Gordon col cuore in pace: “Aiuterò Davis!”

L’ex Clippers contro la sua volontà giocherà ancora negli Hornets e ha deciso che sarà un mentore o comunque un aiuto per il rookie di punta.

È stata un’estate al quanto turbolenta per Eric Gordon (23 anni) che per 72 ore ha accarezzato il sogno di poter giocare per i Phoenix Suns in questa stagione, l’ex Clippers era al settimo cielo in quanto andava in una franchigia che gli avrebbe dato le chiavi in mano, ma gli Hornets hanno pareggiato l’offerta all’ultimo e lui ha dovuto rassegnarsi.

New Orleans lo ha sempre ritenuto un giocatore chiave ma è chiaro che al centro dell’attenzione ci sarà il rookie Anthony Davis (19 anni) e Gordon ah deciso che lo aiuterà nel suo cammino: “Dovrà lavorare sodo e lavorare su quegli aspetti e movimenti che gli serviranno per fare steada in NBA, da parte cercherò di fare di tutto per rendergli facile il gioco durante le partite”.

Inevitabile una domanda sulla sua estate, ecco come ha commentato la sua estate: “È stata molto stressante perché non sapevo cosa accadeva e poi è stato duo riuscire a strappare un contratto” sui Suns: “Loro hanno messo sul tavolo una grande offerta e credo che gli Hornets sia stati ancor più motivati nel pareggiare” ed infine il commento sul suo “ritorno” in maglia Hornets: “Si si, sono contento di giocare per New Orleans, sono pronto per la stagione”.

 

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • fefè

    Si si, è proprio contento. Più o meno come avere un’unghia incarnita.

  • tom

    mi rifiuto di seguire nola ma la faccia di eric gordon non ha prezzo. chissà come sarà contento l’anno prossimo! http://brightcove01.brightcove.com/21/268012958001/268012958001_1724203993001_vs-4ff76a89b051b0e477bc03cf-590065940001.jpg?pubId=268012958001

  • gasp

    Ma lui ha sempre quella faccia da eterno menefreghista?Sembra di vedere chuck norris recitare

  • tom

    gasp

    eric gordon è la versione triste di kimi raikkonen.
    dire che mette angoscia addosso è dir poco, poi se la tira un pochino e non può che rimanere ancora piu’ simpatico.
    se recupera dall’infortunio può fare le stesse cose viste ai clippers ma da qui ad essere una superstar ce ne vuole…
    cmq il ruolo di guardia è ok, non voglio dire che si tratta di un bidone!
    è da vedere il trota rivers che sa fare perchè nutro qualche perplessità sul suo conto. voi che ne dite?

  • graphicplayer

    rivers secondo me è ampiamente sopravvalutato..

  • graphicplayer

    se l’anno prossimo harden va a phoenix (difficile ma non impossibile) occhio a una possibile trade con gordon. Secondo me ci starebbe tantissimo. Comunque a gordon poteva andare peggio dai. Davis è un esaltato ma è buono. Da qua alla superstar che crede di essere ce ne passa ma insomma gli hornets sono una bella squadretta 🙂

  • gasp

    Se gordon è la versione triste di raikkonen siamo presi bene.Ma rivers è tanto stupido da paragonarlo al trota bossi?

  • tom

    no dai 🙂 non mi riferivo a lui in quel senso! io l’accosto al trota perchè papà doc bossi (secondo me) una spintarella l’ha data per farlo entrare in pompa magna dentro l’nba… poi oh, sono sensazioni.

  • tom

    graphicplayer

    dici una trade con phx per avere gordon ed harden nella solita squadra?
    gordon la prossima estate non è di nuovo free agent (come sarà harden)?
    nola si è rafforzata anche nelle 2°linee però manca il play che fa girare la baracca in + nuova senza rodaggio…
    difficile pensare che superino i .300

  • Accio

    tom lui dice: Phoenix si prende dalla FA Harden e poi lo scambia con Nola.

    Cosa tranquillissima da fare.

  • tom

    ok però dimmi perchè scambiare immediatamente un giocatore senza prima testarlo in campo? cui prodest?

  • Accio

    Perché credono ciecamente in Gordon.E dato che nella FA l’hanno perso nonostante il massimo offertogli, beh non sarebbe idiota fare di tutto per prenderlo.

    Anche firmare uno che in futuro potrebbe essere più forte di Gordon. Non penso che lo facciano mai (il barba a mio avviso ha più estimatori di Gordon anche a PHoenix) masecnodo un certo ragionamento non è tanto rreale.

  • tom

    chiarissimo accio 🙂 beh io preferirei acquistare e valutare harden. fuori dall’ambiente okc, partendo titolare, è un incognita e cmq anche gordon è un giocatore tutto da scoprire… ancora si sa poco sulle sue potenzialità non tanto di gioco quanto di leadership perchè è chiaro, sia a nola che ipoteticamente a phx dovrebbe ricoprire il ruolo di trasinatore, o sbaglio?

  • Accio

    A NOLA non più. Davis sarà e forse lo è già il capo assoluto in quel degli Hornets.

    Harden è normale che sia tutto da verificare, come ogni FA è da verificare lontano dal proprio ambiente solito. MA ci sono indizi che fanno pensare che possa fare bene altrove. In più è statunitense quindi seppur sesto uomo ha più stima di altri sesti uomini argentini. Quindi avrà sempre una bella fila a bussare alla propria porta.

    Ecco perché Manu è rimasto senza problemi e pretese economiche megagalattiche agli Spurs e Harden rischia seriamente di andarsene.

  • enebea

    Rivers secondo me almeno al primo anno farà fatica.
    Già ora ha alcuni problemi fisici che sono risolvibili ma comunque un rookie che ha come caratteristica quella di essere uno scorer puro in una squadra dove c è un giocatore nello stesso ruolo per giunta già testato a livello NBA non è il massimo.
    E’ un contesto non favorevole a lui anche perchè non credo riuscirà a essere utile da PG.
    Sono rimasto sorpreso nel vederlo alla 10 al draft agli Hornets.