Phil Jackson, perché si e perché no..

I tifosi e la dirigenza stanno spingendo forte per riavere il coach Zen con loro e guidare questi Lakers dritti al titolo, ma sarà una mossa azzeccata?

La pallacanestro giocata è passata ufficialmente in secondo piano quando venerdì sera i Los Angeles Lakers hanno licenziato coach Mike Brown, fosse successo in un’altra piazza non si sarebbe tirato su questo tifone mediatico ma siamo a Hollywood, e quando sabato i giallo-viola hanno accolto la richiesta dei tifosi di riprendersi coach Phil Jackson…apriti cielo!

Il coach Zen ha superato Mike D’Antoni (che rimane comunque in gara) in cima alla lista e le parti stanno negoziando, i Lakers si sono sbilanciati a dire che al 95% la stretta di mano tra Jimmy Buss Jr. detto “Il Trota” e lo pseudo-cognato (Phil non è ancora sposato con Jeanie,ndr) ci sarà.

Qui di seguito voglio discutere con voi i pro e i contro di questo ritorno che sembra imminente,

PERCHÈ SI!

– È l’unico allenatore nel globo terrestre che ha la stima di Kobe Bryant.

–  È l’unico allenatore nel globo terrestre che può gestire Kobe Bryant.

– Sa gestire le stelle e metterle al loro posto.

– Conosce L.A meglio di Steven Spielberg e sa come muoversi in queste situazioni.

– È motivato, perché se ha deciso per la seconda volta di tornare dalla pensione è perché si annoiava.

– Riporterebbe il  triangolo che diede tante soddisfazioni ai Lakers.

– È un vincente e vuole vincere.

– Sa come lavorare sulla psiche dei giocatori prima che sulla tecnica.

– Ha avuto e portato al massimo Shaquille O’Neal, qui si ritrova Dwight Howard.

PERCHÈ NO!

– Non è una squadra fatta da lui e queste cose non gli piacciono.

– Il triangolo, Metta World Peace ci ha messo (forse) due stagioni a capirlo, Howard quanto ci metterà?

– Nash non è un PG da Jackson il che comporterebbe un ridimensionamento da parte del canadese.

– Nel suo ultimo anno Bynum era più comprimario che protagonista, se accadesse con Howard come reagirebbe l’ex Magic?

– I rapporti con Pau Gasol sono andati sempre più deteriorandosi nell’ultima annata.

– Non ha il suo uomo jolly (Lamar Odom, ndr) che gli esce dalla panchina

– Il suo tramite panchina-campo, Derek Fisher, tornerebbe solo verso marzo.

– DEVE vincere e non può permettersi errori in una piazza che ci metterebbe poco a fischiarlo

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • The Worm91

    La verità è che per come sono costruiti questi Lakers forse non c è un allenatore giusto giusto. D antoni non avrebbe gli interpreti per il suo gioco, sloan potrebbe sviluppare il suo pick n roll tra il canadese e howard ma poi ci sarebbero anche kobe e gasol..cosa starebbero a fare? Jackson avrebbe un vero play di cui non ne ha mai avuto il bisogno. però è l unico che può gestire tante stelle insieme e cosa non da poco avrebbe il pieno gradimento dei giocatori. Tra l altro ho sentito che vorrebbe nel suo staff scottie pippone

  • mjrossit

    rileggere e sistemare per il bene del sito 🙂

  • Dove sono gli errori?

  • gasp

    Io preferirei Shaw o il sogno irrealizzabile Adelman

  • Geppetto

    Per come sono strutturati i Lakers ci vedrei bene Larry Brown.

  • in your wais

    Non so se PJax abbia davvero voglia di allenare questa squadra..certo lo stimolo c’è, sono la squadra con più talento della Lega, certo è che crearci sopra una chimica potrebbe non essere facile…

    Le fonti bene informate dicono che dopo l’operazione Phil sta bene ed è bello pimpante, c’è tutto il potenziale del mondo, ma una cosa è farsi costruire la squadra da Buss secondo il proprio criterio, farci un training camp sopra, una cosa è prenderla in corsa, cosa che non ha mai fatto prima

    Notoriamente non ama i play di ruolo (come dice lui, gli scampi nel cocktail), quindi Nash potrebbe essere quasi un peso…la panca è ridicola, ma Odom a parte, lo è sempre stata durante la sua era, quindi non gli cambia molto…

    E’ un rischio, possono esplodere in positivo o negativo…e PJax non è mai stato esattamente un temerario, se non ha squadre sostanzialmente pronte per il titolo, cui manca un piccolo step, neanche alza la cornetta

    Forse aspetterà la prossima stagione, quando Buss gli prenderà LBJ in cambio di Artest, JR Smith dalla panca, Duncan cambio del lunghi…si, forse così potrebbe accettare con maggiore facilità, non sia mai che debba anche allenare, invece di fare solo lo psicologo

  • gasp

    Wais
    Forse se Jim Buss prende Jabbar al posto di Howard e Malone al posto di Gasol accetta 🙂
    Facendo i seri hai ragione Jackson potrà trovarsi in difficoltà con Nash su come utilizzarlo senza farlo diventare un gregario

  • graphicplayer

    @F.M.B
    – Il triangolo, Metta WORLD Peace ci ha messo (forse) due stagioni a capirlo, Howard quanto ci metterà?

    – Nel suo ultimo anno Bynum era più comprimario che protagonista, se accadesse con Howard QUESTO COME reagirebbe?

  • redbull

    dai su su fmb si fa il culo non c’è bisogno di cercare il pelo nell’uovo…

  • LOL

    Howard non è Bynum

  • Amico di Marimba

    Phil jackson e kobe Bryant…due uomini da tempo finiti!

  • Bdj

    come te “amico di marimba”

  • graphicplayer

    @redbull
    quoto. ma visto che non gli avevano risposto ho risposto io. errori veniali per me.

  • mjrossit

    ah sì scusate non mi sono più connesso. Ma io lo faccio per FMB mica per rompere le balle. Se non tenessi a questo sito me ne fregherei, ma alla fine qua si fanno davvero un mazzo tanto per tirare avanti quindi anche se posso sembra rompimaroni alla fine provo a dare il mio contributo.

    In un giornale non puoi avere errori ortografici, questo è un ottimo sito, si cerca il meglio 🙂 non me ne volere FMB

  • jackmania

    “E’ un rischio, possono esplodere in positivo o negativo…e PJax non è mai stato esattamente un temerario, se non ha squadre sostanzialmente pronte per il titolo, cui manca un piccolo step, neanche alza la cornetta”

    bisogna essere fottuti con la capo per scrivere questo.
    jackson quando tornò ad allenare i lakers nel 2005 aveva un roster da titolo a sua disposizione?
    troppa invidia nelle tue parole.
    se jackson è il sogno di qualsiasi proprietario che si trova nella mani una squadra competitiva per il titolo un motivo ci sarà.

    come si dice in questi casi “c’è chi può e chi non può” lui può.
    semplicemente il potere logora chi non ce l’ha.

    in your wais sveglia!
    non fare la tua solita figura da rimbambito che la pallacanestro la guarda solo con distinzioni tra idoli per pippette quotidiane o nemici da smerdare.

  • Ammiraglio

    Citare Andreotti non è mai il massimo… Comunque è vero, nel 2005 Jackson prese una squadra di peracottari, quindi che abbia preso squadre sempre da titolo, fatte e finite, non è vero.

  • in your wais

    jackassmania

    Complimenti sia per la sintassi, che per l’uso disinvolto della lingua italiana

    Poi mi devi spiegare per quale motivo dovrei invidiare PJax…al massimo posso invidiare un mio amico se si tromba una bella figa, ma se mi devo mettere ad invidiare ogni personaggio ricco o famoso, si fa notte, Caporale

  • Luigi

    Su su ragazzi non litighiamo, chi ha memoria si ricorda pippen senza jordan che a momenti va in finale e smush parker a gara 7 contro phoenix, contender nel 2007. Se l’allenatore non contasse nulla a sto gioco detroit non avrebbe l’annello del 2004, san antonio non sarebbe un modello da esportazione ma sopratutto jackson non potrebbe avere più anelli che dita. E’ un uomo di basket straordinario della quale attenderei un attimo a dire che è cotto, da molti tira fuori il meglio non tanto in senso assoluto quanto per il funzionamento del suo sistema (basti pensare a fox, odom, shannon brown, ed ancora prima armstrong, harper…) Pensare che ad anno iniziato possa incontrare delle difficoltà è condivisibile, ma che non sappia che posto possono avere per es. nash o jamison nello schacchiere è da ingenui…mentre invece brown, non dotato di personalità in grado di sostenere le proprie scelte, da un anno e mezzo fa giocare gli starter 40 miuti a sera con relativo minutaggio degli altri…basta vedere l’ultimo box score dell’era brown e quello di venerdì…per non parlare del fatto che ignora completamente una delle due fasi di gioco…ovvio che questi difetti di base (guarda caso, al rovescio, punti di forza del maestro zen) non ti permettano di vincere…

  • fabiostoppani

    OT. Prevedo facile trentello di Waiters..

  • Ammiraglio

    La storia dell’invidia è una cazzata, ma questo non cambia che ha perfettamente ragione su Jackson…