Brooks e il suo azzardo, Harden titolare?

Il coach dei Thunder sta pensando ad un uovo quintetto base per partire subito a forte, stuzzicato dall’idea Harden.

Il problema principale degli Oklahoma City Thunder è senza dubbio l’inizio di partita, in entrambe le prime due gare gli uomini di coach Scott Brooks sono andati sotto e in Gara2 non sono riusciti a portare a termine la rimonta, proprio in merito a questa situazione il coach sta pensando di fare dei cambiamenti al suo quintetto base.

La gestione del primo quarto o meglio, dei primi minuti della prima frazione da parte di Russell Westbrook (22 anni) è al quanto rivedibile e tocca sempre a James Harden (22 anni) uscire dalla panchina per lanciare la rimonta e portare ordine in campo, proprio il “6° Uomo dell’anno” potrebeb essere la mossa a sorpresa di coach Brooks per poter partire bene in Gara3; l’idea sarebbe quella di mettere in mano al “Il Barba” la regia del gioco proprio quando si entra nelle fasi calde del 4° periodo, il che vorrebbe dire che a farne le spese sia Thabo Sefolosha (28 anni) che lontano dalle mura della Chesapeake Arena non sempre da il massimo.

Questo però sarebbe un azzardo in quanto Brooks costringerebbe Harden a giocare più minuti del solito e, al momento del cambio, non avrebbe quella spinta che solo l’ex Arizona State riesce a dare. Non è anche da escludere che Brooks possa decidere di spremerlo per 46/47′ ma anche qui sarebbe un azzardo molto coraggioso da prendere.

La media minuti di Harden in queste due prime gare di finali è stata di 28′ con 13.0 punti di media.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Gail

    Se pensiamo che Carlise l’anno scorso ha ribaltato la serie inserendo Barea in quintetto è una mossa che ci può assolutamente stare. Con Sefolosha in trasferta giochi in 4 in attacco. Però secondo me non è questo il problema principale. OKC ad inizio partita è andata sotto soprattutto in difesa perchè faceva fatica ad accoppiarsi al quintetto piccolo di Miami. Penso che la vera chiave sia togliere Perkins e non dico andare di small ball per 48 minuti ma almeno far giocare Collison che fa meno fatica sui cambi difensivi e in attacco non ti penalizza.