Garnett ha deciso, resterà un Celtics!

Il veterano ha informato il club che non appenderà le scarpe al chiodo e indosserà ancora la sua #5, firmata l’estensione!

Gran sospiro di sollievo per gli appassionati e per i tifosi dei Boston Celtics, Kevin Garnett (36 anni) ha deciso che anche nella prossima stagione vestirà la casacca verde ed è stato proprio “The Revolution” ha dirlo alla dirigenza Celtics.

A riportare la notizia è stata la fonte delle notizie bostoniane, il “Boston Herald“, trascrivendo già l’accordo che le due parti hanno sancito: contratto di 3 anni per un ammontare di $34 milioni: “Kevin non vuole lasciare l’NBA e i Celtics” ha dichiarato una fonte, aggiungendo: “Il legame con i compagni, con la franchigia e con coach Doc Rivers è stato determinante nella scelta di KG che non si sarebbe visto altrove”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • dontrythis@home

    a ste cifre poteva anche stare a casa.. 🙁

    spero in contratto a scendere, e visto l’ importanza e la durata pare proprio che i verdi credano ciecamente nei due draftati quest’ anno.
    Nel caso di un 12 mil circa il prossimo anno + 16 PP + 11 rondo + 2 bradley + 2 jjj e stietma o come si scrive sono sopra i 40 e hanno il quintetto “a posto” con Melo da 5.
    I rookie sono scelte basse con contratti non altissimi.

    OJ mayo back up (o titolare) per i ruoli 1 e 2, più un paio di mestieranti, specie per dar fiato a pierce e..

    chi scommetteva che iniziasse la rifondazione (io) si è sbagliato di parecchio.

    Ad est escluso MIA:
    CHI che pare punti al draft,
    IND non certo irresistibile,
    NY ..serve commento?
    NETS che pur con DW non sembrano poter impensiere..

    Avranno pensato che valesse la pena rinunciare a rifondare per spendere l’ennesimo ultimo gettone.

  • yaomingmania

    ha preso la decisione giusta, ma non vinceranno niente senza rifondazione.

  • .

    Bravo KG, vero cuore verde che resta senza abbandonare la nave, al contrario di chi va a prostituirsi alla caccia di un anello direttamente dal nemico.

  • shaq4ever

    ma 3 anni a 34 milioni per un 36enne???
    WTF?
    mayo non so se riescono a prenderlo, credo possano offrigli sono la mini mid level da 3 anni x 3 milioni l’anno visto che saranno abbondantemente sopra il cap
    a quelle cifre conveniva veramente lasciarlo andare (con dispiacere certamente ma ti ingolfa mica poco)

  • dontrythis@home

    scusa ma il cap è sotto i 45 milioni??

  • dontrythis@home

    ps.

    prima di insultare allen un pensierino al fatto che faccia meno danno lui andandosene da Boston di Garnett che rimane a intasare il cap..

  • Ammiraglio

    Bravo che rimane, ma quei soldi sono buttati al cesso; tra tre anni sarà un vecchio acciaccato e prenderà tipo 12 milioni… E poi i proprietari si lamentano per le poche entrate…

    Allen è libero di fare quel che vuole, ma criticai Shaq per il suo girovagare per la lega nella ricerca disperata di un anello, e non rivedrò certo ora le mie posizioni, soprattutto se vai nella squadra di quello con cui ti ci sei gonfiato nei playoff dal 2008.

    Poi ripeto: liberissimo di fare quel che vuole, ma io una scelta simile non la farei neanche con il cappotto di legno. Ci sputerei su quell’offerta di contratto, a maggior ragione per come sono andati i playoff di quest’anno.

  • Ammiraglio

    dontry

    il cap adesso è a 34 milioni e spicci, escludendo la riconferma di Garnett.
    Con lui andrebbero a 45, quindi gli rimangono altri 12 milioni da spendere, più eventuali eccezioni ( più di 15 quindi).

  • .

    Non intasa un bel niente, a parte che bisogna vedere se sono tutti garantiti e se c’è qualche opzione. Meglio sempre dell’altro che va a prostituirsi….

  • makahuna

    infatti ha avuto 34 milioni di motivi dettati dal cuore biancoverde…ma va va

  • Alfred

    rifirmarlo sì, ma non a queste cifre, v’è anche green da pagare e un oj mayo da prendere

  • shaq4ever

    dico che non dovrebbero riuscire a prendere mayo perche hanno:
    pierce 16,8
    rondo 11
    bradley 1.6
    jajuan johnson e stiemsa 1 a testa
    quindi circa 32 milioni
    a questi bisogna aggiungere quelli di garnett che a rigor di logica dovrebbero essere decrescenti. mi aspetto quindi un 16-11-7 per esempio, perchè spero non vogliano fare la stupidata di ritrovarsi un 39enne a 11 milioni quando dovrebbero essere nel pieno della ricostruzione

    con la mia ipotesi si arriva a 48 (se non sbaglio 7 sotto il cap)
    con 3 titolari + bradley e stiemsa (johnson lo considero poco)
    con 7 milioni più un’eccezione da 3 e i minimi salariali dovrebbero rifarsi tutta la panchina, prendere un lungo e firmare mayo. senza considerare che mayo quest’anno aveva una qualyfing offer per 7 milioni abbondanti
    a occhio c’è qualcosa che non quadra, a meno che non vogliano giocare in 4

    a sto punto non sarebbe un tentativo di sparare l’ultimo colpo mentre la eastern è poco competitiva, perchè con una squadra così non vanno molto lontano

    su ray allen: firmerebbe per 3 milioni a stagione quando altre squadre offrirebbero di più. 3 anni per 9 milioni totali.
    garnett 3 anni per 34 milioni totali
    non direi allen mercenario
    ma proprio per niente
    va dove può vincere l’anello esattamente come hanno fatto lui e garnett 5 anni fa

  • Paul

    Venendo da una gara 7 con i futuri campioni Nba, Boston ha pensato di cavalcare l’onda e riprovarci ancora un paio di volte; d’altronde ad Est c’è poco e a mio parere non sono ancora convinti di puntare tutto su Rondo per la rifondazione……

  • Alessio

    In una lega in cui Gasol ne prende 20, jefferson 15, chandler 13, perkins 8, mi pare che se il miglior lungo degli ultimi playoff ne prende 11-12 si sia nella normalità… …e sicuramente quei soldi li avrebbe trovati anche da qualche altra parte… confido molto in lui per la crescita di sullinger e melo… quanto ad allen il problema sembra soprattutto dettato dal fatto che bradley lo ha scavalcato nelle gerarchie: per questo non capisco e trovo poco realistica l’ipotesi miami, dove giocherebbe ancora meno… più credibile la voce memphis…

  • shaq4ever

    alessio
    se deandre jordan ne prende 10 puoi dargliene anche 28, ma il problema è che vi fate del male da soli
    a prescindere che in carriera ha preso 291 milioni e quindi poteva accontentarsi magari di qualcosa meno, rischia di giocare 3 anni in una squadra poco competitiva proprio a causa di un salary intasato.
    credi che tra 3 anni possa ancora fare prestazioni del genere?
    io ce lo vedevo bene a 3, 4 o anche 5 milioni mettendo in chiaro che quest’anno di sicuro sarebbe stato titolare ma magari l’anno prossimo scendeva a 20 minuti (di ottima qualità)
    pagandolo 11 milioni all’anno DEVI tenerlo titolare o ammetti di aver sbagliato

    ray allen vuole vincere ancora. a memphis (nonostante sia una buona squadra) è molto ma molto difficile poter pensare di vincere
    a miami potrà giocare i minuti in cui wade è in panca (15) più qualche minuto al posto di battier quando in campo c’è anche wade (chalmers-allen-wade-lebron-bosh) più minuti al posto di chalmers (giocando wade-allen-battier-lebron-bosh) visto che sembra che lebron giocherà sempre più spesso da 4
    quindi potenzialmente può giocarne anche 30 (considerando che james jones e miller non dovrebbero più giocare)
    considerando che ha 37 anni (e alla fine del triennale 40) e ha avuto alcuni acciacchi questa stagione, credo che anche lui sappia di non poter più fare gli straordinari. da questo punto di vista miami è perfetta sopprattutto perchè gli garantirebbe molti tiri da 3 smarcato e quindi canestri facili facili

  • Alessio

    E’ evidente che se Garnett accettava di giocare al minimo salariale Boston avrebbe potuto prendere qualche FA rimanendo sotto il tetto però non lo fa nessuno in questa lega: anche Lebron e Bosh hanno costretto Miami a cedere un bel po’ di prime scelte perché non volevano scendere sotto un certo salario e il contratto che volevano glielo poteva dare solo la squadra in cui giocavano… …figuriamoci che leggo che anche Nash vorrebbe 10 milioni per giocare il prossimo anno quando, visti i soldi guadagnati, potrebbe accontentarsi di prenderne 3 e giocare in una contender per vincere un anello…

    …in realtà, poi, il salary di Boston non è certo intasato… Pierce, Rondo e Garnett, fanno 40 milioni questo e il prossimo anno quindi hai molto margine di manovra, molto più di squadre come Lakers, Thunder, Heat, Bulls; inoltre Boston si può ancora giocare l’amnesty rule (che vale fino alla stagione 2015/2016) quindi se uno tra Pierce e Garnett non fosse più competitivo potrebbe sempre tagliarlo…

    Su Allen: la premessa è che lui ritiene di poterli fare gli straordinari, altrimenti non si sarebbe certo lamentato del fatto di partire da sesto uomo, da dove, comunque, 25-30 minuti li realizzava facilmente, come cambio di Bradley e Pierce… peraltro ha recentemente dichiarato di avere ancora nelle gambe 5 anni di basket di altissimo livello… …d’altra parte viene dalla serie con gli heat in cui, di media, ha giocato 40,1 minuti a partita quindi è anche difficile dargli torto…
    Secondo me, comunque, le previsioni che fai sui minuti di Allen agli heat sono estremamente ottimistiche: a) wade se sta bene di minuti ne gioca 38-40, non certo 33 come nell’ultima regular season; b) da un punto di vista tattico far racimolare i rimanenti 20 minuti ad Allen vorrebbe dire bloccare le strategie della squadra. Io credo che, ragionevolmente, i minuti di Allen negli heat, garbage time a parte, potranno variare tra i 18 e i 25, più verso i 18 che i 25.
    Poi non escludo mica che possa decidere di andare davvero agli heat, dico solo che mi tornerebbe poco e lo vedrei più come uno sgarbo a Ainge che altro (pare che non abbia apprezzato per niente il fatto che il gm dei celtics lo avesse già ceduto a febbraio ai grizzlies per Mayo + una prima scelta di Memphis, trade poi bloccata da Rivers)

  • makahuna

    l’amnesty si può usare solo cu i contratti in essere al momento del nuovo contratto collettivo…se ora rifirmi garnett con un NUOVO contratto, non puoi usare l’amnesty…
    è assurdo dargli tutti quei soldi, ed è assursdo che garnett ne chieda tanti…

  • shaq4ever

    wade, lebron e bosh si sono abbassati lo stipendio di quasi 5 milioni a testa pur di stare insieme, nel punto più alto della loro carriera quando avrebbero potuto prendersi il classico contrattone da 20 all’anno per 6 anni.
    garnett dopo aver preso 300 milioni in carriera, arrivato a 36 ne chiede altri 34. c’è una differenza enorme
    poi per carità può fare quello che vuole. poteva ritirarsi (ma se ne ha ancora è giusto che continui), andare in una squadra da titolo come ray abbassando le pretese o rimanere a boston. solo non capisco cosa ci rimanga a fare se non per i soldi
    il vero mercenario mi sembra lui: se vuoi rimanere per boston, il celtic pride e bla bla dovresti avere il buon senso di chiedere poco in modo che la squadra possa essere competitiva. shaq dopo 300 milioni andò a boston per il minimo salariale passando in un’estate da 21 milioni a 1.
    nash ha guadagnato un terzo di garnett (rimanendo a phoenix anche quando tutti gli consigliavano di andarsene in luoghi migliori)

    ray allen non giocherà 40 minuti ma visto che james jones ne ha giocati 13 di media e mike miller 20, direi che volendo 30 li gioca tranquillamente essendo anche estremamente congeniale al gioco di lebron. tatticamente non ci vedo una grossa difficoltà se continueranno come credo con lo small ball (anche visto che la situazione lunghi per miami sta solo peggiorando) e quindi 3 esterni sempre in campo oltre a lebron

  • shaq4ever

    ah ce la vedo proprio l’amnesty su pierce…… neanche se fosse in sedia a rotelle

  • deron

    non so come si fa a parlare di cap intasato per i Celtics, che hanno al momento con Garnett poco più di 40 milioni, che aggiungendo Melo e Sullinger arriveremo a massimo 45. Confrontando con una squadra a caso, gli Heat, a Miami al momento hanno 77 milioni come monte stipendi. Certo a South Beach la squadra per l’anno prossimo è praticamente fatta, tranne un Allen o un altro tiratore, ma pure Boston non credo farà molto oltre alla probabile rifirma di Pietrus e a quella più difficile di Mayo (in tutto saremo massimo a 15 milioni).

  • shaq4ever

    Appunto Miami è già fatta e finita, gli manca solo la ciliegina sulla torta usando l’eccezione salariale e un lungo di rotazione al minimo salariale
    Boston ha 4 titolari più stiemsa e con 7-10 milioni deve farsi tutto il resto della squadra

    Comunque per intasato non intendo a livello di new york dei vecchi tempi ma nel senso che si parlava da tempo di “ricostruire” aggiungendo giovani e free agent mirati, accompagnandoli con i veterani (kg e Allen) firmati ai minimi…
    Poi dai sto contratto a garnett e sai che non potrai prendere nessuno di forte.

  • salviamo trigari

    Folle contratto, ma dai siamo seri, KG è sempre KG ma Boston aveva l’occasione di rifondare partendo da una base solida, comunque sono profondamente deluso da Garnett, uccidetemi di insulti ma lui è avido da far schifo, anni passati a Minnesota ad arricchirsi ingolfando il cap conseguenza zeru Tituli, ha l’occasione della vita a Boston, perchè se non era per boston vinceva una cippa, viene pagato lautamente per 4 anni e ora arrivati a fine ciclo va a rintasare il monte salari della franchigia che lo ha reso un minimo vincente, dopo aver guadagnato quasi 300 ml, alla soglia dei 40….ma vaffanbrodo

  • Alessio

    Lebron e Bosh hanno rinunciato a qualche milione IL PRIMO ANNO, ma si sono fatti un contratto a salire che solo Toronto e Cleveland gli concedevano quindi la realtà è che per qualche milione di dollari in più sono costati ben 4 prime scelte: non ci vedo nulla di male, è il mercato.
    Jones ne ha giocati 13 di media e Miller 20? Sì, in regular season dove, peraltro, jones ha saltato 15 gare, Miller quasi 30 e Wade ha giocato 5 minuti di media in meno rispetto ai suoi minuti in carriera. Fare la somma 13+20 è scorretto matematicamente: scorretto per scorretto io potrei rispondere che hanno giocato complessivamente 1418 minuti che, su 66 gare, fa 21,5 minuti a partita, perfettamente in linea con la mia previsione da 18 a 25 in cui escludevo pure il garbage time.
    Negli ultimi due turni di playoff si sono collocati a circa 20 minuti a testa (jones ha pure saltato del tutto una partita).

    E a proposito di avidi: le ultime notizie parlano di Allen ancora a Boston per 6 milioni l’anno per due anni (per carità: ancora una voce come tante).

  • Alessio

    Salviamo Trigari: guarda che Boston, se confermerà Green e Bass, è già in ricostruzione, quella è cominciata con la cessione di Perkins.
    Solo che sta cercando di farlo rimanendo competitiva e non perdendole tutte (ovvio che è più difficile): aver pescato un gran jolly come Bradley e vedere Garnett disputare la miglior stagione dal 2009 (19+10 di media ai playoff) l’ha resa una scelta obbligata: magari non pagherà, chi può dirlo?
    Comunque il prossimo anno potrebbero schierare 1 ’92 (Sullinger), 2 ’90 (Melo e Bradley), 3 ’89 (Johnson, Moore e Joseph) 2 ’86 (Rondo e Green), 2 ’85 (Bass e Stiesma): 10 giocatori (su 15) sotto i 27 anni.
    Il problema non è che la squadra sia vecchia o che non si stia cercando di rifondare bensì che è vecchia nei giocatori migliori: questo la renderà meno competitiva ma non si può non accorgersi che dietro di loro la squadra è stata molto rinnovata e ringiovanita…

  • salviamo trigari

    Alessio

    sono convinto anche io che la rifondazione sia già iniziata,tra le altre cose l’ho già scritto sul post del draft che Melo ha le carte in regola per essere un fattore per lo meno in difesa e Sullinger è una scommessa ma alla 21 ci sta eccome, se va bene hai un giocatore di un talento spropositato se va male hai toppato il 21simo pick, s’è visto di peggio.
    Green stesso discorso, se non si riprende amen, ma se torna è sicuramente un bel giocatore, Bradley ha già dimostrato che vale, in buona sostanza qualche certezza e qualche scommessa che tutto sommato certificano una vera e propria ricostruzione, ma il mio punto era un altro, proprio in virtù di quanto scritto Garnett poteva essere un pò più riconoscente alla franchigia che gli ha dato quel titolo che gli è sempre mancato , accettare qualcosa tipo 15mln per 3 anni, fare da chioccia ai giovani, far conservare comunque un nucleo di campioni con PP e Rondo e magari con i soldi risparmiati dare la possibilità a bos di pescare qualche FA, lo so che i soldi sono suoi e può fare quello che vuole ma con tutto quello che ha guadagnato poteva dare un aiuto extra..

  • in your wais

    Ogni volta che leggo roba del tipo “io al posto di Allen o LBJ avrei fatto questo o quello” mi rotolo dalle risate…tutti buoni dalla seggiola a dire cosa dovrebbe fare o non fare un miliardario che ha priorita’, pressioni e desideri del tutto diversi da quelle di un comune cittadino…ma voi siete uomini di mondo, you’ve seen it all, come Cougar Mellencamp…Povera Italia, direbbe Battiato…

    Si da il caso che i giocatori siano venduti, codardi o vigliacchi solo se vanno a Miami o altre squadre invise, mentre sono “fatti loro” se vanno a Los Angeles, sponda Lakers…non ricordo levate di scudi dopo le firme di Malone, Payton, Artest

    Per quanto mi riguarda, specie a fine carriera, e’ giusto che un veterano decida se vuole monetizzare quanto fatto, o giocare per l’anello…o se anche decide di ritirarsi, o darsi al polo, cazzi suoi

    Qui invece abbiamo una schiera di Parry Mason pronti a dire (solo quando fa comodo, of course) come avrebbe dovuto agire Mr X o Y…beati voi che non evete dubbi, vi invidio

    Asterisco

    Ma quanto stai ancora rosicando? Dai che la vita continua, perfino una vita triste come la tua