Mike D’Antoni nuovo coach dei Lakers!

I giallo-viola sorprendono tutti e chiamano il mentore preferito di Nash malgrado i meeting con Phil Jackosn.

Nella serata di venerdì i Los Angeles Lakers hanno deciso di terminare il loro rapporto lavorativo con coach Mike Brown dopo neanche una stagione intera, la franchigia della California non ha perso tempo e quandos embrava tutto fatto per il grande ritorno di Phil Jackson, i Lakers hanno deciso di puntare sull’ex coach di Phoenix e New York,  sulla panchina giallo-viola infatti sederà Mike D’Antoni.

Dopo una stagione sabbatica l’allenatore del “7 seconds or less”  torna sul palcoscenico NBA e ritroverà niente meno che il suo pupillo Steve Nash (38 anni), di certo entusiasta della scelta; proprio il rapporto con Nash e anche quello con Kobe Bryant (3 4 anni), sviluppato nelle avventure di Team USA, ha spinto la dirigenza Lakers a puntare sull’ex playmaker dell’Olimpia Milano.

Il coach ah firmato un contratto quadriennale, la fumata nera con coach Jackson è stata dovuto dal fatto che lo Zen voleva un ruolo alla Pat Riley con Miami, ossia di totale controllo sulla franchigia/squadra, cosa che Jimmy Buss Jr. detto “Il Trota” non ha acconsentito.

A dare la notizia è stato il giornalista David Aldridge tramite twitter, seguito subito dopo da un altro collega illustre come Mark Spears

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • MauBius
    Quoto in pieno

  • LOL

    Si guarda, ci guadagnerebbe eccome LA prendendo Amar’e, mezzo rotto, con un contratto spropositato e che intasa l’aria ad Howard. No ma dico i Suns del doppio centro Shaq Amar’e ce li siamo già dimenticati?

  • Ammiraglio

    fabio

    Non sarà come i punti, sicuramente, ma questo non significa che non sia un dato da nulla. Come dire: “vabbè gioca sotto canestro, è normale che prenda almeno 10 rimbalzi a gara”. No, non è così normale; infatti di gente che fa più di 10 assist a gara ce ne è poca. Di Paul che si dovrebbe dire allora? L’anno passato ne ha fatti 9, l’anno prima non ha toccato i 10, e quest’anno ne sta facendo 10.3 con una squadra eccellente.
    E di Kidd? Che non c’è mai arrivato a 11 assist a gara e che ha sforato i 10 solamente in 3 stagioni?
    Payton addirittura il massimo è 9, ed era uno che la palla ce l’aveva incollata alla mano tutto il tempo.

  • Marimba

    @Paolo forse sei te il tipico ragazzino che ha cominciato a seguire il basket quando Bryant aveva ancora i capelli… E ora lo idolatri anche se é ormai un giocatore finito e lo faresti anche se fosse su una sedia a rotelle… Sei il tipico fanboy come ce ne sono tanti su questo sito che credono intoccabili i loro idoli anche a 40 anni suonati… C’è chi crede ancora che Jordan potrebbe farne 20 di media se tornasse

  • fabiostoppani

    Ammiraglio ti quoto. Non è una cosa normale. E’ roba da Nash. Paul è già roba moderna. Tra un affondo e un passaggio cosa scelgo? Vediamo. Steve non ci penserebbe nemmeno un secondo. Kidd e Payton (già una mezza combo guard) sono stati tra i più grandi. Ma Nash è qualcosa di più. Il play più forte dell’ultimo decennio. Degno erede di Stockton (o quasi, John mi sembra metteva anche 14 assistenze di media a gara e lo ha fatto per 4-5 anni). Insomma roba di un altro livello. Il problema è: quest’uomo in tutto il suo complesso, riesce ancora ad esser un fattore? Al di la delle singole statistiche. E’ un discorso complessivo. Perché il problema è quello. Se fosse per me avrei voluto vederlo giocare fino alla fine dei miei giorni.

    A proposito. Tanto per gradire, tutta roba 2011/2012 mi pare proprio per darti ragione su un punto
    http://www.youtube.com/watch?v=Fhz0k6KZ3v8
    Queste robe i vari pseudoplay che girano oggi nemmeno riuscirebbero a pensarle. Unico.

  • marimba

    jordan è un giocatore finito. a coloro che lo mitizzano e pensano addirittura che se tornasse ne farebbe 20 di media dico che sì, tutto questo è possibile, se si parla di mc menù con big mac a 12 strati. michael jordan, il tuo dietologo è finito, e chi pensa che tu possa ancora giocare e farne 20 probabilmente pesa non meno di te.

  • fabiostuprani

    gary payton una combo guard? ma davvero?!?

  • Ammiraglio

    Bel video, pura eleganza; poi dici perchè i play di oggi non mi piacciono per niente…

    Su una cosa non concordo; nel dopo Stockton, probabilmente preferisco Kidd a lui, questo senza minimamente sminuire Nash ovviamente.

    Alla domanda sull'”essere un fattore”, ti rispondo dicendo che non deve essere, come era ai Suns nel 2006, IL fattore. Può essere benissimo uno dei fattori e questo perchè ci stanno altri giocatori che sono sicuramente migliori di lui adesso ai Lakers.
    Non verrà trattatto “alla Fisher”, ma non dovrà avere neanche tutte quelle responsabilità che aveva a Phoenix. Adesso deve aiutare giocatori più forti di lui, non essere lui il più forte.

  • Paolo

    marimba
    come vuoi, vuoi pensare che io sia un fanboy? ok libero di farlo. detto da te è quasi un complimento. Io personalmente sono cresciuto guardando la pallacanestro di magic , dello show time, di mj di karl malnoe e chi più ne ha più ne metta.
    il tuo post non fa che confermare, ove ce ne fosse bisogno, l’inutilità di tutti i tuoi post, dove il commento più approfondito è ” … è un giocatore finito”.
    io non idolatro kobe. dico solo che è uno dei giocatori più talentuosi ancora in circolazione; che anche se il fisico non è più quello di una volta, oggi lo vorrei in squadra. che ha eleganza nel tirare e che ha modificato il suo gioco in funzione dell’avanzare dell’età e delle modifiche al suo fisico. Certo non sostengo che sia privo di difetti; mi secca ogni volta leggere che è finito ed ho solo segnalato l’inutilità dei tuoi commenti.
    tutto qui.
    se poi la tua risposta non è argomentare ma solo insultare, beh, allora, cosa vuoi che ti dica…

  • DW3

    ammiraglio

    sui rimbalzi/difesa tra i due non c’è neanche storia ma in attacco prendo il canadese tutta la vita…

  • michele

    “i pistons erano forti fin quando sheed voleva giocare se no non perdi 3 finali di conference consecutive e in finale per i lakers si presentò solo kobe. la storia può avere tante versioni.”

    infatti la storia puo’avere tante versioni caro DW3, volendo si potrebbe dire che i mavericks nelle finals 2006 sul 2 a 0 smisero di giocare o che i thunder nel 2012 dopo aver demolito la migliore squadra della lega ( gli spurs) inspiegabilmente si calarono le braghe contro miami.

    per la cronaca sheed quelle finali di conference le giocò alla grande visto che era stimolato dal confronto diretto con garnett. nei lakers c’erano anche gasol e odom che furono sopravanzati da una frontline verde più forte.

  • fabiostoppani

    Caro fabiostuprani vorrei risponderti ma visto che non vuoi nemmeno firmarti è chiaro che tu non sappia discutere. Inutile perder tempo.

  • DW3

    michele è verissimo quello che dici vedi che su qualcosa la pensiamo uguale. In ogni caso non si può trovare un singolo tratto che sia di per se determinante da solo nel vincere o meno un titolo (es. non basta essere vecchi per dire vinceranno/non vinceranno sicuro) perciò non ha senso fare discorsi a prescindere su queste cose. Certo si può dire che stanno incorrendo tanti fattori contro i gialloviola ma la squadra c’è.

  • max

    gasol secondo me lo tradano il prima possibile e lo scambhio con stoud non è da escludere anche se credo che potrebbero vendere gasol per allngare la panchina che ad oggi è veramente oscena

  • marimba

    @paolo se non ti piacciono i miei commenti nessuno ti vieta di saltarli a piè pari. dormirò notti felici egualmente.

  • JoH

    Io non capirò mai come Gasol possa essere così sottovalutato…addirittura in una trade con Amar’è (tra l’altro rotto da una vita)…mah. Alla fine il fantastico esperimento del duo Brown/Jordan “Princeton Offense featuring Howard e Artest” è fallito miseramente in meno di un mese. Era quantomeno prevedibile direi.

    Il run n’ gun D’antoniano? mmm – si potrebbe anche fare ma la vedo un po’ una forzatura. Io continuo a pensare che i Lakers debbano giocare semplice e sfruttare le qualità dei giocatori che hanno. Tradotto: pick n’roll Nash/Howard (che se ha una qualità è quella di saper tagliare come pochi lunghi al mondo), pick n’roll/pop Nash/Gasol, il tutto con Kobe sul lato debole e Metta che che al massimo tira sugli scarichi.

    Boh…credo cmq che i Lakers in un modo o nell’altro si riprenderanno, è probabilmente solo questione di tempo. D’Antoni non è forse la scelta più logica ma tant’è, hanno in ogni caso il quintetto più forte della lega, non ci sono scuse.

  • Ammiraglio

    Paolo

    Lascialo perdere, è inutile parlarci, non sprecar tempo con un pirla.

  • marimba

    ero ancora in pensiero che non commentavi,ex ammiraglio degradato finito, sei simpatico come una cacchetta di mucca appena acciaccata con le scarpe nuove, ma l’importante è che sei convinto di essere il più figo, il tuo caro amico marimba.

  • cuni

    anche io la penso come JoH.. Sono talmente forti presi singolarmente che mettere loro degli schemi potrebbe, a mio avviso, ingabbiarli troppo e non farli esprimere al meglio… nash carta bianca, giocare pick and roll (ovviamente a un ritmo umano xke ormai abbiamo tutti convenuto che non posso resistere a ritmi troppo elevati, come x esempio può fare okc secondo me) con dwight e pick and roll/pop con Pau.. Solo ke è da vedere se kobe accetta di prendersi gran parte di tiri su scarichi, xke questo potrebbe succedere frequentemente se giocano cosi.. cioè se kobe dice “ok io voglio la palla 10 volte per crearmi i miei tiri, anche forzati” benissimo, parte lui con la palla queste 10 volte e pick and roll e blocchi x far tirar lui senza passaggi ma poi basta.. che poi uno col QI cestistico di Kobe sicuro si inserisce bene negli spazi che vengono fuori dai P&R di nash e dwight/gasol, e penso che si divertirà in questo e che comunque venga a compromessi.. se qua bisogna accontentare tutti, secondo me non se ne viene fuori, purtroppo per loro..

  • gasp

    Joh
    P. Gasol non è sottovalutato ma si vede che gioca con poco impegno,quindi meglio prendere un giocatore che si impegna anche meno talentuoso che un giocatore con un talento e una tecnica mostruose ma che ci mette poco impegno

  • Ammiraglio

    JoH

    Gasol non è sopravvalutato; quando è arrivato aveva ancora una parvenza di palle che ha perso col tempo, diventando terribilmente molle.
    Rimane un ottimo giocatore, ma rimane distante anni luce da parecchi pariruolo della sua generazione.

    Sulla questione del suo scambio, boh, io non sono sicuro come alcuni che verrà ceduto. Dipenderà tutto dalle prossime 10 partite.

  • Marimba

    Ammiraglio come coach ai Lakers farebbe meglio di tutti quelli precedentemente citati…. È il più Figo, può permettersi solo lui di insultare, è un guru del gioco…. Non è che sei Kobe Bryant?
    Finito

  • max

    Gasol sottovalutato,ormai,dalla dirigenza dei Lakers il che è molto diverso da dire che è sottovalutato magari da qualcuno qui dentro.Gasol è un signor giocatore ma ha fatto il suo tempo con i Lakers e secondo me lo sai lui stesso visto che hanno provato a venderlo più volte(al di là delle smentite)!!!

  • Ammiraglio

    max

    i precedenti tentativi di cessione di sicuro non l’hanno motivato moltissimo, e giustamente, ma aveva già perso la voglia dopo il primo titolo e se ne sono accorti tutti, dirigenza compresa.

  • gasp

    Gasol è diventato molle per il motivo detto da max quindi non gioca come sa fare,ma se ben motivato può ancora fare la differenza(le scorse olimpiadi ne sono un esempio)e portare a scuola il 90% dei pariruolo

  • JoH

    Sulle motivazioni di Gasol s’è detto tanto… Io non ritengo che Gasol sia un “senzapalle” (è sempre stato leader della sua nazionale, la seconda al mondo), semplicemente l’anno scorso ha capito di essere stato sbolognato e quindi ha deciso di metterci zero impegno.
    Le prime partite di questa RS han fatto vedere un altro Gasol, motivato, più in palla. Insomma, io ci penserei un attimo prima di sacrificarlo. E se proprio devi perché ti sta sulle palle almeno cerca di prendere qualcosa di non avariato come Amar’è…

  • JoH

    @gasp
    Mi hai anticipato…mannaggia a te!

  • Si ovvio Amare proprio no…poi Gasol ci dimentichiamo che da 5 renderebbe il doppio.

  • gasp

    JoH anticipo tutto! 🙂
    facendo i seri hai ragione drdre Gasol è un 2.16 quindi un centro e non un’ala grande come pensano gli americani!

  • black mamba

    vai marimba vai così oltre un troll da poco pure le persone insulti… chiedo alla direzione se si può bannare questo utente?

  • marimba

    utente dal nome di parte, ovviamente ce l’hai con me per quello, ma la tua faziosità non ti fa vedere che rispondo solo agli insulti di gente con nomi di gradi di forze armate, mi dispiace deluderti, te e il tuo black mamba vintage.

  • black mamba

    posso cambiare d mettere king james per quello che mi riguarda ma ciò non toglie la tua poca utilità qui si fanno delle considerazioni tecniche giuste m sbagliate ma tu disturbi gli utenti dopo tutto quindi fosse per me tu saresti bannato

  • Il Moralizzatore

    Marimba va bannato

  • non toccate marimba

    marimba non si tocca!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    è l’unico che non si prende sul serio tra utenti che si scannano parlando solo e sempre di due cose, chi è piu forte tra kobe e lebron e ki lo è tra lebron e kobe e jordan!!! meno seghe ragazzi!! dajee fateve na vita!!siete vintage, per usare un termine a marimba caro!!! hahaaha

  • jamikitt

    Ma marimba dirà anche un mucchio di stronzate, ma,non offende nessuno ad esclusione dell ammiraglio, che lo rioffende a sua volta!
    Quindi perché attaccarsi ogni volta alla censura, ma cos’ è piccoli Berlusconi crescono.

    Non leggete i suoi post e sarete molto più tranquilli!

  • black mamba

    Il vintage è sempre di moda