NY, Brewer si opera e le stelle si organizzano

L’ex Bulls deve operarsi al ginocchio e starà fuori circa un mese, le tre stelle di coach Woodson organizzano un pre-training camp.

Nella giornata di ieri i New York Knicks hanno presentato ufficialmente le nuove divise per la stagione 2012/12 (CLICCA QUI per vederle!) ma allo stesso tempo sono venuti a conoscenza che non potranno vedere all’opera Ronnie Brewer (27 anni) nel training-camp, l’ex Chiago Bulls dovrà infatti operarsi al ginocchio!

Il “New York Times” riporta che il giocatore dovrà sottoporti ad un intervento chirurgico in artroscopia per riparare un menisco lacerato del ginocchio sinistro, il che comporterebbe circa 6 settimane di stop; se i piani verranno rispettati l’ex Bulls avrà circa 12 giorni di riposo prima della palla-a-due inaugurale, e i Knicks sono fiduciosi di averlo a disposizione proprio per la gara dell’1/11.

Mentre Ronnie va sotto i ferri le stelle di NY si stanno organizzando per un pre-training camp; Carmelo Anthony (28 anni), Tyson Chandler (29 anni) e Amar’e Stoudemire (29anni) si riuniranno questo lunedì insieme d altri giocatori del roster per iniziare a lavorare insieme: “Mi piace come cosa quella di riunirsi prima e mettersi a lavoro, è un segno di maturità perché alcuni ragazzi potevano coontinuare a stare in vacanze dopo le Olimpiadi, invece siamo tutti a lavoro” ha dichiarato l’ex centro degli Hornets.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • davide85

    Bravi ragazzi miei!

  • graphicplayer

    occhio che se questi per un arcano motivo trovano chimica come talento sono secondi forse solo a miami e los angeles sponda lakers..

  • davide85

    Eh si graphicplayer il problema e trovarla!!magari…chissa che dopo anni finalmente riusciro a rilassarmi un po e prendermi qualche soddisfazione da tifoso knicks…speriamo…

  • akiro71

    è la parola giusta rilassarci. speriamo che dopo tutti questi anni potremo vedere new york fare un campionato di alto livello

  • gasp

    Con l’egoismo di anthony ny non va da nessuna parte

  • davide85

    Non cadiamo nei soliti luoghi comuni…ogni volta che si parla di NY subito si parte con l egoismo di carmelo..ok x carita ma se lo si attacca a prescindere ancora prima di iniziare allora si fa a meno di tifare, nn credo sia la soluzione

  • gasp

    Infatti io tifo lakers però mi è sempre stata simpatica ny.Comunque il maggior problema dei knicks è proprio melo che non ha ancora fatto il salto di qualità per diventare un campione,cioè iniziare a giocare di squadra.

  • davide85

    Eh lo so purtroppo ma mettiti nei miei panni! Da tifos devo ammettere che nn ha fatto il salto di qualita ne lui e nemmeno lui x NY perke nn ho il prosciutto negli okki ma devo anke cercare di sperare in un salto di qualita da parte sua visto che il giocatore fondamentale dei knicks, altrimenti nn dovrei neanke + tifare e piangermi addosso! Mi rimane solo la speranza!

  • gasp

    La speranza è l’ultima a morire!Però non ho solo melo ma anche la dirigenza che fa acquisti un po insensati:kidd ha 39 anni(come me) e si ritirerà tra 1-2 anni un esempio lampante della ottusità e della grande pressione che c’e a ny(sappiamo come sono i giornali locali)

  • davide85

    Si giusto kidd ha 39 anni ma dopo che nash ha preferito andare a LA sul mercato di play affidabili nn ce n’era, e dopo la nn riconferma di lin visto il suicidio salariale, akmeno si e preso un play che cmq da garanzie di responsabilita nei momenti difficili, nn gli si chiede di essere un paul o un deron! D altronde per forza un play lo si doveva prendere, eravamo senza!

  • gasp

    Ok pero oltre a kidd si poteva prendere lowry per esempio o session perche a ny non serve un play che faccia grandi cose

  • gasp

    Anche dragic era libero

  • davide85

    Giusta osservazione, ma dragic e andato dove gli davano + soldi, lowry e vero ci avrei fatto un pensierino pero session no anke perke x me e tante cose tranne un play, e un giocatore come lui nn so quanto sarebbe servito visto il suo modo di giocare + da guardia. La decisione della dirigenza e stata quella di riprendere felton sperando torni quello visto nella grande mela 2 anni fa, e poi affiancargli kidd x i momenti importanti o x gestire situazioni critiche. Nn e un idea panzana, il tutto sta nel vedere se avranno avuto ragione.

  • gasp

    Be si se la dirigenza knicks ha pensato di prendere kidd ma puntare forte su felton è una cosa intelligente però bisognerà vedere se felton ritornerà al suo peso normale perche ci sono molti che per il peso hanno finito la carriera (vin baker e kemp due esempi)

  • davide85

    Eh si purtroppo l ho visto ultimamente, e + largo che alto…se e intelligente sfrutta questa occasione x rimettersi in gioco dopo 2 anni abb difficili e x dimostrare che nn e stato un caso l exploit di 2 anni fa a NY senno giochera kidd finke riuscira e torneremo sul mercato a vagliare soluzioni che in questo momento nn vedo pero

  • gasp

    Si imbastire uno scambio con stat e altri per un play forte o anche tipo calderon che con l’arrivo di lowry sembra scontento

  • L’anno scorso vs Miami NY non aveva play e con Lin non si sarebbe andato da nessuna parte, quindi secondo me Kidd è un upgrade senza dubbio. Poi alla fine si parla tanto ma new york sulla carta è forte e profonda Kidd/Felton Shumpert/Jr Melo Stat/Novak Chandler/Camby poi mi dimenticherò qualcuno ma non vedo perchè dopo Miami e Boston ad est non ci possa essere NY.

  • davide85

    Stat sara dura inserirlo in qualke trade visto il contratto in essere, e + facile sperare che questa stagione si applichi in maniera migliore e poi magari qualke squadra di medio bassa classifica ci punta x avere una stella e allora bisogna due conti in base a quello che ti propongono, senno e dura darlo via. Anche io credo che sulla carta NY possa stare dietro a quelle gia rodate e favorite a est, ma non lo dico e prevedo neanke sotto tortura, nn vorrei illudermi come sempre e poi rodermi il fegato ogni notte quando vedo le partite di NY su internet!

  • gasp

    Ok sulla carta è ogni anno cosi ma la realta è ben diversa

  • jamikitt

    Davide tifi ny ecco il perchè del grande scetticismo sui nets!
    Scherzo ovviamente anche perchè mi sembri un tifoso che sa analizzare il tutto con imparzialita!
    Comunque nel contesto di ny penso che kidd sia piu congeniale di Nash, visto che con il canadese si sarebbe visto un quintetto in cui il solo Chandler si sarebbe sbattuto in difesa! Secondo me ci vorrebbe un grande coatch uno come tibo che inizzia a far difendere tutti, e gli fa sputar fuori l anima!

    Purtroppo di mister cosi non ne vedo liberi!

  • È vero ma a New York manca anche un’organizzazione offensiva è questo il brutto, quindi sulla carta come ho detto sembrano contender ma poi alla fine senza coach e organizzazione offensiva e difensiva si va poco avanti.

  • davide85

    Be si i nets mi stanno sulle balle si e vero ma se si fossero chiamati pistons avrei detto la stessa cosa! Woodson nn l ho ancora ben inquadrato ma il fatto che si capisca che il suo schema principale sara l isolamento x melo dovrebbe far capire molte cose. Nn voglio pero giungere a conclusione preventivamente perke spero invece poi grazie al training camp di vedere soluzioni più ampie al gioco offensivo, perke cmq a livello difensivo e vero che l anno scorso difendeva solo chandler ma si sono visti miglioramenti in quel settore come la diminuzione dei punti a partita subiti rispetto alla gestione d antoni. Mi piace dare fiducia a tutti nn so perke ma visto che Thibo sta ancora analizzando se prolungare a chicago io un tentativo lo farei a convincerlo con una sfida interessante..NY con il suo sistema farebbe MOLTA paura e forse melo e stat si sveglierebbero un po..

  • Magic

    L’errore da non commettere è quello di condannare a priori, prima di avere un qualunque riscontro tecnico.
    Questo, vorrei ricordare, sarà il primo vero training camp che melo fa a ny, e secondo me potrà dare frutti importanti.
    Tutti i giocatori si conosceranno meglio e ci sarà la possibilità di affinare intesa e letture.
    Libero sfogo agli scettici, ma io non sono catastrofico, men che meno prima di vedere almeno una decina di partite di rs.

  • davide85

    Si esatto magic era quello che intendevo, da tifoso e difficile pero e giusto apettare di vedere i risultati del lavoro che faranno che, attenzione, nn saranno x forza subito visibili e sara facile poi attaccare proponendo sluzioni drastiche. Questo pero nn deve distogliere dal fatto che a NY ci sono oggettive problematiche di natura tecnico tattica che andranno affrontate nn ci possiamo nascondere dietro un dito. Ecco perke alla fine a mio parere sara giusto che quest anno si vada avanti cosi visto che si parte dall inizio col gruppo al completo e con un allenatore “nuovo” magari con qualche accorgimento al roster se ci fossero possibilita concrete, e poi a giugno il prossimo anno si tira una linea e si fa un consultivo. Da li si decide che far fuori e che linea tenere