Kidd incorona Rondo: “È lui il PG migliore!”

Il neo-PG dei Knicks si lascia andare nei confronti del collega di Boston confermando quello che lo stesso Rondo diceva di se tempo fa.

In un’estate che non lo ha visto indossare la divisa a stelle e strisce Rajon Rondo (26 anni) ha fatto parlare di se auto-proclamandosi come il miglior PG in NBA, dichiarazioni forti ma perfettamente inerenti al personaggio orgoglioso quale è Rajone e adesso un collega veterano ha voluto sostenere queste parole!

Stiamo parlando del nuovo PG dei New York Knicks Jason Kidd (39 anni) che però non si è espresso in prima persona; infatti è stato il suo ex compagno ai Dallas Mavericks Jason Terry (34 anni) a rivelare questa preferenza nei confronti di RR: “Jason crede che Rondo sia il migliore PG di tutta la Lega” aggiungendo: “Ho passato molto tempo con Jason negli ultimi anni e credetemi non gli lo mai sentito lodare così un giocatore come con Rondo” su gli altri: “Gli piace Chris Paul, gli piace Deron Williams ma Rajon è il migliore e mi ritengono molto fortunato a giocarci insieme quest’anno”.

Infine proprio “The Jet” esprime il suo pensiero sull’ex prodotto di Kentucky: “Perché è il migliore? Perché gioca con un’incredibile facilità su entrambi i lati del campo”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • DW3

    secondo me CP3 è più forte

  • davide85

    preferisco anche io CP3, ma per come rondo interpreta il ruolo, con la velocità e la fantasia nello smarcare il compagno è assolutamente elettrizzante…e anche se preferisco CP3, se devo prendere un play prendo però rondo…

  • DW3

    davide

    tornando al discorso nets-knicks i nets li vedo più forti sulla carta per la grande incompatibilità stat-melo non per forza forse effettiva del roster, anche se i nets hanno:
    deron-jj-wallace-humprhis-lopez(sano forse finalmente) e dalla panca brooks,teletovic,taylor,reggie evans e cj wallace non proprio malissimo…

    ripeto a livello di nomi ny è superiore ma penso che alla fine renderà meno del dovuto come sempre e i nets se lopez tiene sono più forti…

    tornando ai play rondo è ancora uno dei pochi che ogni volta che ha la palla in mano pensi farà una cosa mai vista prima!

  • alert70

    Per me Paul è il numero 1. Rondo è comunque una bestia. Quello che lo frega è il tiro. Ondivago come pochi. Per il resto a livelli altissimi.

    Un appunto sulla leadership: entrambi lo sono ma in maniera diversa. Paul riesce a far sentire chiunque importante e parte della causa. Vedi tutti dare il 101%.
    Rajon non ha questa capacità di coinvolgere tutti. Lo rispettano e ne comprendono il talento, però difficilmente vedi quella stessa partecipazione che si ha con i Clippers. Stesso discorso per Deron Williams.

  • peter

    Il migliore è ancora Steve Nash,nessuno è creativo quanto lui.

  • davide85

    Peter, va bene con il romanticismo, e io adoro Nash guai a chi lo tocca, ma ad oggi dove in NBA sono presenti play come Rondo, Paul e Deron Williams, Nash non gli può stare dietro mai…per ovvi motivi anagrafici naturlmente e di atleticità, poi che sia il + creativo possiamo parlarne ma il migliore non + ormai…e non ho volutamente inserito play come Rose, Westbrook perkè sono “finti” play

  • Yaomingmania

    Il ruolo del playmaker puro è in via d’estinzione, secondo me CP3 è il più forte dal punto di vista tecnico, fisico e di leadership, perchè migliora i compagni che gli stanno accanto e sà come vincere la partita prendendosi l’ultimo tiro, come D-Will ad esempio che metto al secondo posto, mentre Rondo ha gravi lacune al tiro, ma sopratutto non è un vero leader perchè non è un clutch shooter, quivi è un gradino inferiore rispetto ai primi due suesposti.

  • Yaomingmania

    sa senza accento, scusate lol!

  • Sid

    non è un clutch shooter?
    semifinali di conference, ultimi 5 minuti di gara 7, Paul Pierce fuori per limite di falli, i miei Sixers possono riuscire nell’impresa di centrare le finali, Rajon Rondo che non ha mai tirato bene da 3, mette 2 bombe da dietro l’arco, mette jumper dalla media e pure i liberi che sono sempre stati il suo punto debole, se non è essere cluth quello, ha portato i Celtics da solo alle finali di conf, per me è quello il giorno cui Rondo ha raccolto da Kevin Garnett, Paul Pierce e Ray Allen le chiavi della squadra, ormai il vero leader è lui, senza se e senza ma!

  • peter

    Secondo nella classifica degli assist,53% dal campo coi tiri che si prende lui.
    Davide rifletti prima di lanciare bestemmie cestistiche.
    Nash vale ancora quei nomi citati prima da te.
    Solo che ahimè ai Suns come compagno più talentuoso ultimamente aveva uno sconosciuto polacco,non certamente Blake Griffin o Kevin Garnett.
    Vedremo l’anno prossimo con Kobe,Dwight e Gasol se Nash non è più all’altezza dei Rondo,Paul e Deron.
    Per me ti sbagli e neanche poco 😉

  • davide85

    Non sono d’accordo nel definire il vero play maker colui che per vincere la partita si prende l’ultimo tiro anche perkè altrimenti i 2 play + forti della storia x me (Magic e Stockton) allora non li definiamo tali??non erano certamente dei fenomeni per l’ultimo tiro…a mio avviso è un compito deputato ad altri, se poi lo sa fare meglio ancora, ma non ridurrei la definizione del “vero” play a questo, ragion x cui il fatto che rondo lacuni nel tiro non lo toglie dall’essere alla pari di CP3 e Deron, e a Boston è ormai il leader a tutti gli effetti, perkè nonostante siano vecchietti li fa sempre girare alla grande, da grande energia a tutti, è innegabile che esalti i compagni con la sua fantasia, tanto che ha rinvigorito anche quel cadavere di Garnett!!e poi Ray Allen da 3 quando gliela passava lui tirava con 3 metri di spazio…già tira col 50% marcato…fai tu poi…

  • gasp

    Hai ragione yaomingmania cp3 e williams sono piu forti perche hanno un buon tiro cosa che rondo non ha ma solo per quello,infatti se migliorerebbe nel tiro(cosa che l’ha escluso dal team usa) diventerebbe il numero 1 dei play attualmente

  • davide85

    Peter

    Le so le statistiche di Nash, sono sotto gli occhi di tutti, ma quei 3 adesso hanno qualcosa in + per forza…immaginati solo quando lo puntano in difesa…una carneficina…poi le cifre le ha sempre messe certo ma attualmente è così. poi Nash è Nash e io lo adoro da morire, avrei pagato io perke venisse a NY piuttosto che a LA, però x me la realtà è questa rispetto a quei 3 tipi, poi se il romanticismo prevale sulla relatà ben venga x carità.

  • Alessio

    Peter: le statistiche sono una cosa, l’efficacia di un giocatore un’altra. Il problema di Nash è la difesa, lo era quando era l’mvp della lega, lo è ancora di più oggi: il cambio Bynum – Howard dei lakers penso sia stato fatto (aldilà delle politiche di marketing) proprio perché era necessario un difensore che chiudesse le praterie che Nash e, in parte, Bryant avrebbero lasciato ai piccoli in difesa.

    Nash, poi, non scordiamolo, a febbraio compie 39 anni e non potrà garantire, per quanto di qualità, più di 30 minuti a gara (i 31,6 minuti dello scorso anno sono il minimo dal 1999-2000 e sono sicuramente il massimo che il giocatore ha potuto garantire visto che i suns sono stati in lotta per l’ottava piazza ad ovest per quasi tutto il campionato).
    Sul fatto poi che il giocare con Bryant e co. lo possa esaltare io, invece, la penso all’esatto contrario: è un’addizione fortissima per Los Angeles ma i lakers e i thunder sono le squadre di elite che meno si adattano al suo gioco (io l’avrei visto benissimo in squadre come Bulls e Heat).
    Comunque, come sempre, sarà il campo a dirci la verità.

  • peter

    Io mi riferisco alla fase offensiva.
    Se esaminiamo l’aspetto difensivo di Nash è ovvio che fa fatica e ha sempre fatto fatica per questioni principalmente fisiche direi.
    Ma nel migliorare i compagni e nel costruire azioni di gioco è ancora il numero uno.
    Le statistiche non sempre dicono tutto,xò se prendiamo in considerazione l’ultima stagione notiamo che tra i top del ruolo Nash è ancora oggi quello con il rapporto più alto tra assist a referto e minuti giocati.

  • Rusty

    Chi dice che Rondo nn è buono a tirare si vede che nn ha mai visto Rondo…cavolo la mette con percentuali alte quando conta e dite che nn sa tirare?
    Da tifoso Lakers secondo me è il play più forte, a seguire CP3 e al terzo posto x me c’è ancora il canadese.

  • gasp

    Rusty
    Nessuno ha detto che rondo non sa tirare ma che non ha un tiro affidabile da 3 pt e tira male i liberi (infatti tutti i punti che fa sono dalla media distanza o sotto canestro e pochissimo da 3)

  • 8gld

    Tra Cp3 e Rondo non saprei. Se dovessi scegliere lancio una monetina in aria e risolvo il problema.
    DW leggermente dietro.

  • Massu4

    Per me è il più forte…come ho già detto tempo fa…
    Il problema al tiro è dovuto al fatto che ha due mani enormi…e la meccanica di rilascio ne risente…ma ragazzi…questo è uno dalla tripla doppia facile come non si vedeva dai tempi del giovine Jasone…
    Non è un caso che Rondo gli piaccia…in più è un difensore mostruoso!

  • black mamba

    tifo Lakers e adoro nash,odio i celtics quindi pure Rondo ma ragazzi è tanta roba questo qua…immenso contro gli heat in tutte le partite giocate in entrambe i lati del campo,poi non so se vi ricordate triple doppie persino la tripla andava,questo non è vero che non sa tirare semplicemente sa elevare il suo gioco

  • Raul

    Rondo sembra una sega sui tiri semplicemente perchè non se li prende. Guardate contro Miami in gara 2. Ok, erano gli ultimi 30 secondi e non faceva alcuna differenza, ma le ha sparate in faccia LBJ (non esattamente il primo che passa come difensore) e per di più da palleggio (d’altronde come qualsiasi altro suo tiro), quindi di gran lunga più difficili di quei tiri che crea lui per gli altri. Si prende anche la responsabilità dei punti solamente in 2 casi: 1) quando vede che i compagni sono rimasti in spogliatoio 2) Quando la partita è importante (confrontate le sue regular season con i playoff)
    E poi diciamocelo, quanti play fanno triple doppie a piacimento e prendono anche 18 rimbalzi in una partita?