Rubio sta meglio e ammira i Thunder

Lo spagnolo si sta riprendendo dall’operazione al ginocchio e augura che Minnesota diventi come OKC.

Ricky Rubio (21 anni) sarà uno dei grandi assenti alle prossime Olimpiadi di Londra, il playmaker ex Badalona sta lavorando giorno dopo giorno per recuperare dall’operazione che lo mise K.O dopo la pausa dell’All-Star Game, Ricky da grande appassionato sta seguendo le Finals tra Thunder e Heat ed ha espresso il suo desiderio.

Prima però due parole sulla sua condizione fisica: “Sta andando tutto secondo programma, sono molto soddisfatto ed ottimista per il futuro” sulla sfortunata stagione dei T-Wolves dice che è da prendere come stimolo per la prossima: “È stata un’annata poco fortunata ma del resto come altre squadre in questa travagliata stagione, abbiamo avuto sfortuna ma che non può che renderci più forti e che ci farà dare il massimo l’anno prossimo”.
Quando si pensa ai Minnesota Timberwolves si pensa a “Mr.Doppia-Doppia” Kevin Love (23 anni) ma per Rubio c’è un altro il giocatore chiave, il montenegrino Nikola Pekovic (26 anni): “Pekovic è un buon centro, ha delle mani incredibili e ha un quoziente intellettivo molto alto in campo, ,i piace giocare con lui perché sa dove giocare e mi rende più facile assisterlo”.

Sul futuro dei suoi è molto ottimista e ha in testa un esempio da seguire: “Siamo una squadra giovane con tante fame e vogliamo andare lontano, i playoffs devono essere il nostro obiettivo” aggiungendo: “Oklahoma City è un bell’esempio da prendere, è una squadra giovane con un sacco di talento, dobbiamo continuare a lavorare duro in modo da poter essere una squadra come loro “

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B