Howard-Nets mai così vicini, si chiude oggi?

Questa potrebbe essere davvero la volta buona per il centro dei Magic e Brooklyn, le basi per la trade ci sono con i Cavs pronti ad aiutare.

Mai come oggi Dwight Howard (26 anni) è così vicino al passaggio ai Brooklyn Nets, le basi per la trade sono state messe giù e saranno coinvolti la bellezza di 11 giocatori!

I nomi di tutti sono ancora da definire ma una cosa è certa, l’entrata in scena dei Cleveland Cavaliers è l’ago della bilancia; infatti i Cavs hanno dato la loro disponibilità per prelevare quel Kris Humphries (27 anni, via sign-and-trade) che gli Orlando Magi non volevano e di conseguenza bloccavano la trade.

Brook Lopez (24 anni) e molte prime scelte andrebbero in Florida ma, cosa più importante, la telenovela che prosegue da più di un anno dovrebbe (stando ai rumors) chiudersi entro la giornata di oggi!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • ddd-rose

    visto che ora se ne parla insistentemente su molti siti….forse forse il gm dei nets i suoi conti se li è fatti per bene e la possibilità di inserire DH12 nel roster è molto reale.
    questo è il motivo per cui noi scriviamo sui blog ed i gm sono pagati fior di dollari per conoscere le regole del salary cap e tutte le eventuali “eccezioni” o gli “asterischi” che ti permettoni di sfruttarlo…
    detto questo, se la trade và in porto i Nets diventano subito molto ma mlto pericolosi

  • Ammiraglio

    ddd-rose

    Qui non si tratta di saper fare grandi lavori od avere conoscenze contrattuali eccezionali del sistema NBA, qui si parlava di chi minchia potessero più avere i Nets da avere per Howard.

    Infatti son curioso di vedere di quanta paccottiglia si riempiranno i Magic.

  • Doctor J

    ddd-rose

    Credo proprio che sia il GM sia il russo se ne strafreghino del salary cap anche perché già adesso sono abbondantemente i miei luxury e con l’arrivo di Howard lo saranno ancora di più.. Io credo invece che il GM e il presidente dei nets non siano il massimo della competenza dato che per la trade di JJ e quella futura per DH hanno intasato per bene il cap per gli anni a venire e dato via tutti i giocatori che avevano.. Per questo non credo che sarà una squadra competitiva ai massimi livelli perché non riusciranno a mettere insieme una panchina decente!

  • ddd-rose

    la settimana scorsa io ho scritto che probabilmente i Nets avrebbero preso Howard e che, facendosi i loro conti il modo di inserire il contratto nel cap esisteva. in alcuni post successivi, jamkitt mi ha “spiegato” che era impossibile, che il cap dei Nets era intasato, pieno, impossibile.la possibilità esiste, e per quanto amiamo questo sport, ci informiamo ecc. ecc. a volte sarebbe meglio non parlare pensando di avere ragione perchè si ritiene di avere conoscenze che non ci competono, questo purtroppo non è il nostro lavoro…
    magari la trade non andrà in porto (per me si) ma è comunque fattibile, vedremo

  • ddd-rose

    Doctor
    D-will, JJ, Wallace, Howard e brooks, buon punto di partenza direi…gli heat hanno vinto al secondo tentativo, vediamo loro, ora i veterani potranno considerare i Nets e firmare al minimo. nel giro di due stagioni faranno anche una discreta panchina.
    chi può vantare un asse play centro come la loro?

  • Accio

    ddd rose è anche probabile che Orlando chieda di inserire Brooks nella trade.

    Nei giorni scorsi molti hanno sottolineato non tanto il fatto che la trade fosse fattibile o meno quanto il fatto che, pur facendo la trade i Nets si sarebbero trovati col cap finito e 6-7 giocatori a referto. Non certo una splendida base di partenza dato che minimo per una stagione regolare te ne servono 10-11.

  • in your wais

    Mah, non capisco, se anche si ritrovano con quei 3 e zero panca, che gli frega? nel senso, quale GM sano di mente rinuncerebbe a quel trio, avendo la possibilita’ di assemblarlo?

    Quando misero assieme i Big 3, Boston era messa quasi peggio…Rondo era un secondo anno che da rookie aveva fatto zero, Perkins una mezza sola…e non e’ che Miami fosse messa troppo meglio…

    Gia’ avere GWallace oltre al trio e’ un lusso…poi per questa stagione si riempie la panca di mezze figure, e magari un paio di veterani al minimo (se ce ne sono rimasti), poi da qui si parte e si costruisce…

    Ora mi rendo conto che certi scambi siano buoni solo quandolo fanno i Lakers, e se fatti da altri “uccidono il gioco, rovinano la NBA”, ma se NJ ci riesce, ottimo per loro, e per lo sbarco a NY

    Non e’ che solo Buss e Cuban hanno il diritto di andare 50 milioni oltre in cap, questo russo i soldi li caga, quindi…oh si va col cap rigido, prima o poi, o certe cose ricapiteranno ciclicamente…

  • shaq4ever

    Credo invece che il lavoro del gm sia stato molto buono.. Nonostante le regole salariali consentano comunque vantaggi per le squadre più ricche, ci sono dei limiti che non si possono aggirare.. Il russo può anch arrivare con 1 miliardo ma se non puoi firmare free agent oltre il salary cap e gli scambi li devi fare pareggiati, devi comunque metterci del tuo
    Sfido chiunque ad aver ipotizzato una squadra così forte solo due settimane fa
    Wallace era uscito dal contratto, williams fortemente indeciso, dwight difficile da prendere causa trade non volute da orlando. Di joe johnson nemmeno l’ombra
    Dopo sole 2 settimane si ritrovano con williams, jj, wallace, teletovic e male che vada brook lopez.
    Se va bene dwight
    Sarebbe probabilmente il miglior quintetto della NBA perché, sebbene possano sembrare acquisizioni fatte per necessità, si ritroverebbero con uno dei due migliori play (tanti assist ma anche punti, difesa competente e fisico per reggere ogni avversario), uno delle migliori guardie (non una superstar ma un ottimo tiratore che beneficerà di dwill e con un fisico per reggere gli attacchi delle guardie avversarie), un tuttofare pazzesco come wallace (punti, rimbalzi, assist, difesa e stoppate. Tiro discreto ma capacità di segnare in ogni modo), teletovic (da quanto ho capito il tiratore che serve accanto a un centrone, un anderson 2.0 con meno capacità di prendere rimbalzi) e il centro con maggior impatto della lega (stoppate, post (sa fare due movimenti ma efficaci) e schiacciate su assistenze del play)

    Certo panchina zero, ma dopo un quintetto così si pretende di avere in panca harden, odom e crawford ?
    Meglio di così non credo potessero fare, tenteranno di coprire i buchi con qualche scarsone funzionale e qualche vecchietto alla ricerca del titolo; magari qualche europeo
    L’anno prossimo aggiungono un bel giocatore con la mid level exception
    Ma un quintetto così funzionale e completo non lo si vede di frequente

  • ddd-rose

    In your wais,
    concordo pienamente.
    il quintetto pare sistemato per almeno 3 anni, per la panchina possono lavorarci

  • zotal

    King ha fatto una magata a scambiare spazzatura per Joe Jonhson convincendo così anche D Will a restare,ok JJ ha un contratto atroce ma sa giocare e fa la differenza nel ruolo di SG,quante squadre potranno vantare una coppia play-guardia migliore di loro? forse nessuno,se poi prendono Howard che è uno che nella metà campo difensiva cambia le cose non avendo bisogno di essere anche la prima bocca da fuoco sono una combinazione che potrebbe portare da subito i Nets dietro agli Heat,non c è nulla di sicuro ma D Will-JJ-Crash-Howard è tanta roba

  • Doctor J

    ddd-rose
    hai ragione il loro asse play-centro è unico nella lega, come la completezza del loro quintetto.. e a quanto pare il russo problemi di buttare via soldi non ne ha perchè se può permettersi di sforare il salary così tanto con le nuove regole per la luxury che sono ben più severe di com’erano fino ad un anno fa.. sicuramente ci sarà almeno all’inizio un problema di convivenza perchè questi giocatori hanno personalità molto forti, in primis d-will che ha dimostrato di avere un bel caratterino, ma quello che deve preoccupare di più è DH (che ho odiato nell’ultimo anno e mezzo)che sicuramente pretenderà di comandare come avrebbe preteso di comandare ai lakers ed è per questo che kobe non si è mai dichiarato entusiasta del possibile arrivo di quel bambino viziato.. io comunque fossi nei nets lascerei quel pagliaccio a qualcun altro e mi terrei lopez che secondo me cresce bene e lavorerei per portarmi a casa qualche buon giocatore in uscita dalla panchina e allora si che potrebbero essere competitivi a parer mio.. sarò molto curioso di vederli all’opera, potrebbero essere devastanti o un mezzo flop!

  • in your wais

    Mah, su DH12 non sarei cosi’ duro…nel senso, negli ultimi 18 mesi ne ha fatte e dette di tutti i colori…pero’ adesso dire che vuole fare il capo, comandare in casa Lakers…noooo, nessuno comanda li’ fino a che c’e’ Kobe

    Per me e’ semplicemente un ragazzo molto immaturo, ha capito che ai Magic dopo il 2009 si era chiuso un ciclo, con tante mosse sbagliate ed un po’ di sfiga, non vedeva sbocchi, ed ha iniziato a frignare…

    Solo che mentre il Maggiordomo di Wade, da tutti smerdato, ha avuto sempre una parola (decido a fine stagione, scegliero’ quello che e’ meglio per me), e si e’ presa tutta la merda del Mondo scegliendo Miami (cacasotto, traditore, etc), Howard, che e’ forte ma ha un decimo del suo carattere, ha fatto avanti ed indietro in continuazione…

    Voleva lasciare i Magic, ma si e’ si e’ cacato sotto per le polemiche o i dissapori che avrebbe creato, ed ha fatto solo danni. Poteva aspettare che scadesse il contratto nel 2012, no, invece ha fatto scattare l’opzione per il 2013, poi ha capito la stronzata ed ha fatto cacciare coach, GM, ed ora se ne vuole andare…con tanto di lista di squadre preferite…

    Magic che si ritroveranno a Ground Zero, solo Nelson, due indesiderati come Hedo e JRich, per il resto lo schifo…ci sara’ da lavorare

  • Accio

    In uno dei tanti video che ho trovato su youtube dell’avvocato Buffa in uno di essi, il nostro avvocato dise palesemente che il nuovo CBA e la nuova luxury in particolare avrebbe prodotto, in poco tempo, un ammasso di campioni in pochissime squadre.

    Non è solo questione di dollaroni russi (o meglio per i Nets è anche così) quanto di mercato. I Lakers, i Knicks potranno spendere tutti i soldi che vorranno ma non riusciranno mai a chiudere un anno in negativo. Penso che nei mitici anni di Thomas (quelli con il monte salari sui 113 milioni di dollari) penso che la proprietà ci sia andato in attivo ma non di poco.
    Discorso diverso per mercati piccoli con flusso di soldi moooolto minore. Non proveranno mai ad avvicinarsi alla luxury, a meno di un proprietario spendaccione.
    Quindi niente di meno pronosticabile, anzi aspettiamoci sempre più ammassi del genere perché in NBA.

    Se è vero che succederà ciò, aspettiamoci anni di dominio di poche squadre e poi si renderanno conto che dovranno mettere un CAP rigido.

  • jamikitt

    Ddd rose la trade è possibile perchè Teletovic si è abbassato del 30% lo stipendio, cosi da non mandarli in luxury per un soffio e da non applicare la nuova BYC!

    E comunque vada gran lavoro del GM dei nets che è passato dal perdere d will per nulla a pochi passi dal costruire una squadra quassi da titolo! Comunque vada ha fatto un lavorone, certo i mln russi aiutano!

  • jamikitt

    IYW
    DH ha rinnovato con i magic l anno scorso perchè era l’unico modo per avere un contratto al massimo salariale quest’anno! E vuole Brooklin perchè quest anno rinnova il contratto con l adidas e se va in un grosso mercato prendera più soldi!

    Quindi se si è spalata merda per uno che si è tagliato lo stipendio, e per the decision, che non è stata il massimo dell eleganza ma ha permesso di dare bei soldi in beneficenza! Io simpatizzo per i nets e spero che howard vada, ma come uomo penso non sia un grande esempio!
    Avaro viziato di merda!

  • Nicolas

    Ora lo stanno dando quasi per chiuso con addirittura 14 giocatori nella trade!

    Per me dovrebbe andare ai Lakers, ma ovvio che Bynum non può essere obbligato a prolungare con i magic!

  • Ammiraglio

    Ed in un post dove non centravano nulla, ecco tirati fuori gli “amatissimi” Lakers! Evvai! Viva la monotematicità della gente!

  • Sid

    ma dei Charlotte Bobcats? ne vogliamo parlare?

  • alert70

    Sid

    No….ehehehhehehehehehehehehe

    Perchè è una franchigia culto…………………

    Howard
    Ha perso molti punti per il modo in cui sta gestendo la situazione. Ovviamente siamo all’oscuro di tanti dettagli ma secondo quanto ho letto non sembra un genio del male.

    Non mi è andato giù il licenziamento di SVG se fosse stato voluto da un giocatore che non vestiva più la canotta dei Magic.

    Però questo è la NBA dove certi giocatori hanno più potere dei GM e proprietari inclusi.

    La trade si farà, a costo di coinvolgere 30 squadre.

    Tornando al giocatore, se la trade andasse in porto lo vedremo caricato a pallettoni, come lo stesso JJ e DWill.

    Questi hanno talento e nulla da invidiare agli altri big three. La panca sarà minimalista come del resto negli Heat.

    La mia paura è che Accio/Buffa abbiano ragione.

  • Iceman

    Ma l’ammasso di talento sarebbe anche positivo…..se si tagliasse il numero delle squadre

  • Accio

    Iceman il taglio delle squadre non è possibile mettetevelo in testa. Se si vorrà riportare l’equilibrio nella lega, qualora succedesse quanto da me trascritto (seguendo le parole di Buffa) l’unico modo sarà un cap rigido stile NFL.

    E poi mi spiegate perché con 9 squadre in meno i top player non dovrebbero/potrebbero ammassarsi nelle stesse squadre? Insomma gli uomini franchigia saranno sempre pochi sia per 30, 25 che per 21 squadre. Certo i supporting cast migliorerebbero, ma il rischio di accumulo di stelle rimarrebbe, poco ma sicuro.

  • Michael Philips

    Comunque si parla di equilibrio distrutto ecc…ma non è che in passato ci fosse più concorrenza di oggi eh, alla fine i team dominanti erano sempre pochini:

    80’s
    lakers 8 finali 5 anelli
    celtics 5 finali 3 anelli
    pistons 3 finali 1 anello
    phila 2 finali 1 anello

    cioè, alla fine 4 team si sono spartiti un decennio

    90’s
    Bulls 6 finali 6 anelli
    Houston 2 finali 2 anelli
    spurs 1 finale 1 anello
    pistons 1 finale 1 anello

    idem, quattro team si dividono la torta.

    2000’s
    Lakers 5 finali 3 anelli
    spurs 3 finali 3 anelli
    pistons 2 finali 1 anello
    boston 1 finale 1 anello
    miami 1 finale 1 anello

    5 Team, un balzo in avanti quindi.

    In questo inizio di decennio abbiamo i lakers con 2 finali e 2 anelli, heat 2 finali e 1 anello e mavs 1 anello.

    Io scommetto che non ci saranno dinastie e più di 5 team vinceranno l’anello. Non è questo equilibrio?

  • Michael Philips

    errore,

    2000’s

    lakers 6 finali 4 anelli!
    quindi inzio decennio con lakers 1 vittoria assieme a heat e mavs.

  • Michael Philips

    E tutti a piangere sul fatto che ormai non ci sarà più concorrenza. Oh, i record di vittorie dei 90’s erano ben più grassi rispetto a quelli delle contender di oggi, perché anche se qualcuno se lo è dimenticato di team stile bobcats o wizards erano presenti anche nel leggendario passato…

    I bulls che vincono di fila 72, 69 e 62 gare in regular season, quando contemporaneamente c’erano i sonics da 64-66w jazz idem, fanno intuire che l’equilibrio non è che fosse così clamoroso.

  • Ironclaw

    si parla di una trade a 4 squadre con cavs ed una squadra su cui c’è il massimo riserbo

  • Ammiraglio

    Michael

    Guarda che il discorso verteva sulla bruttezza del campionato e sul poco valore che hanno gli avversari degli Heat.

    Il tuo ripassino di storia non è che serve a molto. Se i Lakers di allora corrispondessero agli Heat di oggi, chi sarebbero i Celtics o i Sixers?

    Lasciam perdere, dai…

  • Michael Philips

    ammiraglio

    l’esempio lakers/miami, quello sì che è inutile.

    Ogni anno partono le lagne su come la lega sia squilibrata, il livello è crollato, non ci sono più le bandiere e le mezze stagioni.

    Il livello negli anni 80 e 90? Ottimo, pochi tiri da 3 e molti 1vs1 divertenti ecc… Però facciamo una cosa, parliamo delle contender perché gli altri team giocavano male come giocano male le squadre materasso di oggi.

    Del resto tra dieci anni i dallas di fine millennio, gli heat, i lakers di kobe gasol artest, i celtics dei big 3 verranno ricordati come corazzate imbattibili. Sempre andata così. Il passato mitico sarà la nba di oggi, e le stelle di oggi le future leggende.

    Ora è normale leggere le lagne riguardo il mitico passato, sempre migliore del presente, ma in futuro forse tu stesso guardando le immagini della stagione 2025-26 penserai: cazzo ai miei tempi, quando c’era kobe, duncan, garnett, lebron&wade e durant la nba era meglio, i maledetti cyborg di oggi non hanno fondamentali.

  • Danilo

    SECONDO ME SI SOTTOVALUTA LA VOLONTà DELLA LEGA DI FAR ESPLODERE SUBITO I NETS COME NUOVA REALTà NBA D’ALTO LIVELLO…. CIOè PARLIAMO DI UN DERBY NEWYORKESE!!!!! PARLIAMO DI UN FOTTIO DI MLN DI DOLLARI DI RICAVI TV… IMMAGINATEVI UNA SEMIFINALE DI CON N.Y-BROOKLIN CON BOSTON-MIAMI O CHICAGO CON MAGARI A SEGUIRE UNA FINALE DI CONFERENCE MIAMI VS NETS… IMMAGINATEVI SPIKE LEE CHE LE MANDA A DIRE A J-Z…. DAI…. QUì C’è DA MANGIARE PER TUTTI E PER MOLTO TEMPO…. HOT-DOGS E CAVIALE DEL VOLGA, BIRRA E VODKA A FIUMI….

  • Ammiraglio

    Michael

    Ti spiego una cosa: io non sono vecchio, sono relativamente giovane e non ho vissuto tanto da potermi godere in diretta gli anni ’80, quindi darmi del malinconico che vive nel passato, è abbastanza sciocco.

    Io ho soltanto affermanto che oggi come oggi non c’è un avversario credibile per i Miami Heat e che quindi sarà, secondo ipotetiche stime o previsioni, un campionato a senso unico.

    All’epoca c’erano si i Lakers, ma che dovevano vedersela con squadre dello stesso valore circa come Boston o Philadelphia o Detroit. Gli Heat contro chi si scontreranno? Oklahoma o Lakers? La vedo molto grigia…

    Il mio discorso si limita a questo. Non prendo favoritismi, non me ne frega niente se i Lakers escono al primo, basta che ci siano belle serie ed il più possibilmente equilibrate ( stessa motivazione per cui mi augurai che Bosh andasse a Miami, LBJ a New York e Boozer a Chicago), tutto qui.

    Ed è per questo che mi auguro che i Thunder crescano bene o che New Jersey o New York mettano su degli squadroni; mica perchè mi piacerebbe veder vincere Durant ( giocatore che, perquanto lo stimi, non me ne frega niente), ma perchè almeno sarà un campionato vedibile.

  • matteo

    Parlate tanto del migliore asse play-centro che potrebbero avere..ma nash-bynum non li considerate? Se il secondo diventa costante fanno paura!