Due parole con…Darryl Dawkins!

L’ex leggenda di Philadelphia e si è concecca ai microfoni di NBA-Evolution in una brillante intervista sul passato e sul futuro della Lega.

In occasione dell’NBA 3X che si è svolto a Trapani settimana scorsa il team di NBA-Evolution è riuscito ad ottenere un’intervista (grazie al al contributo di Gianpaolo Ansalone) con l’ex leggenda di Nets, Sixers e anche Milano Darryl Dawkins il quale ci ha spiegato alcune delle sue peculiarità come dare nomi alle schiacciate o gicare con due scarpe diverse

1) Sei stato il primo giocatore a fare il salto dall’high-scholl all’NBA, come è stata l’accoglienza che ti ha riservato la Lega all’epoca?
Beh, al momento Moses Malone aveva già fatto il salto dalla scuola superiore all’ABA e la cosa mi aveva dato la fiducia necessaria per andare in NBA. Sono stato fortunato quando ho fatto la mossa che ero in una buona squadra con grandi giocatori come Dr J, Doug Collins e World B Free che mi hanno aiutato ad inserirmi nel contesto, sono stati importanti per me.

2) Ad oggi, qual’è il giocatore nel quale ti rivedi di più per carisma/gioco? Perché?
Non credo che sia possibile confrontare tutti i giocatori a me anche perché giocavo in una pallacanestro diversa, era più fisica!

3) Perché giocasti una serie di partite con due scarpe di due brand diversi?
Ho sempre avuto una fervida immaginazione e con due società mi pagavano mi sentivo in dovere di omaggiarle entrambe

4) Eri solito dare nomi alle schiacciate, come mai questa moda?
Ho giocato con Dr J e Doug Collins, così ho voluto fare qualcosa di mio, la prima che chiamai fu “Yo mamma” e da quella è cominciato tutto. Mi piaceva, era divertente!

5) Domanda secca: Dream Team 1992 o Team USA 2012?
Il Team 2012 rispetto a Magic e MJ? Si tratta di un’altra epoca e le due squadre sono molto, molto forti, penso che se hai una macchina del tempo e avessimo la chance di fare una partita tra queste due…il Dream Team avrebbe vinto.

6) Che squadra ti piacerebbe allenare in NBA? e quale superstar?
Io dico sempre Thunder in quanto hanno il mio soprannome (Chocolate Thunder, ndr), A parte gli scherzi,  mi piacerebbe nelle squadre in cui ho giocato per tanto come Nets e Philadelphia. Per quanto riguarda i giocatori uno sarebbe Russellk Westbrook perché sarebbe divertente, lui è un grande giocatore. Qualcuno come Kobe non avrebbe bisogno di me…gente come lui si allena da sola

7) Classica domanda finale di NBA-Evolution, se fossi un GM di una nuova franchigia NBA e avessi uno spazio salariale molto ampio, dimmi un coach e 3 giocatori con i quali partire per l’avventura.
Prenderei Kevin Durant, Dwight Howard perché è buono in difesa e poi LeBron James, ma sarei tentato anche da Westbrook. In termini di un allenatore, mi piacerebbe riportare Chuck Daly: era brillante,  un allenatore vero, non troppo duro ma ha sempre ottenuto il risultato

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Ammiraglio

    L’amore di Brazz!

  • gasp

    Scommetto che brazzz è andato al NBA3x la scorsa settimana