Spurs, Duncan rinnova per altri 3 anni!

Giornata di rinnovi in casa Spurs, dopo Green e Diaw adesso è arrivata la firma più attesa, quella del capitano che resterà ancora in nero-argento.

In pieno stile San Antonio Spurs le faccende di mercato si sbrigano in modo veloce ed indolore, infatti nella giornata di oggi la franchigia texana ha messo a segno tre importanti rinnovi per il futuro.

Il primo a firmare in giornata è stato il Danny Green (25 anni) firmando un prolungamento di 3 anni per $12 milioni, dopo di lui è stata la volta del frnacese Boris Diaw (30 anni) con un bienlla da $9 milioni ed infine il rinnovo più atteso, quello di Tim Duncan (36 anni); il caraibico ha firmato un accordo triennale con gli Spurs, l’ammontare economico è ancora da definire in quanto le due parti in queste ore stanno definendo proprio gli ultimi dettagli.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • dontrythis@home

    si parla di 10/12 mil l’ anno..

    sembra di stare in politica ormai, ultracentenari con maxi stipendi e meno spazio per i giovani 🙁

  • Danilo

    averne di ultracentenari così…. lui è l’icona di San Antonio e merita ( perchè anche in campo ancora li merita ) assegni staccati in bianco…

  • graphicplayer

    Dopo la quintalata di milioni a Hibbert per me possono strapagare chiunque… e comunque duncan è buono se gestito a dovere.

  • Michael Philips

    Ancora non si sa quanto gli daranno?

    Comunque 10-12 l’anno forse sono troppi, sempre ragionando sul fatto che a 39 varrà 12 milioni a stagione? 12 milioni che in un certo senso potrebbero rivelarsi dannosi per la ricostruzione degli spurs. Poi ne danno una valanga a jordae e hibbert quindi pare logico darne molti anche a 36enni come garnett e duncan, ma questo non toglie che tra 1-2 anni le due leggende(perché lo sono per me) potrebbero essere infortunati e disponibili per 15-20 minuti di gioco ed allora tutti quei soldi peseranno.

    Poi non esiste nel mondo che un duncan o kg accettino di prendere meno rispetto a jordan o qualche altro giocatore di dubbio talento, ma comunque troppi soldi per giocatori a fine carriera. Idem per kobe, ne prenderà 30 a 35 anni mi pare…ok, hai vinto 5 anelli ma il contatto del mamba potrebbe complicare una rifondazione seria per i lakers.

  • alert70

    Ho sempre apprezzato Tim e ritengo abbia ancora da dare (non molto ahimè) alla NBA. Però 10/12 mln sono troppi per uno che sicuramente calerà nel rendimento.

    Ha i suoi problemi fisici e salvo miracolose cure di ringiovanimento non potrà che calare. Poi ci sarà l’intelligenza cestistica, la conoscenza del gioco, la gestione oculata che faranno in modo di preservarlo al meglio ma mi sembrano troppi. Ovviamente se degli sfigati prendono camionate di soldi, dargliene 10 è scontato. Salvo impegnare pesantemente il salary.

    Quello che mi ha rattristato è stata l’incapacita di giocare in post basso contro i “lunghi” Thunder, limitandosi ai jumper. In sostanza non aveva gambe per dominare nel pitturato. Non credo che il prossimo anno le cose cambieranno.

  • Io Odio Pat Riley

    Bisognerebbe studiare bene le situazioni salariali di Spurs e Celtics e la classe di free agent del 2015. Questi rinnovi milionari per 3 stagioni mi puzzano. Mi danno l’idea di voler impegnare il cap per un po’ senza poter stravolgere la struttura mantenendo i risultati di squadra alti e la fan base affezionata poi alla scadenza dei contrattoni dei centenari (ovviamente immagino non scadranno solo loro) aggredire la free agency con molto spazio liberato.