Miami stende Brooklyn, Paul ferma gli Spurs!

James & Wade asfaltano i Nets,Spurs battuti ad L.A, Gallinari batte Harden, Lakers K.O ad Utah, bene Celtics e Mavericks.

 

 

 

Charlotte Bobcats – Phoenix Suns 110-117
CHA: Mullens 24, Walker 17, Gordon 12, Sessions 17, Thomas 10
PHX: Beasley 21 (15 rimb), Gortat 23 (10 rimb), Dudley 10, Dragic 16, Morris 10, Brown 24

Con un’eccellente prestazione corale e con un Shannon Brown super nel 4° periodo i Suns vincono a Charlotte; l’ex Lakers realizza 18 dei suoi 24 punti nell’ultima frazione comprese 3 triple consecutive che hanno spinto i suoi avanti 93-100 dopo 6′.

Boston Celtics – Washington Wizards 100-94 OT
BOS: Pierce 15 (10 rimb), Garnett 20 (13 rimb), Rondo 18 (14 ass), Bass 11, Terry 16
WAS: Beal 16, Price 15, Seraphin 16, Webster 16, Singleton 14

Rajon Rondo e la vecchia guardia dei Celtics si predono la loro rivincita e battono i Wizards a casa loro ma dopo un tempo supplementare; a 9″ dalla sirena dei regolamentari Singleton schiaccia per l’88-88, Rondo si prende l’ultimo tiro ma la sua tripla non andrà a segno. Nell’overtime esce Brandon Bass che segna 5 punti consecutivi (tutti assistiti da Rondo) che daranno vita ad un break di 8-0 per il 92-100 a 5″ dalla conclusione.

Atlanta Hawks – Indiana Pacers 89-86
ATL: Smith 11, Horford 16, Pachilia 6 (14 rimb), Korver 13, Teague 15
IND: West 20, George 13, Hill 20

Gli Hawks colgono una bella vittoria in rimonta spazzando letteralmente via i Pacers nell’ultimo periodo; Indiana chiude la 3^ frazione avanti di 12 (65-77) col duo West-Hill a fare da padrone, poi black-out totale negli ultimi 12′. Gli Hawks infatti giocheranno una frazione da 24-9 con Jeff Teague Kyle Korver particolarmente ispirati. A mettere la parola fine ci ha pensato Williams a 17″ con la schiacciata del +3 (89-86) e nel finale prima George sbaglierà da 3 e poi Horford stopperà West.

Miami Heat – Brooklyn Nets 103-73
MIA: James 20 (12 rimb), Wade 22, Lewis 13
BKN: Humphries 11 (11 rimb), Williams 14, Brooks 12

LeBron James sfiora la tripla-doppia (20+12+8), Wade ne firma 22 a referto e Miami spazza via i Brooklyn Nets; Nets che vanno al riposo lungo sotto di 7 (48-41) ma l’inizio del 3° quarto è decisivo, 16-5 con le bombe di Chalmers e Battier che spingono sul +18 (64-46) Miami, vantaggio che verrà amministrato ed incrementato fino alla fine. Nets tragici da 3 con 3/21 contro il 10/24 dei padroni di casa.

Milwaukee Bucks – Memphis Grizzlies 90-108
MIL: Ellis 15, Jennings 19, Dunleavy 10, Snders 10 (11 rimb), Daniels 10
MEM: Gay 17, Randolph 18 (13 rimb), Gasol 14, Conley 13 (12 ass), Speights 18

Bella vittoria esterna dei Grizzlies sul campo dei Bucks che dopo averli dominati ne contengono il ritorno; infatti gli ospiti toccano anche il +22 durante la partita ma Millwaukee non ci sta, gli uomini di Skyles rimontano fino al -7 (68-75) a 60″ dalla sirena del 3° (break di 21-6), ma nel finale le triple di Pondexter ed Ellington ridaranno 13 punti di margine (68-81). I Bucks tavolta non rientreranno più.

New Orleans Hornets – Philadelphia 76ers 62-77
NOH: Aminu 10
PHI: T.Young 12 (10 rimb), Allen 12, Turner 14, Holiday 14 (12 ass), Hawes 11

Vittoria agevole per i Sixers in quel di New Orleans dove gli Hornets non schieravano le loro due matricole; anche qui partita spaccata in due nel 3° quarto con gli ospiti che piazzano un 10-0 nei primi 4′ di gioco andando sul +9 (37-46), il tutto costringendo gli Hornets a 5 palle perse consecutive. Philly gestirà il vantaggio ed ucciderà il match ancora nei primi 4′ del 4° con un 8-0 che varrà il +18 (47-65).

Houston Rockets – Denver Nuggets 87-93
HOU: Patterson 18, Asik 10 (13 rimb), Harden 15, Delfino 19
DEN: Gallinari 13 (10 rimb), Faried 16 (16 rimb), Iguodala 13, Lawson 21, McGee 12, Brewer 14

Italian Job: Gallinari 13 pt (5/10, 1/5 da 3), 10 rimb (2 off), 3 ass, 1 persa, 1 stop

Ty Lawson guida i Nuggets al primo successo esterno di Denver e lo fa al Toyota Center di Houston, dove i tifosi dei Rockets non riescono a vedere la squadra vincere (2 K.O su 2 partite); gli uomini di coach McHale cercano il rush finale cercando di rimontare 9 punti (80-89) in 3 , Delfino segna da 3, Harden realizza una schiacciata ma sempre il “Barba” sbaglierà il layup del possibile -2 a 1’47” dal termine. Iguodala non perdonerà e la schiacciata a 1’42” gelerà il match sul +6 Nuggets (85-91).

Minnesota Timberwolves – Orlando Magic 90-75
MIN: Williams 14, Pekovic 11, Ridnour 19, Stiemsma 12, Budinger 10
ORL: Afflalo 12, Mooe 10, Redick 16, Nicholson 11

I T-Wolves archiviano con qualche fatica i Magic grazie alla prestazione del solito eccentrico Luke Ridnour; Minnesota comanda dopo i primi 12′ (25-12) poi si fa rimontare a 2′ dalla fine della terza frazione è avanti solo di 5 (58-53), da quel momento è cominciato un super parziale di 28-6 che ha avuto come protagonista Gregg Stiemsma (10 punti nel parziale), alla fine del break il vantaggio casalingo era di 27 punti (86-59) con 5′ da giocare.

Dallas Mavericks – Toronto Raptors 109-104
DAL: Wright 12, Kaman 22, Mayo 22, Collison 15, Carter 17
TOR: Bargnani 25, DeROzan 24, Calderon 11, Anderson 13, Johnson 18 (11 rimb)

Italian Job: Bargnani 25 pt (9/15, 0/5, 7/7), 9 rimb (2 off), 3 ass, 2 rec

Senza Kyle Lowry Andrea Bargnani riesce a giocare la sua pallacanestro ma i suoi 25 non sono serviti a Raptors per espugnare Dallas, dove Kaman e Mayo ne hanno combinati 44; i Mavs dominano a rimbalzo i canadesi e il centro tedesco fa quello che vuole, nel finale però c’è un accenno di rimonta ospite che arriva sul -5 (107-102) a 1′ dalla fine. Ci penserà Kaman con un gancio a 41″ a mandare i titoli di coda.

Utah Jazz – Los Angeles Lakers 95-86
UTA: Ma.Williams 11, Jefferson 18 (10 rimb), Mo.Williams 16, Foye 17
LAL: World Peace 15, Howard 19, Bryant 29

Non bastano i 29 di Kobe Bryant ai Lakers per evitare il 4° K.O in 5 partita, stavolta loro carnefici gli Utah Jazz di Al Jefferson; Lakers che inseguono ma in scia agli avversari tanto che sono sul -5 (70-65) a 8′ dalla fine, Utah pesca il jolly dalla panchina chiamando Randy Foye, l’ex Clippers spara 3 triple consecutive che portano i Jazz da +5 a +11 /79-68) a 6’40, vantaggio che manterranno fino alla fine.

Sacramento Kings – Detroit Pistons 105-103
SAC: Thompson 13, Cousins 21 (11 rimb), Evans 15, Thomas 15, Thornton 11, Brooks 11, Fredette 12
DET: Prince 10, Maxiell 11, Monroe 21 (12 rimb), Knight 21, Singler 12, Jerebko 14

I Pistons restano a secco con le vittorie per mano dei Kings che li battono di misura tra le mura amiche; a 23″ dalla fine Brandon Knight segna la tripla del -2 (102-100), Singler commette fallo su Fredette che non trema ridando 2 possessi di vantaggio ai suoi )104-100), lo stesso Singler sbaglierà a 10″ la tripla del -2.

Los Angeles Clippers – San Antonio Spurs 106-84
LAC: Griffin 22 (10 rimb), Jordan 20 (11 rimb), Green 11, Paul 10 (12 rimb), Crawford 10, Barnes 12, Bledsoe 15
SAS: Duncan 10, Green 12

I Los Angeles Clippers mandano 7 uomini in doppia-cifra a referto e infliggono il primo (e sonoro) K.O agli Spurs; dopo aver chiuso l’intervallo sul +7 (47-41), i Clips tirano 7/7 nei primi minuti del 3° portandosi sul +12 (65-53) e negli ultimi 2′ (sempre del 3°) le riserve chiudono definitivamente il match con un break di 10-2 per il +20 (82-62). Il tutto con il duo Griffin-Jordan che ha dominato il pitturato nero-argento.

Golden State Warriors – Cleveland Cavaliers 106-96
GSW: Barnes 14, Lee 22 (14 rimb), Thompson 13, Curry 21, Jack 10, Landry 19
CLE: Samuels 11, Thompson 11 (10 rimb), Waiters 12, Irving 28, Gibson 12

Stavolta il duo Waiters-Irving non riesce a portare alla vittoria i Cavs, battuti dai Warriors di un sempre più ritrovato Stephen Curry; padroni di casa che danno lo strappo decisivo a 5045″ dalla fine del 3°; da +2 (70-68) a +11 (85-74) con Jarret Jack protagonista, vantaggio poi amministrato fino alla fine.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA.
Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12.

Nickname: F.M.B

  • lebron gioca al 30% e domina , wade anche e tira col 70% ma ancora c’è qualche dubbio su chi vincerà il campionato.ps ora che i lakers hanno il peggior record assoluto della western c’è ancora qualcuno che minimizza la crisi ,spero di no

  • Nitrorob

    che poi ad Harlem ormai sono tutti portoricani o messicani se vogliamo specificare!ahahah
    bianchi, neri, gialli viola chissene frega?? non penso che sia un problema!
    anche perchè nel basket è cosi, ma nella boxe per esempio anche i manager/allenatori ormai sono quasi tutti neri!
    l’unico sport dove non ci sono neri (stranamente visto le loro doti fisiche) sono l’F1 la motogp e tutte quelle cose che hanno a fare coi motori!
    per il resto pian piano come dice lilin verranno fuori come è giusto che sia anche loro! ma ancora qualche anno ci vorrà!

    @Rdonnie dirò un eresia ma io ci vedo Rose in lui!:-)
    e poi non è vero che non è un buon assist man!
    è più incostante di altri in questo dato è vero, ma bisogna vedere anche se poi l’assist viene finalizzato dal compagno!
    secondo me questo altro anno (ricordandoci che è il 2°) ci farà vedere chi è veramente!

  • Ammiraglio

    “nigger” vuol dire “negraccio”; negro ( si legge nigro) è la parola giusta.
    Poi non stiamo ad Harlem, siamo in Italia e su un forum. Ho un cugino e diversi amici negri e nessuno ha mai detto nulla, l’intonazione conta e non poco. Quando ho chiesto se desse fastidio, non mi hanno mai detto di si, hanno sempre detto che c’è maniera e maniera di dirlo.
    Ci si può anche scherzare, ad uno lo chiamo “il mio negro preferito” (alla training day).

    E visto che c’hai tanto da prendere per il culo, negro viene da niger,nigra,nigrum, ed è la parola esatta, ripassa l’italiano, bestia.

    ps: queste sono le mie ultime parole nei tuoi confronti.

  • Rdonnie

    Ora nessuno vuole fare il razzista ma nello sport in generale i neri hanno sempre primeggiato fisicamente, sono per natura atleti migliori dei bianchi ed è scientificamente dimostrato, tuttavia nessuno studio dimostra che i bianchi sono intellettualmente migliori, anche se sempre rimanendo in un contesto sportivo i ruoli in cui bisogna “usare la testa” sono stati quasi sempre ricoperti dai bianchi, mi vengono in mente i migliori qb della storia per fare un esempio…

  • Ammiraglio

    DW3

    Ahahaha! Non c’avevo fatto caso, a proposito di beata ignoranza…

  • aahhhhh ahhhhhhhh lebron con lo stesso allenatore ha messo insieme un record da paura in rs e kobe nn ne riesce a vincere una pur avendo howard gasol ecc, quando fate i prossimi discorsi su chi è più forte pensateci a questa cosa

  • the white bamba

    piccolo test per vedere se alcuni tuttologhi sapessero almeno chi fosse.

  • rat

    questi discorsi sull’etimologia della parola negro poi ci mancava, questa parola è sempre dispregiativa in inglese ed anche in italiano.detto ciò mi rallegro per la partenza sprint dei miei mavs , con il ritorno di dirk ci sarà da divertirsi

  • hanamichi sakuragi

    se arrivasse sloan o adelman… è 2 anni che ci spero…

  • marimba

    tutte queste discussioni, la matematica è facile: 8 partite di preseason più 5 di campionato = 1 vittoria, quella in cui il dinosauro finito ha tirato e segnato poco. dinosauro, sei un animale estinto, vattene, portati anche l’ammiraglio se puoi.

  • lilin

    nitrorob

    beh in f1 c è un certo lewis hamilton che non è l ultimo arrivato eh eh!

    in ogni caso mike brown non l ho mai visto bene fin da subito con quel roster.
    è diametralmente opposto a quello dei cavs. La c era un unico condottiero e tante pedine predisposte alla difesa e a raccogliere i suoi scarichi. a los angeles per forza di cose devi costruire un attacco piu complesso (non il suo punto forte) in modo che non si scannino i possessi e nessuno venga tagliato fuori dal gioco.
    se ci aggiungi anche i personaggi che popolano lo spogliatoio lacustre stai fresco…c è poco da fare è l uomo sbagliato nel posto sbagliatissimo! (cit. slevin)

  • DW3

    irving secondo me è un buonissimo assistman, il problema è che questo tira col 44% da tre e va dentro con la moto (non ha la cilindrata di rose però non è un cinquantino) quindi sta diventando più uno scorer che play puro… ci vedo anche io un rose meno fisico e già più tecnico (nel passaggio e nel tiro mentre nel palleggio d-rose è un fenomeno) sicuramente un allstar da qua a poco. Pensare che ha praticamente non fatto il college per un infortunio ed è già un giocatore così elegante ed efficacie dà l’idea della sua classe.

  • DW3

    white mamba sei un tuttologo finito

  • alert70

    Kings-Pistons
    Tripla doppia di Monroe, da lustrari gli occhi, gara eccellente di DMC che hanno dato vita ad un grande duello. Monroe è stato accostato a Duncan, non so se è corretto ma per attegiamento si. Molto calmo, misurato, non una parola fuori posto e tanto talento. E’ una stella pronta ad esplodere. Ottimo Singler, biancone che non salta ma ha mani vellutate. Ottima scelta. I Pistons sono un cantiere aperto, ho il sospetto che inizieranno a fare tanking tra un pò. Bella W dei Kings che stanno imparando a vincere le gare nei finali concitati. Hanno l’uomo dei buzzer, Thornton, hanno uno psicolabile All Star e un roster giovane e talentuoso. L’aspetto che mi conforta è la duttilità del team. C’è sempre qualcuno che fa la gara. Ieri Fredette positivo, la gara precedente Hayes e via dicendo. Intanto sono due 2 W su 5.

    Mavs-Raptors
    Bella gara. I Mavs hanno raggiunto la doppia cifra di vantaggio facendone tesoro. I Rapt ci hanno provato, hanno vinto gli ultimi tre quarti avendo più di un’occasione la possibilità di arrivare a due possessi di distanza. Gara old style per Andrea che ha segnato il 60% da due, prevalentemente nel pitturato mancando da tre. Va detto che le ultime due triple erano preghiere. Che dire: Mayo consistente e in palla, Kaman è un centro favoloso, quando parliamo di big man ci dimentichiamo sempre di lui e in generale i texani giocano un buon basket. I canadesi volitivi. La presenza di Calderon rivitalizza Bargnani e Amir Johnson non in sintonia (al momento) con la corrida di Lowry. Quindi ai piani alti dovranno pensare a come far convivere le due anime. Da un lato un gioco di corsa dall’altro uno più ragionato.

    Quello che fotte i Raptors è che Lowry va in area e non è un professore di pnr e pap mentre Calderon più perimetrale fa del gioco a due la sua arma migliore. Bargnani con lo spagnolo va a ricoprire le zone a lui più congeniali.

    Un appunto finale: ieri in telecronaca dicevano che i Rapts avevano sondato nel mercato dei play anche Collison. Ora qualcuno mi speghi la coerenza. Si è passati da Nash, ad adocchiare Collison a Lowry. Bene ma non benissimo.

  • Bill Russell ha vinto da allenatore

  • certo che i tifosi dei lakers sono incontentabili,mica vorrete popovich in panca lebron al posto di metta.la squadra c’è eccome dovete solo avere pazienza

  • Roberto Ferri

    @prescelto, sfortuna vuole che l anello si vinca a giugno e non a novembre.. per cui continua pure ad esaltarti ora, perché quando sarà il momento decisivo ci sarà superman howard a posterizzare il tuo eroe di pezza. @Maddai, vieni a parlare quando letravel terrà medie di 28 punti a 34 anni..

  • Nitrorob

    Lilin cavolo come ho fatto a dimenticarmi Hamilton??ahahah
    forse perchè lo considero più un mulatto che uno vero nero!lol

    DW3 anche io la penso cosi.
    cioè se hai la possibilità di fare punti li fai e basta! non passi la palla e rischi di perdere il possesso!
    per forza di cose Irving li in mezzo deve essere più scorer che assist man!
    non ha mica i compagni che ha Rondo o tanti altri assist man!
    poi è anche vero che o fai uno o fai l’altro!
    guardate Nash, lui è un vero assist man (almeno prima) ma non ha mai fatto più di 18 punti di media (che non sono cmq pochi)
    li dipende da cosa la squadra ha bisogno!

    cmq Kaman e Gortat sono 2 dei migliori centri della lega a mio avviso!
    sopratutto Gortat sembra quello che ha beneficiato più dagli acquisti dei Suns!

  • gasp

    Intanto l’eroe di pezza a vinto un titolo.Comunque come i Lakers mi preoccupano sempre di più:non difendono con un allenatore specialista difensivo!

  • in your wais

    R.Ferri

    E’ davvero consolante sapere che nel forum c’è un altro utente morigerato che tifa L.A. in modo sottile

    Prescelto

    Ma che discorsi sono, dopo 5 partite? Miami è la favorita di tutti ad Est, ma se segui la NBA da più di una settimana sai che in 6 mesi può succedere di tutto, a partire dagli infortuni…

    Ti stai tirando una sfiga della Madonna addosso

  • Nitrorob

    Gasp sporco negro!!!:-)
    cosi…… solo perchè tifi Lebron!

    ps. evvai!!!!! è scoppiata l’ennesima discussione fra i Lebroniani e i non Lebroniani!!!!

  • D-Matt

    sarà anche novembre ma ora come ora non vedo squadre in grado di fare male a Miami! da quando mi ricordo io ne ho viste poco di squadre cosi forti, e va dato merito al filippino di avere dato un gioco finamente oltre alla superlativa difesa. In più Allen e Lewis costringono le difese a non raddoppiare sempre sulle penetrazioni di LBJ e Wade quindi…vedendo le partite inoltre credo che i 2 amigos non abbiano mai spinto oltre il 50%, tirando con percentuali irreali ,Wade mi sembra si praticamente sul 70 e vi assicuro che rispetto allo scorso anno ad esempio la maggior parte sono jumperda oltre la media…
    SPAVENTOSI

  • lilin

    cmq difficile paragonare irving a qualcuno, sembra piu un puzzle di tanti giocatori…anche a rose che si avvicina come tipo di gioco non mi sembra molto azzeccato, rose è molto piu esplosivo e con un cross over della madonna.
    sul palleggio sono di due pianeti diversi. Certoi che lo sono anche per quanto riguarda il tiro da fuori a parti invertite però, nonstante rose sia molto migliorato.

    se dovessi accomunarli per qualcosa sarebbe per le palle cubiche che hanno entrambi.
    non somiglia di piu ad un deron williams piu piccolo(tenendo conto degli ampi margini di miglioramento che avrà nel playmaking)?

  • gasp

    Nitrorob
    Sporco nigger si dice! 🙂
    Comunque mi danno fastidio altri tifosi Lakers che offendono le altre squadre e i giocatori che non sono kobe perchè poi si pensa che tutti i tifosi Lakers siano ignoranti e kobe lover

  • jamikitt

    Hanamichi
    Ma Adelman allena minesota come fa a venire ai lakers?

    O giocatori allenatori sono tutti di voi lakers? Allora chiamamola LBA e oltre ad Adelman prendete pure Love e Rubio per Blake e Hill!

  • Nitrorob

    Gasp nigger mi pareve troppo dispregiativo!
    dicono che negro sia corretto quindi..ahahah

    Irving come Deron?? mmmmmmmm non mi convince la cosa!
    io parliamo di talento cmq! ma di stile di gioco!
    da come si butta dentro sembra un pò rose dai!
    poi ognuno sarà diverso dall’altro quello è sicuro!
    Pensa che io Deron lo vedo più come Jasone kidd ai tempi d’oro!

  • laert

    ciaooooo….cmq Boston fatica più del previsto, è ancora presto e dovrebbere migliorare col tempo…

    Miami ragazzi fa veramente paura. Lebron quasi sempre tripla doppia e perde pocchisimi palloni a partita… alieno! Rotazioni praticamente infinite e tutti portano qualcosa. nets non mi convincono…..deron secondo me coinvolge poco la squadra….

    Harden direi che è tornato davvero sulla terra. Dura la vita del giocatore franchigia!!

    Kobe fa 29 punti, con 7/17 al tiro (40%) e 6 palle perse. Non ci siamo proprio. Gasol in versione molle , solito Metta e Howard ancora con i soliti problemi al tiro libero. panchina inesistente….molta dura ma sono fiducioso…

    Gran Clippers (squadra lunghissima), ma gli spurs ieri non c’erano.. poi inspiegabile come mai in tutta la partita hanno mandato in lunetta i lunghi dei clippers solo 3 volte….

    A Denver tante cose buone. Bene il Gallo. Bene Lawson, ma si sapeva. Faried, se sta affrontando il rookie wall spero non lo scavalchi mai altrimenti diventa un supereroe! Impressionante per atletismo, intensità e anche numeri ora. Javalone nostro mi sta piacendo molto. Ha sempre molto da imparare, ma per 20 minuti a partita porta sempre un bel contributo solido. Mi preoccupa solo il fatto che in Colorado hanno legalizzato l’erba… questo lo perdiamo!!!

  • Cento13

    Insopportabili i continui paragoni kobe-lebron quando sono fuori contesto…vorrei ricordare che uno è 78 ed uno 84.kobe nei suoi anni migliori non aveva il team ma l’ha avuto da giovane e da ultima grandissima parte di carriera.ora LA è un laboratorio e lui cmq a 34 è ineccepibile.lebron è un fenomeno che ha la squadra da titolo nei suoi anni migliori, non l’ha avuta prima e vedremo in futuro.secondo me non possiamo dimenticare che un trio così forte nei loro anni migliori è difficile da ricordare ed il resto del roster è alto come livello…morale difficile non vincere ora.

  • hanamichi sakuragi

    jamikitt ho detto na cazzata.. mi sono confuso..però bel si vede a minnesota la mano di adelman :))))))))))))))))) sorry

    tornando a brown con P.J. i lakers prima di buscare dai miami rivitalizzandoli in RS giocavano ad aprile il milgior basket dell’NBA. come da settembre possano essersi involuti nel non gioco.. solo brown lo sa.

  • jamikitt

    Hanamichi
    Capita di sbgliarsi!
    Comunque anche Sloan non sarebbe male!

  • lilin

    nitrorob

    certo ognuno è un giocatore a se però io se devo pensare a deron williams fisicamente piu magro penso uscirebbe un giocatore simile a irving…è un po un ragionamento contorto lo ammetto!!

  • Marimba

    Tutti ad attaccare coach Brown che avrà le sue colpe ma la soluzione è semplice: che quel soprammobile di Bryant appenda le scarpe al chiodo, se ormai non ha più il cervello per capire che è un giocatore strafinito che lo faccia per amore dei Lakers…. La sua faccia dovrebbe comparire soltanto nelle figurine o in tv a commentare le partite con Shaq e Barkley

  • hanamichi sakuragi

    in realtà mi ero completamente dimenticato che l’anno scorso adelman prese i timberwolves… poi mi hai fatto ricordare che ci rimasi male d xkè speravo rimanesse libero una volta cacciato brown…

  • so che porta sfiga essere così ottimisti ma avere 3 giocatori nel loro prime nella stessa squadra mi fa andare oltre la scaramanzia.ps gasp hai ragione conosco personalmente almeno 3 tifosi dei lakers che lo sono solo perchè ci gioca kobe e la loro massima aspirazione è vederlo fare 10 isolamenti a sera come minimo e fare 30 tiri e se ne infischiano della squadra, mi dispiace per i veri tifosi lakers che li tifavano anche quando eddie jones era la stella della squadra ma purtroppo tanti pseudo lakers ne esistono eccome

  • mi pare che si chiamasse eddie jones cmq per capirci quando c’era van exel

  • Roberto Ferri

    @prescelto, si perché tu tifi miami per la sua grande tradizione, non perché c è lebron no eh.. magari eri tifoso cavs una volta..

  • LOL

    applausi a roberto, un tifoso di LBJ che viene a fare la morale ai tifosi dei Lakers è il colmo

  • Heat Fan Since 07

    Infatti prescelto,dove eri nel 2008 quando giocavamo con quinn,davis e mark blount?XD

  • gasp

    @prescelto
    Quelli che dici te non sono tifosi Lakers ma tifosi di Kobe.Personalmente sono tifoso Lakers dall’87 e all’inizio li tifavo solo perche c’era Magic ma poi mi sono affezionato ai Lakers e quando Magic si ritirò continuai a tifare Lakers anche se tifavo Olajuwon,Drexler,Robinson.Io non sono così stupido da odiare Kobe ma per quello che ha fatto(mandato affanculo Shaq facendolo scambiare,chiedere ogni volta che la squadra non gli piacere di essere ceduto e il suo stile di gioco) non è tra i miei preferiti

  • Nitrorob

    gasp tifi lakers praticanente da quando sono nato io!!!
    direi che sei un tifoso finito ormai!!ahahahah scherzo ovviamente!!!
    fu cosi per me con okc!iniziai grazie a durant e ora tifo tutto quello che ne comprende! persino Westbrook ahahahahah
    e prima tifavo suns per via di nash!!
    alla fine penso che sia un giocatore che poi ti fa apprezzare la squadra visto che noi nn essendo americani nn abbiamo tradizione!
    però è anche sbagliato poi concentrarsi solo sul giocatore a discapito della squadra!anche perchè il basket è giocato da 10 persone in campo nn da 1