Allen uccide Denver, Jennings i Cavs, ok Brooklyn

I Nets cominciano bene la loro avventura, “He Got Game” batte Denver, Pierce aiuta Boston, Jennings sulla sirena, 2 OT per i Pacers sui Kings.

 

 

 

Washington Wizards – Boston Celtics 86-89
WAS: Booker 11, Seraphin 19, Crawford 21
BOS: Pierce 27, Garnett 15, Rondo 12 (12 ass), Green 11

I Boston Celtics centrano la loro prima vittoria stagionale e lo fanno vincendo di misura nella capitale contro dei Wizards privi di Walle e con un brutto Bradely Beal (2 punti 0/5 dal campo); a 3’55” dal termine Boston è davanti di 5 punti, Seraphin si carica sulle spalle l’attacco capitolino e con 4 punti (su 6 di brek) sorpassa sull’86-84 gli avversari. Ci pensa il solito Paul Pierce a 2’35”, tripla del sorpasso che sarà anche l’ultimo canestro dal campo della partita, Washington mancherà per ben 3 volte l’appuntamento col canestro aggiungendoci anche 2 perse.

Indiana Pacers – Sacramento Kings 106-98 2OT
IND: Green 17, West 18 (18 rimb), Hibbert 12 (10 rimb), George 16 (17 rimb), Hill 18, Stephenson 10
SAC: Cousins 21 (13 rimb), Evans 14, Thornton 26, Brooks 11

Sono serviti ben 2 supplementari alla Conseco Field House di Indianapolis ai Pacers per battere i Kings; a 48″ dalla fine del regolamentari Marcus Thornton spara la bomba del 91-91, Indiana invece spara a salve per 3 volte (2 Hill, 1 George) e a momenti Thornton di nuovo castiga Indiana mancando però il layup. Ancora Thornton protagonista nel 1° overtime con un’altra tripla che equivale un altro pareggio (96-96) a 26″, Hill e Hibbert hanno 2 chance in 3″ ma le mancheranno entrambe.
Sacramento però sparisce dal campo nel 2° supplementare e il 6-0 firmato Hill-George nei primi 4′ uccide di fatto il match.

Brooklyn Nets – Toronto Raptors 107-100
BKN: Wallace 10, Lopez 27, Johnson 14, Williams 19, Watson 15
TOR: Bargnani 13, DeROzan 25, Lowry 28, Johnson 11, Davis 11

Italian Job: Bargnani 13 pt (5/11, 1/1 da 3), 3 rimb 81 off), 3 ass, 3 perse

Comincia sotto il segno di Brook Lopez l’avventura dei Brooklyn Nets in NBA, vincenti contro i Raptors del duo DeRozan-Lowry; partita combattuta che ha visto come protagonista Gerald Wallace, l’ex Bobcats a 59″ serve l’assist per il 2+1 di Lopez che vale il +5 (100-95) e 18″ dopo si infortuna alla caviglia stoppando il layup di Lowry, nel finale Deron Williams e Joe Johnson chiuderanno i giochi dalla lunetta.

Miami Heat – Denver Nuggets 119-117
MIA: James 20 (11 ass), Bosh 40, Wade 14, Allen 23
DEN: Faried 22 (12 rimb), Gallinari 13, Iguodala 22, Lawson 14, McGee 16, Miller 17, Brewer 10

Italian Job: Gallinari 13 pt (2/8, 1/9, 6/9), 6 rimb (1 off), 2 ass

Ci è voluto un super Chris Bosh da 40 punti e un Ray Allen da 23 punti ai Miami Heat per avere la meglio sui Nuggets (7 uomini in doppia-cifra); a 14″ Denver sognava la W con il jumper di Iguodala del +1 (115-116) ma poi la giocata chiave, James assiste Allen che segna da 3 col anche il fallo di Brewer! Tripla del pareggio nelle mani del Gallo che però non trova il bersaglio.

Il 3+1 decisivo di Jesus Shuttlesworth
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ViyfPYLZ68c&hd=1]

Chicago Bulls – New Orleans Hornets 82-89
CHI: Deng 19, Noah 11 (11 rimb), Belinelli 13, Gibson 12, Robinson 15
NOH: Anderson 12, Lopez 16, Vasquez 18, Smith 16

Italian Job: Belinelli 13 pt (2/4, 2/6, 3/3), 2 ass, 1 rec, 1 persa

Malgrado un buon Marco Belinelli da 13 punti i Bulls cadono in casa contro gli Hornets (privi di Davis); vittoria maturata nell’ultimo minuto (1’34”), Robinson segna il jumper del -4 (77-81), Smith sbaglia e a 53″ il Beli ha tra le mani la tripla del possibile -1, l’italiano però sbaglia, Smith cattura il rimbalzo e subisce fallo chiudendo poi la partita dalla lunetta.

Houston Rockets – Portland Trail Blazers 85-95 OT
HOU: Patterson 9 (12 rimb), Harden 24, Asik 4 (15 rimb), Lin 13, Morris 13
POR: Batum 17, Aldridge 27 (11 rimb), Hickson 9 (12 rimb), Matthews 16, Lillard 20

LaMarcus Aldridge e Damian Lillard rovinano l’esordio casalingo di James Harden (24 con 8/24 al tiro) in quel del Toyota Center; pWes Matthews manda tutti al supplementare con la tripla del 81-81 a 59″ con Portland che per 2 volte (Aldridge e Hickson) non trova il canestro della vittoria negli ultimi 25″. Nell’overtime Lillard e Batum segnano subito 2 triple consecutive nel giro di 30″ in quello che pio sarà un 14-4 di parziale.

Milwaukee Bucks – Cleveland Cavaliers 105-102
MIL: Ellis 23, Jennings 13 (13 ass), Dunleavy 29 (12 rimb), Sanders 17, Udrih 11
CLE: Gee 18, Vareajo 20 (17 rimb), Waiters 13, Irving 27

Brandon Jennings firma un’altra bella prestazione (13+13) a referto e decide anche il match sulla sirena contro i Cavaliers; succede tutto in 7 decimi di secondo, Kyrie Irving segna 7 punti consecutivi nell’ultimo minuto e 28″, l’ultimo layup vale il 102-102 lasciando appena 7 decimi ai padroni di casa, rimessa e catch-and-shoot a segno da parte dell’ex Virtus Roma!

Il Buzzer-beater di BJ
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=c6lUQOzXNpE&hd=1]

Dallas Mavericks – Charlotte Bobcats 126-99
DAL: Wright 10, Mayo 30, Collison 18 (10 ass), Crowder 10, Kaman 16, Carter 18
CHA: Kidd-Gilchrist 13, Mullens 16 (10 rimb), Haywood 14, Walker 10, Sessions 22

Vittoria comoda per i Mavericks sui Bobcats con un O.J Mayo da 30 punti (7/10 da 3!); partita chiusa negli ultimi 60″ del 2° quarto quando un break di 9-0 Dallas ha mandato le le squadre negli spogliatoi sul 61-53, ad inizio 3° periodo Dallas realizza 3 triple mettendo a segno un parziale di 15-8 per il +14 (73-59).

San Antonio Spurs – Utah Jazz 110-100
SAS: Leonard 13, Duncan 19 (11 rimb), Green 21, Parker 24 (10 ass), Neal 11
UTA: Millsap 17 (10 rimb), Jefferson 16, Hayward 16, Mo.Williams 29

Torna Manu Ginobili (8 punti in 15′) e gli Spurs battono i Jazz anche se con qualche problema; dopo aver dominato i primi 24′ portando sul +18 (62-44), gli Spurs calano di intensità nel 3° facendosi rimontare fino al 79-79 di inizio 4°! A 4’46” arriva la svolta che porta il nome di Tim Duncan, 7-2 di break che da il +9 (103-94) a 2’37” dalla fine e a mettere la parola fine ci pensa Leonard con la tripla del +10 a 1’12 dopo un rimbalzo offensivo dell’eterno #21.

Los Angeles Clippers – Golden State Warriors 110-114
LAC: Butler 20, Griffin 19 (11 rimb), Paul 27 (10 ass), Crawford 27
GSW: Barnes 10, Lee 8 (12 rimb), Thompson 17, Curry 23, Landry 23 (10 rimb)

Prima sconfitta casalinga per i Clippers che devono cedere ai Warriors con Chris Paul protagonista in negativo stavolta; sul -2 Clips (110-112) a 21″ CP3 commette sfondamento in entrata, Curry va in lunetta e non trema per il +4 a 6″.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • sasipunk

    Gallinari è la rovina dei nuggets. 3/17, ma come si fa? Altro che gallo=bird.. dove è adesso quell utente che portava quel nick?cosa direbbe adesso bagatta? Denver che senza di lui l avrebbe vinta comodamente. miami descritta da qualcuno come imbattibile, meravigliosa, fantastica e ineffabile, qualche problema lo denota.. Idem per boston che dopo due sconfitte nette rischia anche contro questi orrendi wizards. Barbosa potevano anche non prenderlo se lo devono far giocare così poco

  • Falcio

    Visti i primi due quarti di MIA-DEN.
    Tralasciando il fatto che le due squadre di fatto non difendevano (e i 67 punti dei Nuggets nel primo tempo ne sono la dimostrazione),Denver mi ha fatto un’ottima impressione. Ottimo impatto di Javalone dalla panchina,un Faried veramente mostruoso sotto i tabelloni e un’Iguodala che pian piano mi sembra sempre più inserito nei giochi di coach Karl. Secondo me quest’anno potrebbero anche superare quel primo turno che li ha fermati in 8 degli ultimi 9 playoff.
    Un appunto sul Gallo: dopo un buon inizio,ha iniziato a sparacchiare come sempre. Dalla lunga distanza veramente male,ma ieri sera anche da dentro l’area non ha quasi messo manco un piazzato. E il 3-17 è emblematico.

  • gasp

    Si è calmato Harden!
    Comunque gli Heat sono diventati finalmente una squadra:LBJ vicino alla tripla doppia,Bosh che fa 40 pt,Wade che fa 4 blk e Allen che risolve la partita…le altre 29 squadre non dormiranno sonni tranquilli

  • sasipunk

    @Gasp miami ne ha presi venti da new york e ha rischiato di perdere quest ultima. Se questo vuol dire essere più squadra allora credo che le altre squadre dormiranno invece sono un po’ più tranquilli.

  • Nicola

    No non ci credo!!!! 3/17!!! Mammmmmma mia…Ah si e che dire dei Bulls che perdono con ciò che rimane degli Hornets senza le sue due stelle Davis e Gordon?? Incredibile!!

  • brazzz

    siamo a inizio novembre,che gli frega a miami di esserein cndizione adesso?secondo me sono evidentemente più forti quest’anno,poi ora come ora sono più che battibili..direi la stessa cosa dei celtici,se non fosse che gli uomini chiave sarebbero da pensione..
    denver..prima i po deve farli,e non è così automatico..gallinari ha dei problemi,è chiaro..che la metta oppure no,in ogni caso tira troppo da tre,è ridicolo
    notabile menzione per la conferma del gelato..3 è davvero il numero perfetto..

  • gasp

    Ieri ne ha presi 20 da NY perche quest’ultimi erano in stato di grazia(19/36 da 3) e Miami gli ha dato la partita fin da subito

  • vannino23

    oh, ma io volevo vedere esultare la mamma di Ray Allen come da suo stile in ogni partita, ieri sera!! 🙁 mica ancora non è arrivata a Miami? ahahahha

  • giangiotheglide

    FINALMENTE
    abbiamo una Play!!!
    Damian Lillard!
    Incrociamo le dita!!!

  • carlos

    ma nessuno parla dei rookie?Di Sullinger che fino adesso ha fatto cacare?

  • salviamo trigari

    Lillard è molto forte complimenti

    assomiglia a RW o è una mia impressione?

  • Doctor J

    Lillard può assomigliare a RW solo per il fisico, perchè secondo me ho un’intelligenza cestistica molto superiore così come la visione di gioco!

  • Sirio

    Gallinari è il giocatore italiano più sopravvalutato di sempre, sa fare solo una cosa, attaccare il ferro come un demente a testa bassa, ora ha perso pure il tiro da fuori. A Denver dovrebbero spararsi per il contratto che gli hanno fatto.

  • Daniele

    Finalmente a miami hanno qualcuno con gli attributi per prendersi l’ultimo tiro, cmq miami non troppo solida e non cosi imbattibile, almeno in questo momento

  • systemofadown

    lilliard mi piace sempre più
    forse è l’unico che potrà contendere il R.O.Y. al mono-sopracciglio
    il gallo ha un gran potenziale ma non sa di averlo, non ho mai sentito dei commenti sulle sue doti difensive ma l vedo(negli highlighths) sempre accoppiato con lebron durant melo kobe ….

  • alert70

    Portland
    Dalla sfiga monumentale alla pesca miracolosa. Lillard è un fenomeno. Non mi frega chi vincerà il ROY (lo ha vinto Evans e non mi pare ce ne stiamo giovando), ma la consistenza. Questo è speciale al pari di Irving. Non mi riferisco ai soli numeri, spaventosi, ma alla personalità, alla capacità di commettere pochissimi errori considerando che è solo alla terza gara NBA. C’è luce a Portland.

    Pacers-Kings
    Sotto di 1 e di due (nel quarto finale), nove azioni offensive con: 3 ariball, 2 perse e 4 tiri sul ferro uno contro il mondo. La difesa Kings è migliorata, sono competitivi, si tengono a galla per poi vanificare tutto in attacco. Non c’è un cervello pensante. L’unico è Hayes. Hanno Thornton on fire e loro trovano il modo di servirlo solo quando sono impiccati. E’ normale che alla fine la maggiore organizzazione dei Pacers paghi dividendi.

    Nets-Raptors
    Il gelato prende tre rimbalzi, normale amministrazione, si fa spostare da Humphries in area, difende tra il decente (due volte) e l’orrido altre due. Regala dei cioccolatini ai compagni che il più delle volte non la mettono e poi a 7 minuti dal termine va in campo sotto di 3. Un tiro. Ora che cazzarola lo tengono a fare in campo se Lowry (15 rimbalzi in due gare) non lo guarda nemmeno? Bargnani è micidiale in pnr e in pap, sfruttalo. Altrimenti lo si panchina per Ed Davis che è più reattivo in difesa.

    Belinelli-Gallinari
    Ottimo il primo, ha fatto il suo lavoro, Gallinari, come Bargnani ha delle pecche enormi. Gallo non la mette. Non ci sono cazzi. Offensivamente ha degli alti e bassi mostruosi. Passa da un 48/50% dal campo al 20 in due sere. Questo non aiuta il team.

  • alert70

    systemofadown

    Gallinari è un buon difensore, si fa il culo vanificando gli sforzi dall’altra parte. Il problema è che se non la metti o non tiri o trovi il modo di andare in lunetta. Se fai 3/17 (non è la prima volta che capita) ti fai del male e non aiuti il team.

  • salviamo trigari

    Quoto Alert70

    Gallinari non è uno stopper ma almeno lotta,fatica contro i grandi attaccanti ma ne esce comunque un buon difensore, quello che non capisco è come sia possibile essere così incostante al tiro, è da grande giocatore insistere anche se la serata è storta è da coglione sparacchiare una sera si e l’altra no, attitudine da campione efficienza da bust, chi ci rimette è Denver

  • Paul

    Lillard fuoriclasse educato

  • Cento13

    Voglio bene a gli Italian boys in NBA…ma bisognerebbe cominciare a capire che gallo e Andrea sono al massimo due buoni-ottimi giocatori e il beli un decente panchinaro.

  • redbull

    Miami che adesso potrà non essere al top, ma quando conterà credo sarà una spanna sopra le altre.. Per quanto riguarda lillard, fenomenale..

    Speriamo che la solita sfiga di Portland non colpisca anche lui 😉

  • Magic

    Volevo ricordare a tutti che al tempo dello scambio nuggets knicks c’era piu` di qualcuno che affermava che il gallo sarebbe diventato, anzi che gia` allora valesse di piu` del famigerato, egoista, inutile carmelo anthony…ora tutti quei campanulisti sono scomparsi….e vorrei sentire la premiata ditta peterson bagatta in proposito…

  • Ammiraglio

    “Volevo ricordare a tutti che al tempo dello scambio nuggets knicks c’era piu` di qualcuno che affermava che il gallo sarebbe diventato, anzi che gia` allora valesse di piu` del famigerato, egoista, inutile carmelo anthony…ora tutti quei campanulisti sono scomparsi….e vorrei sentire la premiata ditta peterson bagatta in proposito…”

    Il commento esemplare che attendevo con trepidazione, all’infuori poi dell’episodio negativo che ha vissuto ieri Gallinari.
    Una partita non conta molto, ma aspetto di vedere le prossime per farmi altre risate, alla faccia di chi preferisce il colore della bandiera all’obbiettività.

    Ricordo ancora con piacere le varie uscite di Bagatta, di Dan Peterson, della gazzetta e pure di quel coglione di Tranquillo ( tanto idolatrato, mai capito il perchè). Dal “chi prenderesti per un ultimo tiro tra LBJ, Wade, Bryant e Gallinari?” alle “sfide contro LeBron James”.
    Data la pochezza del patriottismo italiano, non posso non essere contento e scusatemi, ma per me nel basket non esistono ne magliette ne bandiere.

    ps: gallo=bird, il nickname più patetico della storia.

  • Lemmy

    Lowry è una buona pg, peccato che sia abbastanza “egoista” (pur mettendo insieme 8 assistenza). Bargnani rendeva e renderebbe meglio con un play come Calderon…

  • alert70

    Ammiraglio

    Definire Tranquillo coglione mi sembra fuori luogo. Come tutti ha delle preferenze, ma ce ne fossero come lui altro che i Bagatta di questo mondo.

    Non so se ami la nazionale di basket (evidentemente no), ma essere felice che Gallinari toppi per poter dire ve l’avevo detto è inconcepibile.

    Chi definiva Gallinari migliore di Anthony non solo non era obiettivo ma era frutto di un campanilismo cieco. Su questo siamo d’accordo.

    Gallo=Bird aveva tre passioni: Gallinari, Bryant e i numerosi lunghissimi post. Però di tanto in tanto aveva degli spunti molto interessanti.

  • alert70

    Lemmy

    Ci deve pensare Casey altrimenti non si va da nessuna parte. I giocatori vanno sfruttati. Se non lo fai commetti un errore. Bargnani sa fare due cose, fagliele fare altrimenti lo panchini o lo cedi.

    Se ci pensi la prima opzione era l’acquisizione di Nash perfetto a innescare giocatori come Bargnani. Si è passati a Lowry. Quest’ultimo è molto più utile alla causa ma deve giocare per se e per gli altri.

  • Ammiraglio

    Alert

    Io non ho nulla contro Gallinari, ce l’ho contro tutti quelli che attaccavano dei sermoni terrificanti su quanto fosse bello, bravo e forte il prodigio nostrano.
    E si, sono contento che quella gente adesso debba stare zitta e muta.

    Sul confronto Anthony-Gallinari neanche ne parlo, bisogna essere stupidi o ciechi per preferire il secondo al primo.

    La nazionale, come hai capito, no, non la amo ne mi interessa minimamente. Seguo i campionati internazionali, ma solo per vedermi qualche partita, tutto qui.

    Infine: Tranquillo potrà aver visto pure tutto il basket di questo mondo ( pure Dan Peterson l’ha fatto), ma ciò non toglie che per i giocatori che adora non ci vede e spara solo cazzate.

  • Magic

    Tranquillo ha sicuramente esperienza e competenze, ma non e` il divino che vuole apparire e che molti inspiegabilmente idolatrano “se l’ha detto tranquillo allora e` giusto”.
    Inoltre e` ultracampanilistico e fissato coi suoi protetti e gallinari e` il numero uno, d’altro canto i giocatori che detesta li massacra anche se fanno 60punti,45rimbalzi e 30assist. Dallo scambio suddetto il nostro factotum cestistico in ogni telecronaca distrugge immancabilmente anthony, qualunque prestazione esso faccia, qualunque canestro incredibile metta…sempre. L’altra notte melo ha giocato bene anche in difesa, con tutt’altro spirito di quello a cui eravamo abituati, e tranquillo ovviamente commenta un anthony che non fa mai la scelta giusta, un guocatore che sarebbe meglio ny non avesse. Viceversa gallinari gioca malissimo e lui lo loda per l’impegno, la difesa (sembra che parliamo di rodman), e tanti canestri sputati dal ferro…ovviamente.

  • salviamo trigari

    non esageriamo nel senso contrario però, può passare il concetto che si parla di Gallinari/Bargnani/Belinelli solo perchè sono Italiani, come è vero che qualche utente e quasi tutti i media nostrani li pompino più del dovuto(escluso il Beli) ma essere felici che toppino è esagerato tanto quanto.

    io vi farei leggere i forum NBA spagnoli, altro Gallo = Bird

    Calderon=Stockton
    Gasol= Bill Russell e Kobe=buco nero
    Rudy = MJ ma gli allenatori non lo capiscono

    elencarne i limiti e ammettere che non siano fuoriclasse è giusto ma sperare che migliorino e facciano bene in NBA non è becero nazionalismo ma dovrebbe essere motivo di orgoglio per tutti gli appassionati Italiani, per lo meno è come la penso io

  • Ammiraglio

    ah, un altro coglione stratosferico che è passato per le telecronache è Pozzecco (“Harrington sta sul cazzo a Gallinari perchè ha litigato con lui per il posto da titolare, quindi sta sul cazzo anche a me”).

    Cosa seria: ma su Sportitalia non danno più nulla?

  • cuni

    gallo è un po’ sopravvalutato ma in effetti questa è una partita che offensivamente ha toppato alla grande con percentuali molto scadenti…E lillard è fenomenale

  • alert70

    Devo concordare con voi riguardo la propensione di Tranquillo ad esaltare alcuni (Spurs e Galllllinnnnari) e smerdare gli altri. La competenza ce l’ha, salvo cadere in questo.

    Pompare i nostri è normale, salvo quando si va contro logica. Se dicessi che Bargnani difende da paura ed è decisivo sarei cretino, se parlassi di Gallinari come Bird sarei da internare. Però non si sa come l’unico che non si caga nessuno è Belinelli.

    Ed io, gelato/Olowowiztki fan, ammetto che quello che ci da di più è proprio lui. Marco ha meno talento e se avesse avuto l’atteggiamento passivo di Andrea in difesa sarebbe tornato in Italia o in Europa con il primo biglietto aereo.

  • brazzz

    Bargnani sa fare due cose,

    alert..allora come si fa a definire ottimo uno che sa fare cose 2?
    non stare a rispondere,era solo x chiacchierare un pò..eh
    su tranquillo..bravo bravissimo,purchè non debba parlare di amici suoi..ginobili bravissimo,per crità,ma a sentir il buon flavio non è secondo solo a mj ma poco manca..gallinari idem..insomma,spesso non è proprio obbiettivo…

  • alert70

    Ammiraglio

    Pozzecco era tanto scemo quanto geniale sul campo, quanto imbarazzante come opinionista/spalla in tv.

  • Magic

    Su sportitalia ad oggu non danno nulla di nba, hanno investito sul campionato italiano, anche se i diritti di una partita nba non costano poi molto qui.

  • alert70

    brazzz

    Fammi rispondere……….hehehehehehheheh
    Se uno sa fare due cosine per bene è già tanta roba. Quelli che ne fanno tre o di più non sono tanti e gli stipendi lo dimostrano, escludendo follie assortite tipo Joe Johnson, Dalembert, Boozer, Lewis…… Per 10 mln a stagione è un affare.

    Poi trovi dei falegnami prenderne una vagonata senza capire da che parte si gioca.

  • Ammiraglio

    Ecco, Bargnani mi sta molto simpatico. Quell’intervista che fece a sportitalia era molto divertente ( alla domanda “cosa ti piace di Toronto”, rispose: “la maglietta, stasera perderemo, ma la maglietta è fighissima”), ha un atteggiamento molto più umile.
    Ed il fatto di essere bistrattato da tutti quelli che invece danno supporto cieco a Gallinari me lo rende ancora più simpatico.

    Tranquillo su Ginobili è qualcosa di terribile. Nessuno vuole togliere nulla all’argentino, è stato un giocatore eccezionale sotto molti aspetti, ma a sentir lui sembra che stiamo parlando di Bryant…

  • DW3

    ammiraglio

    tranquillo è un ottimo telecronista dal punto di vista discorsivo e tecnico, da giornalista ha i suoi pupilli e come tali li esalta in maniera eccessiva ma dato livello del servizio che fornisce ci si può passare sopra benissimo(a volte è un po pesante effettivamente)… ben lontano da dargli del coglione!

    su lillard: il giocatore ha la size di west (forse appena più pesante) ma meno atletico (e chi non lo è??!)…
    sono daccrodo con alert che questo ha qualcosa di speciale come irving e penso siano la nuova edizione dei playmaker puri dello scorso decennio più fisica ma comunque celebrale (non come west che comunque è un fenomeno)… ha tutto per diventare la corner stone della franchigia se dio non si accanirà anche contro di lui… certo che pensare i giovani fenomeni passati dai blazers negli ultimi 5 anni (lillard-roy-batum-aldrige-oden) altro che dinastia…

  • DW3

    beh pozzecco parlava solo di figa dai! 🙂

  • brazzz

    bè..se saper fare 2 cosine 2 è tanta roba allora siam arrivati ..eh eh…..

    a parte che 2 quali? tirare poi?la seconda?eheheh..

  • Il Nichilista

    Ma sarete voi piuttosto ad avere la puzza sotto al naso?!?! Non vi lamentate dei telecronisti che sono tutti più o meno forti quelli del basket (anche Poz è molto leggero e simpatico).
    Vi farei ascoltare una partita della nazionale di calcio commentata dai telecronisti rai, poi vedete cos’è l’incompetenza e la pesantezza (ci metto dentro anche i commentatori del basket, anche loro piuttosto cessi)

  • Ammiraglio

    nichilista

    spiacente, non seguo il calcio dal lontano 1998. L’unico altro sport che concepisco oltre il basket è il pugilato.

    Comunque ci sono anche buoni telecronisti, come Bonfardeci o Trigari o anche Buffa ( anche lui l’ho odiato in diverse occasioni).

  • Paul

    Quoto Il Nichilista
    Un conto è criticare commentatori insulsi, che sbagliano i nomi e non capiscono nulla del gioco. Insultare uno come Tranquillo è esagerato.

  • Il Moralista

    Quoto Tranquillo.. insultare il nichilista solo perché non è d accordo con l ammiraglio mi sembra parossistico

  • Marimba

    Kobe Bryant è un giocatore finito

  • alert70

    brazzz

    Sa tirare e passare la palla. Sfiga vuole che i fessi non li sanno convertire. Anche ieri un paio di cioccolatini buttati nel cesso oltre a quelli andati a segno. Ha potenzialmente 5 assist facili a gara.

    Senza dimenticare un fattore: fa felici gli attaccanti ………hehehehehheheh

    Poi è simpatico…………….ehehehehehhehehehehe

  • brazzz

    tirare ok..passar la palla insomma..far felici gli attaccanti avversar..di sicuro eheheheheh
    phila cade a new york..prima dei peana x i knicks..senza bynum e con jrich fuori dopo un minuto(a proposito,che si è fatto?)sixers poco attendibili.in pratica quelli dello scorso anno senza iguo,brand e con young al posto di lou(e questo è male)

  • michele

    secondo me alert è segretamente innamorato del mozzarellone romano eheheheh

  • alert70

    michele

    Non sono innamorato, sono proprio cotto……..heheheheheh

    Mi è sempre piaciuto sin dalla Benetton. Credevo potesse sfondare in NBA, invece gioca al 70% di quello che potrebbe. Tra allenatori, squadra di mierda e testosterone a piccolissime doti non è diventato un fattore.

    Ora ho un’infatuazione per Cousins e Rubio…….heheheheh Chissà con loro due andrà meglio………

  • Sirio

    Io mi domando, ma Bargnani non si vergogna a prendere un terzo dei rimbalzi del suo compagno di squadra che è alto un metro e un cazzo?