Due parole con…James Harden!

In occasione dell’NBA 3X di ostia il Team di NBA-Evolution ha intervistato il prezioso e fondamentale sesto uomo degli Oklahoma City Thunder.

Anche nella tappa dell’1/2 settembre in quel di Ostia dell’NBA 3X siamo riusciti ad ottenere un’intervista grazie al solito e prezioso contributo di Gianpaolo Ansalone, stavolta l’intervistato è stato niente meno che James Harden (22 anni) degli Oklahoma City Thunder.

1) Su quale aspetto del tuo gioco stai lavorando per diventare un giocatore più completo possibile?
Sto sicuramente cercando di migliorare il mio gioco per essere più incisivo e dare ancora di più alla squadra. E’ vero che sono stato votato miglior sesto uomo, ma personalmente questo riconoscimento, che vale tantissimo a livello professionale e di gratificazione, non può distogliermi dal mio unico obiettivo che è quello di lavorare duro per crescere e raggiungere con la mia squadra grandi obiettivi.

2) A parte l’esperienza cosa vi è mancato alle ultime Finals?
Alla fine penso che la cosa che ci è davvero mancata maggiormente è proprio l’esperienza. Eravamo alle prime Finali della nostra storia sia a livello personale che di franchigia e incontravamo una squadra con grande fame e che aveva già giocato e perso le Finals. Guardando le cose a mente fredda però non abbiamo niente da rimproverarci perché abbiamo fatto un gran campionato.

3) Il momento più bello delle Olimpiadi oltre alla medaglia d’oro?
Senza dubbio l’atmosfera olimpica. E’ davvero qualcosa difficile da spiegare a parole ed ha un fascino tutto particolare. Girare nel Villaggio Olimpico con tutti gli altri atleti è qualcosa di emozionante. E inoltre è stato divertente passare con i miei compagni due settimane sempre insieme in una location come quella olimpica.

4) Qualora tu dovessi lasciare Oklahoma City, saresti pronto a diventare il leader della squadra dove andresti ?
A dir la verità attualmente non ci ho ancora pensato, perché sto talmente bene ad Oklahoma che non mi sono immaginato da altre parti. Se dovessi scegliere un altro posto però mi piacerebbe andare in una metropoli.

5) Quale è il giocare e la squadra con i quali senti di più la rivalità e che ti spingono a giocare al massimo?
Non voglio dare una risposta scontata ma ti assicuro che non c’è nessuna squadra e nessun giocatore che mi spingono a dare il massimo. Il mio impegno e la voglia di fare è sempre grandissima a prescindere da chi ho davanti. E’ la mia volontà e voglia di crescere a farmi spingere nel dare il massimo.

6) Oltre al rookie Perry Jones III i Thunder non hanno fatto grandi colpi di mercato rispetto ai Lakers che puntano decisamente al titolo, sarà l’esperienza la vostra arma in più?
Una squadra come i Lakers che già prima faceva paura, ha acquistato giocatori di un livello superiore e sicuramente è una delle squadre che punteranno al titolo, anche se personalmente ritengo Miami la squadra da battere perché sono gli Heat a dover difendere il titolo. Noi abbiamo cambiato poco e questo non è certo un male: è passato un anno e abbiamo molta più esperienza oltre ad essere ben rodati perché ci conosciamo alla perfezione. Alla fine siamo comunque arrivati in finale e quindi il nostro roster vuol dire che è assolutamente competitivo.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • tom

    circa la domanda n°4, un mese fa non aveva dichiarato amore folle per i suns?

    ps, separati alla nascita :
    http://www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/Personaggi/O/Omar_Muhammed_Muullaah–400×300.jpg

  • RajonRondo

    Io ho sentito l’intervista su sky e gli hanno chiesto il suo parere suoi 3 giocatori italiani presenti in NBA e per Bargniani e Gallinari non si e messo problemi ha parlarne mentre per Bellinelli non sapeva cosa dire e ha detto che è fortissimo da 3 ahaha (SDENG)

  • @tom
    Ahahahah sei troppo forte, trovi sempre mille link divertenti che riguardano la notizia. FORTISSIMO!!!

  • tom

    @drdre

    ti dirò di piu’: james harden si vuole trasferire a phoenix perchè il deserto dell’arizona gli ricorda quello afghano. così un giorno quando vorrà andarsene potrà salire su una scalcinata moto, come il suo gemello, il mullah omar, e fuggire verso destinazioni a noi ignote, insieme alla sua fida barba talebana.