NBA, nuove regole sul campo e sulle maglie!

Nella notte il Commissioner ha reso ufficiali le nuove regole che verranno applicate già dalla prossima stagione, sponsor compresi.

Importanti innovazioni a livello di regolamento e di estetica sono state approvate nella giornata di ieri a Las Vegas da parte della Lega con il Commissioner David Stern a citarle testualmente, in primis l’ampliamento dell’uso dell’istant-replay, ma andiamo subito a leggere nel dettaglio le 3 nuove regole che verranno applicate nella stagione 2012/13:

– Gli arbitri potranno chiamare subito un fallo di tipo “flagrant” e andare subito a controllare, con l’uso dell’istant replay, che tipo di flagrant è stato commesso.

– Gli arbitri potranno usufruire dell’istant replya negli ultimi 2′ dell’overtime e per tutta la durata del medesimo in caso di stoppata regolare/irregolare e di sfondamento.

– Gli arbitro potranno usufruire dell’istant replya negli ultimi 2′ dei tempi regolamentari e in tutto l’eventuale overtime in caso di “goaltending”.

Questi i provvedimenti presi a livello arbitrale ma, come scritto in apertura, anche sotto l’aspetto estetico ci saranno dei cambiamenti; infatti la Lega ha approvato l’uso di sponsor sulla maglia dalla stagione 2013/14!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • alert70

    Sponsor sulla canotta usata nelle gare? Del tipo Coke Knicks? Sarebbe orrendo.

  • Lore2324

    che schifo lo sponsor sulle canotte..

  • Stiv#6

    Veramente orribile..

    Comunque i casi sono 2:

    – o gli owner sono con l’acqua alla gola e la decisione è stata praticamente obbligata per portare avanti la baracca

    – oppure hanno deciso così solo per spartirsi una torta molto più grande alla fine dei giochi..

    mah..

    LOS ANGELES McDONALDS?

    MIAMI VERIZON HEAT?

    OKLAHOMA CITY COORS LIGHT THUNDER?

    Rabbrividisco.

  • Stevo

    L’utilizzo di sponsor sulle divise sarebbe limitato ad un banner di piccole dimensioni (2,5’x2,5′) sul lato destro del petto sopra al cuore. Porterebbero introiti di 100 milioni di dollari annui. In questi tempi di magra… mica noccioline.

  • XaNdEr86

    Gli sponsor sulle divise d gara sarebbero bruttissimi e soprattutto farannò perdere prestigio alle divise stesse portandole a livello di quelle del calcio…ovvero semplici strumenti di marketing e non più segni distintivi di una fede

  • andrea baggio

    non ci voglio nemmeno pensare

  • BigBenWallace

    Con questa mossa rischiano di far abbassare il numero di maglie vendute perdendo molto, proprio dei deficienti

  • andrea baggio

    …While no vote was taken on putting advertisements on jerseys for the first time, the discussion in the ballroom inside the Encore hotel on the Strip showed a strong preference to move forward, deputy commissioner Adam Silver said. The final decision will likely come in an e-mail vote in September and be implemented for 2013-14, giving teams the chance to line up sponsors and uniform makers the time to add the patch of 2 ½ inches-by-2 ½ inches just above the heart. …

    qualche speranza c’è

  • American Dream

    Che schifo sta storia degli sponsor.

  • salviamo trigari

    Tutto il mondo è paese, i soldi piacciono a tutti. Poi se fosse solo un triangolino di dimensioni contenute non sarebbe neanche tutto questo scandalo, di tamarrate in NBA già se ne vedono, anche peggiori

  • Michael Philips

    “ovvero semplici strumenti di marketing e non più segni distintivi di una fede”

    Ora non esageriamo, di canotte NBA se ne vendono milioni e milioni, (fede un par de palle) quanto quelle del calcio, quindi non facciamo i fanatici.

    L’idea degli sponsor è orrenda e non voglio nemmeno pensarci. Il fatto che la cosa venga ridotta ad un piccolo simbolo è una magrissima consolazione.

    Spero non vada in porto.

  • docpretta

    notizia nefasta…

  • mjrossit

    I nets l’hanno fatto nel 2009

  • gasp

    Che schifo lo sponsor sulla maglia

  • American Dream

    alla fine su canotte di quelle dimensioni risulterà più o meno grossa come la patacca Finals che i giocatori hanno sulle maglie durante le finali.
    Comunque è una barriera che si abbatte e potrebbe essere un primo passo verso schifezze all’europea. Ma gli americani, sportivamente parlando, hanno troppo gusto per accettare una cosa del genere. Le maglie di una qualsiaasi squadra liceale di Buffalo sono 100 volte più fighe di quelle della nostra serie A.

  • Michael Philips

    american dream

    mi ricordi Homer Simpson quando, come un folle, grida: “U.S.A.! U.S.A.!”.

  • giangiotheglide

    NOOOOOOOOOO
    lo sponsor sulle maglie nooooooooooooooooo

  • zotal

    bella schifezza,non credo che il problema siano i mancanti soldi da sponsorizzazioni,magari evitare di dare 45M a Batum o 44 a McGee…comunque Stern è bravissimo a prendere queste decisioni che guardano esclusivamente all ottica del profitto,pazienza se la qualità del gioco è scesa vertiginosamente e se su 30 squadre solo 5-6 partono per vincere…che schifo

  • Danilo

    METTIAMO GLI SPONSOR SULLE GIACCHE DEI POLITICI!!!!!!!!!

  • American Dream

    Michael Philips è la seconda volta che fai commenti di questo tenore.
    Qual’è il punto? spiegati! ti prego.

  • Ammiraglio

    Per quanto riguarda l’uso degli sponsor sulle magliette, lo trovo un tantino anti-estetico, ma alla fine vediamo come saranno.

    Per quanto riguarda invece i tre cambiamenti elecanti, li trovo ottimi tutti, ha fatto bene.

  • Ammiraglio

    American Dream

    Michael credo che ti veda come una sorta di fanatico religioso pro-USA. Diciamo un repubblicano vecchio stampo che vota Eisenhower con tutto il cuore.

    E viste certe cose che scrivi, come gli si può dar torto ( si scherza, non te la prendere).

    ps: anche il nome è abbastanza emblematico 😉

  • salviamo trigari

    Finalmente!
    20 post a disquisire sull’utilizzo o meno di un logo nella lega più sponsorizzata del mondo e nessun accenno a dei cambiamenti che avvicinano ulteriormente l’nba ad un’equità di giudizio che altri sport si sognano

  • Ammiraglio

    Ti sono molto grato 😉

  • Paul

    Concordo con Salviamo Trigari
    Equità e giustizia arbitrale ai massimi livelli; per quanto riguarda gli sponsor rovinano sicuramente le maglie, ma sono soldi interessanti per una piccola parte della divisa…

  • in your wais

    Si tratta di un pezzettino di plastica o stoffa di 2,5cm, che garantisce in cambio un bel pacchetto di soldi…non ne farei una tragedia nazionale

    Può non piacere il principio, ma finchè rimane qualcosa di quansi invisibile, è inutile fasciarsi la testa al grido di “è l’inizio della fine”. Poniamoci il problema quando accadrà

    Tra l’altro, alcuni sponsor tecnici (mi viene in mente la Champion qualche anno fa, o Nike ed Adidas oggi per le singole squadre), facevano bella mostra sulle divise NBA, quindi non è che si tratti di un avvenimento epocale

    Stern non è un imbecille e sa bene che se improvvisamente si mette a cambiare i Bulls in “Chicago Converse” nessuno si comprerebbe più mezza maglietta. Sta solo, come al suo solito, cercando mi massimizzare gli introiti dei suoi datori di lavoro, ovvero i proprietari

    Sulle regole nuove, ottimo, anche se per quello che mi riguarda estenderei l’istant replay ai 48′ di gioco…mi rendo conto che si tratta di 2 sports diversi, come sono diverse le dimensioni del campo…ma apprezzo molto quello che avviene nella NFL, dove c’è un team che guarda continuamente i replays per comunicare agli arbitri le dimensioni corrette…

    Un sistema del genere non è probabilmente plausibile nella pallacanestro, ma meno errori fanno gli arbitri, meglio è per tutti. Le partite le dovrebbero decidere solo i giocatori ed i coaches

  • in your wais

    “dove c’è un team che guarda continuamente i replays per comunicare agli arbitri le dimensioni corrette…”

    L’italiano, questo sconosciuto…decisioni corrette suona meglio…

  • American Dream

    @Ammiraglio
    guarda, se proprio vuoi saperlo io ho vissuto per 5 anni negli Usa e sono tutto fuorchè repubblicano… a dirla tutta ho anche avuto l’onore e il privilegio di incontrare il presidente Obama (lo so questa sembra grossa ma è la verità).
    Adoro gli stati uniti anche se i loro limiti, specialmente a livello sociale scolastico e sanitario sono evidentissimi, ma a livello sportivo non possono che essere un paradigma da prendere come esempio.