Riunione famiglia Rivers a Boston? No!

I Celtics non hanno intenzione di scegliere e firmare il figlio di coach Rivers al prossimo Draft.

Nei giorni scorsi molti draftologi sostenevano che c’erano delle remote possibilità che i Boston Celtics, per colmare il vuoto che molto probabilmente lascerà Ray Allen (36 anni), avrebbero cercato di pescare al Draft niente meno che il figlio di coach Doc Rivers, Austin Rivers (19 anni)!

La riunione di famiglia però non ci sarà in quanto con poche parole e dirette il GM Danny Ainge e il Doc hanno smentito: “È ridicolo” ha dichiarato il GM mentre il coach si è limitato ad un: “Senza senso”, Boston vanta la scelta #21 e #22, scelte nelle quali “Subzero” potrebbe trovarsi ma il management verde non ha intenzione di investirci; anche il diretto interessato a voluto spendere qualche parola su questa ipotesi e lo ha fatto con onestà: “Mi piacerebbe giocare per i Celtics e per mio padre sarebbe interessante” aggiungendo: “Ovviamente ci richiederebbe di andare da un rapporto padre-figlio di un allenatore-giocatore, ma mi piace. Non mi aspetto che accada però”

Ad oggi il mock-Draft dice che alla #21 e alla #22 ci sono Arnett Moultrie (21 anni, PF da Mississippi) e Quincy Miller (19 anni, SF da Baylor), ma attenzione a Jarred Sullinger (21 anni) escluso dalla “Green Room” e quindi disponibile nella fascia centrale/bassa del Draft, un lungo che potrebbe tornare utile in una squadra priva, anche se sarebbe un azzardo visto le condizioni fisiche.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B