Miami soffre ma passa al comando, 2-1!

Gli Heat, guidati da James e Wade (56 punti in due) sfruttano l’inesperienza dei Thunder e grazie ad un gran cuore conquistano anche gara 3.






Miami Heat – Oklahoma City Thunder 91-85
(26-20; 47-46; 69-67)
MIA 2-1 

Heat: James 29 (14 rimb), Battier 9, Bosh 10 (11 rimb), Wade 25, Chalmers 2, Miller 4, Cole 0, Haslem 6, Jones 6, Anthony ne, Harris ne, Howard ne, Turiaf ne
All. Spoelstra

Thunder: Durant 25, Ibaka 5, Perkins 10 (12 rimb), Sefolosha 6, Westbrook 19, Harden 9, Collison 9, Cook 0, Aldrich ne, Hayward ne, Ivey ne, Mohammed ne
All: Brooks

Top Performance:
Rimbalzi:  James 14 (5 off, MIA) / Perkins 12 (6 off, OKC)
Assist: Wade 7 (MIA) / Harden 6 (OKC)
Recuperi: Wade 5 (MIA) / Durant 5 (OKC)
Palle perse: Wade/James 4 (MIA) / Harden 4 (OKC)
Stoppate: Bosh 2 (MIA) / Ibaka/Durant 2 (OKC)

MVP: Lebron James: 29 punti (11/19, 1/4, 6/8), 14 rimb, 3 assist, 1 rec, 4 perse

Recap:

dopo una partenza scarica da entrambe le parti, il primo break è firmato Bosh-Wade-James che piazzano un 8-2 (10-4) costringendo coach Brooks a chiamare il primo Time Out della partita. Al rientro, con l’entrata di Harden i Thunder mettono il punteggio in parità (12-12). Si gioca punto su punto, Westbrook dopo uno 0/4 alza le percentuali di tiro, ma negli ultimi 2′ minuti di primo quarto, le seconde file di Miami aiutano James (all’attivo con 10 punti) a firmare il +6 finale (26-20).
Il secondo quarto inizia con Lebron e Wade dominatori del parquet, il secondo prima stoppa Harden e poi da una palla meravigliosa ad Haslem che si prende il fallo e mette il +8 (30-22). Harden però non ci sta, prima regala una gran palla a Perkins poi segna un layup e infine si inventa un incredibile gioco da 3 che da il -3 ai Thunder (30-27). Westbrook prende in mano il gioco in attacco mentre in difesa Durant annulla James, Wade poi si prende un gioco da 3, ma Durant risponde con 5 punt (una tripla e un jumper) firmando il +3 (41-38). Gli heat però, piazzano un immediato 6-0 con una tripla di Battier e un gioco da 3 di James, portando il +3 Miami (44-41). Battier a 30” dalla sirena, piazza la bomba del +4, ma sull’ultimo possesso, Durant risponde con una fanstastica tripla che da il -1 Thunder (47-46).
Il terzo quarto inizia all’insegna dei Thunder che guidati da Westbrook e Durant firmano un gran parziale di 13-2 che da a questi il vantaggio massimo sul +9 (60-51). A 5′ dalla fine, Durant spende il quarto fallo ma un immortale Fisher dopo un riavvicinamento Heat, piazza un incredibile gioco da 4 che da il +10 ai Thunder (64-54). Nel giro di un minuto Battier e Jones, con 6 liberi consecutivi accorciano le distanze sul -3 (65-62). L’intensità cresce e di conseguenza la percentuale di tiri realizzati si abbassa, ma Lebron dopo un terzo quarto passato in ombra, entra e a 53” dalla terza sirena piazza la bomba del +2 (69-67).
Per gli ultimi 12′ minuti Durant dall’inizio, ma questa volta la partenza sprint è degli Heat che immediatamente con Mario Chalmers, piazzano il +5 (74-69). Harden e KD malgrado tanti errori, dopo 4′ riescono a rimarginare il gap e a mettere addirittura la testa avanti grazie a un layup del “Barba” (77-76), ma ancora una volta ci pensano Lebron e Wade a rimettere le cose apposto, prima un layup del #6 poi un gioco da 3 a testa che regala a Miami il +7 (84-77) a 3′ e 44” dalla fine. Durant non molla, Lebron non ci sta e mantiene il +7 a 2′ e 15” dalla fine, ma l’ennesima reazione Thunder è mostruosa. In men che non si dica prima Perkins fa 2/2 dalla lunetta, poi Sefolosha sfrutta una sanguinosa persa di Wade,  e Westbrook dopo errore al tiro ancora una volta di Wade, mette il layup del -1 (86-85). A 1′ e 19” dalla sirena Bosh si prende un gran fallo e dalla lunetta fa 2/2 (88-85). Un possesso esatto di svantaggio per i Thunder che hanno la possibilità con Westbrook a 29” di trovare il pari, il #0 Thunder ha 5 metri liberi per tirare,  ma la sua tripla si ferma sul ferro. Nel cruciale possesso successivo, Harden di inesperienza commette fallo su Lebron che in lunetta fa 1/2 e chiude i conti.

  • hanamichi sakuragi

    cmq james avrà pure difeso alla grande… ma durant ha tirato con più del 50% dal campo.. P.A.U.R.A

  • Michael Philips

    makahuna

    non sono sarcastico, mi sono spiegato male, ho scritto così perché per me i thunders in quelle occasioni hanno fatto due falli evitabili, insomma non si vedono spesso falli sulle triple, e questi ieri ne hanno fatti due di fila. Falli molto stupidi.

  • Hanzo

    Penso intendesse regalati perché falli “stupidi”, assolutamente non necessari. Non perché non legittimi.

  • t mac

    @Makahuna: no MP dice solo che i falli sui due tiri da 3 sono stati omaggio dei Thunder, Ibaka e anche Fisher l’hanno combinata grossa. Fisher poi soprattutto un giocatore della sua esperienza che fa un fallo del genere. In questo caso forse una delle poche volte nella sua carriera si può dire che decisamente non abbia fatto una giocata clutch, anzi l’ha fatta ma per Miami!

  • t mac

    Durant ha tirato con più del 50% dal campo, ma se andiamo a valutare l’impatto difensivo di LBJ su KD nel 4/4 dobbiamo guardare soprattutto le ricezioni negate nei suoi spots preferiti, le palle perse che ha generato da KD alla fine sono state 5. Cmq si KD sembra che davvero quando alza la mano tu difensore non puoi farci niente ma può sbagliare solo lui. Wade ha difeso alla grande su di lui in 2-3 possessi dove però KD è andato a bersaglio dando una sensazione di onnipotenza assoluta.

  • Hanzo

    Lbj ha fatto un lavoro immenso nel 4/4 su Durant, portandolo sugli aiuti di Bosh, unico modo per rendergli la vita difficile. E se non sbaglio 1/5 di KD. Però il 35 è tanta, troppa roba! Alla lunga, davvero sembra poter sbagliare solo lui per la maggior parte dei possessi.

  • alert70

    Non esiste che le due star si sfidino per 48 minuti. Per ovii motivi sono altri che devono marcarli, altrimenti uscirebbero per falli, oppure sarebbero in debito di ossigeno nei finali.

    James ha fatto la voce grossa nel finale prendendo in consegna Durant. Gli ha negato delle ricezioni “comode” e forzato la linea di penetrazione verso Bosh.

    Non so chi vincerà le Finals ma posso dire senza temere smentita che James si è riabilitato alla grande. Sta giocando delle finali mostruose e fortuna nostra, degli avversari e dello sport del basket in generale, non ha un tiro affidabile dalla media. Altrimenti sarebbe grigia.

  • Anche Duncan e Olajuwon difendevano e attaccavano in modo incredibile essendo superstar. Giusto per non lasciare da solo james, come fosse l’unico che difende. Ovviamente adesso è il migliore su entrambi i lati.

  • t mac

    @DrDre: si però secondo me per un esterno è molto più difficile attaccare e difendere. Perchè in attacco specialmente Lebron ha spesso la palla in mano e deve creare lui, mentre in difesa deve anche contenere le penetrazioni. Per un lungo è “””più semplice”””.

  • Michael Philips

    Hakeem credo sia stato il più devastante sui due lati del campo. Nel 1994 chiuse con numeri improponibili: 29+11+4+4blk+1.7stl il 52% dal campo e il 79 ai liberi. In sostanza in attacco ti spaccava il culo e in difesa intimidiva chiunque e pure sulle linee di passaggio era micidiale. L’anno seguente chiude a 33+11+4.5+3blk+1.2 stl 53% dal campo e 68 ai liberi.

    Ora per me quel hakeem fu qualcosa di troppo per chiunque, tecnicamente troppo dominante in attacco e in difesa(nel 1994 fu mvp, miglior difensore ed mvp delle finals…) molto più di duncan e shaq. Poi comunque nonostante tutto sono convinto che il miglior shaq, quello del 2000, in forma e super motivato avrebbe rovinato chiunque nella storia del ruolo, ma quelle due annate di hakeem non hanno nulla da invidiare alle migliori performance nei playoffs di jordan, bird, magic, anzi.

  • t mac

    Alert: non trovi che nel 4/4 la situazione ideale sia palla in mano a Lebron dalla punta al posto che palla a Lebron isolato sul quarto di campo che va spalle a canestro contro Sefolosha e viene chiuso a centro area dalla difesa tecnica di Collison? Mi è sembrata evidente la diversa efficacia nelle due situazioni proposte nel quarto periodo.

  • JoH

    Io la zona la sfrutterei un po’ di più se fossi in Brooks, quantomeno nei finali di partita.
    Le stelle degli Heat hanno dimostrato di non essere molto a loro agio (eufemismo) quando sono costrette al jumper e non sfruttare questa loro debolezza mi sembrerebbe criminale. Sia la zona classica, la 2-3 o anche un raddoppio sul portatore di palla, un modo per negare le penetrazioni lo devono trovare, e in fretta, se vogliono vincerne almeno una a Miami…

  • Ammiraglio

    makahuna
    Spiacente di “deluderti”, ma per me quei falli c’erano.
    Poi che Miami, falli o meno, si meriti di stare con questo punteggio è un’altra cosa. Io stesso ho pronosticato 4-1 per gli Heat, ed li ho dati sempre favoriti, dicendo che tornavano ad essere i migliori dopo il reintegro di Bosh.

    Quindi non voglio togliere nulla a Miami. Non si sa se in gara Durant avrebbe segnato i due liberi o se ieri avrebbero piazzato la bomba ( sempre per l’eventuale pareggio). Quindi mai che si pensi che per il risultato doveva essere 3-0 per Oklahoma ( squadra che non mi piace, per chi pensa che sia un Durant-lover), dico solo che per me ci sono stati degli errori pesanti, tutto qui.

    ps: siamo onesti a dire anche che gli avversari non si scansano col braccio o che prendersi una culata non è fallo.

  • rdonnie

    mi piacerebbe tanto sapere il perchè si esalta così tanto la difesa di james su durant quando il 35 sta tirando con il CINQUANTASETTE % dal campo! no ma dico io ce ne vuole coraggio a sparare certe minchiate pazzesche ieri lo ha stuprato più volte in vari modi, se poi lo si esalta perchè qui dentro si cavalca di anno in anno il cavallo buono allora è un altro discorso!

  • marimba

    mad mel: flavio tranquillo-gallinari è un telecronista finito. e non da quest’anno. buffa è ancora un grande.

  • brazzz

    non so..sbaglierò,ma penso che i thunder una la porteranno a casa..andranno a casa sul 2-3e allora vedremo una gran gara6…
    d’accordo sull’hakeem del 94 e soprattutto 95..illegale..anche se senza il bacio della morte di Elie…

  • marimba

    finito e logorroico.

  • alert70

    t mac

    Jamers non ama moltissimo il post basso. Tutto però lo stimolano in tal senso perchè può fare molto. Non solo in termini di tiro preso ma di assistenza agli esterni o al tagliante. Perchè 4 occhi su di lui vanno messi in quel frangente. Sulla punta è meglio perhè ha più spazio, anche se penso sempre che dipenda dal fatto se lui riceve in movimento e con che difesa. In sostanza se riceve la palla da un compagno con la difesa in rotazio ne non c’è nessuno che lo possa fermare sia che parta dal centro o di lato.

    Si autolimita quando palleggia per “ore” per poi cercare avventure nel pitturato. Li tende ad infognarsi.

    Gli Heat devono muovere la palla perchè la regola del basket dice che ogni passaggio indebolisce la difesa. Purtroppo se lo dimentica.

    joH

    D’accordo. La difesa a zona potrebbe essere un vantaggio nel finale, nel forzare gli “altri a tirare da fuori. Però se si fanno battere sul perimetro diventa un problema, non ultimo i rimbalzi in attacco. Bosh sta facendo il capozzello…..

    Hakeem del biennio? Spaventoso.

  • alert70

    rdonnie

    James non è stato sulle piste di Durant per tutto l’incontro.

    Quello che forse ti sfugge è la percentuale di Durant nel quarto finale. Le prime due gare ha segnato 33 punti con percentuali assurde.
    Ieri nel quarto finale, quando contava, James ha forzato Durant a commettere degli errori, tanto è vero che lo score dice: 2/6 dal campo, 2 palle perse, 0/2 ai liberi per un totale di 4 punti.

    Il 57% non c’entra nulla. Se avesse tirato col 57% nel quarto finale ora staremmo parlando di altro. Tanto è vero che aveva un irreale 9/13 dal campo (primi tre quarti), diventato 11/19.

  • rdonnie

    ahahah adesso contano solo le percentuali nel quarto quarto? forse a te sfugge che se una squadra arriva a giocarsi la partita nell’ultimo periodo punto a punto è anche grazie a chi tira col 60 nei primi tre quarti no??? ieri ho visto solo il primo tempo e tranne una volta che l’ha preso wade sulle sue piste come dici tu c’era proprio il 6 di miami!

  • makahuna

    rdonnie…hai visto un’altra partita.
    all’inizio lo marcava battier…poi quando l’ha inziiato a prendere lebron, ogni pick and roll con westbrook da palleggiatore wade e lebron cambiavano, e durant ha mangiato in testa a wade 3 volte.
    a memoria ricordo 2 canestri di durant contro lebron, uno in post basso in avvicinamento e un jumper dalla media in faccia

  • makahuna

    ps…spiegami come mai non sta 3-0 okc dato il 57 di durant

  • alert70

    rdonnie

    Non contano solo le percentuali del quarto finale, perchè come dici te ci devi arrivare in quelle condizioni.

    Però spiegami chi al mondo può limitare uno shooter puro come lui alto 2.09/2.10 con belle braccia chilometriche e quel rilascio.

    Francamente non capisco il tuo punto. Se pensi che James sia in grado di mettere la museruola ad uno così ti sbagli. Ma nulla toglie alla grande difesa messa in atto. Il 2/6 dal campo è molta ma molta farina del suo sacco. Che è valso una W.
    Inoltre dovresti anche guardare il coefficiente di difficoltà delle giocate di Durant. Non ricordo tiri facili.

    Che sia chiaro: ammiro Durant che è il mio giocatore preferito dopo Bargnani (si proprio lui) e Cousins.

    Non sono un fan di James pur reputandolo oggi, il numero 1 al mondo.

  • rdonnie

    makahuna
    proprio alle persone come te mi riferivo, la partita ti assicuro l’ho vista e su tre volte che era preso da wade per due volte è arrivato l’aiuto di james tanto che mi ricordo nel primo quarto un arresto e tiro con 4 mani in faccia due del tre e due del 6 per renderti più facili le cose! e poi che cazzo centra perchè non stanno tre a zero?? ho forse detto che durant è il migliore del mondo e che da solo batte miami?? ho detto questo??? ma per piacere leggi prima di parlare! seconda cosa volevo sottolineare il fatto che quando in gara tre james ha fatto sbagliare 4 tiri a durant nell’ultimo periodo vi siete tutti arrapati mentre nelle prime due quando ha fatto tutto quello che voleva quando voleva nessuno ha detto niente! e non dirmi che in gara uno sui 17 che ha messo nell’ultimo quarto lbj non l’ha mai preso! ma di cosa parliamo?? ma poi quando lbj marca il barba e lo annienta qualcuno dice ah ma harden è più piccolo di 7 cm ??? no tutti esaltate le sue doti difensive! mi piacerebbe solo un pò di obbiettività!

  • .

    “ps…spiegami come mai non sta 3-0 okc dato il 57 di durant”

    Perchè gioca con un decerebrato

  • docpretta

    Lol e straquoto..

  • hanamichi sakuragi

    alert io invece in queste finals mi sono tolto ogni dubbio… in attacco il confronto durant lebron l’ho trovato impietoso per il 2° (parliamo cmq di uno che viaggia a 30 di media quindi è relativo sia chiaro). lebron sta tenendo perchè è un difensore nettamente superiore e sfrutta come meglio non potrebbe il suo fisico bestiale (cit carboni).

    aa tratti sembra inarrestabile… non immagino cosa diventerà a 26 anni…

  • hanamichi sakuragi

    cmq balotelli e westbrook per certi versi sono scemi uguale…

  • Iceman

    Impietoso? Nn so,sicuramente ha molte più soluzioni offensive e un tiro che ti da sempre l’impressione che possa entrare….peró impietoso mi sembra un pó eccessivo come analisi

  • alert70

    hanamichi sakuragi

    Hanno caratteristiche diverse. Uno è uno shooter mostruoso (il migliore in circolazione) che migliorerà nella lettura delle situazioni che si poresenteranno, scegliendo la soluzione più congeniale. Per cui si prevedono tempi grigi/neri per chi lo affronterà.

    Il secondo è un all around in grado di segnare in ogni modo senza avere un tiro affidabile. Non è un tiratore naturale ma vedrai che col tempo aggiungerà movimenti di piedi, finte e tutto il corollario di mezzi per segnare.

    Se ti aspetti una tripla allo scadere vai da Durant, se ti aspetti una penetrazione in traffico, con contatti e controllo del corpo vai da James, se vuoi una difesa a tutto tondo vai col secondo.

    Chiunque d’ora in poi farà la figura da fesso nel marcare il 35 ma era lo stesso contro MJ e Bryant. Non puoi fermarli, ma mettergli pressione, forzarli a tirare con poco equilibrio, spingerli a prendere decisioni errate e usare i raddoppi o gli aiuti per limitarli.

    Parlare di figure barbine è proprio errato. Semplicemente James fa quello che un gran difensore può fare. I numeri di Durant saranno sempre assurdi perchè è speciale. Stiamo parlando di uno che batterà tanti di quei record da far impallidire chiunque. Non sarei stupito se superasse MJ, James e Bryant nei punti segnati.

    Questo all’età di 23 anni ha vinto due volte la classifica realizzatori. Pensi che non ne vincerà altre? Ormai è un giocatore da 28/30 punti automatici. Fa tu.

  • Gail

    Tre volte ha vinto lo scoring title

  • michele

    “ammiro Durant che è il mio giocatore preferito dopo Bargnani (si proprio lui).”

    povero durant, che brutta compagnia nel pantheon di alert.

  • hanamichi sakuragi

    alert è vero ma durant in questi paly off mi sembra che stia attaccando molto più il ferro che in RS.james ha difeso benissimo nella 3° partita ma nelle prime 2 ha patito parecchio in tutti i cambi salvo poi difendere alla grande sull’ultimo possesso vero di gara 2.
    se il dubbio su chi sia più forte oggi esiste è solo perchè durant in difesa non è comparabile a lebron… ma se migliora ulteriormente questo aspetto non ci sarà più storia

  • hanamichi sakuragi

    alert ammetterai che la battuta di michele è geniale..

  • makahuna

    hanamichi
    solo la difesa???
    e la capacità di passaggio? la propensione al rimbalzo?
    durant è il miglior attaccante dl globo, lebron il miglior giocatore di basket

  • Michael Philips

    Oggi gara 4. Dovessi puntare il mio euro, lo metterei sui thunders, per una ragione: credo che se non vincono oggi, non vincono più. Andare a gara 5 sul 3-1 e doverla sempre giocare a miami non credo sia consigliabile per okl.

    Quindi credo che oggi i thunders(che comunque hanno sempre perso di un nulla)potrebbero vincerla. Una vittoria di okl però non solo riaprirebbe la serie, ma li farebbe ritornare favoriti viste le ultime due gare in oklahoma. Gara questa decisiva secondo me.

    Chiaro poi che gli heat comunque possono vincere in trasferta, ma miami deve far pagare gara 2 e le 3 di fila in casa.

    alert
    Su durant, credo che di titoli di miglior marcatore ne vincerà diversi, ma per record di punti credo sia ancora molto lontano anche a livello di proiezioni. Considera che tutti(o quasi) i più importanti record di punti per velocità ed età appartengono a james e tutt’ora come medie, alla medesima età, james ha fatto meglio di kd. Poi ha vinto il titolo di realizzatore una sola volta, ma contro c’era kobe versione 35 e 31 e segnare 31pts non bastò nemmeno ad arrivare secondo…

  • hanamichi sakuragi

    giangio per favore potresti tifare miami? mi sentirei meglio e più rilassato.. eddai su.. su… su!!!

  • jamikitt

    Mi unisco anch’io alla supplica voglio giangio pro heat, cosi da stare più tranquillo!

  • Michael Philips

    “LeBron is not a good defender,” Ibaka said about the player who received the most votes for the league’s all-defensive team, which is selected by the coaches.

    “He can play defense for two to three minutes but not 48 minutes.”

    “LeBron can’t play (Durant) one-on-one,” Ibaka said. “They’re playing good defense like a team.”

    Queste le parole di Serge Ibaka prima della gara di questa notte.

    Dopo aver detto che gli heat, battier in primis, sono tutti dei flopper, il pivot congolese getta ancora benzina sul fuoco. Vediamo se le sue parole riusciranno a caricare i compagni e ad innervosire james.

    Su nba.com chiudono l’articolo con: if he’s(ibaka) going to pick a verbal fight, he needs to choose an easier target next time.

    La mia sensazione l’ho già detto è che la possano vincere i thunders, in quanto gara della disperazione.

    Vedremo…

  • hanamichi sakuragi

    giangio puoi gufare gli heat? please

  • Makahuna

    Io credo che qualsiasi squadra vincerà stanotte lo fará con più di 20 punti di scarto