Roy carica Minnesota: “Tornerò più forte!”

Dopo il ritiro e il ritorno con i T-Wolves l’ex Blazers è determinato a fare vedere al mondo NBA che il talento non lo ha perso, e lo dimostrerà.

C’è molta attesa e curiosità intorno ai Minnesota Timberwolves soprattutto dove aver riportato in NBA Brandon Roy (28 anni), l’ex Portland Trail Blazers si era ritirato l’anno scorso per via del calvario alle ginocchia ma adesso sembra che sia tutto un brutto ricordo e il giocatore carica l’ambiente per la stagione.

L’entusiasmo per il suo ritorno ha però quel velo di preoccupazione proprio sulle condizioni delle sue maledette ginocchia, ecco la sua risposta al Pioneer Press: “Non le ho mai sentite così bene! Il motivo per cui dico questo e per il quale sono tornato è perché sento che potrò giocare la mia pallacanestro sapendo di poter migliorare la mia condizione fisica” lo scetticismo in merito alla resistenza sulle 82 partire rimane ma B-Roy non ci fa caso e avverte: “Nella mia testa non mi sono mai ritirat0, ho sempre pensato e voluto tornare, adesso si tratta solo di ritrovare il ritmo e poi sono sicuro che potrò tornare a giocare ai miei livelli”.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Marimba2

    Timberwolves pericolosi quest’anno…se rubio regge roy pure e love gioca come l’anno scorso questa squadra può fare male…

  • 8gld

    Forse non sarà semplice ma merita il parquet.

    Una delle primissime franchigie per le prossime notti in bianco.

  • tom

    twolves mi sta simpatica ma può andare lontano…? manca un giocatore intorno al quale far girare la baracca, love che amo, non mi da sicurezza in questo senso.
    spero vivamente d’essere smentito!!!!!!

  • Zotal

    Io me lo auguro che possa tornare come prima. Tra l altro io avrò l occasione di vederlo dal vivo. E si sa che l occasione fa l uomo ladro

  • zotal

    bellissimo…anche qui c e’ chi si mette a fregarti il nick per scrivere commenti farlocchi..contento tu…

  • gasp

    Squadra sicuramente da seguire. Credo andrà ai playoff e lì si fermerà. Infortuni permettendo. Ps: chi dei due è il vero zotal?!

  • zotal

    guarda proprio perche’ chiedi sarei quello con la z minuscola stavo guardando per caso i commenti e ho visto che qualcuno si e’ divertito a commentare a mio nome,stica,alcune volte scrivo con la minuscola altre con la maiuscola. poi ho sempre pensato che Roy non riuscira’ a tornare a tempo pieno quello che era percio’ il fringuello ha anche scritto l opposto di cio’ che ho sempre sostenuto,su Roy ho avuto varie discussioni con vari utenti che scrivono qui o prima su playit. comunque d’ora in poi tanto per non sbagliare non lo usero’ piu’ sto nick

  • gasp

    @al finto gasp
    ok sono copiare ma invece di fregarmi il nick scrivi cose come “gasp II” o “ave grande gasp!”.

  • Lemmy

    Parlando di basket: se Roy sta bene fisicamente e torna ai suoi livelli (difficile, non impossibile) è lui la star della squadra, o perlomeno lui ha la stoffa del franchise player e non Love, che pure apprezzo come giocatore: questi, più Rubio, Kirilenko e Pekovic possono far male, tanto male…

    Parlando del forum: perchè rubare l’identità, ma smettiamola dai…c’è tanta frustrazione a sto mondo…o tanta deficienza…

  • salviamo trigari

    Gli auguro tutto il bene possibile, difficilmente tornerà “quel” giocatore ma considerando che su una gamba sola valeva più della metà dei giocatori sani la base per fare bene c’è, ricadute permettendo.ad essere “romantici” me lo immagino in un ruolo alla Grant Hill

    X tom

    è presto per tirar conclusioni, una ventina di partite non fanno testo ma da quello che si è intravisto il ruolo di leader lo potrebbe ricoprire Rubio, presa alla lontanissima(anni e anni luce) una specie di Stockton to Malone per intenderci, uno generale l’altro cannoniere

    Twolves veramente interessanti, tante incognite soprattutto sotto l’aspetto fisico ma un quintetto (sano) Rubio-Roy-AK-Love-Petkovic è da vedere assolutamente

  • tom

    salviamo trigari

    confesso di non essere mai stato un suo sostenitore, nemmeno un detrattore se per questo, il ragazzo fin quando ha giocato in europa mi sembrava un pò troppo “pompato” dal circus mediatico…
    felice di ricredermi nel caso si affermasse in nba, da leader come da te pronosticato.
    una cosa è certa, senza quel maledetto infortunio irving non avrebbe vinto il roy a mani basse.

  • hanamichi sakuragi

    a roy auguro solo il meglio…