NY e Spurs imbattuti, ok Miami, colpo Cavs!

Knicks e Spurs continuano a vincere, cadono in casa Nets e ancora i Clippers per mano dei Cavs, Miami sul velluto, bene Mayo e Kings.

 

 

 

Philadelphia 76ers – New York Knicks 88-110
PHI: Wright 14, T.Young 14 (10 rimb), Turner 11, Holiday 17, N.Young 12
NYK: Brewer 13 (10 rimb), Anthony 21, Chandler 14, Felton 16, Smith 17, Prigioni 11, Wallace 10

Anche il back-to-back va ai New York Knicks corsari in quel di Philadelphia col solito Anthony e un Rasheed Wallace in crescita (10 punti in 13′); gli ospiti chiudono avanti il primo tempo sul 45-56 e sferrano il colpo di grazie nel 3° periodo, parziale di 18-9 per il +20 (54-74) in un frazione che verrà dominata 33-20 dagli uomini di coach Woodson. Male gli esterni di Collins (N.Young 4/15, Dorell Wright 4/14 e Jrue Holiday 4/12).

Brooklyn Nets – Minnesota Timberwolves 96-107
BKN: Lopez 13, Johnson 19, Williams 18 (13 ass), Watson 10, Brooks 11
MIN: Kirilenko 16 (10 rimb), Pekovic 21, Budimger 16, Shved 10, Cunningham 11 (11 rimb)

Il Barclays Center conosce la sua prima sconfitta stagionale per mano dei T-Wolves di Andrei Kirilenko, rei di una super rimonta; infatti ad inizio 4° periodo i padroni di casa guidano si 11 lunghezze (86-75) ma è proprio li che si scatena il duo europeo AK47-Pekovic, Minnesota rimonta e a 4’13” il punteggio recita 96-96 dopo due liberi di Brooks. I Nets non vedranno più il canestro fino a fine partita mentre gli ospiti piazzeranno il break di 11-0 finale.

Miami Heat – Phoenix Suns 124-99
MIA: James 23 (11 rimb), Bosh 18, Wade 22, Chalmers 9 (11 ass), Allen 15, Haslem 12
PHX: Scola 15, Gortat 12 (13 rimb), Dragic 13, Brown 18

Successo comodo per i Miami Heat dei “Three Kings+Jesus” che spazzano via i Suns; gli uomini di Spoelstra comandano dalla palla a due fino alla fine e chiudono i giochi verso la fine del 3° con un 13-0 (chiuso da una schiacciata di James) per il +23 (88-65). Ottime percentuali al tiro per i 3 amici di Miami che insieme combinano 19/31 dal campo e Ray Allen tocca quota 24 mila punti in carriera.

Memphis Grizzlies – Utah Jazz 103-94
MEM: Gay 15, Randolph 16 (18 rimb), Gasol 22, Conley 16, Pondexter 14
UTA: Millsap 14, Jefferson 11 (10 rimb), Hayward 19, Mo.William 17, Favors 14, Foye 11

Non sono bastati ai Jazz i 6 uomini in doppia-cifra a referto a Memphis dove Marc Gasol ha trascinato i suoi al successo; Utah parte bene contro i titolari di Memphis e sarà proprio la panchina di coach Hollins ha rimontare e poi dare lo strappo decisivo, il 16-2 con il quale i Grizzlies hanno rimontato e superato gli ospiti a 3 dalla sirena del 3° ha dato il +8 (69-61) e di fatto ha chiuso la partita, Utah non rientrerà più

Dallas Mavericks – Portland Trail Blazers 114-91
DAL: right 10, Mayo 32, Collison 14 (13 ass), Kaman 16
POR: Batum 14, Aldridge 20, Hickson 7 (11 rimb), Lillard 13

Per la seconda partita consecutiva O.J Mayo firma il trentello a referto e guida i suoi Mavs ad una bella vittoria su Portland; vittoria arrivata nei primi 5′ dell’ultima frazione e con Dominique Jones protagonista, l’esterno infatti ha realizzato 4 punti e 3 assist nel 10-0 che ha dato il +12 (95-83) ai suoi.

San Antonio Spurs – Indiana Pacers 101-79
SAS: Duncan 14 (11 rimb), Green 10, Blair 14 (11 rimb), Jackson 12, Neal 17
IND: West 10 (11 rimb), George 14, Hill 15

Anche gli Spurs rimangono imbattuti dominando e poi controllando gli Indiana Pacers; in neanche 19′ i nero-argento toccano il +20 sul 45-25, sembra già chiusa ma Indiana risponde e riesce a tornare in partita fino al -9 (47-38) col quale le squadre andranno al riposo. I Pacers pagano lo sforzo ad inizio ripresa sbagliando 2 tiri con anche 3 perse, Parker & Co. non perdonano tornano subito ul s+16 (56-40).

Sacramento Kings – Golden State Warriors 94-92
SAC: Cousins 23 (15 rimb), Thomas 10, Thornton 16, Brooks 12
GSW: Lee 20, Bogut 12, Thompson 22, Curry 12

Primo hurrà stagionale per i Sacramento Kings trascinati da un dominante DeMarcus Cousins sui Warriors in una partita tirata fino alla fine; a 31″ dalla sirena finale Klay Thompson fa 2/2 dalla lunetta per il -1 (93-92), Cousins sbaglia il jumper e lascia 11″ ai Warriors per l’ultimo tiro, se lo prende il sophomore ma non troverà il bersaglio. Jonson va in lunetta fa 1/2 con ancora 1″ da giocare ma niente buzzer-beater per Steph Curry.

Los Angeles Clippers – Cleveland Cavaliers 101-108
LAC: Butler 11, Griffin 20, Paul 17, Crawford 19, Bledsoe 11
CLE: Varejao 15 (15 rimb), Waiters 28, Irving 24 (10 ass), Zeller 15, Miles 10

Seconda sconfitta consecutiva tra le mura amiche per i Clippers, bombardati dal duo Waiters-Irving (28+24); Cleveland gioca bene e guida per gran parte del match con una media di 13 punti di vantaggio, nell’ultimo periodo Jamal Crawford si carica sulle spalle i suoi e una sua tripla a 4’28” dalla conclusione firma il pareggio (94-94). Ma la risposta Cavs è terrificante, 2 bombe consecutive del rookie Dion Waiters nell’8-2 di parziale. La partita verrà poi chiusa con l’infrazione di passi di Griffin sul -3 e possesso per i Clips, sul capovolgimento di fronte Varejao segnerà il tiro del +5 (99-104) con 52″ da giocare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B