Warriors e il mistero Bogut, piccoli progressi

Soddisfazione per Curry ma primi sintomi di ansia verso il centro arrivato (già rotto) alla scorsa dead-line, non può ancora giocare.

Giusto stamattina vi riportavamo della felicità dei Golden State Warriors nel sapere che il loro PG Stephen Curry (24 anni) è pronto a giocare, ma a preoccupare ancora c’è la situazione del centro australiano Andrew Bogut (27 anni), del quale si inizia dubitare della sua preparazione per i training-camp.

Bogut è arrivato a marzo dell’anno scorso nella trade che ha visto Monta Ellis (26 anni) sbarcare nel Wisconsin, con la maglia dei Warriors il centrone non ha giocato neanche un minuto promettendo però che sarebbe stato pronto per questa annata, ma ci sono ancora dei problemi alle sue sciagurate caviglie; la riabilitazione dopo l’operazione non è ancora compiuta e l’ex Buck non vuole correre, specie avendo in casa proprio quel Curry che l’anno scorso forzò i tempi ripiombando nel calvario della stagione precedente.

Nella prima sessione dall’allenamento mattutina Bogut ha svolto qualche esercizio di salto, di tiro e appoggi a canestro, nella seconda ha continuato senza mostrare dolori vari ma non è ancora in grado di poter giocare. Sembra soddisfatto dei progressi che sta compiendo e ha ribadito che solo quando l’arto sarà minimo al 95% allora potrà iniziare a forzare qualcosa.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B