Smush risponde a Bryant: “Pessimo uomo!”

Dopo le parole pungenti della stella Lakers al suo ex compagno di squadra, oggi riportiamo la replica del diretto interessato.

La guerra fredda a distanza tra Kobe Bryant (34 anni) e il suo ex compagno di squadra Smush Parker (31 anni) continua a regalare nuovi episodi, dopo l’attacco diretto del “Black Mamba” di qualche giorno fa ora è toccato al PG dei Guangdong Southern Tigers rispondere, e lo ha fatto senza peli sulla lingua.

Alla trasmissione radiofonica “Hard 2 Guard” l’ex Lakers ha risposto così: “Non ho parole, sono arrossito quando ho saputo che quell’uomo pronunci ancora il mio nome” poi ha spiegato il perché non rimase a L.A dopo il suo 2° : “Non restai ai Lakers perché mi rifiutavo di prostrarmi dinanzi a quell’uomo, decisi di non baciargli i piedi e in campo, francamente parlando, non gliela volevo passare, cercavo altri a cui passala pur di tenerlo fuori dal gioco”.

Smush ha inoktre raccontato un retroscena che segnò il rapporto tra i due: “Durante una trasferta eravamo fuori a cena e Kobe se ne stava seduto da solo in un angolo, non parlava con nessuno e durante gli allenamenti io cercavo di parlargli, era un mio compagno di squadra, una persona con cui avevo a che fare ogni giorno e ci tenevo ad instaurare un rapporto, ma lui non voleva parlarmi” aggiungendo: “Mi diceva che non potevo parlare con lui perché non avevo un curriculum all’altezza per parlare con lui”.

Infine parla del Kobe giocatore e del Kobe uomo: “Il giocatore è irripetibile, un’etica di lavoro superlativa, un talento pazzesco e su questo non gli si può dire niente, quello che di lui non mi è mai piaciuto è l’uomo, come tratta le persone” concludendo: “Il basket è uno sport di squadra, non è uno sport individuale, non è tennis o golf. Quando si è la stella della squadra, devi cercare di mettere i tuoi compagni a loro agio, di farli sentire i benvenuti per poter lavorare bene, e lui questo non lo ha mai fatto”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B