Howard-Nets, ecco l’offerta di Brooklyn

I Nets mettono nero su bianco l’offerta per avere il centro dei Magic, tre giocatori e anche tre future prime scelte, può essere la volta buona!

Che sia la volta? Se lo stanno domandando tutti gli addetti ai lavori e forse, ripeto FORSE, potrebbe finalmente concludersi una telenovela che va avanti praticamente da un anno, Dwight Howard (26 anni) verso i Brooklyn Nets e oggi abbiamo l’offerta della nuova franchigia di New York.

I Nets sul tavolo mettono due free-agent quali sono Brook Lopez (24 anni), Kris Humprhies (27 anni) e il sophomore MarShon Brooks (23 anni) più le prime scelte dei Draft 2013, 2015 e 2017; lopez e Humphires andrebbero ai Magic via sign-and-trade.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Stiv#6

    E ai Nets chi gioca in quintetto? giocano in 3?

  • paolo

    sono sempre piu’ perplesso dal russo…
    gia’ si e’ portato a casa il pacco JJ ,ora anche Superman,ma vogliono fare il campionato con 5 giocatori? e poi vorra’ di sicuro il contratto max anche lui,non so proprio che pensare…

  • brazzz

    sta lega mi piace sempre meno..certo..un pacco e un cretino..li spendono bene i soldi i nets,niente da dire..mi propongo come 4 titolare..son bassino,ma mi sa che posso tornare utile…

  • hanzojam

    ho l’impressione che sia sempre piu’ importante avere la stella a ogni costo, che faccia vendere, piuttosto che rincorrere l’anello. Nutro forti dubbi su Howard in generale, tra l’altro….MAH, contenti loro!

  • WORM 10-10-91-73-70

    se va in porto senza il turco be i magic sono dei deficenti…..
    detto questo

    in panca ci vedo gia
    mcGrady,reed,kidd,moore,arenas,j.O’neil , io,e due barboni del queens.

  • .

    Lebron, Wade e Bosh hanno rovinato l’Nba con la porcata fatta due anni fa. Questi ora sono i risultati, giocatori che fanno i ricatti, che si impuntano, che vanno dove cazzo vogliono loro fregandosene dei diritti delle società. Il modello “mettiamoci insieme per vincere facile” hanno visto che ha funzionato ed ora faranno tutti così, che bello….

  • Stiv#6

    Non hanno rovinato un bel niente loro tre ma i proprietari delle franchigie e la NBA stessa che ha permesso tali manovre, alla fine è tutta una questione di mercato e di soldi. Chi può (chi ha i soldi) fa tutto quello che vuole e chi non può se ne sta a guardare, è solo un discorso di merchandising, di biglietti a prezzi rialzati, contratti televisivi e quant’altro. Un fottuto business dove lo sport passa in secondo piano.

  • Andre#41

    Giocheranno senza le riserve con un roster da 5 giocatori . . . Bah !

  • fantozzi

    Secondo me sta storia dei big 3 che hanno rovinato tutto lasci un po il tempo che trova….alla fine non capisco perchè se lo fa james è un problema, quando l’ha fatto garnett andava tutto bene….sta storia mi perplime sempre….ho sempre ammirato le bandiere ma è facile fare i bryant o i pierce quando sai che in franchige del genere prima o dopo un super squadrone te lo danno a disposizione…..

  • .

    Garnett l’ha fatto a 31 anni dopo essersi fatto il culo 12 anni di carriera a Minneapolis

  • fantozzi

    Massimo rispetto per garnett….ma anche per pierce e bryant….nulla da dire, ma criticare sempre sta storia dei giocatori forti che giocano insieme non si può più sentire….per vincere devi avere più di un giocatore buono e se ne vuoi tre devi fare rinunce in altri ruoli….

  • American Dream

    Ma da che mondo e mondo vincono le franchigie piene di Superstar.
    Garnett, Allen e Pierce si sono messi insieme all’apice delle rispettive carriere. James l’ha fatto un po prima…

    Poi Howard, o va a Brook con Dwill, o a Chicago con D-rose, o a LA con Kobe o a dallas con dirk… cambia poco, se non pochissimo, la scelta sarà sempre dello stesso tipo…

  • American Dream

    Comunque non vedo perchè mai orlando dovrebbe accettare una trade del genere…e SC ingolfato per anni… o prendi un’altra star o tanto vale perderlo da FA tra un anno

  • Michael Philips

    Mai piaciuta la mossa di james e bosh. Credo di non essere l’unico a cui mancano i duelli tra wade e james.

    Ora però come sempre c’è il rosicone di turno, o meglio quello ufficiale (.), che non perde occasione di trovare colpe di vario tipo agli heat. Barkley che si unisce a drexler e hakeem? Garnett aveva 31 anni quando andò ai celtics e sono convinto che ora maledica quella scelta perché fatta troppo tardi. Stesso vale per Allen.

    Continuare sul filone del “mettiamoci insieme per vincere facile” è l’emblema della stupidità. Lo sanno bene proprio quelli di miami dopo essersi schiantati contro dallas. E anche in questi playoffs la strada per l’anello non è stata facile, per niente.

    Nella storia poi c’è chi per sua fortuna non ha mai avuto bisogno di emigrare per poter lottare per il titolo: penso a magic, bird, jordan(una volta arrivato pippen) kobe, e recentemente durant che ha visto arrivare in soli 3 anni diversi giocatori validissimi per poter costruire un nucleo vincente. Poi è chiaro, kobe e tutti gli altri si sono fatti il culo per poter vincere, nonostante un roster fortissimo e sulla carta imbattibile.

    Un giocatore non può stare tutta la carriera ad aspettare che il destino gli porti un roster vincente.

  • .

    Ci mancava solo l’avvocato di turno. Barkley idem con patate a Garnett, è andato a Houston a 33 anni dopo essersi fatto il culo 12 anni in Arizona.

  • LemmyK

    Smantellare un roster per ottenere un solo giocatore, per quanto valido possa essere, mah…Massimo rispetto per franchigie come gli Spurs!

  • jamikitt

    .
    Ma tra 31 e 28 c’è tutta sta differenza?
    E poi mi spiace ma Barkley inizio a giocare con Phila non 12 anni in arizona!

    Semplicemente per te qualsiasi cosa succede è colpa di James!
    Sale lo spreed colpa del 6 Howard fa i capricci colpa di James!

    James è stato massacrato per tha decision, ora fanno una scelta non dissimle DH12 e D will critica loro perchè sono loro a decidere e non James!

  • Rusty

    Penso che ci sia una bella differenza tra ciò che era successo un po’ di anni fa con l’arrivo di Allen e Garnett a Boston e ciò che è successo due anni fa a Miami con l’arrivo di LBJ e Bosh. Paragonando i Big Three quando si sono formati posso dire che: Garnett all’epoca era tra i primi cinque nel suo ruolo, Allen e Pierce tra i primi dieci nel loro. Invece LBJ e Wade erano il secondo e il terzo giocatore migliore della lega e Bosh tra i primi quindici nel suo ruolo. A me sembra che vi sia una bella differenza.

  • salviamo trigari

    tanto lock out, tanto nuovo CBA, tanto tassa a 3,5$ ma alla fine sempre le stesse porcate fanno, auguro a OKC di vincere i prossimi 10 anelli

  • mjrossit

    A parte ste cacate da circolino di chi è stato peggio dall’altro, io non capisco chi dice: giocano in 5?

    Miami ha vinto con molti meno giocatori e probabilmente un Gerald Green in panchina l’avrebbero presto a costo di vendere il deretano. E’ vero che non hanno gente del calibro di LBJ ma D-Will, JJ, DH e mettici Gerald W. sono quasi 4 stelle, antipatie o meno sono tra i migliori nel ruolo. A casa mia 4 è meglio di 3, sopratutto di sti tempi dove chi ne ha di + è bravo.

  • .

    Cos’è sei in vena di battute? Lebron è andato a Miami nel 2010 ovvero 2 anni fa ovvero quando non aveva nemmeno VENTISEI ANNI, ripigliate. E non me la sono presa solo con lui, la porcata l’hanno fatta in tre, lui, Wade e Bosh. Hanno rovinato l’Nba.

  • shaq4ever

    Chi mi sa dire qualcosa su teletovic visto che sembra che i nets se lo stiano per prendere usando la loro mid level da 5 milioni?

  • Ammiraglio

    .

    Quella di Miami l’ho trovata una cosa ridicola ( sia nei fatti che nei comportamenti), ma adesso dare la colpa a quei tre mi sembra esagerato.

    Molto più facile e veritiero dire che l’NBA attualmente fa semplicemente cagare, ed io non parlo, come termine di paragone, degli anni ’80, ma guardo soltanto a 10 anni fa.

    Oggi l’NBA fa veramente cagare e basta guardare il tragitto che hanno fatto gli Heat per vincere quest’anno.
    New York al primo turno era terribile, Indiana una squadra di mezzi-giocatori e mezze-seghe, Boston una squadra di vecchi rincoglioniti… Oklahoma? Vabbè, dei ragazzini inesperti e si è visto ( e personalmente parlando “previsto”).
    Poi, scusate tanto, grazie al cazzo che vincono gli Heat, ci mancava che perdessero! Sono l’unica corazzata e ci si mettono di mezzo pure gli arbitri ( come se non bastasse). Se non avessero vinto, si sarebbero meritati una crocifissione generale sulla Via Appia, e questo perchè? Perchè il livello è bassissimo (mai visto un campionato di merda come quest’anno, veramente osceno), the decision o meno…

  • Rusty

    Solo l’est però, l’Ovest nel complesso mi sembra sia ancora una conference di ottimo livello…

  • WORM 10-10-91-73-70
  • Michael Philips

    Sta a vedere che a breve l’anello degli heat verrà marchiato con l’asterisco e tanto per cambiare, non conterà quanto altri titoli vinti in passato da altri per mille scuse, tra cui, una delle più quotate: la nba attuale fa schifo.

    Ammiraglio

    “Poi, scusate tanto, grazie al cazzo che vincono gli Heat, ci mancava che perdessero!”

    Ti sei bevuto il cervello?

    Il tuo post sembra il commento di un fake da quanto è banale, colmo di rabbia e fastidio.

    Un commento da rosicone con la bava alla bocca.

    Sicuri che sia scritto dal vero ammiraglio?

  • in your wais

    Sempre i soliti piagnisteri, mamma mia che palle…e LeBron ha rovinato la NBA, e qui, la, …

    Mi ricordo il blog un paio di anni fa…quanta gente a farsi le pippe pensando ai milioni di dollari da spendere che aveva NY…tutti felici all’idea che ci fosse spazio per 2 stelle, forse addirittura 3…

    Poi si scopre improvvisamente che mentre tutti parlavano dei Knicks, quel paraculo di Riley aveva creato ancora piu’ spazio, avendo inoltre Wade da usare come richiamo…

    Ed ecco ad un tratto che la NBA fa schifo (ma non la seguite piu’ allora, chi mai rimpiangera’ * o altri luminari come lui?), che quelli hanno rovinato la NBA…

    Ora siamo quindi a contare gli anni di militanza nella NBA, facciamo una legge per cui se non hai fatto almeno 10 anni di NBA, non puoi cambiare team, o accasarti dove ci sono altri all star. Perche’ KG invece, Barkley invece (che manco sai che ha iniziato a Phila, ma vai al ponte dell’Ariccia e buttate de sotto)…

    Certo quando Malone e Payton vanno da Kobe e Shaq, sono dei liberi cittadini, sei Buss caccia fuori altri 10 milioni annui per prendersi anche Blake e Barnes (pur avendo il maggior payroll della Lega, pur avendo Kobe, Bynum, Gasol, Artest ed Odom), allora lesa maesta’

    Ripeto, se la NBA e’ irrimediabilmente rovinata, non la seguite piu’, che gusto c’e’ a seguire qualcosa che ti fa rodere il fegato?

    Poi certo bisognerebbe conoscere un minimo il basket, per capire che se anche hai 3 fenomeni, ma nn hai coach, panca o chimica, nn vai da nessuna parte…chi prendete, gli Heat 2012, o i Celtics 2008? O i Lakers 2010? Mi pare che la risposta sia facile, e non parlo del Mesozoico…

    Ma hanno vinto gli Heat, la squadra piu’ odiata dagli idioti, ed allora e’ tutto rovinato, vinceranno 10 anni di fila, e chiunque firmera’ con loro da oggi in poi e’ un traditore ed un puttaniere…perfino uno come Allen, che ha onorato la NBA come pochissimi altri nella storia…

    Ma davvero qualcuno sano di mente pensa che Miami sia imbattibile o cazzate varie? Davvero non pensate che con una buona dose di talento e chimica non si possano fermare?

    Ed allora basta rompere i coglioni, con queste idiozie tipo “ah, al posto di LeBron avrei fatto questo o quello…”, che tanto nessuno di noi ha la minima idea di cosa sia essere un atleta professionista ed personaggio pubblico. Dire che avreste fatto questo o quello dalla poltrona di casa e’ una delle cose piu’ idiote che si possano raccontare

  • DW3

    IYW

    quoto su tutto tranne sul fatto che le critiche da veri appassionati ci possono stare se costruttive e motivate…

    non certo da haters spargimerda

  • dr dre

    @Micheal Philips
    L’Ammiraglio sarà stato un pò colorito ma tu seriamente pensavi che gli heat non fossero i favoriti indiscussi a vincere il titolo? E se non l’avessero vinto avresti per esempio detto “e vabbè ci può stare che gli heat non vincano”? Va bene mettere le mani avanti durante i playoff ma ora che hanno vinto si puo’ anche smettere non trovi?

  • in your wais

    Dr Dre

    Ti rinfresco la memoria: quando nel 2010 LBJ decise di portare il suo culo a South Beach, mentre tutti gridavano allo scandalo ed alla fine della NBA, gente che il basket lo conosceva disse:”ok, belli quei 3…ma il resto del team? Ed il coach? e la chimica?”

    Miami si sapeva avere un enorme potenziale, come una serie di enormi difetti strutturali. Almeno 2 squadre, Lakers e Boston, erano considerate piu’ profonde e solide, come in molti preferivano anche Dallas

    I Mavs hanno riportato tutti sulla terra, mostrando i limiti di una squadra che poteva (anzi, una volta arrivata li’ doveva) vincere, ma che per certi versi era arrivata in finale prima del previsto

    E se per il 2012 tutti i giornalisti di ESPN davano gli Heat favoriti ad inizio stagione, ad inizio PO, e prima della finale, piu’ della meta’ aveva cambiato opinione

    Con i Bulls menomati, e Boston non al massimo, che gli Heat arrivassero in finale ci stava tutto. Ma farlo senza Bosh per 10 partite consecutive no, direi che non era per niente scontato. Come non era scontato asfaltare OKC in 4 partite di fila, vera prova di forza degli Heat in questi PO

    Come prima della finale OKC era osannata, futuribile, profonda, non vedo perche’ sminuirla adesso solo perche’ ha preso gli schiaffi. Ed a dire il vero no, quando quei 3 hanno deciso di unirsi non ho pensato “ah, e chi li batte?”

    Perche’ come si e’ visto il cammino e’ stato molto piu’ tortuoso del previsto

  • Ammiraglio

    Michael

    Guarda, ero proprio io, e non mi sono bevuto niente ( sono mezzo-astemio oramai), tantomeno il cervello.

    Ho detto quello che dico dalla fine dell’anno passato. Che Dallas abbia fatto un miracolo questo è chiaro un po’ a tutti, ed ho sempre sostenuto che un altro miracolo non ci sarebbe stato.

    Ho pronosticato Heat campioni NBA sia all’inizio dell’anno che durante i play off; momento di titubanza è stato l’infortunio di Bosh, ma ho comunque pronosticato la vittoria di Miami per 4-2, come hanno fatto quasi tutti qui. Ho pronosticato vincenti contro Boston perchè già si diceva che Bosh sarebbe tornato a giorni e sinceramente mi aspettavo che li facessero fuori in meno partite.
    Per concludere, ho detto 4-1 contro Oklahoma ( LBT6 se lo ricorda bene), ma solo perchè una in casa i Thunder la dovevano vincere per forza.

    Ci ho sempre creduto, dall’inizio alla fine, che LBJ trionfasse quest’anno e perchè? Ma semplicemente perchè gli Heat hanno il giocatore palesemente ( e ripeto: palesemente) più forte al mondo, contornato da altre due super-star più altri buoni elementi che, a turno, hanno imbroccato qualche partite, ed il gioco è fatto.
    E tutto questo senza contare chi li avrebbe dovuti fermare; i disastrati fisicamente di New York? I mediocri di Indiana o i vecchi di Boston?
    L’unica possibilità ce l’aveva Oklahoma, ma non c’ho creduto un secondo (grasse risate a frasi del tipo “Durant farà vedere ad LBJ chi è veramente).

    Commento pieno di rabbia e fastidio? Ma di che parli, caro mio? Ma che vuoi che me ne freghi di chi vince il titolo NBA? Poi con quello che la seguo ultimamente è un tutto dire…
    L’unico fastidio ce lo ebbi, a onor del vero, quando vidi arbitraggi pessimi, tutto qui. Ma è la stessa cosa che pensai all’epoca contro i Kings, che non era giusto.

    Quindi è per queste motivazioni ( per riassumere: “i più forti contro avversari poco credibili”) che dico che se non avessero vinto, sarebbero stati da prendere a calci in culo.

    Prima di accusarmi di essere un hater o qualcosa di assimilabile, magari usatelo il cervello.

  • Ammiraglio

    in your weis

    Dai, Oklahoma è la stessa che si è fatta mettere sotto da dei Lakers terribili, che gli hanno pure mezzo-regalato due gare per la loro terribile stupidità.
    Il 4-0 contro Dallas è bugiardo, due gare son finite lì lì.
    L’unica volta che mi son piaciuti è stato contro San Antonio.

    Ed il fatto che li davo perdenti in cinque gare vuol dire che tutta ‘sta fiducia non gliela davo (non parlo col senno del poi). Sono giovani e sono forti, ma per me gli Heat sono ed erano molto più forti.

  • Sul 2011 hai ragione anche se li davo favoriti anche l’anno scorso, ma quest’anno se non avessero vinto altroché world trade center, sarebbe stato un po’ come se l’Inter non avesse vinto lo scudetto l’anno dopo le sentenze di calciopoli o per dire come il Portogallo che perde la finale in casa contro la Grecia ad euro 2004.

  • .

    Harden>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>Bosh, per non dimenticare

  • Ammiraglio

    DrDre

    Spiacente, non seguo il calcio quindi non so che paragone stai facendo 🙂
    ma credo comunque di intendere il rapporto ultra-favorito ed “altri”.

    Un po’ come se gli arabi si fossero fatti pestare dalla crociata dei pezzenti…

  • deron

    il campionato di quest’anno è stato ridicolo semplicemente perchè ha vinto una squadra in cui giocava centro un’ala forte dal gioco perimetrale e ala forte un’ala piccola. E il bello è che nelle 4 finaliste di conference c’era tra campo e panchina un centro vero (Perkins). Ok che il gioco si trasforma e questo è il periodo delle point guard e delle ali piccole, ma a me sembra che l’NBA si stia snaturando.

  • Era riferito a in your ways…Cmq il senso era quello.

  • LBT6

    Ammiraglio ricordo bene il pronostico.
    Cmq il topic non era su quel simpaticone di DH? Quanto vorrei che i Magic lo mandassero a giocare in d-league per tutto l’anno