Green e l’arte zen: “Ho saputo aspettare”

Dopo un anno di stop l’ex Thunder è tornato a giocare e si sta rivelando un uomo chiave nelle rotazioni di Doc Rivers.

Jeff Green (26 anni) ha vissuto molto probabilmente il peggior momento della carriera (e vita) quando l’anno scorso dovette dare forfeit all’inter stagione per via di un intervento al cuore, i Boston Celtics lo hanno aspettato tanto da rinnovargli il contratto quest’estate e e adesso sta ripagando la fiducia.

In una recente intervista l’ex Oklahoma City ha ringraziato i Celtics per la fiducia in lui riposta: “Questo posto è speciale, mi sono sempre stati vicini e mi hanno aiutato, tutto quello che devo fare è scendere in campo e aiutare i miei compagni” aggiungendo: “Ho la fortuna di condividere il campo con giocatori speciali e con due futuri Hall Of Famers come Paul (Pierce, ndr) e KG, mi aiutano in campo e io cerco di imparare il massimo, è un grande privilegio”.

Infine il prodotto di Georgetown ha spiegato come ha passato la scorsa stagione lontano dal campo: “Ho imparato ad essere paziente e a studiare il gioco da fuori” infine sul suo ruolo: “Il mio compito è quello di dare energia al gioco, difendere e continuare a crescere partita dopo partita”.

In questa annata Jeff sta viaggiando a 8.1 punti e 2.7 rimbalzi in 21′ di utilizzo.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B