Parla Bryant, supporting-cast ed eredità!

Torna a farsi sentire il leader dei giallo-viola e come sempre non lo fa banalmente esprimendo il suo pensiero su questa nuova squadra.

In gergo si direbbe “tutto esaurito” ieri ad El Segundo per il Media-Day (CLICCA QUI per vedere un po’ di scatti) dei Los Angeles Lakers con presenti tutti i giocatori, oltre ai nuovi innesti di lusso gli occhi erano puntati su Kobe Bryant (33 anni), tornato da riposo post-Olimpico e dalla tournè in Asia, il figlio di Jelly Bean si è sbilanciato su questa nuova squadra.

Kobe nella sua carriera ha avuto il privilegio di giocare con grandi stelle/leggende come Shaquille O’Neal, Karl Malone, Gary Peyton, Robert Horry (presente sabato e domenica a Milano, ndr) e più recentemente con ottimi giocatori come Pau Gasol (32 anni), ma secondo lui questo squadra ha una marcia in più: “Posso dire con certezza che questo è il supporting-cast migliore che abbia mai avuto” ha dichiarato ad NBA On Yahoo, aggiungendo: “Che poi questo voglia dire vincere un titolo sarà da vedere, ma sulla carta abbiamo degli All-Stars, un pluri-miglior difensore dell’anno e anche due MVP, ci sarebbero altre cose…è come un overdose”.

Il “Black Mamba” ha voluto parlare anche dell’innesto più importante, Dwight Howard (26 anni), lanciandogli anche un messaggio importante per il futuro: “Questa è la mia squadra, ma Dwight sa che quando io lascerò tutto questo sarà suo, farò in modo di insegnargli tutto quello che conosco di questa franchigia cosicché non sembrerà neanche che io non ci sia più”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B