Miami in volata sugli “Spurs 2”, bene Warriors

Le riserve degli Spurs mettono paura a Miami che esce nel finale, Golden State batte Denver con Iguodala che spreca il pareggio sulla sirena

 

 

 

Miami Heat – San Antonio Spurs 105-100
MIA: James 23, Bosh 18 (12 rimb), Wade 19, Allen 20
SAS: Diaw 12, Boner 10 (10 rimb), Splitter 18, De Colo 15, Neal 20

Coach Greg Popovich decide i non schierare i suoi “Tri Amigos” nel big -match contro Miami e gli “Spurs 2″ tengono testa fino alla fine prima di cedere nel finale; i texani infatti mettono sotto i campioni in carica costringendoli a rimontare per tutta la partita fino a 2’14”, Neal spara la tripla del +5 (93-98) e da li Miami si accende con le sue stelle: firma un break di 8-0 con in mezzo la solita tripla di Ray Allen assistita da James per il sorpasso, 101-98 a 20″, Neal accorcia dalla lunetta ma Allen e Wade saranno glaciali. Miami ha realizzato 20 dei 28 punti finali di partita.

LeBron To Jesus, Money in The Bank!
[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=hQOo3TdqSYw&hd=1]

Golden State Warriors – Denver Nuggets 1061-05
GSW: Lee 31, Thompson 21, Curry 20 (10 ass), Jack 18
DEN: Gallinari 20, Faried 10, Iguodala 22, Lawson 17, Brewer 12, McGee 11

Italian Job: Gallinari 20 pt (3/7, 3/5, 5/6), 9 rimb (1 off), 1 ass, 1 rec, 3 perse

Vittoria di misura e con brivido per i Warriors di David Lee contro i Nuggets di un Gallinari che ha sfiorato la doppia-doppia (20+9 rimbalzi); Golden State alleunga sul 106-103 a 1’12” dalla sirena finale col finger-roll di Jack ma non riesce ad uccidere la gara, Iguodala va in lunetta per 3 tiri liberi a 3″ dalla fine, mette i primi 2 ma sbaglia il 3°, rimbalzo offensivo di JaVale McGee con 2″ e time-out Nuggets ma dopo gli uomoni di Karl non riusciranno neanche a tirare

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • Nitrorob

    Rat la cagata era la mia triste battuta!:-)
    non la tua!
    per quello dei tiri con le mani grosse ecc ecc, so che è vero!

  • bua

    nitrob

    allora avevo ragione a dire che in your wais è un culattone 🙂

  • mi tocca quotare prescelto per il secondo giorno di fila, wade senza infortuni aveva un’efficenza mostruosa sia al jumper che soprattutto in entrata, infatti al tiro ha quasi il 50% dal campo con quasi 25 punti di media in pratica la media di kobe, che è un fenomeno ma non è esattamente l’efficenza offensiva fatta giocatore vista le sue medie al tiro in molte occasioni, nn ci dimentichiamo che wade ha avuto un incidente gravissimo che lo ha tenuto fuori per un anno intero praticamente

  • Nitrorob

    Bua,
    dipende, IYW difendevi cosi anche shaq??? in caso ho capito il motivo di certe scelte!
    ahahahah

    ok dai basta! io scherzo! mi stà simpatico!;-)

  • gasp

    Be Shaq oltre ha avere al posto delle mani due sindoni non si impegnava a migliorare nei tiri liberi e aveva una tecnica di tiro oscena

  • Prescelto non si risparmia proprio.

  • LOL

    @prescelto eroe di giornata

    qualcuno gli dovrebbe spiegare che le percentuali al tiro comprendono non solo i tiri in se per se ma tutte le conclusioni vedi schiacciate, layup ecc…, ecco che facilmente si spiegano le percentuali migliori di Wade che probabilmente è il miglior slasher nella storia Nba dopo Jordan e in assoluto uno dei migliori penetratori. Ora prendiamo per esempio la sua miglior stagione in termini di efficenza, ovvero 2010-2011 quando tirò col 50% dal campo, col jumper quell’anno ha tirato col 43%. E il 33% da 3 di Bryant è una buona percentuale, di che vai parlando.

    Ora se qualcuno gli rompe i coglioni è perchè arrivato a 30 anni con tutti gli acciacchi che ha l’uomo non lo batte più con facilità irrisoria come faceva anni fa e soprattutto non arriva al ferro con quella facilità quindi dovrebbe evolvere il suo gioco, affidarsi al mid range come ormai fa Bryant da anni, ma Bryant ha sempre avuto un repertorio offensivo superiore a quello di Wade, anche in gioventù quindi il paragone forse è impietoso. Lebron invece è migliorato di anno in anno.

  • lilin

    lol

    stai esagerando, impietoso proprio no.
    poi ovvio che se guardiamo la bellezza dei movimenti di bryant rimaniamo affascinati però è l’efficacia che conta e wade non puoi farlo passare come il derozan di turno.
    anche perchè lui movimenti in post e jumper ce li ha.
    non sarà bryant ma con il talento che ha se si applicasse non sfigurerebbe credo

  • LOL

    va bene togli l’impietoso, la differenza tra i due resta enorme da quel punto di vista, non si sta parlando di efficacia ma di fondamentali.

  • LOL

    poi quando si applicherà ne riparleremo, certo mi pare un pochino grave debba aspettare i 30 anni (ammesso e concesso evolva seriamente il suo gioco)

  • jamikitt

    Lol
    Quando moderi il linguaggio, sei molto tecnico nei giudizi, complimenti!

    Anche io la penso come te, non è che ricostruirsi nel gioco come ha fatto kobe sia così facile, il mamba ha sempre avuto una tecnica sopraffina che Wade non ha avuto, non è che ora si reinventa in un giorno!

  • DW3

    stavate parlando di meeee??! 🙂

    quoto lol e lilin… dwayne paga pure i cm non dimentichiamocelo, è sempre marcato da avversari più alti di lui…

  • Ammiraglio

    in your weis

    Vabbè, sarebbero critiche patetiche, non bisogna discutere di ogni cazzata abominevole che viene detta.