Il nuovo Stoudemire: difesa e post-basso!

L’ala grande dei Knicks torna a parlare per caricare di nuovo l’ambiente di NY e lui stesso, reduce da 2 settimane con l’ex leggenda di Houston.

Recentemente ad Amar’e Stoudemire (29 anni) è stato dedicato un fumetto (CLICCA QUI per vedere) e in occasione della presentazione STAT, al New York Post, ha ribadito ancora una volta l’importanza della prossima stagione sottolineando anche un aspetto chiave: la difesa!

Con l’avvento in panchina di coach Woodson la difesa dei Knicks ha fatto dei miglioramenti ma non sufficienti per farla competere con i top-team NBA: “La difesa è la chiave per vincere i titoli, mi sono impegnato molto questa estate per poter diventare un difensore migliore” ha dichiarato l’ex Suns, aggiungendo: “Voglio che questo accada, è tutta una questione di allenamento e preparazione mentale”.

Stoudemire ha passato due settimane ad allenarsi privatamente con l’ex leggenda degli Houston Rockets Hakeem Olajuwon, ecco le sue impressioni dopo questa esperienza: “Ho imparato nuovi movimenti e ho migliorato molto il mio gioco in post basso” aggiungendo: “Al liceo mi passavano la palla e mi chiedevano di fare quel che mi riusciva meglio, non ho mai avuto la continuità o l’opportunità di sviluppare il mio gioco sotto i ferri, lavorare con Hakeem è stato davvero utile e sono sicuro che nel futuro i suoi insegnamenti mi gioveranno”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • 8gld

    Sono due o tre anni che seguo il campionato Italiano a mozzichi e bocconi. Tifando Lottomatica ho staccato la “spina” (guardo i risultati, mi deprimo e stacco).
    Capisco che può sembrare sbagliato ma molto meglio non esser tifosi o almeno hai una visione diversa. Per questo e altri motivi mi dedico alla Nba (poi ci sono anche tante altre cose). White Sassari (miglior realizzatore) e Pesaro. Giusto due anni in Italia, trovato l’arcano. Interessante.
    Novak no 3 ma 4. Brewer potrebbe esser un’idea (4 no però. 2/3) anche se rischia di andar sotto con altri 3.
    Il fratello di Smith e Copeland non saprei proprio.
    Wood deve provare in questo spot.

    Sì, Thomas 4/5. New York è messa bene sotto.

  • davide85

    White secondo me non ha niente da pardere quindi darà tutto…brewer sono d’accordo no 4 ma all’occorrenza se proprio c’è bisogno si potrebbe sacrificare visto che è un ottimo difensore, novak di ruolo è un 4, ma non difende, nn prende rimbalzi, non va in post quindi non ha niente del 4!!!è un grandissimi tiratore, per quello lo inserivo in una rotazione al posto di melo o a spezzare le partite con qualche bomba quando serve.
    diciamo cmq che tolto il problemone incompatibilià stat-melo, ci sono molti buoni giocatori intercambiabili, quindi nn ci dovrebbero essere problemi di profondità nelle rotazioni quest’anno…sono fiduzioso dai, che continuino a massacrare i knicks senza problemi, incassiamo e vedremo se riusciremoa fare qualche sorpresina!

  • carlos

    Non dirmelo a me 8gld io tifo una squadra a cui non hanno accettato l’iscrizione alla serie A quindi sono depresso al massimo!

  • Sid

    no Spencer Hawes è un centro come lo è Bargnani e se hai visto mezza partita dei Sixers lo avresti capito da te, inoltre coach Collins ha già detto che vorrà schierare Hawes da 4, quindi torno a ripetere che tra l’avere un Hawes da 4 a Philly o uno Stat scelgo il secondo e lo stesso ragionamento si può applicare a parecchie altre squadre NBA, per me Stat è un signor giocatore e avercelo a roster!

  • davide85

    Sid, facciamo così: firmiamo una petizione io e te e poi la spediamo a Phila e NY, dove chiediamo cortesemente che i 76 si prendono Stat, e in cambio Hawes, una prima scelta e altra merce per far quantomeno quadrare i conti (male che vada abbassiamo noi a NY il salary e Phila lo alza tanto non arrivano alla luxury) io lo farei subito!!!mi toglierei di mezzo Stat anche per una prima scelta futura…fai te….

  • 8gld

    mad-mel:

    Sì, l’est non ha un alto livello ma sicuramente quest’anno migliora a confronto dello scorso. Speriamo sia indicativo.

    Variabile impazzita intendo a livello di chimica, a livello “psicologico”. Se trovano i giusti equilibri, potendo contare sulle potenzialità, rientrano, a mio avviso e come riportavo, tra le prime 3 e possono giocarsela con tutte rimanendo leggermente dietro a Miami.
    Finale di conference? perchè no(mettendo dall’altra parte Miami però). Ma giustamente non sono i soli con quell’obiettivo.

    @davide85:

    giusto esser fiduciosi. C’è profondità e rotazione.
    Brewer no 4. Con quel fisico e l’altezza(2,01) rischia di andare veramente troppo sotto ai pari ruolo avversari. Lo vedo troppo un rischio.

    @Sid

    Qualche partita di Phila l’ho vista, come ho visto Hawes giocare centro. Bargnani è altra cosa. Che possa piacere Stat ci mancherebbe, il criticare le sue dichiarazioni non indica che non vedo il suo basket e le sue potenzialità.
    Se il coach vuole provare Hawes da 4 ben venga come giovani.
    Phila sta lavorando bene e rischia di mettere sotto contratto un centro importante e puntare sui giovani in roster. Perchè dovrebbe prendere Stat.
    Metti 40 ml. nel salary all’anno con rischi di compatibilità?. Stat sta a Chandler come x sta a Bynum.
    A mio avviso un rischio, personale opinione.

    @carlos

    Treviso/Teramo.

  • carlos

    8gld
    Tifo treviso e pensare di non vedere la benetton o come si chiama adesso la prossima stagione mi deprime terribilmente

  • 8gld

    Beh dispiace, ma vedrai che a Treviso creano un’altra società e risalgono. Forse proprio per questo non ricordi il nome. Chiudono una società e ne aprono un’altra. Il “contenitore” cambia nome ma non il “contenuto”.
    Alla fine Treviso fa parte del basket Italiano.
    Per assurdo meglio aver vinto scudetti e aver problemi come voi adesso, che rimanere in A1 e non aver vinto nulla o quasi. Ero ragazzino quando qui a Roma ci fu l’accoppiata scudetto, coppa campione con il grande Wright. Dopo il nulla. Credimi, stancante.
    Qui non c’è la cultura del basket, non c’è un progetto. Manca chi prende le redini con esperienza e intelligenza.
    No grazie, molte volte esser tifoso rimane “stancante”.

  • carlos

    In verita nn so il nome perche i benetton hanno lasciato il basket ad alti livelli per concentrarsi su quello giovanile poi una cordata con alla guida pittis avevano trovato i soldi pero la lega basket non ha accettato l’iscrizione per qualche problema che aveva la squadra.
    Ma il problema non è solo di treviso o teramo ma di tutto il basket professionistico in italia che nn ha soldi,infatti toti ha lasciato la lottomatica per scarsità di risultati come hai detto ma anche per la crisi,e perche in italia nn c’è la cultura del basket come hai detto te

  • 8gld

    La cultura del basket del nord e del sud è meglio di quella del centro. Qui chi si interessa di basket è poca gente. Il palazzetto è spettacolare, la città è una metropoli ma non si riesce a concludere nulla. Toti ci ha messo soldi e volontà, ma alla fine ha tirato fuori una finale persa male contro il mps. Ha fatto bene a lasciare anche vista la crisi. Ma in questo caso e per la città in questione può rimanere “riduttivo” parlare di crisi.
    Qui c’è tutto per far bene ma è tutto difficile.

    Pensi sia sbagliato che i Benetton si dedichino al basket giovanile? Tolto quello che è successo al piano superiore di Treviso non c’è miglior cosa che puntare sui giovani. Quello che servirebbe a Roma.

  • carlos

    Non ho detto che i benetton abbiano sbagliato perche i giovani possono diventare i campioni del futuro ma qui a treviso non è piaciuta l’esclusione dalla serie A solo per cose che potevano essere sistemate in poco tempo.Li a roma,ma anche in tutta italia,in ogni sport si vuole avere tutto e subito(un esempio la roma calcio l’anno corso)quindi si punta poco sui giovani ecco perche gli sport in italia sono in crisi

  • 8gld

    Non conosco bene le motivazioni di questa decisione. Ma il progetto intrapreso dai Benetton è giusto e vedrai che darà i propri frutti.
    Ci sarà un ricorso?
    Cmq, meglio ripartire che far numero.

    Forse qui vogliono tutto subito ma il bello è chi mette mani capisce poco. Ho il palazzetto a 5 minuti dal lavoro ma sono 3 anni che non ci vado….ti ho detto tutto. Esser tifosi vuol dire anche questo. Preferisco vederli perdere perchè puntano sui giovani che vederli barcamenarsi.

  • carlos

    Hanno gia fatto ricorso ma nn è servito.Come si dice in nba si puo applicare a roma e a molte altre:meglio avere una squadra da lotteria che una squadra che è vicina ai playoffs ma che non ci arriva mai

  • 8gld

    Esatto.

    Ma che stai facendo.Passi anni e anni di anonimato arrivando giusto a una finale. Hai giocatori forti ma che non puoi mai trattenere perchè vanno in altri lidi. Ti cresce un campione in casa, vedi Bargnani, e lo mandi proprio a Treviso ( vidi una partita qui a Roma se non erro 2005/06 quando c’era anche Siskauskas e Bargnani era inarrestabile. Tenemmo giusto il 1 quarto dopo non ci fu partita. Metteva tiri da tutte le parti. Poi eravate veramente forti) invece di coltivarlo.
    No. Preferisco starmene a casa.

    Molto meglio puntare sui giovani al quel punto.