James come Bryant sul Dream Team

Dopo la stella dei Lakers anche quella di Miami ha ribadito che questo roster può battere quello storico del 1992

Fu Kobe Bryant (33 anni) a dar via all danze quando, al training-camp di Las Vegas, lanciò il guanto di sfida al Dream Team del 1992 azzardando che questo Team USA lo avrebbe battuto. subito svoppiò un putiferio con le leggende che risposero subito al “Black Mamba” come Michael Jordan Charles Barkley, ma ieri Kobe ha trovato un appoggio a sorpresa, LeBron James (27 anni)!

Nel media-day pre cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici 2012 il “Chosen One” non si è nascosto sostenendo la tesi del collega giallo-viola: “Siamo dei grandi fighters e nel fiore della nostra carriera, se avessimo avuto la chance di giocare contro quella squadra avremmo anche potuto batterli” aggiungendo: “Come ho detto prima siamo agonisti puri quindi quando scendiamo in campo non ci piace perdere e non importa contro chi o cosa”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Paul

    Che palle questa storia del dream team, vediamoli sul campo e poi giudichiamo; in quanto agonisti non ammetteranno mai di essere inferiori a nessuno ed è anche giusto così..

  • Lorenzo

    Quoto paul…

  • brazzz

    intanto che vincano l’oro.ma dandone dai 35 in su a tutti però…

  • in your wais

    Diciamo che LeBron ha detto qualcosa di molto diverso…alla domanda del giornalista, ha risposto in modo molto onesto, ed assolutamente condivisibile…

    “As a competitor you never want to say that you will lose, no matter who you are going against”

    “The ’92 Dream Team paved the way for all of us … We understand what they did for our game, but we also are big-time competitors as well, so if we got the opportunity to play them in a game we feel like we would win, too,”

  • DW3

    direi rispetto ma non paura… anche se è una discussione senza senso!

  • in your wais

    Bryant stesso disse che non stava affermando il dream team 2012 come migliore dell’originale, solo che avrebbero potuto batterlo…anche qui, come dargli torto, in linea teorica?

  • brazzz

    bè..se hai chandler e chi..love?contro ewing,robinson barkley e malone..gli do torto anche in linea teorica..

  • fefè

    quoto brazzz

  • in your wais

    E’ un discorso diverso…la squadra del 2012, molto meno talentuosa dell’originale, ha avuto doversi anni per conoscersi, allenarsi assieme, e trovare un certo gioco e certi equilibri

    Mentre il Dream Team originale era molto meno compatto dal punto di vista della chimica e della conoscenza reciproca. Con alle spalle la stessa preparazione quadriennale della squadra attuale, non ci sarebbe partita

    Ma su partita singola, perchè no?

  • Ammiraglio

    Questo è vero, sulla singola partita qualunque squadra può essere battuta, ma significa poco, infatti quoto Brazz.

  • Si alla fine sono discorsi senza senso perchè su partita singola magari anche i bobcats battono il dream team se seguiamo questo ragionamento. Se invece dobbiamo dire oggettivamente quale squadra è più forte vado con quelli del 92′. Con Howard Rose e Wade di sicuro diventerebbero la seconda nazionale americana più forte di sempre dopo il dream team.

  • sì ma,

    dimenticate che il livello medio si è alzato in modo tremendo negli ultimi 20 anni, diamo anche a cesare ( in questo caso il periodo attuale) quel che è di cesare. non mitizziamo semrpe e comunque il passato. guardate gli avversari di allora e di oggi, vedevo su nba.com che nel 92 solo qualche giocatore era in nba, oggi solo tra argentina e francia ne sono 10….tanto per dirne due.

  • brazzz

    cosa ha fatto,il livello medio negli ultimi venti anni?guarda che è proprio quello che è calato,per questo se anni fa non c’erano internatinal in nba oggi ce ne sono tanti..a livello di suoerstar la differenza si vede meno,ma è proprio la media che è calata,e di molto..e per inciso,ribadisco che la croazia del 92 le altre nazionali tranne usa se le mangerebbe in un attimo..non oso oensare a petrovic col sistema di gioco attuale
    se poi parliamo del dream team vero,sì.non erano particolarmente allenati..e con cio?volevi anche che stessero assieme 4 anni a far preparazione?non serviva e non servirebbe nemmeno adesso..l’unic cosa che si pò dire è che alcuni di loro,tipo bird,eran lì solo come icone..che è solo un modo x sottolineare di quanto sian superiori..te li immagini,pure con bird e magic al massimo?

  • gasp

    Sono d’accordo che il livello medio sia calato,ma brazz tu pensi che di conseguenza ci siano piú international nba?ti ricordo che fino al 1991 c’era l’urss e gli europei pensavano che nella nba ci fossero solo giocatori inarrivabili

  • briga

    ok che il dream team aveva piu talento,ma faccio una domanda a voi esperti.l’accresciuta fisicita’ degli atleti nba,oltre a portare una minor attenzione all’aspetto tecnico da parte dei giocatori stessi,ha portato anche ad avere dei “mostri”;durant e’ 2,10 e fa la guardia e lebron ha il fisico d malone ma fa benissimo l’esterno.alla luce d questo,come si sarebbero trovati i dream teamers al confronto con questi fisici??come si sarebbero rapportati con questi “mostri”??a livello di marcature nn avrebbero sofferto troppo??il reparto lunghi del 92 nn ha paragoni con l’attuale.ma se c fossero stati howard e bynum piu gli altri,a rimbalzo…mi chiedo come potrebbe essere una partita con fisici cosi’ diversi…

  • Questi del 2012 se la giocano con quelli del 96′ dai: Pippen, Barkley, Shaq, Malone, Robinson, Olajuwon, Stockton, Payton, Hill, Reggie Miller, Penny Hardaway, Richmond.

  • Ammiraglio

    Ragazzi, qualcuno sa dove si possono vedere le partite degli USA?

  • in your wais

    Io controllerei il palinsesto di RaiSport 1 e 2 in Tv, ed i soliti Rojadirecta e ATDHE in streaming…e se te le perdi, c’è sempre Davka per scaricarle intere…

  • brazzz

    briga
    un cretino come howard probabilmnte darebbe 2 stoppate a ahakeem,dopodichè farebbe sei fatti in sette azioni,non capendo una sega dei movimenti del nigeriano…bynum nemmeno lo considero…questa è la verità..ragazzi non è atletica leggera,dio santo..tecnica e fondamentali DEVONO essere più importanti del fisico,altrimenti non è basket,è un’altra cosa..magari divertente,ma un’altra cosa