Durant & Bryant, triple-doppie vincenti!

Kobe e KD firmano due triple-doppie decisive per le loro squadre, crolla Boston a Detroit, bene Philadelphia e New York.

 

 

 

New York Knicks – Indian Pacers 88-76
NYK: Anthony 26, Felton 11, Smith 13
IND: George 20, West 14

New York torna subito alla vittoria e lo fa tra le mura amiche del Madison Square Garden contro i Pacers; i Knicks costruiscono il loto successo sul finale del 2° quarto, avanti 26-24 i padroni di casa chiudono la frazione con un 15-6 per il +11 (41-30) dell’intervallo. vantaggio amministrato fino alla fine quando la tripla di J.R ha dato il +19 (79-60) a 6′ dalla conclusione.

Toronto Raptors – Orlando Magic 97-86
TOR: McGuire 11, Bargnani 17, DeRozan 20, Johnson 15, Kleiza 12
ORL: Davis 16 (12 rimb), Vucevic 12, Afflalo 15, Moore 16

Italian Job: Bargnani 17 pt (6/15, 1/4, 2/2) 5 rimb (1 off), 1 ass, 2 perse, 2 rec, 2 stop

Tornano a vincere i Raptors con un Calderon da 18 assist e un Mago da 17 punti, battuti i Magic; match combattuto ed equilibrato fino a 5′ dalla fine, infatti i canadesi trovano un 9-0 cl quale si spingono avanti di 14 (92-78) a 2’50” dalla fine, nel break 4 punti di Bargnani e tripla conclusiva di Kleiza.

Philadelphia 76ers – Cleveland Cavaliers 86-79
PHI: Turner 19, Richardson 12, Holiday 14, Hawes 14, N.Young 13
CLE: Gee 17, Thompson 14 (13 rimb), Varejao 14 (15 rimb).

I Sixers superano i Cavaliers con una buona prestazione corale, male il duo Irving-Waiters (5 e 9 punti con 2/13 e 4/14 dal campo); malgrado le brutte prestazioni dei suoi esterni, Cleveland è in partita sul 2 (75-73) a 4′ dalla sirena finale, Turner e Hawes si caricano sulle spalle Philadelphia e da soli confezionano un break di 9-2 (4 di Turner e 5 di Hawes) che gela il match sull’84-75 a 1’49”.

Sacramento Kings – Brooklyn Nets 99-90
SAC: Cousins 29, Evans 21, Thornton 12
BKN: Lopez 13, Humphroes 6 (10 rimb), Johnson 10, Williams 14 (10 ass), Watson 13, Blatche 22, Brooks 14

Continuano i problemi interni ai Kings sconfitti nella notte in casa dai Nets; Sacramento rimonta fino al -2 (74-76) poi è un copione già visto, gli uomini di coach Smart sparano a salve e gli ospiti con un 13-2 scappano sul +13 (76-89) a 3’22” dal termine.

Oklahoma City Thunder – Golden State Warriors 119-109
OKC: Durant 25 (13 rimb, 10 ass), Ibaka 16, Westbook 30, martin 23
GSW: Barnes 12, Lee 19 (10 rimb), Curry 22, Landry 14, Jack 12

Kevin Durant firma la sua prima tripla-doppia in carriera e trascina i Thunder contro i Warriors; OKC che domina il match dalla palla a due tanto da toccare il +22 dopo una tripla di Kevin Martin ad inizio 4° periodo, Golden State non si arrende e riesce ad arrivare sul -7 (105-98) con 5′ da giocare. I padroni di casa risponderanno con un 10-4 (triple di KD e Martin) per mandare i titoli di coda

Detroit Pistons – Boston Celtics 103-83
DET: Prince 10, Maxiell 15, Monroe 20 (13 rimb), Singler 14, Stuckey 14, Maggette 11
BOS: Pierce 13, Garnett 15, Rondo 12 (10 ass), Sullinger 16

I Pistons tirano col 54% dal campo e battono pesantemente i Boston Celtics; Detroit trova la mini-fuga sul finire del 1° tempo con un 8-3 per il +5 (48-43) dell’intervallo, poi nella ripresa costruisce mattono su mattone il vantaggio e l’8-0 a 3’13” dalla sirena del 3° firma il +18 sul 71-53.

Portland Trail Blazers – Chicago Bulls 102-94
POR: Batum 21, Aldridge 18 (13 rimb), Hickson 10, Matthews 21, Lillard 16, Price 10
CHI: Deng 14, Noah 16 (15 rimb), Hamilton 15, Gibson 11, Robinson 18

Italian Job: Belinelli 2 pt (0/2, 0/1, 2/3), 1 rimb, 1 ass

I Bulls ci provano al Rose Garden ma cedono nel finale ai Blazers di Nicolas Batum; le squadre sono in perfetta parità sul 73-73 ad inizio ultima frazione ma un 14-2 Blazers romperà in due la partita.

Los Angeles Lakers – Houston Rockets 119-108
LAL: World Peace 15. Gasol 17, Howard 28 (13 rimb), Bryant 22 (11 rimb, 11 ass), Morris 12
HOU: Pasons 24, Patterson 14, Harden 20, Morris 12

Anche Kobe Bryant mette a referto una tripla-doppia riportando il record in parità (5-5), per i Rockets nulla da fare per il solo Harden; i Lakers giocano un super 1° quarto (40-29) ma come spesso è accaduto hanno una flessione nel 3°, infatti Houston arriva sul -4 (74-69) dopo 3′ di gioco, ci pensa Metta World Peace che realizza 6 dei 12 punti a 0 di break per i Lakers, +16 (85-69) e game over.

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • mjrossit

    Nate non dargliela neanche se ti paga

  • mad-mel

    io mi ricordo che flip saunders lo ha fatto giocare spesso ala piccola…..guarderò piu tardi se mi sto sbaglaindo….

  • Michael Philips

    Oh, dopo una tripla doppia di kobe, et voilà, già 150 commenti alle 18:24.

  • teo

    come mai Lamb e Perry jones III non giocano secondo voi?

  • mjrossit

    non saprei, ci sono tantissimi rookie che non giocano un minuto. e non parlo delle ultime scelte

  • Nitrorob

    “come mai Lamb e Perry jones III non giocano secondo voi?”
    misteri della fede!!
    forse ancora Brooks non di “fida” di loro!
    eppure in pre season hanno fatto tutti e 2 bene!

  • in your wais

    Makahuna

    In realtà no, dopo averla data in un primo momento, quella tripla doppia gli venne tolta…giustamente, dato quello che aveva combinato per averla…comunque un Dio, davvero

  • Marimba

    Bryant Ammiraglio Schumacher Thorpe e Adriano quintetto ideale degli sportivi finiti

  • jamikitt

    La tripla doppia all’ all star game come metro di giudizio! Ma cosa cazzo c entra quella pagliacciata dell all star game con i giudizi sui giocatori? Nate robinson è il miglior play della storia perchè ha vinto tre gare delle schiacciate!

    Oggi il tutto sta veramente degenerando! E dire che ci sarebbero tantissime partite interessanti da commentare!

    Ma secondo voi portland lo cede Aldrich perchè cosi sono nel limbo troppo forti per andare in lottery, ma senza speranze in ipotetici PO! Certo rinunciare ad un ottimo giocatore per scelte e giovani non è mai una scienza esatta da seguire!

  • Marimba

    Dario Argento è un regista finito

  • LOL

    Qua oltre che incompetente c’è gente che manco sa leggere.

    Terzo in attività, in realtà quarto, m’ero dimenticato di Hill che ormai sta più qua che di là. Terzo tra le guardie hai capito bene, Garnett per tua informazione è fermo a 16. Poi ho scritto SHOOTING GUARD, cosa cazzo c’entra Grant Hill che è un’ala piccola? Nessun nobel per la medicina o altro, siete voi che l’avete fatto passare come l’ultimo dei coglioni manco avesse fatto tre triple doppie in carriera.

    Passiamo a quell’altro fenomeno di @prescelto

    Sai quante cose ancora deve fare lebronuccio nelle finals? Non te le sto manco ad elencare, su lassa perde che è meglio, sti gran cazzi che non ha mai fatto una tripla doppia nelle finals.

    Ovviamente l’unico che ha capito è @Mad Mel, cosa c’entra Kidd poi che è un playmaker, meno male che l’ho scritto, SHOOTING GUARD, e lì nella storia è dietro solo a Drexler fermo a 25 e Jordan a 28, punto.

  • mjrossit

    Marimba voglio il tuo meglio su Ronaldo e Maradona.

  • Marimba

    Il dietologo di Ronaldo è lo stesso di Jordan… Il sarto di Ronaldo ora fa lo spazzino ad Appiano Gentile, non è riuscito a trovargli un vestito che andasse bene…. Il naso di Maradona è finito….

  • DW3

    mah jamikitt non capisco il perchè di dare via aldrige?? è buono buono giovane non costa una follia ed è un uomo interno che può fare l’ala grande o il centro nella versione moderna del gioco.. non capisco poi per quale contropartita in ruoli diversi visto che play e ala piccola sono chiusi e lo spot di shooting guard è il più inflazionato della lega.

  • abmamiram

    marimamba sei un utente finito.
    tutto ciò che è finito ti appartiene.

  • abmamiram

    james è un giocatore finito.
    e sua madre ha finito il povero delonte.

  • michele

    nelle finali di conference contro i lakers del 2004 garnett giocò praticamente da point forward visto che i wolves avevano fuori per infortunio sia cassell che la sua riserva e il bigliettone era rimasto il miglior passatore nel roster, adesso kg gioca obtorto collo da pivot. il suo eclettismo consente agli allenatori di farlo giocare in vari modi ma fondamentalmente kevin è un’ala grande.

  • michele

    “e sua madre ha finito il povero delonte.”

    ahahah delonte idolo. a proposito, che fine ha fatto?

  • marimba

    abmamiram se tutto ciò che mi appartiene è finito lo sei anche tu. sei l’acconciatore di bynum, per di più.

  • Luke

    Marimba è finito… come il pranzo di Ronaldo dopo 10 secondi

  • Ammiraglio

    1) Grazie Stoppani, veramente.

    2) Oggi scopro che Garnett è un’ala piccola.

  • mad-mel

    mi sembra di aver detto un’assurdità scrivendo garnett ala piccola…e alla fine ho controllato su google e più di un articolo di siti d’oltreceano scrivono che the kid a minnesota ha giocato i primi anni in ala piccola con gugliotta e poi smith per poi evolversi in ala grande….

  • mad-mel

    Infatti l’ultimo anno che vinsero i bulls cioè il 98 mi ricordo che minnesota era la squadra rivelazione con i due talenti marbury e garnett….e ai playoff quando uscirono al primo turno garnett giocava ala piccola….

  • gasp

    Mah,ala piccola Garnett non me lo ricordo ma è possibile che abbia giocato ala piccola certe volte nei primi anni quando non era neancora esploso

  • in your wais

    No regà, Kevin quando usci dall’high school si disse che in futuro avrebbe anche potuto giocare da 3, perchè si vedeva che come mobilità e fondamentali era 20 anni avanti…ma poi nella NBA è sempre stato un 4, a Minnie era Gugliotta il 3 all’inizio, poi arrivò Wally S….

    Meglio così, se sei 2.11 devi usare i cm in post basso, senza tralasciare il tiro da fuori, in cui è sempre stato buono. Pure Duncan all’inizio si diceva potesse iniziare a tirare da 3 un giorno…

    Ce ne sono stati troppi di lunghi che si sono col tempo affezionati al tiro da fuori (ovvio, si prendono molte meno botte che facendo a sportellate sotto). Sheed ad esempio, che ovviamente è stato comunque un fenomeno, ma nel corso degli anni ha diminuito gradualmente le sue comparsate in post, giocando forse troppo fronte a canestro

    Tralasciando i soliti discorsi su chi sia più o meno forte, una delle poche cose che nel corso degli anni è stata rimproverata a KG, confrontandolo con TD, è stata la tendenza ad affidarsi molto ai jump shots ed ai fade away, sfruttando forse meno del dovuto i cm per tirare in avvicinamento sopra gli avversari…

    Da questo un numero di tiri liberi non consono con le sue doti ed il suo status di giocatore franchigia

  • graphicplayer

    Per tutti quelli che forse se l’erano persa:
    http://www.youtube.com/watch?v=v25iT-NU5oU&feature=g-u-u

    AWESOME!