Team USA c’è ma Ginobili lo fa sudare!

Gli americani guidano tutta la partita ma gli argentini restano a contatto e rischiano il colpaccio, nel finale Durant e Paul ammazzano la partita.

Notte speciale per Team USA che ha voluto celebrare il suo ritorno a Barcellona con la divisa del 1992 e battendo (80-86) una coriacea Argentina grazie al solito 1° quarto superlativo e alle bombe di KD!

Neanche 120″ e Kobe Bryant realizza la tripla dell’1-11 per la nazionale a stelle/strisce, stavolta la difesa di coach K è presente sul campo ed è asfissiante per l’attacco bianco/celeste degli argentini che chiudono con “solo” 16 punti contro i 31 degli avversari che sono stati avanti anche 9-24. Da sottolineare il 4/4 di Kevin Durant dalla lunga distanza nei primi 10′ (team USA ne ha messe a segno 7 triple nel 1°)!
Nel secondo quarto l’Argentina arriva fino al -7 (37-44) grazie a duna boma dal palleggio di Carlos Delfino, la partita si fa interessante con le due squadre che si rispondono colpo su colpo e vanno all’intervallo proprio con 7 punti a dividerle (40-47), per Bryant e KD 14 punti a testa.

Nei primi 3’30” della ripresa gli uomini di coach K piazzano un break di 11-3 che li spinge avanti 43-58 ma gli avversari provano a resistere con le bombe di Manu Ginobili ma, come già successo nelle amichevoli precedenti, Team USA decide di mettere in ghiaccio il match e con 3 liberi (2 Westbrook e 1 Iguodala) e la sesta tripla (su 9!) di KD toccano il +20 (49-69) a 3′ dalla sirena del 3°! Con un 12-3 negli ultimi 2′ l’Argentina riesce a chiudere sotto di 11 (61-72) grazie a 4 triple arrivate da giocate individuali di Delfino e Prigioni.
Il 4° periodo si apre con due schiacciate di LeBron James che danno il +15, sembra finita ma Team USA alza troppo presto le mani dal manubrio e a 3’37” dalla fine Prigioni spara la tripla del nuovo -7 (71-78) e un gioco da 3 punti di Manu segna il -4 (74-78) a 2’45”!

La reazione USA non si fa attendere, 6-2 con due triple firmate Durant e Chris Paul, +8 (76-84) e stavolta è davvero Game-Set-Match!

Team USA: gioca quando vuole e difende quando vuole, la partita non è stata mai in pericolo in quanto l’Argentina è stata in partita solo ed unicamente col tiro pesante dei singoli. Durant una macchina da canestri, Bryant sempre il solito sornione ma stavolta con 18 punti a referto e James che rispecchia lo stile di Team USA in queste partite. Unico problemino sotto i canestri dove il solo Tyson Chandler deve gestirsi con i falli.

Argentina: tanti fuochi d’artificio da parte dei singoli, Ginobili gioca con 4 falli per tutto il 2° tempo ma nel finale tira fuori tutta la sua classe, il tiro da 3 li ha tenuti in partita, peccato sia totalmente mancato Luis Scola.

Highlights

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=zsS4xA6pbQk&hd=1]

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • max

    altro che dream team…questi senza centri veri rischiano di perdere l’oro a londra!!!

  • lilin

    secondo me stanno giocando su una gamba, quando alzano l intensità si nota e le partite finiscono..

  • alert70

    Gli Usa sono più forti. Lo sanno tutti. L’Argentina, la Spagna e forse la Francia sono le squadre da cui si devono guardare.
    La loro forza oltre al talento sconfinato, è la pressione sulla palla. Coach Kriz ruoterà i suoi uomini proprio per tenere alta la pressione nel cercare di non far ragionare gli avversari. Nel momento esatto in cui la tattica non funziona emergono i problemi. Squadre con Ginobili, Parker, Scola, Delfino, Diaw…..sono pericolose perchè se tengono botta poi le mani per metterla ce l’hanno.

    Vedo gli Usa con l’oro ma non sarà facile.

  • lilin

    credo che a differenza delle loro avversarie che anche in amichevole stanno giocando al massimo per farsi onore, gli usa stiano soprattutto pensando a non farsi male, provare nuove soluzioni e ruotare piu o meno tutti.
    alle olimpiadi le cose cambieranno e non credo avranno grosse difficoltà a vincere,gli unici che daranno loro fastidio saranno gli spagnoli

  • graphicplayer

    Questi stanno giocando al massimo con la 3… E anche così vanno sopra facile, poi provano, sperimentano, poi CAZZEGGIANO, gli altri rientrano, loro alzano il volume e non c’è partita. Questi senza centri rischiano di fare un massacro all’olimpiade, altro che perdere. Nessuna squadra ha la loro profondità. Quindi o beccano tutti la giornata storta (Kobe/Lebron/KD che cannano tutti insieme una partita? La barzelletta del secolo…) oppure secondo me l’oro non glielo toglie nessuno. Io resto della mia KD e James nella stessa squadra è illegale…