Anthony e l’egoismo: “Colpa della Linsanity!”

La stella di New York ha voluto chiarire il momento in cui nella Lega girava la voce che fosse un giocatore  egoista spiegando anche il perché.

Nella terza giornata Olimpica Carmelo Anthony (27 anni) è stato protagonista di due record non da poco ovvero il suo 10/12 da3 e i suoi 37 punti contro la Nigeria sono entrati nella storia di Team USA, il giocatore sta disputando un’ottima Olimpiade ma ha trovato tempo per togliersi un fastidioso sassolino dalla scarpa riguardante la passata stagione NBA.

Come tutti ricorderanno quando Anthony Rientrò dall’infortunio l’intera Grande Mela viveva per un solo uomo, Jeremy Lin (24 anni), e secondo Melo proprio in quel periodo sono iniziate a piovere le critiche: “Cerchiamo di essere sinceri in merito a questo proposito: quando si è parlato dei Knicks nella scorsa stagione si è parlava di una cosa sola, la “Linsanity“, è in quel periodo che è cominciata la campagna sul fatto che io fossi un egoista in campo”

Il giornalista, Jeff Zillgitt dell’USA Today, fa notare all’ex Nuggets che con Lin NY era in striscia vincente poi, col suo ritorno, i Knicks ricominciarono a perdere e Mike D’Antoni ha rassegnato le dimissioni.: “È vero, Jeremy è arrivato nel momento giusto e ci ha aiutato a risalire, poi abbiamo perso delle partite e come giusto che sia il dito veniva puntato su di me che sono il leader” concludendo: “Non vaia d incolpare Amar’e o Iman, ma se le cose vanno male è sempre il leader che subisce e questo mi sta bene”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B