Tra Del Negro e Clippers divorzio in futuro?

L’allenatore dei Clippers sarà ancora al suo posto per questa stagione ma ci sono forti dubbi della sua presenza in futuro.

Dopo una più che positiva stagione con Chris Paul (26 anni) trascinatore assoluto, i Los Angeles Clippers si preparano ad una stagione con grandi ambizioni grazie anche ad un mercato sostanzioso con gli arrivi di Jamal Crawford (32 anni), Lamar Odom (32 anni) e il prestigioso rinnovo di Chauncey Billups (36 anni), tutti sotto gli ordini di coach Vinny Del Negro!

Il coach ex Chicago Bulls l’anno scorso è stato messo in discussione più volte tanto da arrivare a metterlo alla gogna dopo qualche K.O consecutivo, a marzo i Clips hanno tagliato la testa al toro firmando il terzo anno di contratto a $2 milioni, il coach sa dell’importanza del momento: “So che c’è molta pressione su di noi e su di me, ma in fondo è la situazione che volevamo vivere” è il suo ultimo anno di contratto e le premesse per un’estensione non partono sotto buoni auspici: “Certamente il mio desiderio sarebbe quello di restare qui, l’unica cosa che voglio è lavorare duro e godermi quest’anno, poi si vedrà”.

Il Los Angeles Times ha svelato che tra le due parti ci sono state un paio di piccole discussioni proprio in merito al suo contratto che mettono l’ex giocatore della Benetton Treviso non in una posizione favorevole per il futuro.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mjrossit

    Sulla carta hanno uno squadrone, l’unico neo è Jordan, ma il centro buono manca a molti quindi un bel chissene…se Odom torna almeno la metà di quello degli anni d’oro diventano pericolosi.

    Del Negro per ora non ha mostrato NIENTE. Ancora più inutile di Spoelstra, che almeno nelle finali ha dato qualcosina. Il problema di avere play di lusso come Nash o CP3 è che spesso si lascia la gestione della partita a loro. Rimango dell’idea che se uno fa il giocatore e l’altro l’allenatore ci sarà pure un motivo.