Il nuovo Perry Jones III: “Ho più fiducia!”

L’asso di Baylor parla dei suoi problemi in NCAA ed si prepara al meglio per lo sbarco in NBA con una nuova mentalità.

Tra i prossimi prospetti fuori dalla Top10, tra i più interessanti c’è Perry Jones III (20 anni) dei Baylor Bears il quale ha spiegato le sue difficoltà avute l’anno scorso e di come le sta superando per non sfigurare nei PRO.

Nell’ultima stagione collegiale Jones III ha chiuso con 14.0 punti di media con i suoi Bears che hanno salutato la march-madness solo alla Elite Eight per mano degli imbattibili Kentucky Wildcats, il giocatore è stato criticato spesso per un rendimento poco costante o addirittura accusato di nascondersi per lunghi tratti delle partite, ecco la verità: “L’anno scorso non riuscivo a giocare perché non sempre avevo fiducia in quello che facevo” aggiungendo: “Adesso sto lavorando da solo e devo dire che quel problema lo sto risolvendo, vedo quello che sono in grado di fare accresco ogni giorno la confidenza nei miei mezzi”.

In fine alza il muro sul passato e si prepara al grande passo: “È stata un’annata complicata quella collegiale, non avevo un motore affidabile per causa mia e della scarsa fiducia in me, ma adesso sento di essere cambiato e pronto a fer vedere cosa valgo”, Jones III è previsto alla chiamata #15 con i Philadelphia 76ers.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Magic

    Attenzione perchè se per caso acquisice sul serio la consapevolezza nei suoi mezzi e matura in un contesto adeguato, questo è un crack clamoroso.
    Tecnica e mezzi fisici sono assolutamente fuori dall’ordinario.

  • skiptomylou

    Ok, ci sono molti dubbi sulla sue tenuta mentale, ma a mio parere questo è il prospetto del prossimo draft con più talento puro in assoluto, almeno dal punto di vista offensivo. Vedremo come si evolverà al piano di sopra, ma oggi come oggi, alla posizione in cui pare debba essere scelto, secondo me è una steal clamorosa. Mockdraft lo porta alla 21, ai Boston Celtics. Wow, una presa così per i Celtics sarebbe una manna dal cielo. Lo fai crescere affianco a Garnett, e vediamo cosa diventa.