Stern sul flopping e sull’onestà della Lottery

Il Commissioner torna a parlare e lo fa su due temi scottanti, specialmente quella lottery molto discussa.

Prima della palla a due di Gara1 tra Oklahoma City e Miami, il Commissioner dell’NBA David Stern ha (come da prassi) parlato con i media e il tema sul quale si è concentrato di più è stato quello della simulazione, il flopping.

Già nei mesi scorsi Stern ne aveva parlato dicendo che sarebbe intervenuto, ecco ad oggi il suo pensiero: “Il flopping non rende giustizia a questo sport, è un inganno progettato a rendere il gioco diverso da quello che è, dobbiamo prendere provvedimenti per far si che si estingua” aggiungendo: “I nostri arbitri devono svolgere il loro lavoro al meglio e quindi ci riuniremo per cercare un modo per agevolarli” e tra queste soluzioni si sta tenendo in considerazione il fatto di ampliare l’uso dell’istant replay durante la partita.

Un altro argomento che molto ha fatto discutere è stata la Draft Lottery dove per molti è stata “truccata” per agevolare l’ex squadre comandata dalla Lega, i New Orleans Hornets, Jim Rome di ESPN non è andato giù leggero chiedendo proprio se la lottery fosse stata corretta/manomessa al momento dell’estrazione, Stern ha risposto a tono: “Per niente, ed è una vergogna che tu me lo chieda” Rome è andato avanti e Stern non si è tirato indietro: “È ridicolo che tu insista, ma va bene così” arrivando anche ad usare una metafora un po’ forte: “La smetti o no di picchiare tua moglie?” ad incitare il giornalista a smettere di fare domande in merito alla vicenda.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • michele

    ahahahah jim rome è il mio nuovo idolo, finalmente qualcuno ha il coraggio di dirgliene quattro al rabbino.

  • docpretta

    in america non ci si nasconde quando si arriva al momento di fare domande, neanche di fronte ad un “padreterno” come D.Stern.. tanto di cappello al giornalista, da noi purtroppo non è così

  • michele

    beh stern è una merda conclamata, e tu che porti la divisa sonics nell’avatar lo sai meglio di tutti credo.

  • docpretta

    già.. inoltre questa è una stagione oltremodo strana, dalle vicende hornets a quelle del sito NBA, abbiamo visto cose poco corrette..

  • mad-mel

    L’uomo che ha rovinato questa lega e questo sport.

  • docpretta

    Stern e la sua “Floppery”

  • brazzz

    su stern..facile parlarne ora..per chi non lo sapesse perchè troppo giovane.questo è l’uomo che prese in mano questa lega negli 80,quando era massacrata di debiti e sul punto di saltare..bisogna dargli atto di aver fatto,nel tempo,due o tre cosine buone..poi se parliamo del presente ok,dovrebbe andarsene..ma la storia non è fatta solo di presente,bisogna anche guardare indietro…

  • michele

    brazz, un qualsiasi buon ragioniere avrebbe rimesso a posto i conti in un periodo in cui con doctor j, bird, magic e jordan l’america si stava di nuovo innamorando del basket ( e te credo, con quei giocatori li’).

  • hayes

    Io non so (e non lo sapete nemmeno voi che parlate, intendiamoci!) se la lottery è stata truccata, ma il fatto che sia uscita per prima una squadra che aveva circa 1/8 delle probabilità di riuscirci non è così clamoroso da dare questa ASSOLUTA CERTEZZA di contraffazione; e invece si è tante volte presentato come un sorprendente colpo di scena il fatto che non sia uscita prima Charlotte, mentre era statisticamente molto probabile (3/4) che ciò non avenisse…

  • david stern

    purtroppo la lobby ebraica comanda in tutto il mondo e in tutte le alte sfere della società. che schifo.

  • tom

    a me gia’ il nome STERN che mi ricorda l’infame BANDA STERN provoca urti di vomito… a david stern qui sopra ^ per curiosità vai a vedere chi sono i proprietari delle varie squadre sportive americane (forse) non ti sorprenderà scoprire che sono quasi tutti nasoni….

  • tom

    ps, comunque perchè ha fatto qualcosina di buono non è che gli si può perdonare tutto… insomma, ha un pò rotto i coglioni, faccia spazio ad un altro raccomandato!

  • in your wais

    Ma scusate, di che cavolo andate parlando? Ora perche’ Stern vi sta sulle balle, questa e’ una prova che la lotteria e’ stata truccata? Questo non lo so io, non lo sapete voi, non lo sa nessuno, quindi inutile cercare di dare dei giudizi scolpiti nella pietra, quando non si sa una mazza

    Quante volte negli ultimi anni e’ successo che la squadra con maggiori possibilita’ di vincere la lottaria scegliesse davvero per prima? Neanche il 30%…ma i Magic che ebbero 2 prime scelte di fila (la seconda dopo 41 W)? Negli ultimi anni, Portland nel 2007, Chicago nel 2008?

    Non diciamo stronzate quindi…manco a dire che Davis e’ un Duncan o un LeBron, gente che si sapeva avrebbe avuto impatto fin dalla prima partita. Qui abbiamo un grande prospetto che nn si sa ancora se puo’ essere una specie di Camby forte in attacco, o un altro Dalembert

    Inoltre, se c’e’ un draft ottimo per avere scelte tra la 2 e la 10 e’ questo, data la profondita’, non e’ che abbiamo Davis davanti, e dietro il deserto…

    Su Stern, beh Magic, Dr J e Bird c’erano anche prima che l’ebreo arrivasse…loro si, gli indici di ascolto ed il fiume di soldi no…tanto che le finali 1980 andarono in onda in differita negli States, tanto per dire…e c’erano anche un sacco di giocatori con problemi di droga, da Ray Rchardson a David Thompson a molte altre stelle…

    Sara’ uno stronzo, un viscido o un politico o quello che vi pare, ma se oggi la NBA e’ quello che e’ a livello di merchandising, di pubblico e di fama, l’avvocato Stern c’entra abbastanza. E se sono 30 anni che i proprietari lo tengono li’, forse e’ perche’ sa fare il suo lavoro (senza che questo significhi qualcosa dal punto di vista etico, io tante sue scelte non le sopporto)

  • brazzz

    iyw
    esatto,concordo riga x riga..le famose finals del 1980,quelle,x capirsi,di magic centro in gara6 da 42 15 7,cioè l’inizio della leggenda,andarono in differita..fate vobis
    la verità è che allora la nba non se la cagava nessuno,che c’erano enormi problemi di soldi e droga,che,insomma,era un mezzo sfacelo..quindi l’ometto qualcosa ha fatto,direi…

  • tom

    si ok, lo ammetto, avete ragione, stern ha “migliorato” la struttura ma la sostanza come anche da voi evidenziato c’è sempre stata, andava spazzolata un pò e messa sotto un riflettore per tirarci fuori il business mondiale attuale.
    poi se questo è meglio o peggio stà al punto di osservazione.
    una cosa riconosco a shylock, buon sangue non mente: è stato bravo nel trarre profitto dal gioco e di fatto non è stato scelto a caso dai nasoidi riuniti suoi compari.
    detto ciò, mò basta!
    io non ricordo anno in cui stern non abbia stretto le mani di tutti i rookie eletti al draft… e piu’ invecchia piu’ mi dà l’idea del pederasta nano che si eccita palpeggiando adolescenti imberbi.

  • Danilo

    ma ‘sti commenti antisemiti da dove arrivano? ma stiamo ( STATE !! ) scherzando spero…. I nasoni, la banda Stern e poi mettiamoci Bob Dylan e Lanny Kravitz, no?!!!! E la Levi-Montalcini??? Ma fatela finita con ‘ste minchiate che nemmeno nei sobborghi degradati di Berlino dicono più…. Una cosa DEVE essere chiara per tutti : l’NBA é BUSINNESS prima di tutto, e prima di tutto lo è proprio per i giocatori stessi. E mi sembra che quando si tratta di verdoni non è ci siano stati eclatanti esempi di altruismo da parte loro…. Sinceramente quello che ho letto appartiene poco ad un blog di appassionati di uno sport multietnico come pochi…..

  • redbull

    anche a me stern sta sulle palle, non lo sopporto, però mi da pure fastidio che i giocatori si buttino ogni volta a terra, quindi ben venga se vogliono fare qualcosa per cambiare la situazione

  • michele

    nell’emisfero occidentale soltanto fidel castro e’ al potere da più tempo di stern, gli anni 80 sopno finiti da un pezzo (mettere a posto un po’ di conti e far trasmettere le finals in diretta tv non mi sembra un’idea da premio nobel, ci puo’ arrivare anche il ragionier pistis) fate pure.

    nel dettaglio della lottery a me sembra palese che la reazione volgare, violenta e tracotante dello stronzo a un onesto giornalista che ha avuto soltanto la colpa di fare il suo lavoro e di non essere il solito leccapiedi denoti una coda di paglia grande quanto una casa, del resto non si contano tutte le balle dette da quest’uomo (come quando cospirava via email con l’allora proprietario dei sonics per portare la franchigia a okc, mentre in pubblico rassicurava seattle, tutte cose dimostrate in un processo).

  • david stern

    tom, ero già a conoscenza che tutti i commisioner delle leghe americane sono ebrei, e non mi stupisce in quanto tutto ciò che conta è governato da loro. ai piani alti di wall street sono tutti ebrei, nella musica, nelle radio e a hollywood anche. poi ci sono gli ignoranti che ti accusano di essere nazista di berlino se dici queste cose, poveri fessi, forse si vive piu’ felici a credere a quello che vogliono farti credere gli altri.

  • Danilo

    Caro Stern, o Tom o come ti chiami :

    Il fatto che ai vertici delle radio, di Wall Street,del cinema ci siano gli ebrei è noto a tutti. Avete scoperto l’acqua calda, in questo senso. Le accuse di nazismo sono becere almeno quanto il pregiudizio su un popolo. Mi capita spessissimo di viaggiare all’estero e non sto neanche ad elencare le minchiate e le merdate che dicono sul nostro paese. Poi guardi i giornali e ti viene il vomito per il calcio-scommesse, per il doping, per i tifosi accoltellati per la infima qualità delle ns trasmissioni sportive o per le Cazzate omofobe di Cassano in Euro-visione. Ben venga una sorta di Stern da noi allora….

  • tom

    io ho puntato il dito sul dato oggettivo (basta farsi una ricerca su internet) di leghe e squadre in mano alla grande famiglia nasoide, se poi come dici te Danilo, uomo di mondo, è una cosa risaputa allora il mio non può essere né un pregiudizio né un eresia.
    poi “david stern” ha ampliato il discorso agli altri mezzi d’intrattenimento… beh si potrebbe ampliare ulteriormente il discorso ed andare a toccare altre lobby, ben piu’ influenti nell’economia del mondo e scoprire che famiglie consanguinee dei vari stern e proprietari vari ad avere in mano tutto.
    però questo è un forum di basket e non chiedo a nessuno di inoltrarsi nella tana del bianconiglio. 🙂