Paul stende Miami, colpo Memphis ad OKC!

Paul e Gay carnefici di James e Durant, Walker stende Minnesota, bene Boston e Milwaukee, Detroit centra la pima vittoria, Wizards 0-7!

 

 

Philadelphia 76ers – Detroit Pistons 76-94
PHI: Holiday 12, Allen14
DET: Prince 15,Maxiell 8 (12 rimb), Monroe 19 (18 rimb), Dingler 16, Knight 15

I Detroit Pistons sfruttano la pessima serata dei Sixers (29% al tiro) e riescono a centrare la prima vittoria dell’anno; Phila non c’è già dalla palla a due e gli ospiti fanno quello che vogliono, soecie nel pitturato di Greg Monroe domina incontrastato (alla fine saranno 57 rimbalzi a 38 per Detroit), all’intervallo il match è già in ghiaccio sul 34-52.

Boston Celtics – Utah Jazz 98-93
BOS: Pierce 23, Garnett 11, Rondo 6 (10 ass), Green 16, Barbosa 16
UTA: Millsap 20 (12 rimb), Jefferson 13, (14 rimb), Hayward 14, Mo.Williams 14, Favors 14

Buona vittoria dei Celtics sui Jazz grazie a 32 punti uscendo dalla panchina del duo Green-Barbosa; a 7’14” Jeff Green si rende protagonista della giocata più bella della partita, schiacciata in testa a Jefferson facendo impazzire i tifosi presenti, la sua schiacciata ha dato il +6 (84-78) ma l’ex OK ha anche deciso il match con un break di 5-1 a 4’09” che ha dato il +5 (93-88), vantaggio difeso con le unghie e con i denti fino alla fine.

Milwaukee Bucks – Indiana Pacers 99-85
MIL: Harris 11, Dalemert 14, Ellis 16, Jennings 16, Udrih 9 (10 ass)
IND: George 12, Hansbrough 17, Green 13

Il dio Jennings-Ellis dice 32 e i Bucks travolgono i Pacers; match mai messo in discussione dagli ospiti che dopo i primi 12′ scivolano sotto di 16 (33-17) per poi andare a chiudere all’intervallo sotto addirittura di 26 (60-34).

Houston Rockets – New Orleans Hornets 100-96
HOU: Parsons 13 (10 rimb), Asik 15 (12 rimb), Harden 30, Douglas 12, Morris 13
NOH: Aminu 14, Vasquez 24, Rivers 10, Anderson 20 (12 rimb)

È servito un super Harden ai Rockets per aver la meglio su gli Hornets di un Anthony Davis non impeccabile, causa anche la buona prestazione di Asik; dopo 4′ del 4° New Orleans arriva sul -5 (89-85) e Houston piazza il break spacca partita di 9-3 chiuso con la tripla di Parsons per il +10 (98-88) a 3’26”.

Oklahoma City Thunder – Memphis Grizzlies 97-107
OKC: Durant 34 (10 rimb), Ibaka 17, Westbrook 17 (13 ass)
MEM: Gay 28, Randolph 20 (11 rimb), Gasol 14, Pondexter 13, Bayless 12

Dopo Miami i Grizzlies battono anche l’altra finalista 2011 e lo fanno in trasferta, Thunder sconfitti per la 2^ volta in casa in questa stagione; il match cambia radicalmente nel 2°, dopo esser stati sotto di 10 (30-20) i Grizzlies cambiano marcia nel 2° periodo in una frazione che li vedrà dominare 36-15 e scappare sul +11 (45-56) all’intervallo. OKC proverà a rientrare col solo Durant toccano il -6 (71-77) a 2′ dalla sirena del 3° ma due jumper consecutivi di Rudy Gay spegneranno i sogni di rimonta locale.

Minnesota Timberwolves – Charlotte Bobcats 87-89
MIN: Kirilenko 26 (12 rimb), Williams 10, Lee 10, Ridnour 16 (10 ass), Shved 13
CHA: Mullens 12 (15 rimb), Walker 22, Sessions 18, Thomas 10

I Bobcats non si fermano più, dopo Dallas (in casa) stavolta la banda di coach Dunlap espugna in volata Minnesota con uno strepitoso Kemba Walker; a 12″ dalla conclusione Derrick Williams va in lunetta ma il suo 1/2 da solo l’87-87, ultimo tiro agli ospiti ed è una perla stile UConn per Kemba Walker che segna il jumper della vittoria!

Kemba batte i T-Wolves
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=aw_lWY_doLc&hd=1]

Dallas Mavericks – Washington Wizards 107-101
DAL: Brand 11 (12 rimb), Kama 23 (12 rimb), Mayo 25, Murphy 10, Crowder 12
WAS: Price 11, Seraphin 16, Crawford 21

I Wizards restano l’unica squadra della lega con 0 vittorie, sconfitti a Dallas dall’ottimo Chris Kaman; i Mavs ci mettono 12′ ad archiviare la pratica, con un 2° quarto da 40-26 i padroni di casa toccano il +18 (63-45) all’intervallo e poi amministreranno fino alla fine.

Phoenix Suns – Chicago Bulls 106-112 OT
PHX: Scola 24 (14 rimb), Beasley 12, Gortat 11, Dragic 12, Morris 8 (10 rimb), Brown 11, Telfair 17
CHI: Deng 21, Boozer 28 (14 rimb), Noah 21 (12 rimb), Hamilton 15, Robinson 11

Italian Job: Belinelli 3 pt (0/2, 1/2 da 3), 2 rimb

Bella vittoria esterna dei Bulls sul campo dei Suns con Carlos Boozer trascinatore dopo un tempo supplementare; a 17″ Rip Hamilton fa 1/2 dalla lunetta dando solo 2 punti di vantaggio ai suoi, il suo errore verrà punti da Tucker che realizzerà il jumper del pareggio, vano l’ultimo tentativo dell’ex Pistons. L’overtime però è un assolo Bulls che in 4′ piazzano un 10-1 che gela il match e i Suns.

Los Angeles Clippers – Miami Heat 107-100
LAC: Butler 15, Griffin 20 (14 rimb), Paul 16, Crawford 22
MIA: James 30, Bosh 11, Allen 14, Lewis 11

Non bastano i 30 punti di LeBron James agli Heat che perdono ad L.A contro i Clippers di Chris Paul; match molto combatutto tanto che si sono registrate 13 volte le parità con 14 cambi di leadership, tutto però prima del break lanciato da CP3 sul finale di 3°. Parziale di 11-2 (tutti di Paul!) per il +11(85-74), poi ad inizio 4° sarà il suo cambio Eric Bledsoe ad uccidere il match con 8 punti nel 10-0 di break per il +19 (95-76).

Golden State Warriors – Atlanta Hawks 92-88
GSW: Barnes 19 (13 rimb), Lee 18, Curry 12, Landry 10, Jefferson 10
ATL: Smith 16 (10 rimb), Korver 14, Johnson 15, Williams 18

Batte finalmente un colpo il rookie Harrison Barnes, go-to-guy dei suoi nel successo tirato su Atlanta; proprio l’ex North Carolian decide il match, il suo rimbalzo offensivo con fallo e 2/2 dalla lunetta a 23″ sul +3 Warriors (88-85) ha deciso l’incontro per i suoi.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B