Miami cerca un lungo, occhi su Andersen?

Il lungo iper-tatutato è stato rilasciati dai Nuggets e cerca meta, Miami è tra le sue mete preferite e gli Heat potrebbero dargli un’ultima chance.

I Miami Heat sono state tra le prime franchigie a muoversi sul mercato e ha chiuderlo in maniera celere tanto che Pat Riley non aveva promesso altri colpi specificando soprattutto che non sarebbe intervenuto sul pacchetto dei lunghi, ma negli ultimi giorni qualcosa bolle in pentola proprio sotto i ferri.

L’ex ala forte dei New York Knicks e poi rilasciato dagli Houston Rockets Josh Harrellson (23 anni) sta svolgendo il work-out con gli Heat mentre l’ex Denver Nuggets Chris Andersen (34 anni) potrebbe convincere la dirigenza Heat; il “Birdman”, dopo un’annata inesistente (5.4 punti in 15′ per 32 partite) se non per i soliti problemi fuori dal campo, vorrebbe poter giocare e  recentemente ha rifiutato un’onerosa offerta europea. Vuole restare in NBA e Miami è una meta che gli fa gola, inoltre è disposto a firmare quel contratto minimo da veterano che proprio Miami può offrire.

Il Florida Sun-Sentinel scrive che tra i lunghi disponibili sul mercato e a “basso prezzo” ci sarebbero Darko Milicic (27 anni) e Andray Blatche (26 anni) con quest’ultimo che, in caso non trovasse una squadra farebbe un passo indietro andando a giocare in D-League.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • in your wais

    Miami ha deciso, dopo i risultati del 2012, di sposare al 100% la filosofia dei 4 piccoli (o 5 piccoli, considerando la perimetralità di Bosh). E sul mercato si sono comportati di conseguenza

    Dalla posizione 1 alla 4 la loro intercambiabilità è clamorosa: possono andare col quintetto degli ultimi PO, Battier da 4 e Bosh da 5, possono alzare il quintetto mettendo LBJ o Wade da pointguard, ed Allen da 2

    Possono mettere Haslem da 4, o allargare il campo mettendo Lewis sempre da 4. Senza contare i momenti in cui LBJ farà il 2° lungo. E con Haslem e Bosh, comunque la posizione di ala grande è coperta

    Ad occhio hanno costruito una squadra fatta apposta per l’Eastern Conference, nella quale gli avversari più temibili (Boston, difficile pensare ad altre) soono comunque strutturate anche loro senza un 5 vero e proprio

    Il bello però sarebbe una eventuale finale contro i Lakers, nella quale si sconterebbero 2 filosofie opposte, i 5 piccoli contro le Twin Towers. Lì sarebbe uno spettacolo, vedere Miami giocare tutta fuori dall’arco dei 3 punti, per tirar fuori Howard e Gasol in zone a loro poco congeniali, ed allargando l’area alle penetrazioni dei piccoli, ed i Lakers pompare la palla sotto a getto continuo, per sfruttare il tonnellaggio

    Certo è che a livello di 5, Miami credo sia la squadra peggiore della Lega, ed ha l’obbligo di allungare la rotazione con uno capace di giocare almeno 10 minuti senza essere un calamità (quindi non parlo di Curry o Pitmann)

    Anthony nn basta, ovviamente, ed almeno un qualcosa che assomiglia ad un 5, per le emergenze quanto meno, dovrebbero raccattarlo

    Blatche non serve a niente, è un Bosh più sfigato, Milicic avrebbe il talento ed i cm (e quando vuole è pure un ottimo stoppatore), ma il cervello è in vacanza, Anderson è in enorme calo ma per un 10-15′ ogni tanto ci potrebbe pure stare…purchè mettano in roster almeno un 2.10

  • 8gld

    Giusto provare a prendere un 5 al minimo salariale da parte di Miami.
    Con gli inserimenti di Lewis e Allen si presentano rinforzati.

    Lewis potrebbe rivelarsi un’aggiunta ad hoc. Ha tutto per poter far bene. Ottimo tiratore e può ricoprire due ruoli senza problemi 3 e 4 (vedere Orlando), dando ulteriore libertà al coach di poter scegliere dove poter “sfruttare” la sua stella da 1 a 4.

    Sì, con un 5 chiudono i giochi e si presentano ai nastri di partenza con un roster completo in tutti gli aspetti.
    Rischierei Milicic.

    Oltre Boston vedo, con tutte le incoglite del caso, bene anche i Nyk i quali, invece, si presentano con un roster con potenzialità e Chandler da 5.

  • Yaomingmania

    Chris Andersen non ha kg per contrastare un pivot come DH12, inoltre ha 34 anni e anche la sua difesa ne risente, meglio se prendono un giocatore più giovane, più pesante e duttile come Harrellson.

  • tom

    birdman dovrebbe lasciar perdere il basket ed entrare nella aryan brotherhood. ce lo vedrei bene.