Anche Bosh pizzica i Lakers: “Sulla carta…”

Dopo Billups anche l’ala forte dei campiono in carica punzecchia i rivali giallo-viola dicendo che devono dimostrare sul campo di essere i migliori.

Qualche giorno fa Chauncey Billups (34 anni) aveva lanciato la sfida ai Los Angeles Lakers dicendo senza problemi che non gli facevano paura, parole che i Clippers hanno censurato 34 ore dopo onde evitare ripercussioni, oggi vi riportiamo le parole di Chris Bosh (28 anni) anch’egli pungente nei confronti dei giallo-viola.

In un’intervista radiofonica a WQAM l’ala forte campione con i Miami Heat ha dichiarato: “Il giorno del trasferimento di Howard non ero in Ameirca e nella mia mente pensavo ad altro” aggiungendo: “Onestamente, credo che questi Lakers sono la squadra più forte sulla carta, probabilmente saranno la franchigia da battere ad Ovest ma la stagione è molto lunga e non sempre la squadra favorita sulla carta è quella che poi vince il titolo” memore di quello che accade ai suoi Heat nell’estate 2010, e proprio in merito alla sua squadra ecco il pensiero: “Siamo i campioni, ma dobbiamo ricominciare anche noi da zero migliorando ancor di più la chimica di squadra cercando di aiutare i nuovi ad inserirsi bene”.

Infine: “Sappiamo chi siamo e sappiamo quello che dobbiamo fare, il resto non ci interessa”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • robbie

    Qualcuno comincia a farsela sotto

  • alert70

    Spero vinca chiunque eccetto Lakers e Heat.

  • Lemmy

    Ai Lakers mancava un pò di entusiasmo, soprattutto in Gasol…se pompati ed esaltati non ce n’è per nessuno…

  • tom

    alert, qual’è la tua previsione? chi vincerà il campionato tenuto conto della tua speranza (condivisa dal sottoscritto).

  • mad-mel

    Quoto Alert, e straquoto Alert.

  • Marimba

    Bosh giocatore stramegafinito…cmq forza L.A.!!

  • Il Nichilista

    Marimba idolo! Però se tifavi Celtics era meglio

  • gasp

    Sta attento nichilista puo essere un falso marimba!

  • Il Menestrello

    Secondo me vincerà il Vipiteno

  • docpretta

    saranno campioni gli heat ma giocano veramente male.. che vinca il migliore.. (magari)

  • hanamichi saakuragi

    alert nuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu.
    cmq x LA qualsiasi cosa meno delle finals è un fallimento..

  • Iceman

    Ma durant e company li tagliamo fuori?

  • alert70

    Tom
    Credo i Thunder, anche perchè nonostante tutto sono la squadra da battere ad ovest. Avranno un anno di esperienza in più il che non guasta. Non vedo i Lakers dominatori, anzi.

  • alert70

    Howard non farà perdere il sonno ai Thunder. Difensivamente è una belva ma offensivamente sarà poca cosa. Ai Magic era il primo violino seppur sfiorito nei finali di gara quando la palla non la vedeva mai, a LA prenderà le briciole. La presenza di Nash, Kobe e Pau non potrà garantirgli troppi palloni.

    Inoltre c’è la grana tiri liberi. Passare dal 70/75% del bimbo ai 45/50% di superman conticchia. Questo spingerà inevitabilmente i Lakers a giocare lontano da lui per evitare i falli tattici che peserebbero come un macigno. Con Bynum non poteva accadere.

    Nash è un caso a parte. Difensivamente sarà un salasso da gestire, offensivamente è un’altra cosa. Non potrà gestire il gruppo come ha sempre fatto, però se Kobe accettasse di ricevere i palloni con i tempi e i modi giusti questo potrebbe pagare dei dividendi.

    Però vediamoli contro i Thunder: Nash/Westbrook è a favore del secondo, Sefolosha/Bryant a favore del secondo Durant/Metta il 35 tutta la vita, mentre nel reparto lunghi i losangelini avrebbero un vantaggio. In teoria, in pratica non lo so.

  • .

    Ma come si fa a dire che offensivamente è poca cosa???? Uno che ne mette 20 e passa a partita ad allacciata di scarpe? Il tutto giocando con Jameer Nelson e Rafe Alston, non con Nash. Bynum 75% ai liberi, e 43% dal campo. Howard un’idea di quello che potrebbe fare contro OKC la possiamo ricavare dalle sue due serie contro i Celtics quando affrontò Perkins e Garnett.

  • in your wais

    Beh, ora dire che Howard in attacco è poca cosa…io nn nego sia perfettibile, ma 20p li ha sempre fatti, e questo 1-in una squadra da 50W fisse 2-senza uno straccio di play come Dio comanda a rifornirlo di assist 3-in una squadra che tendeva ad abbassare il numero di possessi con un gioco a metà campo, insomma non i Nuggets

    Detto questo, non vedo cosa abbia detto di strano Bosh. Non ha lanciato alcuna sfida, ha detto solo una serie di cose ovvie

    1-non abbiamo paura di nessuno…dopo tutto sono loro i campioni in carica

    2-possiamo migliorare

    3-i Lakers hanno un potenziale enorme, ma non sempre vincono quelli migliori sulla carta

    Niente di rivoluzionario, e tutto tranquillamente condivisibile. Di certo non voleva fare alcuna polemica

  • Yaomingmania

    DH12 è sempre uno dei migliori centri in circolazione, non può essere in attacco poca cosa…

  • tom
  • redbull

    alert

    non condivido westbrook vs nash.. ok il primo è una forza della natura ma ha il cervello grande quanto una nocciolina..

    nash non avrà le sue doti atletiche ma a livello di organizzazione e lettura del gioco è milioni d’anni luce avanti..quindi a conti fatti direi che si equivalgono

  • tom

    partendo dal presupposto che gli spurs non si riconfermeranno 1° alla fine della stagione regolare, onore a loro comunque, chi sarà la rivale ad ovest di miami? tenuto conto che ad est non mi sembra ci sia qualcuno che può impensierirli (lo dico con grande dispiacere).
    okc o lal ? sulla carta sì, io ci butterei dentro anche i clippers, se non altro quest’anno li vedo capaci di superare san antonio, almeno fino a quando non iniziano i playoff. da lì in poi è cambia tutto e non si sà mai dove può andare una serie (dallas-golden state o chicago-phila parlano chiaro).

  • alert70

    Vorrei chiarire il concetto su Howard.
    Dwight ha sempre segnato 20 punti ad all’acciata di scarpe perchè era ai Magic. Chi erano i leader di quella squadra? Hedo e Nelson. Poi c’erano le varie guardie di contorno (buone ma non Kobe). In sostanza il centrone veniva servito per 3 quarti e mezzo, segnava anche su rimbalzo offensivo, il tutto senza scintillare con dei movimenti offensivi degni di nota. Qualche appoggio al tabellone, qualche goffo gancetto sempre in movimento. I problemi c’erano quando riceveva staticamente. Lì i suoi limiti erano palesi, aggravati se di fronte aveva gente con tecnica difensiva e cm.

    Ai Lakers non avrà Nelson, Hedo, Redick….. ma Kobe, Gasol e Nash. In sostanza se gli andrà bene sarà la terza opzione offensiva.

    Come verrà sfruttato? In movimento/transizione, poco statico. Per quello ci sarà Gasol. Quindi i 20elli ce li scordiamo. D’altronde come potrebbe. Non è bimbominchia Bynum che servito ai 4 metri sapeva cosa fare.

    Quindi mi sembra che lo si voglia esaltare come l’addizione del secolo in grado di far fare il definitivo salto di qualità ai Lakers.

    Dal mio punto di vista il salto lo hanno fatto con Steve. E se ci fosse stato Bynum sarebbero stati meglio. Uno/due centri serviti a dovere erano illegali. Cosa che quei minchioni di LA non hanno fatto (con immensa soddisfazione…heheheh).

  • alert70

    redbull

    Secondo me no. Steve sta invecchiando come è logico che sia e lo sciroccato non può che migliorare. La nocciolina in testa pian piano cresce. Non sappiamo di quanto ma ha un impatto offensivo difensivo devastante.

    Non dimenticare che Steve avrebbe l’avversario incollato alle scarpe e per quanto il canadese sia un maestro non può non risentirne. Specie dopo una stagione alle spalle.

  • redbull

    è che secondo me col fatto che nash non abbia mai puntato più di tanto sul fisico riuscirebbe a gestire meglio anche una difesa sfissiante, riuscendo a fare quasi sempre la cos giusta..

    sarà che westbrook a me non piace più di tanto, ma non lo reputo così superiore..

    poi certo queste ultime finali gli avran fatto imparare qualcosa, almeno lo spero

  • Ammiraglio

    Il discorso che fa Bosh è più che giusto, non ci trovo nulla di scandalizzante.

    Per quanto riguarda Howard, non sarà Olajuwon o Robinson, ma sa segnare e con percentuali eccellenti.

  • Losk

    Howard va in lunetta 10 volte a gara,se in attacco non fosse un giocatore importante come potrebbe permettersi certe cifre?

    Chiediamolo a tutti gli attuali centri Nba chi è più difficile da marcare tra lui e Bynum

  • .

    Si guarda ce lo vedevo Bynum con Nash, soprattutto in difesa…., Nash di tutto avrebbe bisogno tranne che di due 7 piedi statici come Gasol e Bynum. Con Howard la transizione la cavalcano eccome, Gasol ovviamente sarà cavalcato di più nell’attacco a metà campo e comunque se quest’anno Bynum è stato di fatto la seconda opzione dei Lakers non vedo su quali basi Howard al massimo dovrebbe essere la terza.

    P.S. Ma Westbrook non era quello che andava ceduto al più presto?

  • robbie

    “E se ci fosse stato Bynum sarebbero stati meglio. Uno/due centri serviti a dovere erano illegali. Cosa che quei minchioni di LA non hanno fatto (con immensa soddisfazione…heheheh).”

    Ma mi faccia il piacere.
    Bynum è quanto di più lontano ci possa essere nella concezione cestistica di un Nash.
    Tecnicamente è più dotato di Howard ma fa i suoi movimenti con 1/10 della velocità di Howard.
    Proprio questa netta mobilità in più che possiede Howard si rivelerà un upgrade clamoroso per LA.
    Altro aspetto da sottolineare è quello mentale.
    Bynum è reduce da dei playoff deludenti per quelle che erano le aspettative riposte in lui,a certi livelli è ancora un rebus.
    Non si può dire la stessa cosa di un Howard che nel 2009 alla stessa età attuale di Bynum già portava la sua squadra alle finali Nba dominando le ECF dell’epoca.
    Per cui anche su questo aspetto i Lakers sanno di aver preso un giocatore molto più pronto e rodato per competere a certi livelli.
    Nessun dubbio quindi che i Lakers con Howard abbiano fatto l’affare del secolo,soprattutto dopo aver preso Nash.

  • docpretta

    mah nessun dubbio robbie ti quoto, penso anche io le stesse cose.. bynum si è giocato malissimo le sue carte negli ultimi playoff, e per quanto io adori i centri tecnici come lui, ha fatto dei playoff miserevoli.

  • hanamichi sakuragi

    alert credo che il tuo punto di vista sia quello più pessimistico per i tifosi di LA.. nel senso che se tutto andasse storto le cose potrebbero andare come dici tu.
    io credo che andranno per lo meno un pò meglio…

  • alert70

    Ricordo un Bynum girato di palle perchè non riceveva palloni. Partiva a razzo poi man mano che la gara andava avanti non vedeva nulla.

    Howard è più veloce di lui ma non vedo come a metà campo si possa concretizzare questo vantaggio.
    I liberi tirati sono figli anche di quelli concessi alla Shaq, ovvero mando in lunetta uno con le mani quadrate piuttosto che permettere alla squadra di crearsi un tiro.

    Howard ha si contribuito ai Magic del 2009, ma ci dimentichiamo che la chiave fu un Turkoglu mai visto.

    L’unico punto a favore che vedo è che l’accoppiata Gasol/Howard difensivamente potrebbe essere migliore della precedente. In questo concordo con chi lo dice.

    Sono in disaccordo col fatto che Nash non avrebbe potuto giocare al meglio con Bynum.

    Questa frase non ha senso. “Bynum è quanto di più lontano ci possa essere nella concezione cestistica di un Nash.”

    Che significa. Nash da campione che è saprebbe servire con i tempi e i modi giusti il bambinone.

    Non credo che i Lakers giocheranno alla Nash. Non li vedo scorazzare per il campo come ai tempi dei Suns di D’Antoni.