Curiosità dal passato…Bill Willoughby

Altra nuova rubrica di NBA-Evolution che vi riporterà settimanalmente curiosità e chicche del passato NBA, a cura di Marco.

 

Si può diventare famosi nella NBA per un salto? Per una semplice giocata atletica e per di più difensiva? Bisognerebbe chiedere a William “Poodle” Wesley Willoughby, per tutti Bill. Questo perché Bill Willoughby fece il 1 aprile 1981 qualcosa che fino a quel momento era considerata impossibile da chiunque nella lega.

Willoughby fino a quel momento era famoso, ma neanche troppo, solo per un altro motivo, era stato il terzo giocatore, o quarto a seconda di come si voglia considerare Reggie Harding, a passare direttamente dalla High School ad una lega professionistica di basket. I primi due, Moses Malone e Darryl Dawkins, erano diventate due stelle nella lega, Willoughby era diventato il classico giocatore da panchina, preso per allungare il roster nel settore lunghi, troppo piccolo per giocare centro, 204cm, troppo poco tecnico per poter giocare ala forte. Una carriera fino a quel momento senza infamia e decisamente senza lode, già alla sua quarta squadra in cinque anni di carriera professionistica. Ma una cosa Willoughby sapeva fare benissimo ed era saltare. Le cronache ci dicono che fosse capace di saltare 47 inches da fermo, fate voi la conversione in centimetri e rimanete come il sottoscritto a bocca aperta. Così come rimasero sbalorditi tutti gli spettatori del Forum di Inglewood quel 1 aprile del 1981. Gara 1 di play off, primo turno ad ovest, Lakers vs Houston. Lakers favoritissimi per passare il turno, affrontano i Rockets approdati ai playoff con un record perdente, 40-42, e con un solo giocatore degno di nota Moses Malone. Ma la partita risulta essere più difficile del previsto per i giallo viola, si va punto a punto con Los Angeles sempre ad inseguire e nel quarto periodo con i Lakers sotto di due Magic Johnson innesca alle tacche del tiro libero il suo centro Kareem Abdul Jabbar.
E qui Jabbar parte verso il centro area sfoderando la sua arma letale, lo sky hook con Malone che guarda impotente il braccio di Kareem che si alza per far partire la palla da un altezza irraggiungibile per tutti. Per tutti ma non per Bill Willoughby che con un salto fa la storia e inchioda sulla mano di Jabbar la palla impedendone l’uscita verso il canestro. All’apice del movimento. Una prodezza mai fatta da nessuno prima e che nessuno è mai riuscito a ripetere. Io che la vidi in televisione rimasi senza parole, per me lo sky hook era il “tiro” per eccellenza, era instoppabile. Vallo a spiegare a Willoughby. Per la mera cronaca Houston vinse quella sfida e la serie e riuscì incredibilmente ad approdare alle Finals dove venne sconfitta dai Boston Celtics.

Willoughby giocò ancora fino al 1984 poi vittima di un paio di gravi infortuni alle ginocchia si ritirò lasciando ai posteri delle statistiche non esaltanti, 6.0 punti a partita e meno di 4 rimbalzi, ma un salto di cui molti parlano ancora adesso.

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati

  • gasp

    Wow lo vista anchio quella stoppata:che elevazione!
    Ma Chamberlain non aveva stoppato il gancio cielo due volte in una stessa partita o è solo una leggenda metropolitana?

  • Yaomingmania

    non è una leggenda metropolitana, guarda qui

  • Yaomingmania
  • gasp

    Allora questo tizio è la seconda persona che ha stoppato Jabbar

  • Bagatterson

    http://www.youtube.com/watch?v=r09WtKVwaMU

    La qualità non è il massimo, ma siintuisce la straordinarietà del gesto tecnico atletico.

  • marco nba evolution

    due commenti tecnici, la prima stoppata è su un semigancio, il movimento è a metà sembra più un tentativo di schiacciata, la seconda non può essere su uno skyhook perchè lo skyhook era l’unico tiro che andava dall’alto del movimento al basso del ferro e poteva essere stoppato solo inchidando la palla sulla mano di kareem. Kareem stesso ha definito willoughby come l’unico giocatore che sia mai riuscito a stoppare un gancio cielo direi che è sufficiente come affermazione

  • Marimba

    Ecco la giusta rubrica per Kobe Bryant…. qui ci sono i tuoi coetanei…

  • tom

    wow marimba il prossimo sarà kobe quando vestiva il n°8?

  • GiangioTheGlide

    L’eccezionalità della stoppata sta proprio nel fatto che sia fatta da fermo,
    non in terzo tempo per intenderci.
    Incredibile!