Webster su Beal: “Vedo più Wade che Ray Allen”

L’ala di Washington ha parlato del suo compagno matricola commentando il paragone che gli fu affibbiato prima del suo arrivo in NBA.

Prima che Bradley Beal (19 anni) entrasse nel Draft 2012, l’opinione pubblica e gli addetti ai lavori lo avevano definito come una super guardia tiratrice tanto da paragonarlo (ed auto-paragonarsi) a Ray Allen (37 anni) ma il suo compagno di squadra, Martell Webster (25 anni), la pensa diversamente e dice la sua.

L’ex T-Wolves al “Washington Post” ha espresso il suo commento su questo paragone: “A lui piace paragonarsi ad Allen ma è più veloce di lui” aggiungendo: “Io in lui vedo un po di quel “Flash” che ha Dwyane Wade (CLICCA QUI per vedere le nuove scarpe di D-Wade), ha una grande abilità nel mettere la palla a terra, battere l’uomo e arrivare a canestro creando anche il contatto, mal che vada riesce sempre ad andare in lunetta e avere un giocatore così è un grande vantaggio”.

Infine: “È ancora un rookie, sta imparando le basi dell’NBA ma se continua a guardare i giocatori che ammira, prendere dei pezzi di uno e aggiungerli a se stesso, sarà lui ad essere una stella in questo campionato” Beal ha una media di 16.5 punti (migliore dei Wizards, ndr) dopo le prime due partite di pre-season partendo dalla panchina.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • Il Nichilista

    Beal è fortissimo in tutto, un predestinato. Un giocatore cosi può essere rallentato solo dal pessimo ambiente Wizards, vedo già dalle prime partite di preseason che il coach lo fa partire dalla panca preferendogli quel mediocre di Jordan Crawford

  • Accio

    Nichilista guarda il Barba. Parte dalla panca ma nessuno pensa che Thabo sia il titolare e quello da mettere nei finali.
    Idem per Ginobili, Terry o l’Odom versione Lakers.

    Indi per cui …….. Rifletti