sarà James Harden a replicare con la tripla del +6 (99-93) a 3’13”. Duncan e Parker ci provano disperatamente e a 56″ gli Spurs hanno la palla per poter accorciare sul -1, ma prima Perkins stoppa Duncan, poi Stephen Jackson e lo stesso TP9 mancheranno il bersaglio da 3, la schiacciata di Perkins a 24″ sancirà definitivamente la fine della serie.
San Antonio ha realizzato solo 36 punti nella seconda parte di gara tirando 32%, OKC invece ha realizzato 59 punti col 57% dal campo!

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B