Suicidio Spurs, Oklahoma City va alle Finals!!!

I texani buttano via 18 punti di vantaggio e nell’ultimo quarto Fisher e Harden li castigano, i Thunder volano alle Finals per la prima volta!
 

 

 

Oklahoma City Thunder – San Antonio Spurs 107-99
(20-34; 48-63; 80-81)
W OKC 4-2

Thunder: Durant 34 (14 rimb), Ibaka 10, Perkins 4, Sefolosha 9, Westbrook 25, Harden 16, Collison, Fisher 9, Aldrich ne, Hayward ne, Ivey ne, Mohammed ne
All.Brooks

Spurs: Leonard 5, Duncan 25 (14 rimb), Diaw, Ginobili 10, Parker 29 (12 ass), Jackson 23, Splitter, Neal 7, Gree, Blair, Anderson, Bonner, Mills ne
All.Popovich

Top performance:
Rimbalzi: Durant 14 (OKC) / Duncan 14 (3 off, SAS)
Assist: Westbrook 5 (OKC) / Parker 12 (SAS)
Recuperi: Sefolosha 2 (OKC) / Ginobili 2 (SAS)
Palle perse: Westbrook 5 (OKC) / Ginobili 3 (SAS)
Stoppate: Ibaka 2 (OKC) / Duncan 2 (SAS)

MVP: Kevin Durant (OKC) 34 punti (5/9, 4/8, 12/15), 14 rimb, 5 ass, 1 rec, 2 perse, 2 stop

Recap

Incredibile alla Chesapeake Arena di Oklahoma City dove i Thunder staccano il biglietto per le NBA Finals dopo aver compiuto una pazzesca rimonta in Gara6 con i suoi assi; il primo tempo è stato un vero e proprio dominio Spurs (come nelle prime due gare), a 3’21” dalla prima sirena un break di 9-0 (due triple di Leonard e Jackson) spingeva i texani avanti di ben 18 lunghezze (16-34) con i padroni di casa in pieno blackout. La musica non cambia neanche nel 2° dove il +18 viene confermato ancora dai nero-argento dopo due fiammate di Duncan (42-60) a 1’37” dal riposo lungo, dove le squadre ci andranno sul 48-63 San Antonio.
Alla ripresa però cambia qualcosa, San Antonio inizia a tirare (31% nel periodo) male e Oklahoma City a prendere fiducia con le sue stelle e il parziale dei 12′ recita 32-18 Thunder e match riaperto sul 80-81!Il calvario degli ospiti continua, non trovano più ritmo in attacco e si affidano all’estro dei “Tri Amigos” che comunque tengono a galla la squadra, poi però i fantasmi dal passato ritornano col nome di Derek Fisher: l’ex Lakers, a 4’35” dalla conclusione, spara la tripla del +5 (96-91) e l’azione successiva sarà James Harden a replicare con la tripla del +6 (99-93) a 3’13”. Duncan e Parker ci provano disperatamente e a 56″ gli Spurs hanno la palla per poter accorciare sul -1, ma prima Perkins stoppa Duncan, poi Stephen Jackson e lo stesso TP9 mancheranno il bersaglio da 3, la schiacciata di Perkins a 24″ sancirà definitivamente la fine della serie.
San Antonio ha realizzato solo 36 punti nella seconda parte di gara tirando 32%, OKC invece ha realizzato 59 punti col 57% dal campo!

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Michael Philips

    redbull

    ah, già ora sulle spalle di james non c’è una scimmia, ma un branco di gorilla, quindi figuriamoci se non vince o non arriva nemmeno in finale.

    Io continuo a pensare che al duo di miami manchi la giusta cattiveria per battere i celtics. Eppure non capisco, dovrebbero essere furibondi(james in primis) dopo le passate finals e tutte le prese in giro subite.
    Invece no, hanno l’atteggiamento da All-Star weekend, mah.

    http://www.youtube.com/watch?v=JzCipurnRKc

    Viste le gare successive, non credo che KG abbia gradito queste risate…che già da stasera potrebbero rivoltarsi contro il n.6.

    Gran brutto affare.

  • salviamo trigari

    Non mi piace parlare degli arbitri ma se in gara 5 l’ arbitraggio e’ stato giustamente equo, da un po’ fastidio che quando tocca agli altri, magicamente l’ arbitraggio sia come di consuetudine casalingo

    Non giustifica affatto la sonfitta ma capisco la frustrazione di TD

  • jamikitt

    Alert ma cerchi veramente di dare un giudizio tecnico rispondento a D-matt, per lui esistono solo gli attacchi all’odiato James e non ci sono motivazioni che tengano.

    Michael P
    Ma qui non si tratta di lasciare andare Westbrook perchè scarso o non serva, ma si tratta di scegliere tra lui e la coppia Harden Ibaka.Poi va a finire che pagheranno la luxuri e saremo tutti contenti.

  • alert70

    t mac

    A Jackson hanno fischiato taunting. Regola che c’è, poche storie. I liberi sono la conseguenza del tipo di gioco che fai. Se sei aggressivo gli arbitri ti premiano. E’ sempre stato così. Non esageriamo con definizioni del tipo gli arbitri sono stati scandalosi. Lo sono a volte ma ieri proprio no.

    Negli ultimi 5 minuti i Thunder hanno tirato 4 liberi contro i 2 degli Spurs. Nel quarto finale 7 Spurs e 14 Thunder. La differenza è dettata dal tipo di giocatori che hai. Harden, Durant e Westbrook attaccano l’avversario sempre e comunque negli Spurs Ginobili e Parker.

  • alert70

    jamikitt

    Non lo farò più………heheheheheheh

  • JoH

    Quoto alert, ma taunting o no, quel fischio è un insulto al gioco. Quello sarà anche un atteggiamento stupido ma che senso ha fischiare una roba così e poi lasciar andare contatti durissimi sotto canestro.. Mi pare che lo stesso Reggie Miller abbia detto di aver costruito una carriera su provocazioni più o meno di quel tipo.
    Detto questo anche per me l’arbitraggio non c’entra assolutamente nulla con l’esito finale..

  • hanamichi sakuragi

    a proposito del video di MP
    riporto un commento sotto divertente.. 🙂

    Kevin: Does it hurt not having a ring? LeBron: Yeahhh! Kevin: Are you gonna cry if you lose this series? LeBron: Yeahhh! Kevin: Did you cry when Delonte slept with your mom? LeBron: Yeahhh!

  • Michael Philips

    Di “memes” che prendono per il culo lebron ce n’è sono una marea, alcuni geniali!

  • Lilin

    Secondo me le sue insicurezze sono nate nel vedere là mamma con delonte, ragazzi deve essere uno spettacolo orribile e a livello psicologico neanche con una terapia se ne uscirebbe…

  • redbull

    ahahahahh sinceramente a me farebbe piacere vedere lebron vincere quest’anno, così la finirebbero di criticarlo così tanto

    certo le critiche ci sarebbero sempre ma almeno sarebbero più pacate…

  • andrea

    finalmente westbrook ha capito come giocare in una squadra che punta al titolo e che ha giocatori come durant e harden…io ero molto scettico su di lui, ma sembra aver raggiunto la maturità necessaria dopo questa serie

  • t mac

    Per Alert: mi dispiace ma non hai proprio ragione. Gli ultimi 5 minuti sono stati di Okc e gliene va dato atto che hanno messo i big shots, però mi sono rivisto la partita con tutti gli episodi del caso e inizio ad analizzarli a partire dagli ultimi 5-6 minuti del 3 fino a 4-5 minuti dalla fine del quarto dove è successo dell’incredibile.

    3 quarto: – manata evidente su Leonard che aveva preso il rimbalzo d’attacco, niente fischio rimessa Okc.
    – fallo di Leonard inesistente su KD che tirava un jumpshot
    – stoppata regolarissima di Duncan su Durant
    – fallo che non c’era fischiato su RW
    e poi un ridicolo tecnico a Captain Jack.

    4 quarto: – sfondamento fischiato a Ginobili quando Durant non aveva posizione e si era spostato quel che bastava per dare fallo alla difesa
    – fallo in attacco da rimessa fischiato a Jackson, sceneggiata ridicola di Harden
    – fallo di Ginobili per un blocco di contenimento a liberare Leonard per la tripla fra l’altro a bersaglio. Se c’era fallo, quello era di Harden
    – fallo fischiato a Manu che ha contestato il tiro senza toccare la mano di RW

    Poi se vogliamo far finta di niente ed essere ciechi va bene, però se Duncan è arrivato al punto di dire “it seems they get all the whistles” ci sarà un motivo dai. Inoltre OKC esclusa una tripla di Durant a inizio 4/4, ha segnato praticamente 10 dei suoi primi 13 punti del 4/4 dalla lunetta fino a quando sul 93-91 è arrivata la tripla di Fisher e poi quella di Harden e via.
    La partita è stata decisa dagli arbitri in modo fazioso. Quando gli Spurs facevano un canestro, Okc riceveva subito dopo un fallo per andare in lunetta

  • t mac

    I 14 liberi dei Thunder nell’ultimo quarto sono arrivati nel momento in cui non riuscivano a segnare dal campo perchè la palla era ferma ovvero i primi 7 minuti. In una gara 6 questo fa la differenza. Fischi fallo a Jackson perchè va sul blocco con aggressività e poi di là non fischi fallo a Ibaka che gioca allo stesso modo con Duncan. E’ malafede punto e basta.

  • t mac

    Come è stato detto in chat, questa gara 6 avrebbe potuto essere ricordata come una fantastica partita per intensità e tutto. Gli arbitri hanno rovinato questa partita..

  • GaryPayton

    I thunder sono un abominio non dovrebbero nemmeno esistere sulla mappa della NBA, una volta c’erano i Seattle Supersonics e Durant vestiva quella maglia, Thunder pagliacci!

  • alert70

    T mac

    Che ti devo dire? Non la penso così perchè alcuni contatti fischiati e non fischiati sono facili da vedere in televisione con tanto di replay. Dal vivo e a quelle velocità non so. Tanto per fare le pulci la botta in testa a Leonard si è vista col replay, lo sfondo preso da Durant era illegale ma si è capito solo rallentando l’azione e vedendola dall’alto…..

    Quindi se pensi che gli arbitri l’hanno indirizzata a favore dei Thunder non posso fare nulla. E’ una tua convinzione che non voglio contestare. Non la condivido. Tutto qui.

    Ad essere proprio “italiano” potrei dirti che per la logica dello spettacolo una gara 7 sarebbe stata perfetta e se gli arbitri dovevano proprio “sbagliare” lo dovevano fare a favore dei nero argento.

    Cosa pensi accadrà questa notte? Permetteranno agli Heat di giocare gara 7 o no? Cosa vuole la NBA? Una sfida tra James e Durant o si “accontenteranno” dei vecchi e logori Celtics?

  • t mac

    Questa è la prima partita che mi ha fatto pensare a una “cospirazione” perchè tutti i fischi dalla stessa parte in questo modo è stato assurdo (la mia carta d’identità era andata in doppia cifra da poco quando ci fu Sac-Lal). Cmq Alert io li avevo viste anche senza replay la maggior parte delle azioni sopraccitate cosi come probabilmente le aveva notate anche TD.

    Io spero che Celtics-Heat sia una partita di basket e vinca la miglior squadra, nessuno dei protagonisti esca per falli e non ci sia un arbitraggio che sposta la bilancia. Tutto qui, i protagonisti devono essere i fenomeni in campo non gli arbitri.

  • alert70

    T mac
    Il fallo di Ginobili c’era tutto. Ha piazzato il blocco in movimento che è sempre sanzionato.

    Il tecnico fischiato a Jackson è corretto. Le regole parlano chiaro. Il taunting è punito con il tecnico. Se vogliamo discutere della regola concordo che sia una stronzata ma al momento c’è e la devi rispettare. Per cui tecnico.

    Ho rivisto gli ultimi minuti e ho visto una squadra andare sotto psicologicamente, sbagliare una marea di tiri aperti e lamentarsi di tutto. In pratica si sono fatti male da soli.

    Questo è accaduto perchè sopra di 18 sono stati rimontati non avendo una risposta alla rimonta dei Thunder. Che per inciso gli hanno sbattuto in faccia un parziale di 59 a 36 negli ultimi due quarti. E ci lamentiamo degli arbitri?

  • alert70

    Gli arbitri non devono farsi notare, come i giocatori non devono fare flop per ingannarli. I giocatori non devono lamentarsi per ogni singola stupida chiamata arbitrale ma pensare a giocare. Come non stare ad attaccare il pippone quando anche il replay fa vedere che hanno assestato una mazzata all’avversario.

    Poi se accade che un official si fa arrestare dall’FBI perchè spinto a fischiare contro i Kings allora la faccenda è diversa.

    A proposito di flop, Ginobili di cui sono un ammiratore era chiamato el-contusion al punto che scuoteva la testa e i capelli lunghi per far notare il contatto. Harden come tanti altri giocatori fanno lo stesso. Infatti la NBA vuole studiare un modo per punirli.

  • salviamo trigari

    Si ipotizza il fallo di flopping, un po’ come la simulazione del calio,detto questo arbitraggio moooolto casalingo ieri notte

  • brazzz

    tmac
    taunting..regola stupida ma c’è..quindi di che ci si può lamentare?non ho sentito nessun tifoso spurs dire che era una regola stuèpida nel famso episodio con i suns e alcuni di loro si alzarono dalla panca ecc..dissero solo”è la regola,va rispettata”..ergo,perchè non lo dicono pure adesso?ieri si è vista una squadra andare sotto emotivamente e fisicamente,punto…se ci fosse stata una cospirazione,non li avrebbero fatti nemmeno arrivare a + 18..dico bene?

  • JoH

    In quel caso fu addirittura ancora peggio perché la serie fu condizionata, questo non toglie però che quello di ieri sia un errore. E’ vero la regola c’è e va rispettata ma seguendo questo criterio ci dovrebbe essere un tecnico dopo ogni schiacciata/tripla viste le occhiatacce che il 99% dei giocatori lanciano agli avversari.
    Io credo che dietro alle regola ci debba essere anche un minimo di criterio e fischiare quella roba lì in quel momento specifico è assurdo, insensato.
    Poi sia chiaro che parliamo di un episodio ininfluente

  • lilin

    inizio la preparazione fisica per la nottata! e se perde miami giuro che vado a south beach a prenderli a calci nel sedere..

  • michele

    “Vi stanno sulle palle i Thunder perchè non si chiamano Sonics? Crescete. Sport e business. Lo sappiamo cosa è successo, e cosa succederà a breve a Sacramento. Non piace a nessuno anche se i giocatori non c’entrano nulla. Se i Kings dovessero sbaraccare a St Louis e chiamarsi St Louis Pigs li tiferei comunque.”

    per te uno che la pensa diversamente da te in merito deve “crescere”, io invece trovo davvero da sempliciotti il tuo approccio, della serie “che mi frega di tradizioni, orgoglio e sensibilità di intere città, tanto io magno i popcorn e guardo le partite”. abbiamo opinioni divergenti, non è la prima e non sarà certo l’ultima volta, amen.

  • michele

    a proposito di cose del passato, non so se sia stato già ricordato ma esattamente 19 anni fa moriva il grande drazen petrovic.

    http://www.youtube.com/watch?v=HLlPtBsGbYo

  • brazzz

    vero,petrovic..un altro che mi fa dire che pure gli europei eran più buoni …col livello attuale, we soprattutto col tipo di gioco attuale,il buon drazen andrebbe a trenta di media

  • Michael Philips

    Michele

    Questa credo fosse la gara in cui vernon maxwell(un tizio che avrebbe mangiato vivo anche “metta world artest” da quanto era folle) nel pre-partita disse “deve ancora nascere un bianco che mi fa il culo”.

    Evidentemente era già nato, drazen gli servì 44 punticini, e il primo dei suoi canestri lo fece prendendosi gioco di un certo hakeem…

  • Michael Philips

    In realtà non era il primo dei canestri, ma poco cambia…

  • t mac

    Alert opinioni divergenti. 10 dei primi 13 punti del 4/4 li hanno segnati dalla lunetta a volte con falli vicini allo scadere dei 24 assurdi che non c’erano. Io ti ho segnalato 10 episodi successi solo nel 2 tempo, ma veder la partita live ci si accorgeva immediatamente come i fischi dal 3/4 si sono orientati verso una direzione. Tu mi hai parlato di 2 episodi, io te ne ho citati una decina. Fischi come il tecnico a Jackson fanno si che gli arbitri vogliano rendersi protagonisti. (A proposito affermazione personale: taunting? Really? Ma dai rivoglio i Miller, gli Artest, i Garnett di questo mondo con le loro dediche alla panchina avversaria dopo canestri importanti.) Il fallo fischiato a Ginobili è un fischio assurdo, in genere gli arbitri con quel fischio puniscono la difesa altrochè! E’ sempre stata la difesa a esser punita da quel fischio. Cmq la pensiamo diversamente non continuerei questo dibattito.

    Brazz: secondo ciò che dici te, allora quando i Kings furono scippati di gara 6 nel 2002, non c’era cospirazione perchè Sacramento è rimasta in partita fino alla fine?

  • t mac

    Fino a 3-4 anni fa erano gli Spurs a essere tutelati su questo nessun dubbio, infatti certamente non facevo il tifo per loro anzi erano i nemici numero uno. Però ora lo sono i Thunder che durante tutta la stagione hanno continuato a ricevere miriadi di fischi. Il buon Barba è come Ginobili e riesce a comprarsi tutti i fischi dagli arbitri è stato cosi fino alla serie scorsa. Lo stesso Westbrook in penetrazione a volte è fuori controllo e ha fischi a suo favore.

  • fabiostoppani

    Tmac stai blaterando. Agli Spurs sono stati dati gli stessi fischi in gara1 e nessuno ha detto nulla. Ma di che cosa stiamo parlando? Senza contare che hai portato molti episodi secondo la tua soggettiva valutazione oppure al limite e cioè che potevano esser fischiati come non. Siamo seri non scadiamo nel ridicolo. Perchè se adesso OKC ha vinto la serie per gli arbitri, alziamoci tutti e andiamocene… Sarebbe come dire che in uno dei loro anelli i Bulls dovrebbero ringraziare più Kerr per la tripla vincente che le prestazioni di Jordan

  • alert70

    Tmac
    Il fallo di Ginobili c’era tutto. Comunque la si vuole vedere il 59 a 36 di parziale mi sembra parli da solo. Gli Spurs sono entrati in un tunnel perchè obiettivamente non si aspettavano di venire sovrastati dai Thunder. Loro erano i veterani contro dei ragazzini. La realtà ha sorriso alla squadra più forte.

    Michele

    Mi mancava la tua sottolineatura………eheheehehh

    Nella storia NBA ci sono state tante di quelle relocation da perdere il conto.
    Gli stessi Kings erano Rochester, Cincinnati e Kansas City. Gli Jazz erano di New Orleans, New Jersey ora sono a Broklyn ma nessuno sembra piangere/lamentarsi (nemmeno tu), i Grizzlies erano di Vancouver…..etc……….

    La tradizione con lo sport americano c’entra il giusto. Li contano i soldi, il merchandising e le presenze alle arene. Dispiace, rode il culo ma li funziona così.

    Al punto che Stern sta facendo di tutto per tenere Sacramento e Charlotte due posti dove per motivi diversi si fa fatica ad avere una franchigia NBA.

    Petrovic
    Ho due poster ingialliti: Magic e Petrovic.

    Forse brazzz ha visto il buon Drazen massacrare Caserta di Schmidt con 62 punti nella finale di eurocup. Lo stesso Schmidt ne fece 44 e Gentile 34. Giusto per dire che giocatorino era.

  • michele

    mi sembra che tra il caso dei nets e quello dei sonics ci sia un po’ di differenza eheheheh

    a quelli di east rutherford basta attraversare il ponte di brooklyn e possono rivedere la loro squadra.

    io sono contrario in generale a queste cose, poi cisono casi più eclatanti di altri e mi danno molto fastidio.

  • Michael Philips

    Primo tempo heat 55 celtics 42

    james mostruoso: 30pts 12/14 dal campo ma un 5/9 ai liberi decisamente inspiegabile. Per ora una delle più impressionanti performance che abbia mai visto nei playoffs.

    Il problema degli heat è wade fermo a 1/6 ma ormai è un classico per lui iniziare lentamente. Il vero problema è come sempre rondo che sta giocando da dio, 19pts con 7/10 e non da mai alcun punto di riferimento.

    Finalmente si vedono gli heat che non cazzeggiano, james di pietra, non ride, non cazzeggia non esulta ad ogni canestro, per ora è rimasto impassibile. Non che sia questo a farti vincere, ma è il modo giusto di affrontare una gara così importante, la più importante nella carriera di james.

    Vedremo…