Rondo illumina, Miami c’è, ok Clippers

Il PG di Boston incanta su una caviglia, Miami passa a Phoenix, Bucks in volata sugli Hornets, vittorie facili per Spurs e Clippers.

 

 

 

Boston Celtics – Toronto Raptors 107-89
BOS: Pierce 19, Garnett 15, Terry 20, Rondo 6 (20 ass), Sullinger 12 (11 rimb)
TOR: Bargnani 15, DeRozan 10, Calderon 10, Ross 10, Kleiza 10, Lucas III 15

Italian Job: Bargnani 15 pt (4/9, 1/5, 4/5), 2 rimb (1 rimb), 2 ass, 4 perse, 1 stop

Buona vittoria per i Boston Celtics sui Raptors con un Rajon Rondo che regista la prima maestosa prestazione di assist-man con 20 a referto; già dopo i primi 12′ i verdi prendono il largo sul 30-17 con Toronto molto leggera in difesa, ma nel 3° quarto i canadesi torno sotto la doppia-cifra di distacco e tallonano i padroni di casa (66-62) a 2’49” dalla sirena, proprio a cavallo tra il 3° e il 4° periodo Boston ri-spezza in due la partita con un 19-2 (2 triple di Terry e 6 assist di Rondo) per il +21 (85-64) dopo 2′ dell’ultimo periodo.

Washington Wizards – Utah Jazz 76-83
WAS: Ariza 16, Crawford 20, Okafor 8 (14 rimb)
UTA: Jefferson 21 (13 rimb), Millsap 6 (10 rimb), Favors 9 (10 rimb), Mo.Williams 12, Hayward 15

Continuano a rimanere a 0 vittorie i Wizards sconfitti in casa dai Jazz di Al Jefferson; Washington lotta ed è a -2 (67-69) dopo 5′ del 4° e 2 liberi per Ariza per centrare la parità, l’ex Lakers farà 0/2 e i Jazz piazzeranno un break di 11-2 per il +11 (69-80) con 2’23” da giocare.

Charlotte Bobcats – Memphis Grizzlies 87-94
CHA: Kidd-Gilchrist 12, Mullens 18, Walker 17, Gordon 10, Sessions 12
MEM: Gay 16, Randolph 18 (12 rimb), Gasol 12, Allen 12, Conley 20

Dopo New York i Grizzlies fermano anche la striscia dei Bobcats vincendo a Charlotte con tutto il quintetto base in doppia-cifra; Memphis comanda ma negli ultimi 5′ di partita i Bobcats si fanno sotto sul -8 (75-83) ma la tripla di Mike Conley spegnerà gli entusiasmi locali dando il +11 e mandando i titoli di coda.

Cleveland Cavaliers – Dallas Mavericks 95-103
CLE: Gee 15, Thompson 10 (12 rimb), Waiters 16, Irving 26, Gibson 16
DAL: Marion 10 (10 rimb), Kaman 15, Mayo 19, Collison 14, Carter 14, Do.Jones 10

O.J Mayo e Darren Collison trascinano i Mavs sul campo dei Cavaliers dove non sono serviti i 42 del duo Waiters-Irving; Cleveland agguanta il pareggio a quota 89 dopo un 4-0 firmato Gee-Irving a 5′ dalla fine ma è prorprio li che i texani rispondo con un 9-0 che spacca in due la partita dando il +9 a 3’05” dal termine.

Milwaukee Bucks – New Orleans Hornets 117-113
MIL: Harris 10, Ilyasova 10, Dalembert 15, Ellis 22, Jennings 22, Dunleavy 17
NOH: Davis 28 (11 rimb), Vasquez 13 811 ass), Mason Jr.. 10, Anderson 20

I Bucks soffrono ma alla fine battono il career-high di Anthony Davis con l’accoppiata Ellis-Jennings; finale in volata con gli ospiti che arrivano sul -2 dopo un tap-in di Davis (112-110), risponde subito Monta Ellis con un fadeaway per il +4 poi il momento decisivo: Ryan Anderson va per il layup del -2 a 15″ e viene stoppato da Sanders, a Jennings basterà un tiro libero per dare la vittoria ai suoi.

San Antonio Spurs – Denver Nuggets 126-100
SAS: Duncan 14, Blair 19, Green 15, Parker 14, Ginobili 20, Mills 10
DEN: Faried 14, Gallinari 15, Lawson 13, McGee 12, Brewer 13, Fournier 10

Italian Job: Gallinari 15 pt (7/11, 0/2, 1/1), 7 rimb (2 off), 1 ass, 4 perse

Partita senza storia all’AT&T Center di San Antonio dove gli Spurs battono senza difficoltà i Nuggets; dopo i primi 12′ il punteggio recita già 33-15 per gli speroni che addirittura toccheranno il +20 (60-40) sulla sirena del 2° con una tripla di Tim Duncan!

Los Angeles Clippers – Chicago Bulls 101-80
LAC: Griffin 26 (10 rimb), Barnes 13, Crawford 22, Paul 8 (10 ass)
CHI: Deng 14, Boozer 22 (12 rimb), Hamilton 14, Robinson 11,

Italian Job: Belinelli 3 pt (0/2, 1/4 da 3), 1 rimb, 1 ass

Anche ad Hollywood pratica archiviata senza problemi per i Clippers contro i Bulls; Jamal Crawford realizza 17 dei suoi 22 finale nel 2° quarto e i Clippers vanno al riposo lungo sul +13 (53-40) per poi toccare subito il +20 dopo 120″ del 3° con un 7-0.

Phoenix Suns – Miami Heat 88-97
PHX: Beasley 14, Dragic 12, Morris 16, Brown 14, O’Neal 10
MIA: James 21, Battier 12, Bosh 24, Chalmers 11

I Miami Heat saluta l’Ovest vincendo l’ultima partita del loro tour (4-2 il record) con in campo un ammalato ma sempre presente LeBron James; dopo 4′ dell’ultimo periodo Phoenix trova il pareggio con Morris sul 79-79, rientra James e Miami pizza un 9-0 in 3′ che di fatto gela il math cul 79-88 con 5’29”, i Suns non riusciranno a recuperare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B