Lin, nostalgia dei Knicks: “Chiuderò a NY!”

L’avventura con Houston non è ancora iniziata ma già il PG ex Harvard pone le basi per il suo futuro e sa dove vuole andare.

Nelle Short-News di questo pomeriggio vi abbiamo riportato di come Jeremy Lin (24 anni) sia stato messo a riposo fino a fine ottobre per far estinguere il dolore al ginocchio che si infortunò sul finire della scorsa stagione, la seconda avventura di Lin con i Rockets non nemmeno iniziata ma lui ha già in mente dove finirà la sua carriera.

Inutile tornare sull’argomento Lin-Knicks di questa estate ma la compagine della Grande Mela è rimasta nel cuore al giocatore proveniente da Harvard tanto da dire: “So che è una cosa un po’ sciocca da dire visto che ho militato a NY solo per due stagioni ma una cosa la so per certo, voglio tornare ad esibirmi davanti a quel pubblico e chiudere li la mia carriera” specificando: “Avrei voluto continuare a farlo perché un pubblico così è davvero incredibile, nessuno mi ha mai amato come loro”.

Belle parole contando anche il boom di marketing che Lin ha scatenato a New York, ma adesso gioca per i Rockets e queste parole non so quanto possano essere gradite dalla tifoseria texana che in queste prime 3 partite lo ha visto giocare non al a

massimo, 5,3 punti in 22′ di media.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Nitrorob

    Che idiota! io uno come lui non lo farei giocare neanche al parco, ma non perchè non ha talento, ma perchè è un idiota!
    per me è solo uno sopravvalutato!

  • tom

    4 anni ad havard ed essere un idiota non è un bel risultato

  • davide85

    a parte che per chiudere una carriera bisogna farla…poi se voleva davvero rimanere a NY poteva rifiutare il contratto ridicolo che gli hanno proposto a Houston e firmare quello meno redditizio di NY, visto che poteva farlo, ma la parola redditizio fa già capire molte cose…

  • mad-mel

    Si si proprio il contratto è il motivo di perchè se ne è andato…infatti Ny è la classica squadra che ha problemi di luxury tax, fa poco marketing e avrebbe venduto poche magliette e diritti vari in Asia con un asiatico.
    Vai a chiedere a Melo qual’è il vero motivo…

  • Nitrorob

    Mo so curioso di sapere il vero motivo!:-)