USA sul tetto del mondo…ma che fatica!

La Spagna mette sotto pressione gli Stati Uniti ma il talento e le personalità di Paul, James, KD e Kobe hanno fatto la differenza.

 

 

 

 

 


Team USA – Spagna 107-100
(35-27; 59-58; 83-82)

USA: Durant 30, James 19, bryant 17, Paul 11, Chandler 2, Love 9, Anthony 8, Williams 6, Westbrook 3, Harden 2, Davis, Iguodala.
All.Krzyzewski

Spagna: P.Gasol 24, Navarro 21, M.Gasol 17, Fernandez 14, Calderon, Ibaka 12, Rodriguez 7, Llull 5, Sada, Reyes. San Emeterio ne
All.Scariolo

Top performance:
Rimbalzi: Love 9 (3 off, USA) / Ibaka 9 (3 off, ESP)
Assist: James 3 (USA) / P.Gasol 5 (ESP)
Recuperi: Paul 3 (USA) / Rodriguez 2 (ESP)
Palle perse: Westbrook 2 (USA) / Reyes 2 (ESP)
Stoppate: Durant 1 (USA) / Ibaka 1 (ESP)

MVP: Chris Paul (USA) 11 punti (2/5, 2/4, 1/2), 2 assist, 3 rec, 2 perse

Recap

La finale per la medaglia d’oro non delude le aspettative e nei primi del 1° quarto Spagna e Stati Uniti danno spettacolo mostrando una pallacanestro di altissima levatura, Juan Carlo Navarro realizza 10 punti tirando solo da 3 e la sua terza tripla da il +7 (7-12) dopo 4’, poi Team USA si scalda per via anche del fallo anti-sportivo di Calderon ai danni di Durant: parziale di 8-0 con due triple di Kobe per il 15-12, Scariolo tiene la zona ma Carmelo Anthony oggi è in giornata e firma subito 8 punti tutti assistiti da un favoloso James per il +9 (25-16).
Gli iberici restano attaccati e chiudono sotto solo di 8 (35-27) con team USA che ha tirato da 3 col 70% (7/10)!

La Spagna comincia col piede giusto il 2° quarto con le seconde linee, 12-2 di break e la tripla di Rodriguez segna il sorpasso sul 37-39 dopo 3’ di gioco, la partita resta in equilibrio grazie ad una Spagna pimpante e nelle mani dell’ex PG dei Knicks.
A 5’29” brutta tegola per la Spagna che vede Marc Gasol commettere il suo 4° fallo, gli Stati Uniti in maniera soft rimettono qualche punto di margine dalla lunetta sfruttando le ingenuità spagnole e a 5’ dall’intervallo Love firma il +6 (50-44).
Frazione molto confusa col gioco mai fluido per via degli eccessivi fischi arbitrali, al riposo lungo States sempre avanti ma di solo 1 punto per via di uno sciocco fallo antisportivo di Iguodala.

Nella ripresa Team USA si allaccia le scarpe in difesa iniziando a pressare subito gli avversari ma Pau Gasol decide di mettersi in proprio realizzando 9 punti consecutivi portando i suoi avanti 64-67 dopo 3’.
Gli americani soffrono davanti non riuscendo a trovare l’armonia collettiva e affidandosi alle giocate dei singoli come la tripla di Kobe Bryant per il +2 (73-71) USA a metà periodo.
L’intensità si alza e le stelle di coach K iniziano a giocare duro ma anche la Spagna non molla e la partita è bellissima tanto che a 1’56” Ibaka segna il gancio dell’80-80 e la frazione si chiuderà sull’83-82

L’ultimo quarto CP3 decide che è ora di giocare da Cp3 e segna 5 punti consecutivi per un allungo significativo sul +6 (90-84) dopo 90”, James commette il 4° fallo ma Durant è “ON-FIRE” e la sua tripla è pesantissima perché da 7 punti di vantaggio (93-86) a 6’10” dalla fine.
La Spagna inizia a dare segnali i cedimento e Kobe di nuovo è protagonista con un rimbalzo offensivo per il +10 (87-77) a 4’ dalla conclusione, gli iberici non demordono ma James torna e lo fa da MVP: schiacciata e poi tripla per il +9 (102-93) a 1’55” dal termine!
A 50” Paul realizza sullo scadere dei 24” il layup che di fatto chiude i giochi regalando l’oro a Team USA in una partita bellissima che ha messo sotto pressione gli uomini di coach K.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Il Nichilista

    Ma chi l’ha detto che non ci sono lunghi tecnici in Nba??? Oltre ai potenti Howard e Griffin ci sono pure Brook Lopez, LaMarcus Aldridge, Kevin Love, Al Jefferson…giusto per citarne tre che mi sembra che in attacco qualcosina la sanno fare. Che fate, questi ve li dimenticate?

  • salviamo trigari

    massimo rispetto per il buon Lamarcus, ma il resto sono mezzi giocatori, ti faccio una lista con gente come TD Garnet t &co e tu mi tiri in mezzo Brook Lopez?!?!

  • gasp

    Scusami salviamo trigari ma ti sei dimenticato di togliere dai mezzi giocatori kevin love che attualmente è una delle migliori ali grande dell’ nba

  • Il Nichilista

    @Trigari
    Ma perchè Brook Lopez non è tecnico? Io parlavo di categoria di giocatori! Ti ho citato alcuni di quelli “tecnici” a dispetto di quelli “atletici” come Howard o Griffin che tu dicevi che ci sono solo quelli attualmente in Nba.
    Non paragono certamente nessuno di questi a livello di classe a Duncan o Garnett, ci mancherebbe! Anche perchè loro sono ancora tutti giovani, ne hanno ancora di strada da fare…

  • docpretta

    kevin love molto sottovalutato. è un grande rimbalzista(ha un senso della posizione innato)e ha delle ottime mani. Sarà una testa calda ma anche in questa olimpiade ha preso rimbalzi a mazzi; cioè sai che andrà a rimbalzo, cerchi di tagliarlo fuori, ma sul rimbalzo e sulle palle contese c’è sempre. per me è ottimo

  • salviamo trigari

    x nichilista

    Brook lopez sa fare canestro senza per forza di cose inchiodare a canestro da 2cm ma non riesco a considerarlo un giocatore di “classe”,è solo il mio modestissimo parere ma proprio non ce la faccio, non è solo per non difendere o non prendere rimbalzi è che proprio non vedo l’utilità dal suo gioco, preferisco Bargnani tutta la vita

    X gasp

    forse mezzo giocatore è un pò dispregiativo lo ammetto, prima di farmi un parere definitivo vorrei aspettare almeno un paio di anni con compagni decenti(siamo sulla buona strada) ma se devo essere sincero fino ad oggi ho solo visto grosse cifre e un paio di buzzer, poco non è ma le lacune sono ancora tante(difesa in primis) e ancora non sono convinto sul reale impatto sulla partita, il record pre e post infortunio di Rubio è un indizio e non una prova ma non mi aiuta certo a sciogliere le riserve

  • 8gld

    @nichilista.

    Non vorrei scendere a far nomi o la provenienza di un atleta.
    Il mio personale concetto di base è che ti alleno sui vari aspetti del gioco e non solo su uno se sopratutto questo è solo l’atletismo. Non mi serve un atletismo che molte volte sembra anche spropositato per il basket. Questo è atletismo per lo spettacolo. Questo è un’atletismo “esagerato” per un ferro posto poco oltre i 3 metri. Con questo non voglio demonizzare l’atletismo o altro voglio dire che ti alleno anche in altri aspetti. Non vai in Nba senza fare post nel caso dei centri o altri aspetti per gli altri ruoli.
    Non ti mando se non sai giocare spalle a canestro, ti alleno sui liberi, sul dentro fuori, sui blocchi (molti non conosco bene la posizione) e altro. Curo più aspetti. Non voglio dire che in Nba questo non accada basti vedere i nomi che hai citato, ma non è un concetto base per altri. Senza scherzare, basterebbe soffermarsi sul semplice significato delle parole, tecnica, fondamentali.
    Nulla a togliere alla bravura del giocatore, la sua dedizione al lavoro, il suo carattere e la sua forza fisica ma proprio perchè mi piace Griffin e la nba dico che a mio avviso lui e molti altri che siano americani o europei, oriundi, cinesi, africani o altro oggi a 23 anni si ritrova con un’atletismo strabordante, una forza fisica da tir ma senza altri aspetti. Vogliamo pensare che se si fosse soffermato sul post, liberi e altro avrebbe perso il suo atletismo? no. Preferisco immaginarmi il pubblico della Ncaa vedere un animale schiacciare da tutte le parti.
    Poi c’è il piano superiore.

    Seguo Lbj sin dagli inizi è su di lui ho pochissimo da dire. Tra Kobe e Lbj vado sul secondo ma se avesse avuto la possibilità di formare le basi come il primo (cosa che ha ottenuto con la sua grande volontà e dedizione e su questo tanto di cappello)….beh lascio immaginare. Per me diviene un fattore di base lavorare sull’aspetto tecnico.
    Nulla a togliere quello che ha fatto ai Cavs portandoli in finale. Aver già giocato 3 finali e aver dimostrato nei momenti difficile nei trascorsi p.o. una crescita anche di leadership. Anche in questo caso: avrebbe perso di atletismo abbinando il lavoro tecnico? Non scherziamo. Ci sono delle volte che deve abbassare la testa se no si stampa sul tabellone.

    Infatti Aldridge-Al Jefferson e Love non mi dispiacciono.
    Sopratutto l’ultimo.
    Perchè il concetto che dice è importante alla fine metter punti può andar bene per Griffin e non Love? Love mette su prestazioni sia numeriche che tecniche. Porta un grande contributo e sa chiudere anche le partite. Utilizza il tiro da 3, gioca post, dentro e fuori, tiri liberi e altro. Love è molto interessante. Forse non vincerà un titolo ma gioca a basket. Con i Wolves del prossimo anno sono molto curioso, si son mossi bene.

    Infatti non ho detto che negli Usa non si allena la tecnica. Dico che in molte parti non è un concetto di base.
    Per me, personale pensiero, è un concetto di base.
    Non è importante Usa, Europa,Cina,Africa etc. etc. si parla del gioco del basket. 4 passi è fallo, punto.
    Vogliamo dire che l’atleta allenato sulla tecnica fa spesso passi?

    ps: se il romano non rilasciasse interviste stupide e si dedicasse seriamente nella fase difensiva dove non pecca nel saper fare le cose ma nel volerle fare, nella fase offensiva ha molti più movimenti e opzioni di tanti altri.
    In attacco mette cifre anche senza esser esuberante. Con un miglior aspetto psicologico e una piazza diversa Bargagni può alzare il suo livello e quello della propria franchigia.

  • Il Nichilista

    @Trigari
    Io preferisco Lopez invece, perchè Bargnani nelle partite che contano è ancora troppo moscio. Parlo di carattere, e non è facile migliorare sull’aspetto psicologico. Dovrebbe essere più cattivo per fare il salto di qualità.
    @8gld
    Togli Lebron da tutti i discorsi che hai fatto però, sennò ti prendono x pazzo! Il livello tecnico è stato sempre eccelso! E’ alto 2.06 e si è sempre mosso come una ballerina del Bolshoi, palleggia come un play, ha sempre servito tanti assist. Come fa ad essere tecnicamente più forte di cosi??? E’ impensabile! Kobe sarà forse più tecnico (non so, sono entrambi su livelli altissimi..) ma è anche più basso di 10 cm e ha chissà quanti chili in meno!!! Questo non lo conti?!?! Lebron si muove e palleggia più o meno come lui nonostante la sua mole impressionante. Potrebbe essere ancora più tecnico di cosi? Probabilmente si, ma allora questo discorso può valere x tutti..anche x Nash per dire… Si può sempre migliorare, ma Lebron è forse unico nella storia del basket per il suo perfetto abbinamento atletismo/tecnica

  • alert70

    Love

    Non mi piace per nulla. Giocatore da statistiche che uno. Come tanti altri. Inizierò ad apprezzarlo nel momento in cui muoverà il culo in difesa. Dove non solo non eccelle ma è pietoso. Ha delle mani fantastiche, tira benissimo, ha un eccellente arsenale offensivo, ha una capacità di leggere dove va la palla ma difensivamente rende troppo poco. Il salto di qualità è li. Se lo confronto con Aldridge vedo che il secondo avrà meno talento ma in difesa da il suo.

    Lopez è un bradipo. Non è questione di tecnica. Al pari del mozzarellone ha punti nelle mani salvo far banchettare i suoi avversari.

    La differenza che c’è con Garnett e Duncan sta proprio lì.

    Griffin ha meno talento ma più fisico. Va dato atto della volontà di migliorare, però tecnicamente è indietro. Lavorerà sodo per diventare completo. Vedremo fin dove si spingerà.

    8gld
    Un appunto su Bargnani. Le sue idiote interviste riguardo la difesa le ha sempre fatte fino a quando c’era Triano. Arrivato Casey si è morso la lingua. Quando un allenatore ti dice che sei il numero uno del team, che devi fare la stella e che per avere rispetto dai compagni deve muovere il culone flaccido in difesa, avrà capito che l’aria era cambiata….in meglio.

    L’anno scorso non l’ho mai visto correre tanto come negli anni precedenti. Non sarà mai Garnett ma cazzarola se si registra in difesa, (può farlo visto la mobilità che si ritrova), può veramente diventare uno forte ma forte per davvero. Siccome non è scemo e ha un minimo di orgoglio………….
    Non ricordo un’affermazione ridicola ai tempi di Messina. Chissà perchè.
    Quest’anno lo vedremo a tutto tondo. Altrimenti tanta bella panca.

  • 8gld

    @Nichilista:

    …”cosa che ha ottenuto con la sua grande volontà e dedizione e su questo tanto di cappello”…

    ai nastri di partenza della sua avventura Nba peccava in tecnica, da qui il paragone (sempre riferito all’inizio delle rispettive avventure) con Kobe, Durant, Wade, Pierce, Ginobili o altri. Questo non vuol dire che non sapesse far nulla come palleggiare o muoversi come una ballerina del Bolshoi.
    Poi posso anche passar per “pazzo”.

    @Alert70:

    Il discorso Love mettiamolo in standby.

    Un solo appunto, scrivi: “Non mi piace per nulla”…poi “Ha delle mani fantastiche, tira benissimo, ha un eccellente arsenale offensivo, ha una capacità di leggere dove va la palla ma difensivamente rende troppo poco”.
    Mentre si sbatte poco tira giù minimo 10 rimbalzi (qui non si parla di tecnica e i rimbalzi non sono solo la difesa), pensa quando si sbatterà….perchè per me quando inizierà a sentir profumo di p.o. si sbatterà. Vediamo.

    Bargnani:
    …”se si registra in difesa, (può farlo visto la mobilità che si ritrova), può veramente diventare uno forte ma forte per davvero”.
    Su quello che scrivi non ho nulla da dire e condivido e sottoscrivo senza nessun problema.
    La scorsa r.s. gli ho visto fare partite offensive da “urlo”.

    Andrea Bargnani “se si registra” è veramente forte, ma veramente forte.