Bryant sul suo ritiro: “A 35 anni? Possibile!”

La stella dei Lakers e il secondo capitano di Team USA ha parlato di nuovo del suo ritiro facendo tremare i suoi tifosi, ma nulla è certo.

Team USA stanotte affronterà in amichevole a Washington il Brasile in un’amichevole pre-Olimpiadi, prima di trasferirsi nella capitale Kobe Bryant (33 anni) ha sostenuto un’interessante intervista faccia-a-faccia con Graham Bensinger nel programma “InDepth“.

Durante l’intervista Kobe ha parlato del passato come ad esempio i problemi con Shaquille’ O’Neal: “La nostra separazione era inevitabile” poi ha parlato della sua collaborazione con la Nike per creargli delle scarpe solo per i suoi piedi e poi l’argomento che più ha attirato l’attenzione dei tifosi di tutto il mondo, il suo ritiro: “Ho 33 anni e quando ne avrò 35 sarò al mio 18° anno in NBA, un periodo abbastanza lugo” aggiungendo: “A quell’età (35, ndr) sarò nel mio ultimo anno di contratto con i Lakers, non so cosa succederà ma nulla è da escludere arrivati a quel punto”.

Poi però, in pieno stile “Black Mamba“, stuzzica le fantasie dei tifosi dicendo: “Ho visto molti giocatori ritirarsi e poi tornare, non volgio fare come loro ma credo che sia la stessa frase che questi stessi giocatori abbiano detto nel momento del ritiro (ridendo, ndr)”.

CLICCA QUI per vedere l’intera intervista!

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Lore2324

    speriamo ben di no…dopo chi guarderò in NBA..

  • in your wais

    La frecciatina ad MJ mi e’ piaciuta…si stanno stuzzicando un po’…

    Comunque si ritira solo se ha almeno 6 anelli, vincere meno di Jordan credo neanche passi per la sua testa

  • American Dream

    Mah… alla fine non ha detto nulla di che… l’unica cosa di cui sono abbastanza sicuro è che finirà la carriera a LA. Detto questo bisogna capire a quel punto quanto competitiva sarà la squadra, quanti milioni di dollari LA sarà disposta a mettere sul piatto, quanti titoli avrà vinto, come starà fisicamente e quanti punti gli mancheranno per raggiungere Jordan nella classifica di punti totali.
    Io sono dell’idea che potrebbe anche arrivare a giocare fino a 36-37 anni, ma staremo a vedere.
    In tutti i casi l’ultima partita di Kobe scorreranno tante, tantissime lacrime.

  • joe strummer

    Senza Kobe sarò un uomo diverso..sicuramente con meno emozione nel cuore. Kobe è il mio basket,kobe è il vero basket.Spero arrivi il più tardi possibile questa vera e propria eutanasia sportiva.

  • American Dream

    in 110 partite segnando 25ppg supererebbe Jordan come numero di punti totali. Considerando che Kareem è irraggiungibile (kobe dovrebbe mantenendo 25ppg giocare altri 5 anni) battere MJ sarebbe un traguardo possibile e estremamente affascinante.

  • Ammiraglio

    Ma chi ci crede che si ritira a 35 anni… Questo giocherebbe pure senza una gamba…

  • Er Pelle

    raggiungere Jordan?si l’unico modo per lui è mettersi il 24 o il 10, o attacarsi a ste cazzate dei punti totali e del numero degli anelli…questo non regge il paragone con Magic, figuriamoci con Jordan..

  • in your wais

    Beh, nn reggere il paragone con 2 dei primi 4-5 giocatori della storia nn mi pare un delitto…e comunque nella stessa frase con loro ci sta tutto…

  • Ammiraglio

    Mettersi il 24? Perchè? Jordan aveva il 23.

  • joe strummer

    Er pelle stai dando i numeri…era il 23 di Jordan. Kobe ti piaccia o no è la seconda guardia(dietro proprio sua maestà) più forte di tutti i tempi…ed in generale è nei top 5 all times.Er pelle fatte na pennichella…

  • Paul

    Top 5? Secondo me è un grande ma fatica ad essere tra i top 10, anche se questi discorsi trovano il tempo che trovano…

  • Paolo

    er pelle, forse dovresti attaccare il cervello prima di scrivere.
    è vero le statistiche non fannno il campione, ma se un giocatore vince 5 annelli, perde, se non ricordo male, almeno 2 finals, segna 29.484 punti, è secondo, dietro solo al grandissimo chamberlain, per punti segnati in una sola partita, beh, francamente sostenere che non sia un campione è fuori luogo.
    son un fan dei lakers da almeno 25 anni e, sinceramente, non so dirti se sia stato più forte Magic (o kareem) o è più forte Kobe. certamente il paragone si può fare senza problemi, tanto è vero che lo scorso anno sia i tifosi che la dirigenza di LA che gli esperti si sono posti la domanda e la risposta non mi sembra sia stata univoca.

  • in your wais

    Boh, individualmente Kobe e’ un mostro, ma se debbo scegliere vado con Magic o Kareem, secondo me molto piu’ importanti in una economia di squadra

    Joe

    No, dai, top 5 all time nn si puo’ sentire…ora dimmi chi tiri fuori tra Magic, MJ, Wilt, Kareem, Russell…e nn ci ho messo Bird, Robertson, ed un altro paio…

    Dai, su, nn mi disonorare il meraviglioso nickname che ti sei scelto

  • El Tigre

    @er pelle, sei una sola…

    scusate ma cosa ha fatto bird più di kobe per poter esser messo eventualmente davanti?o lo stesso robertson(forse per le triple doppie?).. la mera verità è che quando si parla di miti del passato si finisce col porli davanti a tutti per partito preso.. un saluto dal Mega Direttore Galattico

  • graphicplayer

    Se si parla di top 5 all time intesi come i migliori 5 per ruolo allora davanti a Kobe c’è MJ (non di tantissimo ma tant’è), se invece è una “top 5 per ruolo” allora Kobe è dentro a mani bassissime, perchè tolto il 23 la miglior guardia è a mani basse lui..

  • Michael Philips

    Ma esattamente, un’ipotetica top 10 di sempre come andrebbe stilata? Più importanti gli anelli vinti o i premi individuali? Tenendo conto che gli anelli sono la cosa più importante, ma devi avere un grosso team alle spalle, mentre i premi personali è possibile raggiungerli anche senza giocare con dei fenomeni. Quale fattore influenza maggiormente il giudizio? Il problema è riuscire a confrontare giocatori presi singolarmente, senza considerare in che contesto giocano o giocano.

    Per questo io non saprei chi diavolo mettere in una top 10.

    Kobe, ha 5 anelli, 7 finali 2 finals mvp, 1 mvp, 4 all-star mvp, due volte miglior realizzatore della rs, 3 volte nei playoffs, prestazioni individuali allucinanti, è stato in passato uno dei migliori difensori 1vs1 e contemporaneamente un attaccante mortifero, un atleta tra i più incredibili mai visti(fino ai 27 anni era tra i primi 5 nella lega). Cosa gli manca per far parte di una top 10?

  • Magic

    Io ho adorato magic, come risulta ovvio dal mio nick, però mi è sempre dispiaciuto che un altro play pazzesco come stockton abbia vissuto la propria leggenda all’ombra di magic, sempre in secondo piano, mai considerato nel gotha dei giocatori in cui figurano wilt, magic, mj, bird, jabbar ecc, un gradino sotto. Ecco invece a mio parere come doti pure di play era addirittura superiore a magic, mentre chiaramente era inferiore per fisico, spettacolarità e doti realizzative e forse per leadership. Però uno col suo playmaking io su un campo di basket non l’ho mai visto.

  • Michael Philips

    …senza considerare in che contesto giocano o giocavano.

  • BigBenWallace

    Il problema è che i giocatori del passato vengono considerati sempre e comunque davanti a quelli di oggi, Bryant a mio modesto parere è nella top 5 (e lo dico da lebroniano), obbiettivamente è stato più forte di Bird, a pari merito con Magic e sotto a MJ (per ora, deve ancora finire la carriera).

  • Marimba

    Era ora che lo capisse…. Kobe Bryant è finito da un pezzo

  • Paul

    Davanti a Bryant metterei anche O’Neal e Duncan, anche se hanno ruoli differenti; sono(stati) due giocatori dominanti, sia in attacco che in difesa; Bryant è un campione, ma per i miei gusti difende male, al di fuori di qualche singola giocata difensiva, passa poco e tira con percentuali basse…

  • jamikitt

    Secondo me l’artefice principale di queste dichiarazioni è Marimba!

  • American Dream

    di sicuro non voglio convincere nessuno, anche perchè quando si parla di giocatori di tale livello è difficile essere precisi. è un po come mettersi a litigare su quale sia la ferrari più bella di sempre… Mettiamola così, Kobe è senza dubbio una ferrari… nello specifico, la mia preferita 🙂

  • michael jordan

    una persona che parla di finire la carriera fra due anni è palesemente finita. quasi come chi osanna e mitizza a tutti i costi i grandi del passato.

  • michael jordan

    e non tragga in inganno il mio nome, non sceglierei mai un oscar robertson o un larry bird (con i ritmi di oggi giocherebbe più fermo di un maradona 45enne).

  • gasp

    Ritiro di kobe a 35 anni…difficile ma comunque speriamo di no perche poi i lakers che fanno?

  • t mac

    Quando si ritireranno sportivi del calibro di Bryant, Federer si chiuderà un era. Giocatori dotati nei rispettivi sport di una tecnica sublime che ora non appartiene più al mondo del basket e del tennis. Spero che quei giorni arrivino il più tardi possibile, ma spero che quando arriveranno i due saranno ancora in grado di performare ad alto livello e non abbiano già iniziato una fase calante inevitabile.

  • Michael Philips

    Ne riparleremo tra qualche anno quando kobe sarà un ex giocatore e tutta la sua carriera inizierà ad essere mitizzata, ovvero quando verrà unicamente ricordato per i 5 anelli, gli 81, i 63 in “10 minuti” contro dallas, i due anelli vinti da leader, i suoi buzzer beaters, la sua difesa nei primi anni che ha diviso con il “leggendario” shaquille o’neal, sì quello che spaccava i canestri…

    Insomma, come è successo a tutti, kobe verrà quasi unicamente ricordato per i suoi successi. In pochi parleranno delle finals del 2004 o delle 2 stagioni in cui ha giocato con un roster scarsuccio. Del resto, chi oggi ricorda che magic perse ben 4 finali nba? Nessun o quasi. Ci si ricorda di lui per lo showtime, la gara 6 delle finals del 1980, e dei passaggi no-look. Nessuno parla di quanto fosse scarso in difesa, ad esempio. Non è un’accusa la mia, per carità, dico solo che anche kobe(e james e durant poi) verranno ricordati per le vittorie, perdendo così la reale dimensione della loro carriera nba.

  • Luigi

    Kobe è il primo capitano, non il secondo

  • brazzz

    kobe è di certo uno dei più grandi di sempre,anche se ha alcuni aspetti atrocemente negativi che me lo fanno scendere di alcune posizioni..troppo negativo con i compagni,spesso addirittura irritante..i primi 5?
    mj,magic,wilt,russell e bird…poi ci son gli altri,in gruppo..

  • t mac

    Che poi in uno sport come la pallacanestro fare paragoni con giocatori di ruolo diverso è abbastanza insensato. E’ logico che Bryant non ha potuto dominare come Shaq o come Wilt o Jabbar non giocava mica nel loro ruolo.

    Quello che è certo è che è la seconda guardia migliore di tutti i tempi.

  • Mr Big Shot

    “Bryant è un campione, ma per i miei gusti difende male”

    Ma da quanto segui il basket? Da 2 anni? Madre di Dio, riguardatevi Bryant nel suo prime, altro che difendere male

  • Top 5
    Mj Magic Jabbar Bird Russel
    Gli altri 5
    Wilt Duncan Shaq Robertson Kobe
    E non saprei se infilarci Olajuwon o West

  • Iceman

    Mj,kareem,magic,russel,wilt
    A seguire bird,hakeem,shaq,Kobe,duncan

  • hanamichi sakuragi

    DR dre alla tua classifica, personalmente, toglierei duncan e emtterei west, poi olajuwon e poi duncan

  • Paul

    @Mr Big Shot
    La seguo dai tempi di Jordan, e non ho mai visto Bryant difendere continuativamente durante la partita, se non per qualche giocata singola, e comunque solo coi pari ruolo; prestazioni difensive come quelle di James di quest’anno Bryant non le ha mai fatte, ma d’altronde chi le ha mai fatte essendo contemporaneamente il leader in ogni statistica della squadra?

  • Mr Big Shot

    Tu sei fuori. Il Bryant del primo three peat era a mani basse tra i 3 migliori difensori perimetrali della lega, si permetteva di stoppare Sabonis, Hakeem e difendere su play avversari. Per favore non deliriamo. Almeno fino al 2007-2008 Bryant è stato un difensore eccellente, non ai livelli di Jordan grazie al cazzo ma te me lo fai passare come un casellante mio Dio. Non posso credere a quello che hai scritto.

    P.S. Hakeem coi Rockets fece esaattamente quello che ha fatto Lebron quest’anno, magari ripassarsi la storia ogni tanto non farebbe poi così male.

  • gasp

    @paul
    Se tu pensi che kobe non sia un grande difensore allora perche lo mettono sempre nei quintetti difensivi della stagione?

  • Michael Philips

    Ora, credo che negli ultimi anni sia stato sbagliato inserire kobe nel primissimo quintetto difensivo, perché di fatto lui ha smesso di difendere bene da un pezzo, ma se prendiamo il kobe 1999-2006 allora abbiamo forse uno dei 3 migliori difensori 1vs1 degli ultimi 10 anni, direi uno dei migliori mai visti. Ormai come difensore se vuole riesce a creare problemi, ma sa che deve gestirsi e comunque il fisico non gli permette più di tenere un avversario per una gara intera. Ma ripeto, il kobe versione three-peat era un difensore assurdo.

    Stessa cosa vale per jordan eh, anche quando negli ultimi anni non difendeva più, lo hanno sempre messo nel primo quintetto difensivo.

  • Paul

    @Mr.Big Shot
    Forse sono un pò condizionato dagli ultimi anni ma io non lo ricordo così dominante in difesa, non tanto per l’intensità e aggressività, che ci sono sempre state; hai ragione su Hakeem, per me è stato uno dei migliori centri di sempre, considerando che ha portato a scuola gente come Robinson e O’Neal, e il paragone con James ci sta.

  • in your wais

    Quello che nn si puo’ sentire e’ mettere Kobe davanti anche ad uno solo tra MJ, Kareem, Russell, Magic e Wilt

    Nessun dubbio sul suo essere individualmente dominante, sul carisma, la voglia di vincere, l’etica lavorativa, la volonta’ ferrea, ed una tecnica spaventosa

    E comunque, anche se per qualcuno e’ stato un furto (come sempre quando qualcosa capita contro Kobe), c’e’ un singolo titolo di MVP, 2 corone di miglior marcatore, 2 titoli di MVP dei PO. Tanta roba, ma molto meno di altri supercampioni

    Ed a livello di impatto, io Kobe lo metto (ed anche di molto, per certi versi) dietro Duncan, Shaq, LBJ, ed almeno altri 3-4 (tolti i primi 5 di cui sopra)

    3 titoli li ha vinti da secondo violino (enorme, per carita’, ma sempre da numero 2), per vincere gli altri 2, ha avuto bisogno di avversari ridicoli (ditemi voi contro chi ha giocato nel 2009, di serio), e di un all star team nel 2010 (ciccando pure alla grande gara 7)

    Non voglio certo dire che non abbia impatto positivo, ma rispetto ad altri giocatori presenti e passati, secondo me la sua enormita’ individuale nn e’ mai riuscita a migliorare il team in maniera eguale

    Il suo “egoismo”, il suo carattere nn sempre facile, le scelte di tiro, un certo egocentrismo di troppo (nel senso che ogni superstar lo e’ a suo modo, ma credo che lui lo sia stato un pizzico di piu’, rendendo meno facile la chimica di squadra). Ovvio che parlo di inezie, ma i suoi 5 titoli a mio parere dicono molto, ma nn dicono tutto, e non possono essere usati come unico o principale parametro della sua grandezza

  • .

    Sicuramente mai ridicoli quanto quelli che ha affrontato il tuo pupillo caraibico ma caso strano a lui l’asterisco non glielo metti.

  • Paul

    Quoto IYW
    hai riassunto alla perfezione quello che penso

  • Er Pelle

    AMMIRAGLIO E JOE STRUMMER: non so, forse avete la terza media..ovviamente ero a conoscenza del fatto che Jordan portasse il 23. kobe ha messo il 24 (un numero in più, per chi ha la terza media) e in nazionale il 10 (un numero in più di jordan che aveva il 9). Un assoluta mancanza di rispetto verso la pallacanestro: “ieri c’era jordan adesso ci sono io”.

    PAOLO: io non ho detto che non è un campione, troglodita. ho detto semplicemente che non regge il paragone con magic (un PG che da rookie, in gara 6 delle finali, giocando da centro al posto di JABBAR INFORTUNATO, piazza il quarantello e fa vincere il titolo alla sua squadra). kobe da rookie si faceva le seghine e gli regalavano minuti come si regalano caramelle a un bambino. Magic e Jordan (insieme a quello alto biondo con il 33 che giocava nei celtics) sono LEGGENDE. Kobe è un’indiscussa superstar. no, il paragone non regge.

    l’altro genio è EL TIGRE: cosa ha fatto Bird più di Kobe? neanche ti rispondo. Ti lascio nella tua ignoranza da bimbominchia mentre pensi agli utilissimi 81 del mamba contro dei derelitti raptors in regular season, e ai suoi 5 anelli (ricordandoti però che i primi 3 li ha vinti con il centro più devastante di sempre, al quale assegnarano i 3 MVP FINALS del threepeat).
    Al contrario di quello che pensi, non ritengo che nessuno riuscirà mai a eguagliare (o perchè no, superare) magic e jordan..ci sono oggi in NBA giocatori che secondo me hanno i numeri per farlo (lebron e durant), ma tra questi kobe non c’è.

    Io, diversamente da voi, il cervello prima di parlare lo attacco sempre, e cerco di non farmi abbagliare dai numeri fasulli e dai luoghi comuni. guardo il giocatore in campo, che è la prima cosa da fare se si vuole parlare di un giocatore. Per parlare di LARRY BIRD DEVI AVERLO VISTO GIOCARE.